0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

333Risultati per "Vino bianco"

0
Ciambella al vino bianco e arancia, senza latte
9
In una ciotola setacciate la farina, la fecola e il lievito. Unite la scorza dell'arancia.In un'altra ciotola sbattete leggermente lo zucchero con l'uovo e unite l'olio. Spremete l'arancia, aggiungete vino bianco fino ad arrivare a 220ml e uniteli all'uovo.Mescolate molto bene e versate sulla farina. Mescolate fino ad avere un composto liscio. Oliate e infarinate uno stampo a ciambella da 22 cm e versate il composto.Mettete in forno caldo a 180° statico per circa 35 minuti. Sfornate e mettete su di una gratella a raffreddare.
1
Ciambelline al vino
3
Innanzitutto setacciamo la farina insieme al lievito, formiamo una fontana e versiamoci dentro l’olio, il vino e lo zucchero (oppure lo sciroppo) che andremo a lavorare molto velocemente.Iniziamo quindi ad impastare il tutto fino ad ottenere un bel panetto omogeneo e ben sodo che possiamo lavorare aiutandoci con altra farina.Senza far riposare l’impasto procediamo alla formazione delle ciambelline. Stacchiamo quindi piccole porzioni dal panetto, allunghiamole a cilindro e uniamo le estremità, Volendo possiamo dare anche una forma attorcigliata. Basta stendere la pasta con il mattarello in uno spessore medio, ricavarne delle strisce larghe mezzo cm e abbastanza lunghe, unirne le estremita’ , avvitarle ed infine chiuderle in tondo.Ora come step finale per renderle più golose prima di disporle sulla teglia possiamo intingere il lato che andrà verso l’alto nello zucchero.Fatto ciò (ma anche no) possiamo passarle in forno per circa 15/20 minuti in modalità statica a 170 gradi. Una volta pronte non resta che aspettare che almeno intiepidiscano per poi gustarle magari con un bel vino liquoroso.
2
Cestini di pere al vino con gorgonzola e speck
1
In una padella antiaderente sciogliere una noce di burro, distribuire metà del Parmigiano grattugiato e cuocere per qualche minuto fino a quando inizia a dorare.Aiutandosi con una spatola trasferire la cialda di Parmigiano su una coppetta capovolta e rivestita con carta da forno per dargli la forma desiderata. Questa operazione va fatta velocemente perché le cialde si solidificano presto. Ripetere la stessa operazione per realizzare la seconda cialda.Sbucciare le pere Coscia, eliminare il torsolo e tagliarle a spicchi.In un pentolino portare a ebollizioni il vino con il succo di limone e mezzo cucchiaio di zucchero.Aggiungere gli spicchi di pera, far bollire per qualche minuto. Spegnere la fiamma e lasciare intiepidire. Lavare la rucola.Disporre all’interno di ogni cialda 2 fettine di speck avvolgendole a formare delle roselline, distribuire qualche cubetto di gorgonzola; infine unire le pere e la rucola.Mescolare allo sciroppo delle pere nel pentolino 1-2 cucchiai di olio extravergine d’oliva e versarlo sui cestini.Spolverizzare con del pepe nero macinato al momento e servire subito.
3
Pollo al limone con vino ed erbe aromatiche
35
Preriscaldare il forno a 200°. Tritare la salvia, l'origano e la maggiorana e mettere da parte. Massaggiare le cosce di pollo con l'olio, il sale, il pepe e il trito di salvia, origano e maggiorana. Trasferire le cosce di pollo in un contenitore di plastica con il succo di limone e lasciarle marinare in frigorifero per due ore. Nel mentre, tagliare i quattro limoni a fette e condirli con un filo d' olio. Prelevare dal frigo le cosce di pollo e scaldarle all'interno di una padella da forno per circa 10 minuti spennellandoli con l'olio. Inserire fra le cosce di pollo le fette di limone, gli spicchi d'aglio in camicia, lo scalogno tagliato in strisce sottili e i capperi. Dopodiché versare sopra il vino bianco. Ricoprire la padella da forno con un foglio di alluminio e trasferirla in forno regolando la temperatura a 160°. Cuocere per 60 minuti. Poi togliere l'alluminio e disporre il rosmarino, alzando la temperatura a 200° e cuocere ancora per altri 30 minuti fino a far rosolare bene gli ingredienti.Sfornare il pollo e servirlo accompagnandolo con dei crostini di pane se lo si desidera.
5
Risotto zucca e liquirizia
4
Cuocere la zucca al forno con aromi Per 20 min a 180 gradi Tritate la zucca appena cottaSminuzzate finemente la granella della liquirizia Nel frateempo Prepare del buon brodo vegetale Partiamo con la cottura del riso Fate rosolare la cipolla a fuoco basso Fino ad appassirla Introdurre il riso per tostarlo dopo di che sfumare con il vino bianco A un quarto di cottura inserire la zucca precedente tritata e portare a cottura il riso A fine cottura mantecare con burro ,parmigiano e un pizzico di liquirizia Una volta impiattato spargere sul piatto la.polvere di liquirizia rimanete
6
Baci di dama salati
Per prima cosa impastare velocemente tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo.Prelevate poi piccole quantità di impasto e formare delle palline.Appoggiatele su un foglio di carta forno e cuocere 15 min a 180 gradiInfine farcitele con paté di tonno, di olive, formaggio spalmabile o altro ingrediente a piacere.
7
Aceto al miele
Versare l’aceto in un contenitore ed aggiungervi i 100 gr. di miele.Intiepidire appena il tutto per permettere al miele di sciogliersi mescolando bene.Invasare in una bottiglia e riporre per 3/4 settimane in un luogo buio e fresco agitando la bottiglia di tanto in tanto.Una volta pronto potrete usare questo aceto per condire tutto ciò che vi aggrada dando così al piatto un sapore nuovo.Io lo trovo davvero buono con le patate e carote lessate insieme e poi condite con questo aceto ed un po d’olio d’oliva. BUON APPETITO
8
Cestini con taleggio e pere
37
Peliamo la pera e tagliamola a tocchetti piccoli. In una padella sciogliamo il burro e saltiamo a fiamma vivace la pera. Non appena pronta lasciamo raffreddare e teniamo da parte.Eliminiamo la parte di crosta del taleggio, tagliamola grossolanamente e mettiamola in una ciotola. Schiacciamo con una forchetta così da renderlo più cremoso. Uniamo la pera, le spezie scelte e mescoliamo bene.Stendiamo la pasta brisé e con uno stampo tondo tagliamo la pasta. Imburriamo ed infariniamo uno stampo per muffin e riempiamo ognuno con il composto di pere e taleggio. Informiamo in forno già caldo a180 gradi per circa 20 minuti.
9
Involtini di arista alle mele
31
Innanzitutto prendiamo una mela rossa e croccante, laviamola e senza sbucciarla dividiamola in quattro. Da un quarto ricaviamo 6 fettine molto sottili, mentre tagliamo le parti restanti a dadini e teniamoli da parte.Mettiamo una alla volata le fettine di arista tra due fogli di carta da forno e con un batticarne battiamole per renderle sottili.Su ciascuna andiamo a mettere mezza fettina di speck, una fettina di mela e un tocco di formaggio semi dolce. Chiudiamo ad involtino e sigilliamo con uno stuzzicadenti.Passiamo alla cottura.. Scottiamo per pochi minuti gli involtini su una griglia molto calda senza aggiungere olio, una volta dorati trasferiamoli in un tegame antiaderente aggiungiamo 50 ml di vino bianco, un cucchiaio di olio e poco saleCopriamo e lasciamoli cuocere lentamente fino al totale assorbimento del liquido. Pochi minuti prima di spegnere aggiungiamo le mele a tocchetti e saltiamole velocemente affinchè prendano sapore.Bene, i nostri favolosi Involtini di arista alle mele sono pronti per essere gustati caldi accompagnati dai tocchetti di mele.
10
Tortelli con fagiolina del trasimeno e vongole
30
Fare i Tortelli con fagiolina del trasimeno e vongole non è difficile,,,è solo un pò lungo. Ma possiamo prepararli anche il giorno prima e tenerli in frigo. Innanzitutto lessiamo la fagiolina. Rispetto agli altri legumi non necessita di ammollo, va semplicemente lavata sotto acqua corrente e poi fatta cuocere in abbondante acqua per 45 minuti. Solo a fine cottura aggiungiamo un pizzico di sale e spengiamo.Veniamo ai tortelli. Su di un piano setacciamo 200 gr di farina, al centro rompiamo due uova, aggiungiamo un pizzico di sale e 1/2 guscio di uovo di acqua solo se necessaria Impastiamo il tutto fino ad ottenere una bella palla omogenea che lasceremo riposare dentro una bustina di plastica da surgelatore per un’oretta.Nel frattempo mettiamo le vongole che avremo fatto spurgare in acqua salata per tutta la notte, in un tegame, aggiungiamo un bicchiere di vino bianco e facciamole aprire a fuoco molto vivace. Spengiamo e filtriamo l'acqua di cottura per eliminare gli eventuali residui di sabbia.A questo punto pesiamo 300 gr di fagiolina cotta e frulliamola con due cucchiai di acqua di cottura delle vongole per dargli maggior sapore ottenendo così una cremaRiprendiamo ora l’impasto, massaggiamolo ancora un po’ (sempre sul piano di lavoro infarinato) e iniziamo  a stenderlo o con il mattarello se siete in grado…non è il mio caso!!! Oppure poco alla volta stendiamolo con la macchinetta per la pasta ottenendo delle strisce sottili. Io ho passato ogni striscia di pasta fino all’ultimo numero.Tagliamo ogni striscia in quadrati lunghi per lato 7 cm. Su ciascuno mettiamo un cucchiaino di fagiolina e chiudiamo formando il nostro tortello. Proseguiamo fino al termine degli ingredienti.Perfetto i nostri Tortelli con fagiolina del trasimeno e vongole sono pronti...non resta che lessarli 5 minuti in acqua salata e mantecarli velocemente nel condimento di vongole facendo rapprendere bene il liquido di cottura e aggiungendo alla fine un filo di olio e abbondante prezzemolo.
11
Risotto con i pomodori secchi e curcuma
24
Tritate lo scalogno e fatelo appassire in casseruola con dell’olio d’oliva. Tagliate a listarelle i pomodori secchi ed uniteli allo scalogno. Unite un po’ di brodo e cucinate per qualche minuto. Aggiungete i capperi ai pomodori.Unite il riso, tostatelo per un minuto e poi sfumatelo con g 50 di vino bianco. Aggiungete quindi un mestolo di brodo. Spolverate con un cucchiaino di curcuma e portatelo a cottura bagnandolo via via con il resto del brodo.Quando il riso risulterá al dente, spegnete il fuoco ed aggiungete il pecorino e mescolate, lasciate riposare qualche minuto, fate attenzione che il riso non si secchi se dovesse capitare aggiungete un po’ di brodo e servite. buon appetito!!!