0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

5Risultati per "pici"

0
Pici al ragù di salsiccia
1
Cuocere i pici toscani in abbondante acqua salata. Spellare le salsicce, sbriciolatele e rosolatele in una padella con 2 cucchiai di olio caldo.Unire i pomodori pelati, il peperoncino, coprire e cuocete per 15 minuti a fuoco basso. Regolare di sale e pepe, se necessario. Scolare la pasta e amalgamare il tutto.
1
Pici agrumati al lime e arancia
3
Fare i Pici agrumati al lime e arancia è semplice e veloce. Innanzitutto laviamo accuratamente sia il lime che l’arancia. Grattugiamo la buccia di entrambi e poi con uno spremi agrumi ricaviamone il succo tenendo presente che dell’arancia ce ne occorrerà solo mezzo frutto.Tagliamo il prosciutto a dadini, mettiamolo in un tegame antiaderente insieme ad uno scalogno affettato finementePoniamo il recipiente sul fuoco e a fiamma lenta facciamo soffriggere il prosciutto girandolo spesso. Quando inizia ad abbrustolirsi sfumiamolo con il vino e quando il liquido sarà del tutto evaporato aggiungiamo il succo degli agrumi…facciamolo sobollire per un minuto e spengiamo .Ora non resta che lessare i pici in abbondante acqua salata (ci vorranno all’incirca 20 minuti) e una volta cotti mantecarli nell’intingolo goloso pronto aggiungendo ora la scorsa grattugiata del lime e dell’arancia. Se necessario allunghiamo con dell’acqua di cottura. Bene..il nostro delizioso primo piatto è pronto per essere gustato caldo… Buon appetito!!
2
Pici con cozze e cocco fresco
3
Fare i Pici con cozze e cocco fresco non è difficile, richiede solo un pò di pazienza per le cozze. Per fortuna le pescherie oggi ce le danno già abbastanza pulite, quindi una volta a casa non dobbiamo fare altro che rilavarle, togliere il filamentoo lungo l'apertura e trasferirle in un tegame. Aggiungiamo del prezzemolo intero, un bicchiere di vino bianco e facciamole aprire a fuoco vivace.Una volta aperte togliamo i molluschi rimasti chiusi e sgusciamone una parte lasciandone alcune intere per la decorazione.Laviamo i pomodorini, tagliamoli in quattro e mettiamoli in un tegame. Aggiungiamo due cucchiai di olio, le cozze, qualche cucchiaio di acqua di cottura dei molluschi stessi e saltiamoli velocemente in padella giusto 5 minuti per farli appassire ed insaporire il tutto.Lessiamo ora i pici in abbondante acqua salata e una volta cotti saltiamoli nel nostro condimento. Il nostro delizioso piatto è pronto. Non resta che servirlo arricchendo la superficie con del cocco fresco grattugiato a scaglie grosse.
3
Pici con coniglio alla cacciatora e ciliegie
9
Tagliate il coniglio a cubetti e lo fate cuocere 10 minuti con uno spicchio di aglio ed un filo di olio E.V.O.Dopo 10 minuti aggiungete la carota tagliata a cubetti, i pomodorini, i capperi ed il peperoncino. Cuocere per altri 10 minuti. Preparate le ciliegie in agrodolce eliminando il nocciolo dalle ciliegie e le fate scottare in un tagame con dell’aceto di vino bianco. Cuocete la pasta, la scolate al dente e la amalgamate al coniglio. Aggiungete le olive, un filo di olio ed impiattate. Servite aggiungendo le ciliegie sulla pasta.
4
Pici al limone con crema di fave e semi di canapa
1
Stacciate la farina, aggiungete la scorza di limone grattugiata e mescolate bene affinché la scorza si distribuisca uniformemente. Fate una fontanella versando la farina su un piano di lavoro o verste la farina direttamente in una ciotola capiente. Fate un buco a centro aiutandovi con un cucchiaio e versatevi pian piano l’acqua ed un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva.Con le dita o una forchetta muovete l’acqua che avete versato al centro con un movimento circolare, incorporando man mano sempre più farina dai bordi fino ad incorporarla tutta.A questo punto impastate energicamente trasferendovi sul piano di lavoro infarinato, qualora aveste optato inizialmente per la ciotola. Impastate bene per una decina di minuti, finché l’impasto risulterá liscio ed elastico. Formate una palletta, chiudetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare 50-60 minuti a temperatura ambiente.Nel frattempo potete occuparvi della crema di fave. Versate 3/4 delle fave nel mixer, aggiungendo pian piano il latte di mandorla non zuccherato. In una padella antiaderente piuttosto grande, soffriggete il cipollotto e l’aglio tritati (chi non é vegano puó aggiungere in questa fase anche della pancetta a dadolini). Versate la crema di fave in padella, aggiungete le fave intere rimaste, mescolate delicatamente per amalgamare bene, salate, pepate ed aggiungete metá delle erbe tritate.Adesso riprendete la pasta. Rimaneggiatela brevemente e fatene tanti piccoli tocchetti. Fate di ogni tocchetto un grosso spaghettone del diametro di circa 3-4 mm. Sistemateli ad asciugare qualche minuto su un canovaccio pulito precedentemente infarinato.Mettete su l’acqua per la pasta, salatela e cuocete i pici 4 minuti circa. Estraete i pici velocemente dall’acqua di cottura aiutandovi con un forchettone o una schiumarola (il colapasta -in questo caso- é troppo “violento”!), e trasferiteli nella padella con la crema di fave.Saltate a fiamma vivace affinché la crema s’attacchi ben bene ai pici, spolverate con i semi di canapa tostati ed una macinata di pepe nero. Impiattate, spolverate con le rimanenti erbine tritate ed una grattugiata di scorza di limone.