0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

7Risultati per "anguria"

0
Ghiaccioli anguria e kiwi
4
Ho preparato lo sciroppo, mettendo acqua e zucchero in un pentolino e facendoli bollire a fuoco basso per cinque minuti, poi l’ho messo da parte a raffreddare. Ho mondato i kiwi, li ho frullati con un cucchiaio di sciroppo e poi ho passato la purea al setaccio in modo da eliminarne i semini. Ho tagliando l’anguria a pezzi, ho tolto con pazienza tutti i semi e ho frullato la polpa insieme al restante sciroppo. Ho versato il succo d’anguria negli stampini per i ghiaccioli e li ho messi per circa un’ora nel congelatore. Dopo un’ora, ho ripreso i ghiaccioli dal freezer e li ho completati con la polpa di kiwi frullata e gli stecchi. Li ho lasciati congelare per bene per più di tre ore.
1
Strascinati con funghi e cavolfiore
43
Sbollentare per qualche minuto il cavolfiore in acqua salata. Rosolare l’aglio in una padella con un filo di olio extra vergine di oliva ed aggiungere i funghi precedentemente tagliati a fette sottili. Salare e pepare a piacere, aggiungere i pomodori tagliati a tocchetti e lasciar cuocere per qualche minuto ed alla fine aggiungere il cavolfiore.Intanto cuocere gli orecchiette in abbondante acqua salata, scolarli al dente e saltarli con il sugo aggiungendo il prezzemolo tagliato finemente. Questo formato appartiene alla tradizione pugliese e, come da tradizione, tiene perfettamente la cottura.Servire aggiungendo la cipolla imbiondita con l’olio extra vergine di oliva, una manciata di pangrattato tostato con un filo d’olio e del prezzemolo tritato.
2
Ghiaccioli all’anguria
25
Frullate la polpa di kiwi in un frullatore insieme allo zucchero e 3 cucchiai d’acqua fino a quando non otterrete un composto liscio.Versate la polpa liquida di kiwi suddividendola negli stampi da ghiacciolo e mettete in freezer per circa 20 minuti.Riprendete i ghiaccioli dal freezer e versate circa un cucchiaio di yogurt negli stampi per realizzare lo strato bianco. Rimettete in freezer per altri 20 minuti.Frullate la polpa dell’anguria fino ad ottenere un liquido bello “liscio”, mescolate con le gocce di cioccolata. Riprendete i ghiaccioli dal freezer e completate i ghiaccioli con lo strato di anguria, mettete in freezer e lasciate congelare i ghiaccioli per almeno un paio d’ore.
3
Gelo di anguria
22
Tagliare l’anguria a pezzi piccoli, cercando di eliminare il più possibile i semi ed i filamenti, estrarne il succo passando i pezzi al passaverdura (per ottenere 1 litro di succo ci vorrà circa 1/4 di anguria). Filtrare il succo ottenuto in un colino a maglie strette e conservarne una tazza, nella quale dovrà essere sciolto l’amido di mais. Mettere il restante succo in un tegame a fuoco medio con lo zucchero e la cannella e portarlo ad una leggera ebollizione, aggiungere l’amido sciolto nel restante succo e lasciar cuocere, a fuoco medio, per circa 15 minuti, finché la crema non si sarà addensata. Togliere il gelo dal fuoco e metterlo a raffreddare in un altro recipiente. Quando sarà diventato sufficientemente tiepido, unirvi le gocce di cioccolato e versare il tutto in in coppette singole o in uno stampo unico (possibilmente di silicone), precedentemente inumiditi; trasferire il gelo di anguria in frigorifero per almeno tre ore.Prima di servire decorare a piacere con scaglie di cioccolato fondente e granella di pistacchi.
4
Sangria con anguria e fragole
27
In una grande brocca, mischiare l'anguria preparata, le pesche, le fragole e il lime. Versare la sambuca e la bottiglia di Sauvignon. Mescolare delicatamente con un cucchiaio grande per amalgamare il tutto. Lasciare raffreddare la miscela in frigorifero da due a quattro ore. Quanto più tempo sarà lasciata a raffreddare tanto il risultato sarà migliore.Servire la sangria nei singoli bicchieri con ghiaccio.
5
Linguine con asparagi e fiori di zucca
42
Pulire gli asparagi, eliminando la parte del gambo più dura. Lavarli e tagliarli a tocchetti. Sbucciare lo scalogno, tritarlo fine facendolo appassire a fiamma media in una padella con l’olio.Unire gli asparagi, salarli e proseguire la cottura per quindici minuti mescolando spesso. Pulire i fiori di zucca ed eliminare il pistillo. Friggerli in abbondante olio caldo per pochi istanti e conservarli in caldo.Sbattere le uova con la panna e il formaggio in una ciotola capiente, mescolando fino a ottenere un composto omogeneo. Cuocere le linguine in acqua bollente salata, scolarle al dente e mantecarle nella padella con gli asparagi, la maggiorana e la crema di uova, panna e formaggio. Aggiungere ad ogni porzione un fiore fritto, pepare e servire.
6
Caipirinha all'anguria e al cetriolo
16
In un piccolo bicchiere, mischiare gli spicchi di limetta, le fette di cetriolo e lo zucchero.Riempire il bicchiere con ghiaccio e versare il rum. Aggiungere l'acqua tonica.Mescolare versando in un altro bicchiere e poi di nuovo nel primo bicchiere.Posizionare un setaccio a maglia fine sopra una grande ciotola o brocca.In un frullatore, frullare i pezzi di anguria e cetriolo.Versare il composto attraverso il setaccio nella ciotola. Utilizzare il dorso di un cucchiaio grande o una spatola di gomma per spremere tutto il succo nella ciotola.Versare il succo di limetta nel succo di anguria e cetriolo, insieme alla vodka.Per servire, riempire due bicchieri con ghiaccio e riempire ciascuno di essi con il cocktail. Guarnire con cetriolo e lime.
7
Pizza di anguria con frutta fresca e yogurt
26
Dividete 4 fette di anguria in 8 spicchi della stessa grandezza. A quel punto spalmate lo yogurt sulle fette di anguria. Decorate ciascuna fetta con della frutta fresca a piacere: noi nel nostro caso abbiamo scelto i kiwi, le more, i mirtilli e il ribes rosso. Per ultimo decorate la pizza con alcune foglie di basilico o di menta.Prima di servire, lasciate raffreddare in frigorifero per circa 1 ora.
8
Farfalle avocado e gamberetti
43
Mettete a bollire l'acqua in una pentola. Nel frattempo, tagliate a metà l'avocado, privatelo del nocciolo centrale, sbucciatelo e tagliate la polpa a dadini. Mettetela ad insaporirsi con il succo di limetta ed una macinata di pepe.Saltate velocemente i gamberi in una padella antiaderente. Quando l'acqua bollirà, calate le farfalle e lessatele per il tempo indicato sulla confezione, scolatele e fatele raffreddare.Scolate l'avocado dal succo di limetta e conditeci le farfalle aggiungendo anche i gamberetti. Vedrete che il composto di avocado, lime e gamberetti si legherà perfettamente alle farfalle grazie alla particolare qualità di questa pasta. Infatti oltre a contenere betaglucano, che riduce il colesterolo nel sangue, la pasta Cuore Mio Granoro rimane sciolta nel piatto in quanto la vera maestria nella produzione della pasta la si testa sui formati lisci che non devono mai attaccarsi tra loro.Date il tocco finale al piatto con qualche fogliolina di menta tritata ed una grattugiata di scorza di limetta e servite!
9
Tarte noisette au fromages frais
31
La sera prima; Procedete con un primo impasto composto da: burro pomata, morbido ma non sciolto, il fleur de sel, sciolto in un cucchiaio d'acqua, lo zucchero a velo, la farina di nocciole, (o anche le nocciole intere) le uova e 125 g di farina.Non montate, lavorate brevemente ma fate comunque in modo che il tutto sia omogeneo. Incorporate il resto della farina, lavorate poco e in fretta. Avvolgete il composto nella pellicola, mettete in frigorifero per una notte.Con la pasta frolla, foderate dunque uno stampo per crostate con l’aiuto di un mattarello. Fate cuocere in bianco, in forno caldo a 200°C per 25 minuti. Una volta cotto il guscio di frolla, sfornate e fate raffreddare. Preparate nel frattempo la crema, mescolando in una ciotola tutti gli ingredienti, e iniziate ad affettare la frutta per la finitura. (potete utilizzare del limone per non fare ossidare la pesca). Assemblate la torta, riempite il guscio di frolla alla nocciola con la crema dolce di formaggio e disponete in maniera curata e scenografica la frutta per finire il dolce.