0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

8Risultati per "bottarga"

0
Spaghetti carciofi e bottarga
11
La prima cosa da fare è riempire la ciotola con dell’acqua fredda ed aggiungere a questa il succo di mezzo limone per il bagno per i carciofi, così che non diventino neri e quindi amari. Puliamo i carciofi, tagliamo il gambo all’altezza della testa ed incidiamo a circa 4-5 cm dalla base. Leviamo la parte esterna e fibrosa, così che ci rimanga la parte chiara e succosa. Tagliamo il gambo a rondelle e mettiamo in padella con un filo d’olio ed un pizzico di sale, cuociamo per una decina di minuti.Per la testa: leviamo le prime foglie prima di tagliare in orizzontale nel punto dove il verde comincia a “scurirsi”. Tagliamo la testa a metà, leviamo la barbetta e tagliamo a rondelle, mettiamole a bagno nell’acqua e limone. Frulliamo i gambi con uno o due cucchiai di acqua di cottura della pasta e teniamo da parte.Friggiamo 3-4 fettine di testa, basta una lacrima d’olio, dobbiamo solo dorarle. Nella stessa padella andiamo a cuocere le rondelle rimaste, ben scolate dall’acqua e limone, condiamo con un pizzico di sale e se piace sfumiamo con del vino bianco. Cuociamo gli spaghetti e caliamoli nella padella con le fettine di carciofo cotte, uniamo alla crema mezzo cucchiaino di bottarga prima di aggiungerla alla padella. Se necessario allunghiamo con altra acqua di cottura. Serviamo spolverizzando con la bottarga e decorando con le fettine di carciofo.
1
Tagliatelle con carciofi e bottarga
5
Lavate e pulite beni i carciofi, privandoli delle foglie più dure, e metteteli in un recipiente con acqua e limone per non farli annerire. Scolateli molto bene e tagliateli a fettine sottili. In una padella capiente mettete aglio, olio evo e peperoncino (se vi piace il piccante) e cuocete i carciofi a fuoco dolce. Nel frattempo, in una pentola, portate ad ebollizione l'acqua per la pasta. Scolate al dente e versate la pasta nella padella dove avete cotto i carciofi.Spolverate con la bottarga e scorza di limone servite!
2
Spaghettini alle vongole con bottarga
28
Portate a ebollizione una grande pentola d'acqua. Aggiungete le linguine e lasciatele cuocere per tre minuti. Termineremo successivamente la cottura della pasta. Nel mentre versate un cucchiaio di olio di oliva in un padella, portate a temperatura e aggiungete il pangrattato, tostatelo e mettetelo. Infine, scolate la pasta, mettendo da parte mezza tazza di acqua di cottura, quindi mettete da parte.In una grande padella a fuoco medio, scaldate l'olio d'oliva. Aggiungete le acciughe, l'aglio e lo scalogno tritati, un pizzico di sale e di peperoncino. Soffriggete per tre minuti fino a quando le acciughe non si amalgamano bene e lo scalogno non inizia a diventare traslucido. Aggiungete il vino bianco e portate a ebollizione a fuoco medio-alto. Lasciate cuocere fino a quando il vino non si riduce di circa la metà, (5 minuti). Successivamente, aggiungete i pomodori pachino tagliati a metà, due cucchiai di prezzemolo tritato, il timo e l'acqua di cottura messa da parte e condite con un pizzico di sale. Fate cuocere fino a quando i pomodori non producono una leggera salsina (10 minuti). Dopodiché, aggiungete le vongole, le linguine e la bottarga e coprite la padella con un coperchio. Lasciate cuocere dai 5 ai 7 minuti o fino a quando le vongole non si aprono. Eliminate le vongole che non si aprono. Terminata la cottura, guarnite con il prezzemolo tritato rimasto, un filo di olio extra vergine di oliva e una spolverata di pangrattato. Servite subito.
3
Gnocchi tricolore con gamberi e bottarga
4
procedere con la cottura (scottare) dei gambericuocere i gnocchiaggiungere i gnocchi ai gamberi e terminare la cottura
4
Spaghetti con fonduta di taleggio e bottarga
2
Portare ad ebollizione l'acqua. Lavate le foglie di menta, asciugatele e tagliatele a striscioline sottili. Tagliate a cubetti il taleggio e fatelo fondere in un pentolino con il latte a fuoco molto lento. Quando l'acqua bolle (non salatela perché gli ingredienti hanno un'elevata sapidità) buttate gli spaghetti e mescolateli. Un paio di minuti prima di terminare la cottura, scolateli con un mestolo da spaghetti trasferendoli direttamente in una larga padella sotto cui avrete acceso il fuoco. Aggiungete la fonduta di taleggio ed un mestolo di acqua di cottura della pasta ultimando la cottura avendo cura di non asciugare troppo il condimento.Impiattate spolverizzando i singoli piatti con la bottarga, decorate con la menta ed un filo d'olio EVO.Buonappetito.
5
Caserecce ai datterini gialli, rucola e bottarga
3
Considerata la velocità di esecuzione di questo piatto mettete a bollire l’acqua per la pasta con un pizzico di sale. A parte, in un largo tegame, mettete uno spicchio d’aglio, 1/2 scalogno tagliato a velo, olio evo e i pomodori. Mescolate e schiacciate leggermente i pomodori con un cucchiaio da cucina. Regolate di sale.Lavate bene la rucola e tagliatela grossolanamente a coltello. Cuocete i pomodori per 15 minuti e nel frattempo lessate la pasta al dente. Scolatela ma non troppo asciutta poi trasferitela nel tegame. Sempre avendo cura di tenere la fiamma bassa unite la rucola conservandone un pò per la finitura. Insaporite per 2 minuti. Impiattate aggiungendo foglie crude di rucola e un’abbondante spolverata di bottarga. Se poi avete acquistato quella fresca grattugiatela al momento!
6
Gnocchi in salsa di ricotta e bottarga con piselli
35
Affettate finemente la cipolla e fatela dorare in padella con dell'olio extravergine d'oliva. Quando sarà appassita, unite i piselli e fate cuocere per circa 10 minuti, unite quindi gli spinaci e fate appassire. Correggete di sale e trasferite in una ciotola.Portate a bollore abbondante acqua salata, quindi cuocete gli gnocchi. Tenete da parte l'acqua di cottura.Nella stessa padella nella quale avete cotto i pisellini, fate tostare con un filo d'olio gli gnocchi. Quando saranno appena dorati, unite la ricotta e qualche cucchiaio di acqua di cottura. Fate amalgamare e legare il tutto.A questo punto unite i pisellini e gli spinaci, completando, a fuoco spento, con una spolverata leggera di bottarga.
7
Spaghetti al pesto di pistacchio e bottarga
1
Mettiamo sul fuoco l'acqua per la pasta, nel frattempo riempiamo a metà un bicchiere con dell'olio evo, gli grattugiamo dentro la bottarga e mettiamo il bicchiere a riscaldare a bagnomaria per una decina di minuti. Cuociamo gli spaghetti e a cottura terminata saltiamo con il pesto di pistacchio e la bottarga riscaldata. Serviamo spolverando con dell'ulteriore bottarga.