0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

5Risultati per "Reginette"

0
Reginette alla vodka
29
Scaldare un tegame con un filo d'olio ed aggiungere il cipollotto mondato e tritato finemente. Farlo appassire e successivamente unire la pancetta. Farla insaporire per qualche minuto e poi sfumare con la vodka.Una volta che il liquore sarà evaporato, aggiungere la passata di pomodoro e proseguire la cottura a fuoco basso per 10 minuti.A cottura ultimata insaporire con sale e pepe ed aggiungere la panna, mescolando energicamente per ottenere un condimento omogeneo e cremoso.Lessare le reginette e poi scolarle al dente, ricordandosi di mettere da parte un po' di acqua di cottura. Versare la pasta nel condimento e far amalgamare gli ingredienti mescolando per qualche istante. Se la pasta dovesse risultare troppo asciutta, unire qualche mestolo di acqua di cottura.Impiattare e completare con un po' di pepe nero.
1
Reginette pesce spada, pomodori, olive e mentuccia
3
In un tegame mettiamo uno spicchio d'aglio a dorarsi in olio evo, nel frattempo laviamo e tagliamo a dadini i pomodorini pachino. Togliamo l'olio prima che si cominci a bruciacchiare e versiamo i pomodorini nel tegame. Saliamo e cuociamo per una decina di minuti, aggiungiamo le olive nere tagliate a cubettini, grattugiamo del peperoncino e sfumiamo con del vino bianco.Mentre i pomodorini cucinano tagliamo la fetta di pesce spada a cubetti. Mettiamo a bollire l'acqua per la pasta, saliamo e versiamo le reginette. Incorporiamo i cubetti di pesce spada nel tegame con i pomodori e le olive. Una volta cotte al dente, saltiamo le reginette nel tegame e serviamo spolverando con della mentuccia tritata al coltello.
2
Melanzane ripiene di reginette, pomodori e capperi
23
Per prima cosa tagliare a metà le melanzane, lasciando il picciolo intatto, e svuotarle del ripieno facendo attenzione a non intaccare la melanzana. Si può usare un coltello per incidere i contorni e poi aiutarsi con un cucchiaino. Tagliare il ricavato a pezzettini e metterlo in padella con uno spicchio di aglio e tre cucchiaini di olio. Quando sarà tutto dorato aggiungere la salsa di pomodoro, cuocere ancora, a cottura quasi ultimata aggiungere i pomodorini tagliati a metà, pepe e prezzemolo tritato. Cuocere la pasta e a cottura ultimata mescolare con il sugo appena preparato lasciando da parte un pò di sugo per la guarnizione. Iniziare a riempire le barchette di melanzane, mettere sotto prima un pò di sugo con le melanzane e poi iniziare a riempire le melanzane con la pasta, ancora del sugo e finire con del pane raffermo sbriciolato o pangrattato e ancora prezzemolo. Usare i pomodorini del sugo per guarnire la parte superiore delle barchette. Aggiungere un dito d'acqua nella teglia per permettere una cottura migliore della melanzana.Infornare in forno ventilato a 200 gradi per 15 minuti circa, il tempo di far fare una buona crosticina alla pasta e ai pomodorini. Servire e gustare!
3
Reginette alla norma su crema di basilico
1
Sbucciamo la melanzana, mettendo da parte qualche strisciolina della buccia, e la tagliamo in senso orizzontale. Mettiamo le fette in un contenitore le cospargiamo con del sale grosso e riempiamo il contenitore di acqua. Lasciamo le fette a bagno per una mezzoretta nel corso della quale l'acqua diviene scura. Laviamo e lasciamo scolare.Mente le melenzane spurgano, prepariamo la crema di basilico. In un mixer mettiamo le noci, le foglie di basilico, i formaggi ed un cubetto di ghiaccio. Diamo una prima mixata, quindi regoliamo la cremosità con lo yogurt e con l'olio. Assaggiamo e regoliamo di sale.Per la preparazione della salsa: tagliamo a pezzi i pomodorini (o i pomodori) e li puliamo dai semi. Mettiamo i pezzi di pomodoro in un pentolino a fuoco basso, mescolandoli di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Quando si saranno "ammaciati" (afflosciati) li trasferiamo in una passaverdure. Versiamo il succo in un pentolino con uno spicchio di aglio e qualche fogliolina di basilico e lasciamo bollire a fuoco basso, per una decina di minuti.Dopo averle spurgate ed asciugate per bene, passiamo alla frittura delle melanzane. Una volta fritte le lasciamo a rilasciare l'olio su carta assorbente, quindi le tagliamo a pezzetti. Cuociamo la pasta, scoliamo ed incorporiamo la salsa e le melanzane. Serviamo su un velo di crema di basilico, spolverando con della ricotta salata e servendoci delle bucce fritte per decorare il piatto.
4
Anagramma di una carbonara
4
Mentre la pasta cuoce in acqua salata, facciamo andare a fiamma bassa un pentolino con il latte ed il pecorino romano. Mescoliamo di tanto in tanto e se necessario dopo un 5/6 minuti aggiungiamo un cucchiaino di fecola di patate per far addensare la fonduta. Scoliamo la pasta e la mettiamo da parte, ma non troppo asciutta.In un tegamino rosoliamo le fette di guanciale sino a renderle croccante. Sbattiamo un uovo e vi mescoliamo la pasta, quindi la friggiamo in olio di semi caldo, rigirandola di continuo. In un piatto versiamo la fonduta e quindi vi adagiamo sopra la pasta.Mettiamo dell'acqua a bollire in una pentola capiente. Rompiamo un uovo e lo trasferiamo delicatamente in una tazza. Appena notiamo il bollore versiamo due cucchiai di aceto bianco e poi, dopo aver creato un vortice con un cucchiaio, l'uovo. Aspettate 5 secondi e poi iniziate a vorticare con il cucchiaio, non troppo velocemente. Noterete che il rosso ed il bianco induriranno a parte. Con un colino della misura adatta recuperiamo il rosso e lo adagiamo sulla pasta insieme al bianco.