0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

5Risultati per "taralli"

0
Linguine ai frutti di mare, rucola e taralli
1
Sbriciolare i taralli. Io ho utilizzato quelli alle mandorle perchè sono molto più friabili, ma potete usare quelli che più preferite.Mettere l'acqua in pentola e aspettare che bolle per calare la pasta, nel frattempo in una padella lasciamo soffriggere l'aglio con il peperoncino, mettiamo i frutti di mare e la rucola e facciamo soffriggere il tutto per qualche minuto. Mi raccomando di salare solo un pò la pasta, perchè i frutti di mare rilasciano sale..in questo modo evitate di far risultare salato il piatto.Scolare la pasta, trasferire le linguine nella padella con i frutti di mare e mescolare..aggiungere i taralli sbriciolati e mescolare ancora. Lasciate qualche tarallo e qualche ciuffetto di rucola in disparte per poi decorare alla fine il piatto...et voilà, le linguine sono pronte e vi assicuro che sono deliziose.. Vi leccherete i baffi. :)
1
Maiale in crosta di taralli, mela e salsa bbq
2
Lonza di maiale cotta a 62 gradi per 2 ore e 30 minuti. Ho messo la carne sottovuoto con rosmarino,pepe,aglio e un filo d'olio. Una volta cotta l'ho rifinita in padella da entrambi i lati e poi ho passato una parte nel trito di taralli pugliesi.Ho aggiunto alla salsa bbq due cubetti di fondo bruno che avevo nel congelatore,facendo cuocere per pochi minuti il tutto.Ho sbianchito le ciocorie e poi le ho ripassate in padella,e ho tagliato le mele a lamelle sottili.Ho impiattato la salsa,la cicoria con sopra il maiale,ho messo le mele e rifinito con un giro d'olio,un fiore di origano e uno di finocchio.
2
Taralli dolci
8
Mescolate la farina con lo zucchero e raccoglieteli a formare la classica "fontana". Al centro ponete le uova, i tuorli, lo strutto, la vanillina, la scorza grattugiata del limone.Unite il cremor tartaro ed il bicarbonato in una ciotolina e versarteci sopra il latte tiepido.Aggiungete subito il latte con il cremor tartaro ed il bicarbonato agli altri ingredienti e procedete impastando il tutto e formando un panetto omogeneo.Preriscaldate il forno a 180°C in modalità statica.Ricavate circa 15 taralli di 10 cm di diametro dal panetto, formando dei filoncini a cui daremo la forma di ciambelle. Poneteli su una leccarda rivestita di carta forno, ben distanti tra loro, perché lievitano in cottura. Cospargeteli di zucchero semolato.Infornate per circa 20 minuti, finché non risulteranno dorati in superficie. Sfornate e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.
3
I taralli
6
Raduniamo nella ciotola tutti gli ingredienti, se usate i semini aggiungeteli ora, stessa cosa per quanto riguarda spezie o altri aromi. Io ci son andata pesante col pepe, usando il macinino largo, mi piace che si senta!Lavoriamo inizialmente con la forchetta, per far legare il composto, per poi impastare con le mani. Io l’ho maneggiato per una decina di minuti, lavorando sul piano un po’ come quando si impasta per il pane, tirando l’impasto e ripiegandolo verso di me. Dobbiamo ottenere una palletta morbida ma non appiccicosa, che avvolgiamo nella pellicola e lasciamo riposare per 20 minuti a temperatura ambiente.Pesiamo le porzioni di impasto (io li ho fatti da 11 e 12 gr l'uno), così che la cottura sia omogenea. Formiamo dei salsicciotti che andiamo ad unire nelle punte, dando la forma del tarallo. La cosa bella è che sono tutti diversi, ma tutti bellini e cicciotti!Pigiate bene le estremità, altrimenti si rischia che si aprano in cottura. Scaldiamo l’acqua e caliamoli a gruppi di 10, così da avere un controllo maggiore. Controlliamo che non si attacchino al fondo, non devono stracuocere altrimenti diventano rugosi. Quando salgono a galla, sono pronti! Raccogliamoli con la schiumarola e sistemiamo sul canovaccio ad asciugare.Una volta ben asciutti (io li ho tamponati e girati per assicurarmi che si fossero asciugati bene), li andiamo a sistemare sulla teglia, scaldando il forno a 180° statico. Io per comodità ho usato il fornetto. Io ho cotto per 20 minuti, poi li ho girati così che il lato superiore risultasse a contatto con la teglia ed ho infornato per altri 20 minuti. La cottura dipende dal vostro forno, teneteli d’occhio! Sforniamo e lasciamo raffreddare (io li ho messi sul tagliere), quindi serviamo con un bel bicchiere di vino!
4
Flan di asparagi con uovo in camicia
33
Per prima cosa preparare i flan: Preriscaldare il forno a 180°. Lavare e pulire bene gli asparagi, eliminare la parte più chiara e dura del gambo e raschiare 2/3 del gambo con un pelapatate in modo da eliminare la parte esterna più dura. Tagliare gli asparagi grossolanamente. In una padella, scaldare l’olio e soffriggere lo scalogno tritato finemente. Aggiungere quindi gli asparagi e 1 bicchiere di acqua e cuocere per circa 10 minuti. Nel frullatore poi versare gli asparagi, la panna fresca, le uova, sale e pepe e frullare. Imburrare gli stampini per i flan (a meno che non siano in silicone come il mio) e versare il composto in ciascun stampino. Posizionare gli stampini in una teglia dove verseremo dell’acqua fino a ricoprire lo stampino di 3/4. Infornare a 180° per circa 20 minuti.Nel frattempo preparare la fonduta di parmigiano: in un pentolino scaldare il latte con la panna, aggiungere il parmigiano e mescolare bene fino a creare una crema. Mettere da parte. Per il crumble: Sbriciolare i taralli al coltello per ottenere il crumble. Tritare le mandorle finissime a farina. Aggiungere il pepe rosa tritato fine e del timo fresco. Mettere da parte. Per l’uovo in camicia: Mettere a bollire in un pentolino dai bordi alti acqua salata a cui avremo aggiunto un cucchiaio di aceto. Sgusciare l’uovo in una ciotolina facendo attenzione a non rompere il tuorlo. Quando l’acqua avrà raggiunto il bollore, con l’aiuto di un cucchiaio creare un vortice e far scivolare al centro dello stesso l’uovo. Abbassare di colpo la fiamma e cuocere per circa 3/4 minuti. Quando tutto sarà pronto, non ci resterà che impiattare, versando al centro del piatto la fonduta di parmigiano, adagiarvi con delicatezza il flan di asparagi, appoggiare sopra il flan il nostro ovetto in camicia e spolverizzare il piatto con il crumble di taralli e mandorle aromatizzato al pepe rosa e timo.