0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

3Risultati per "rabarbaro"

0
Tortino di meringa al rabarbaro
32
Per preparare la pasta frolla, mettere insieme in una ciotola la farina integrale di grano tenero, due cucchiai di zucchero di canna e un pizzico di sale. Poi aggiungere e tagliare 110 grami di burro e la philadelphia con le dita. Una volta che il burro e la philadelphia sono diventati come dei piccoli piselli, aggiungere 50 ml d'acqua alla miscela e mescolare e impastare fino a quando il composto non è ben amalgamato. Mettere in frigo per 20 minuti. Preriscaldare il forno a 220˚. Prelevare la pasta dal frigo, dividerla in otto pezzi e stenderla in otto stampi per muffin. Infornare e lasciare cuocere fino a quando la pasta non inizia a dorarsi (15-20 minuti). Rimuovere dal forno e lasciar raffreddare.In una casseruola unire il rabarbaro e ¼ di tazza di acqua. Portare a ebollizione e lasciar cuocere fino a quando il rabarbaro non si rompe e diventa soffice. Dopodiché, frullare il tutto in un robot da cucina fino a quando non si amalgama bene. Quindi, mettere da parte per far raffreddare.Aggiungere il purè di rabarbaro, 280 grammi di zucchero di canna e l'amido di mais in una casseruola. Cuocere a fuoco medio fino a quando la miscela non comincia ad addensarsi. Aggiungere otto tuorli d'uova, sbattere e continuare a cuocere fino a quando la miscela non è in grado di rivestire il dorso di un cucchiaio. Rimuovere dal fuoco e mantecare con tre cucchiai di burro. Versare il composto negli stampi e coprire con una pellicola trasparente. Far raffreddare per due ore.Preriscaldare il forno a 190°. In una ciotola, sbattere tre bianchi d'uovo e il cremor tartaro fino a quando non si montano quasi a neve. Continuare a mischiare i bianchi d'uovo e aggiungere gradualmente (un cucchiaino alla volta) 50 grammi di zucchero di canna.Continuare a mescolare fino a quando gli albumi non si sono stabilizzati e sono in grado di formare piccoli vortici (la miscela dovrebbe anche apparire lucida.) Aggiungerli sul ripieno di rabarbaro, assicurandosi che coprano ogni lato. Cuocere in forno per 12-15 minuti o fino a quando la meringa non è leggermente tostata. Sfornare i tortini e servire.
1
Torta di mandorle ricoperta di fragole e rabarbaro
31
Preriscaldare il forno a 160° con un ripiano nel mezzo e uno nella terza parte superiore del forno. Ungere una teglia rotonda da 22 cm o una tortiera apribile e spolverare con farina di mandorle. Foderare la teglia con carta da forno per una facile pulizia.In una ciotola grande, mischiare farina di mandorle, lievito, bicarbonato, sale e la cannella.In un'altra ciotola, unire le uova sbattute, lo sciroppo d'acero, l'olio d'oliva e la scorza di arancio (1). Utilizzare una frusta per amalgamare bene (2). Mescolare solo fino a quando ci sono solo pochi grumi rimanenti (3). Versare l'impasto e lasciare che asciughi. Poi versare il composto nella padella da 28 cm preparata precedentemente.Mescolare le fragole e il rabarbaro sulla padella preparata. Condire con la tazza di sciroppo d'acero e mescolare bene. Disporre il composto in uno strato uniforme su carta d'alluminio.Posizionare la torta sulla griglia del vano centrale e la miscela di fragola e rabarbaro sul vano superiore. Cuocere in forno per circa 40 minuti, fino a quando la torta non sia dorata e il centro sia soffice al tatto. Mescolare il composto di fragole e rabarbaro ogni 15 minuti, e tenere d'occhio negli ultimi 10 minuti di cottura. Sarà pronto quando la fragola e il rabarbaro saranno cotti e teneri e fruttati.Posizionare la torta su una griglia a raffreddare. Tagliare l'arancia a metà e spremere il succo sopra il composto di fragole e rabarbaro. (Avrete mezza arancia avanzata da utilizzare come desiderate!). Mescolare per combinare.Una volta che la torta si è raffreddata per dieci minuti, è possibile prenderla dalla tortiera a cerniera sganciando il pezzo laterale. Se è stata utilizzata una teglia per dolci, si dovrebbe aspettare più a lungo prima di mettere la torta su un piatto solo per essere sicuri, o servire direttamente dalla padella.Utilizzare un grande cucchiaio per cospargere la torta con la miscela di fragola e rabarbaro arrostiti e tutti i succhi di frutta derivanti.Usare un coltello affilato per tagliare in 8 pezzi e servire.
2
Pasta con piselli gamberi e zafferano
44
Prima di tutto ci preoccupiamo di sgranare i piselli. Li raccogliamo in una ciotola. Mettiamo sul fuoco un pentolino con acqua e sale, non appena bolle versiamo all’ interno i piselli per pochissimi istanti. Laviamo i pomodorini e li tagliamo a metà. In una padella scaldiamo un cucchiaio di olio con lo scalogno sminuzzato. Versiamo all’ interno i pomodorini e lasciamo cuocere. Nel frattempo puliamo le mazzancolle. Eliminiamo testa, zampe, carapace e filamento nero (interiora) e le passiamo sotto l’acqua e li versiamo nella padella insieme ai pomodori. Lasciamo cuocere per qualche minuto e se necessario aggiungiamo un mestolo di brodo. A questo punto inseriamo anche i pisellini e qualche pistillo di zafferano. Mescoliamo bene , togliamo dal fuoco e lasciamo da parte. Cuociamo le pasta in acqua e sale. Non appena al dente le scoliamo e le versiamo in padella insieme al condimento, le mescoliamo affinché possano assorbire e quindi “accogliere” il condimento alla perfezione, grazie alla trafilatura al bronzo.
3
Parfait allo yogurt con fragole
34
Preriscaldate il forno a 180°. Foderate una teglia rotonda con carta da forno.Sulla teglia, disponete su di un unico livello le fragole e il rabarbaro con il miele. Lasciate cuocere per circa 20-25 minuti, fino a quando la frutta è tenera e succosa. Fate attenzione ai bordi della frutta, potrebbe bruciare rapidamente.Trasferite la frutta e il rabarbaro in una ciotola. Incorporate il succo di limone. Per preparare i semifreddi, disponete in piccoli bicchieri o ciotole uno strato di yogurt, uno di fragola-rabarbaro e uno di mandorle tostate.
4
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
42
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
5
Spaghettoni al datterino giallo acciughe e guttiau
44
In un pentolino fate dorare con due cucchiai d’olio il cipollotto affettato fine. Quindi unite la salsa di pomodoro (vi consiglio di usare quella di datterino giallo), correggete di sale e profumate con qualche fogliolina di timo fresco. Fate cuocere per circa 15-20 minuti.In abbondante acqua in ebollizione salata fate cuocere gli spaghetti per la metà del tempo indicata nella confezione. Fate finire di risottare gli spaghetti nella salsa. Unite, quasi sul finire, i filetti di acciuga. Porzionate nei piatti, completando con un giro d’olio evo e sfogliette di carasau guttiau.