0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

7Risultati per "datteri"

0
Tartufi raw e vegan in due ingredienti
33
Elimina il nocciolo e metti i datteri nel robot da cucina: aziona e trita finché non diventeranno sottilissimi. Aggiungi il cacao o la farina di carrube e il sale, poi mixa finché non sarà omogeneo. Se dovesse risultare ancora appiccicoso aggiungi ancora un po' di cacao/farina.Crea delle palline della dimensione che preferisci e rotolale in altro cacao/farina. Servi o conserva in frigorifero.
1
Strascinati con funghi e cavolfiore
40
Sbollentare per qualche minuto il cavolfiore in acqua salata. Rosolare l’aglio in una padella con un filo di olio extra vergine di oliva ed aggiungere i funghi precedentemente tagliati a fette sottili. Salare e pepare a piacere, aggiungere i pomodori tagliati a tocchetti e lasciar cuocere per qualche minuto ed alla fine aggiungere il cavolfiore.Intanto cuocere gli orecchiette in abbondante acqua salata, scolarli al dente e saltarli con il sugo aggiungendo il prezzemolo tagliato finemente. Questo formato appartiene alla tradizione pugliese e, come da tradizione, tiene perfettamente la cottura.Servire aggiungendo la cipolla imbiondita con l’olio extra vergine di oliva, una manciata di pangrattato tostato con un filo d’olio e del prezzemolo tritato.
2
Palline di quinoa al cioccolato
27
Rimuovere i noccioli dai datteri e metterli in un robot da cucina. Frullare i datteri fino a ridurli in piccoli pezzi. Aggiungere l'essenza di vaniglia e il burro. Continuare a frullare fino a quando il composto non sia ben amalgamato. Aggiungere la quinoa e frullare un paio di volte per incorporarla nel composto.Prendere circa due cucchiai del composto e dargli una forma rotonda. Se la pallina non ruota facilmente o presenta delle crepe, aggiungere un cucchiaio d'acqua e fare di nuovo questo controllo. Formare 12 palline, metterle in una teglia rivestita di carta da forno e riporle in frigorifero.In un pentola, mettere a bagnomaria il cioccolato e l'olio d'oliva fino a farlo sciogliere. Prendere ogni pallina e immergerla nel cioccolato. Metterla su della carta forno e ripetere il procedimento con le palline rimanenti. Una volta che il cioccolato comincia a rassodarsi, portare in tavola.
3
Crostatine di mele con mandorle e cannella
30
Preriscaldare il forno a 180°. Nella ciotola di un robot da cucina, unire le mandorle pelate, tre datteri, un cucchiaiono di cannella, un pizzico di sale e un cucchiaio di olio di oliva. Mescolare fino a quando il composto non risulta completamente combinato (deve avere una consistenza simile a quella della sabbia bagnata). Quando siete in grado di formare una palla di impasto con il composto, trasferirla in un foglio di carta da forno.Sciacquare la ciotola del vostro robot da cucina e inziare a preparare il ripieno. Aggiungere la mela, sei datteri, il latte e un cucchiaino di cannella. Miscelare sino a quando il composto non risulta ben amalgamato. Potrebbe essere necessario raschiare giù lungo i lati della ciotola un paio di volte per assicurarsi che il tutto sia completamente combinato. Mettere da parte.Dividere in due parti la palla di impasto. Adagiare una delle due parti sulla carta da forno ed esercitare una pressione al fine di ottenere un rettangolo. Poi coprirlo con un altro foglio di carta da forno e con un mattarello stenderlo sino ad ottenere uno spessore di mezzo centimetro. Dopodiché, tagliare con un coltello molto affilato il rettangolo per ottenere dei rettangoli più piccoli della dimensione di 7 x 11 cm.Disporre delicatamente sei rettangoli su un foglio di carta da forno. Porre al centro di ogni rettanglo metà cucchiaio di ripieno, stendendolo con il dorso del cucchiaio e facendo attenzione a mantenere il ripieno distante circa 1 cm dal bordo.Prendere l'altra metà della palla di impasto, premere formando un rettangolo e stenderlo come la prima volta. Tagliare altre sei rettangoli e riporli accuratamente sopra i rettangoli col ripieno. Premere leggermente lungo i bordi con le dita fino a quando i rettangoli superiori e inferiori non sono ben sigillati. Premere la forchetta lungo i bordi e poi praticare sei piccoli fori sulla superficie utilizzando uno stuzzicadenti.Disporre con una spatola le sei crostatine in una teglia rivestita con un foglio di carta da forno. Introdurla in forno e lasciare cuocere a 180° per 13-15 minuti, finché i bordi non diventano dorati.Trasferire con cautela le crostatine sopra una gratella e lasciarle raffreddare completamente prima di servirle.
4
Torta raw vegan cacao e lamponi
9
Per prima cosa ci occuperemo della base, passiamo nel mixer il grano saraceno ammollato per almeno 5 ore e in seguito scolato e mettiamolo da parte in una ciotola. Separatamente passiamo nel mixer i 140 gr di datteri destinati alla base. Uniamo al grano saraceno i datteri triturati e aggiungiamo il cacao amaro, poi mescoliamo fino a ottenere un composto omogeneo. Ora possiamo stendere il composto in una forma per torte, premendo con un cucchiaio di legno.Mettiamo da parte la nostra base e passiamo alla crema: sarà sufficiente unire direttamente nel mixer i lamponi, gli anacardi lasciati in ammollo almeno 4 ore e poi scolati, il latte di cocco, i 100 gr di datteri e un pizzico di sale. Solamente alla fine uniremo i semi di chia macinati.Dopo aver mescolato il tutto possiamo versare il composto direttamente nella forma sopra la base. Decorare a piacere e lasciare riposare nel freezer per almeno 4 ore.L'ultimo passaggio è gustarvi questa buonissima torta!! :)
5
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
38
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
6
Croccantini di albicocca e mandorle
31
Rivestire una teglia quadrata di 20-22 cm con carta da forno. In un mixer da cucina, grattugiare finemente le mandorle (fermarsi prima di iniziare a trasformarle in burro). Versarle in una ciotola.Mixare i datteri snocciolati, le albicocche secche e il sale marino fino a quando i frutti essiccati non formano in una pasta. Potrebbero gonfiarsi nel mixer. In questo caso fermatevi e bucate il composto con un cucchiaio prima di continuare.Scomporre il composto di frutta e aggiungere le mandorle nel mixer. Mixate fino a quando le mandorle tritate sono incorporate in modo uniforme nella miscela di frutta. Versate il composto nella teglia, usate le mani per creare uno strato uniforme.Raffreddare la teglia in freezer per almeno 30 minuti, quindi utilizzare un coltello affilato per tagliare la miscela di frutta e mandorle in piccoli quadrati o barre.Avvolgere ogni croccantino singolarmente. Dovrebbero durare per un paio di settimane a temperatura ambiente, ma conservatele in frigorifero o nel congelatore per una gustarle anche dopo.
7
Lime bars
30
Preriscaldate il forno a 180°. Prendete una teglia di ceramica delle dimensioni di 24x24 cm. Foderatela con carta da forno, ricoprendo anche i bordi per una garantirvi una facile rimozione quando la cottura sarà terminata.Per preparare la base ammorbidite innanzitutto i datteri secchi, mettendoli a mollo in acqua tiepida. Togliete i noccioli. Mescolate la farina, lo zucchero e il sale in una ciotola. Aggiungete il burro e lavorate strofinando con le dita gli ingredienti. Aggiungete i fiocchi di cocco secco, i datteri e la cannella e frullate con un mixer fino ad ottenere un composto simile a della sabbia bagnata, friabile ma compatta. Versate e schiacciate il composto nella teglia foderata. Bucherellate la superficie con i rebbi di una forchetta, quindi cuocete per circa 20 minuti o fino a doratura in forno statico. Sfornate e lasciate raffreddare.Per preparare la farcitura, portate il latte a leggera ebollizione. Spegnete il fuoco. In una ciotola sbattete le uova, lo zucchero e l'amido di mais finché non sono ben amalgamati. Per temperare le uova sbattete lentamente circa mezza tazza di latte caldo nella miscela dell'uovo mescolando continuamente (non versate tutto in una volta, altrimenti le uova diventano strapazzate). Versate il composto di uova temperato di nuovo nella pentola di latte e aggiungete il succo di lime e la gelatina.Alzate il fuoco a medio-basso e lasciate cuocere mescolando continuamente con un cucchiaio di legno fino a quando il tutto non si sarà addensato (circa 1-3 minuti). Filtrate il composto attraverso un colino a maglie fini direttamente sopra la base. Stendetelo la parte con una spatola di gomma. Coprite con della pellicola trasparente in modo che non si formi una patina. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente.Al momento di servire togliete la pellicola trasparente. Quindi rimuovete la torta dalla teglia. Guarnite con scaglie di cocco tostato e zucchero a velo. Tagliate a quadretti e servite.
8
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
37
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
9
Pane integrale noci e uvetta morbidissimo
11
Per preparare il Pane Integrale con Noci e Uvetta iniziate mettendo nel cestello della vostra macchina del pane, se lo richiede,prima i liquidi, quindi : acqua, olio, il concentrato di dattero e il miele.In una ciotola a parte versate le 2 farine, aggiungete le spezie : cannella, chiodi di garofano, noce moscata e il pizzico di sale. Amalgamate il tutto e aggiungete questi ultimi sopra i liquidi.In ultimo, in cima aggiungete il lievito.Avviate il programma prescelto. Io in questo caso ho utilizzato il programma per il pane integrale.Quando vi accorgete che il tutto è stato impastato per bene aggiungete l’uvetta e le noci.Chiudete il coperchio della vostra macchina e lasciate lievitare e cuocere.