0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

7Risultati per "strutto"

0
Piadina senza strutto
1
Versiamo la farina in una ciotola, facciamo un buco al centro e versiamo l’olio (oppure lo strutto). Iniziamo ad amalgamare con due dita partendo dal centro e raccogliendo man mano la farina.Continuiamo ad impastare aggiungendo l’olio,il lievito e man mano l’acqua. Trasferiamo l’impasto su un piano di lavoro infarinato, in ultimo aggiungiamo il sale.Continuiamo ad impastare per circa 10 minuti fino a che avremo un panetto liscio ed elastico, ché non si attaccherà più né alle mani né al piano di lavoro.Dividiamo l’impasto in palline del peso di circa 70 grammi l’una.Stendiamo le palline di impasto con il mattarello, partendo dal centro e rivoltando piu volte la piadina, spolverandola con un velo di farina. Facciamo scaldare una padella antiaderente di diametro 24 e adagiamo la piadina. Bucherelliamola con una forchetta e lasciamola circa 2 minuti per lato.La piadina sarà pronta quando si formeranno le famose bollicine bruciacchiate.
1
Boccioli di brioche gustosi würstel e scamorza
6
Io utilizzo la mia adorata Kenwood e quindi butto dentro tutti gli ingredienti: farina, strutto, lievito, sale e acqua tiepida. Lasciate lavorare l’impastatrice per circa dieci minuti, poi spostate la pasta in un recipiente capiente e mettete a lievitare nel forno spento, coperto da pellicola. Durante la lievitazione tagliate a rondelle i würstel e a pezzetti la scamorza. Quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, lavoratela delicatamente con le mani e stendetela in un rettangolo abbastanza sottile. Distribuite i würstel e la scamorza e arrotolate, dal lato lungo. Con un tarocco tagliate fette di circa 6 cm. Per fare i boccioli, utilizzate le pirofile monoporzione in alluminio (non ci sarà bisogno di imburrare o infarinare) e dovete pizzicare pasta in modo da chiudere la fetta. Ponete la rondella con la parte chiusa sotto. Lasciate lievitare ancora un'ora e infornate a forno caldo, 190° ventilato o 180° statico per circa 20 minuti.
2
Focaccia allo yogurt
44
Mettere la farina nell'impastatrice (con il gancio) e versate sopra l'acqua nella quale avrete sciolto il lievito con lo zucchero.Iniziate ad impastare e poi aggiungete lo yogurt. Quando l'impasto è diventato piuttosto liscio, versare il sale. Continuate ad impastare bene per altri 15 minuti.A questo punto unite l'olio e lo strutto. Impastate ancora per altri 10 minuti. Bisogna ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso. Far lievitare due ore. Terminata la lievitazione, oliate una teglia e stendeteci l'impasto senza manipolarlo troppo. Preparate l'emulsione agitando bene in un bicchiere metà l'olio, metà acqua calda e un cucchiaino di sale. Spennellate bene la focaccia e lasciate lievitare ancora un'ora. Infornate a 200°C fino a doratura.
3
Cornetti come al bar
5
Nella ciotola della planetaria sciogliete il lievito nel latte temperatura ambiente, aggiungete lo zucchero e l’essenza arancia e mescolate. Aggiungete l’uovo e la metà della farina e iniziate ad impastare. Aggiungete il sale ed a poco a poco la rimanente farina sempre con la planetaria in movimento.Quando il composto sarà ben incordato e rimane attaccato al gancio, inserite lo strutto in piccoli pezzi a temperatura ambiente. Lavorate finche lo strutto non si sarà assorbito per bene e non si sarà staccata dai bordi.Togliete l’impasto dalla planetaria, formate una palla sul vostro piano da lavoro, quindi trasferite in una terrina grande unta. Coprite con la pellicola per evitare la formazione della crosta, lasciate lievitare 60 minuti o fino al raddoppio nel forno con lucina accesa e un pentolino di acqua bollente messo di lato, che mantiene una buona umidità.Nel frattempo stendete il burro sopra 2 fogli di carta forno, dovrà diventare una sfoglia sottile. Ponete in frigo fino al momento della sfogliatura. Riprendete la pasta, adagiatela in un piano da lavoro e stendetela formando un rettangolo sottile. Adagiate sulla superfice il rettangolo di burro, disponendo il burro a metà della pastaAvvolgete la pasta intorno al burro, richiudetela nella carta forno e ponetela in frigo per 10 minuti. Riprendete la pasta dal frigo, adagiatela sopra un piano da lavoro e picchiettate con il mattarello, iniziate ad assottigliare la pasta e piegatela in due a mò di libro, copritela con la carta forno e riponete in frigo per 40 minuti, fate cosi per un totale di 3 volte.Spolverate bene di farina il tavolo di lavoro, iniziate a stendere la sfoglia formando un rettangolo, adesso armatevi di un coltello affilato e ritagliate dei triangoli. Fate un tagli di nella base del triangolo Piegate i due lembi di pasta su se stessi verso l’esterno arrotolate verso l’alto con le mani.Adagiate i cornetti sulla teglia rivestita da carta forno tenendoli leggermente distanziati l’uno dall’altro perché cresceranno durante l lievitazione, trasferite nel forno con luce accesa e un pentolino con acqua bollente sulla parte bassa del forno, quindi lasciate lievitare 2/3 ore o fino al raddoppio.Spennellate la superficie con una miscela di rosso d’uovo e latte, informate a forno precedentemente preriscaldato a 180-190 gradi 20/25 minuti. Appena sfornati, cospargete con zucchero a velo e servite.METODI DI CONSERVAZIONE : DA CRUDI : Dopo aver dato la forma dei cornetti, adagiateli sopra un vassoio rivestito da carta forno e trasferiteli nel congelatore. Appena si saranno induriti, metteteli nelle buste da congelazione. Al momento di utilizzarli, lasciateli scongelare a temperatura ambiente, fateli lievitare fino al raddoppio e trasferiteli nel forno.DA COTTI : Dopo aver cotto i vostri cornetti, lasciateli raffreddare completamente, adagiateli sopra un vassoio rivestito da carta forno e trasferiteli nel congelatore. Appena saranno induriti, metteteli negli appositi sacchetti. Al momento di servirli, toglieteli da congelatore, lasciate scongelare lentamente e passateli per 2 minuti nel forno caldo, o microonde per 20 secondi, buoni come appena fatti!
4
Taralli dolci
8
Mescolate la farina con lo zucchero e raccoglieteli a formare la classica "fontana". Al centro ponete le uova, i tuorli, lo strutto, la vanillina, la scorza grattugiata del limone.Unite il cremor tartaro ed il bicarbonato in una ciotolina e versarteci sopra il latte tiepido.Aggiungete subito il latte con il cremor tartaro ed il bicarbonato agli altri ingredienti e procedete impastando il tutto e formando un panetto omogeneo.Preriscaldate il forno a 180°C in modalità statica.Ricavate circa 15 taralli di 10 cm di diametro dal panetto, formando dei filoncini a cui daremo la forma di ciambelle. Poneteli su una leccarda rivestita di carta forno, ben distanti tra loro, perché lievitano in cottura. Cospargeteli di zucchero semolato.Infornate per circa 20 minuti, finché non risulteranno dorati in superficie. Sfornate e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.
5
Focaccelle home made
5
Inserite nel boccale del bimby il latte 3 min. 37 gradi vel. 2. Aggiungete il lievito, lo zucchero, quindi emulsionate 20 sec. vel. 4. Aggiungete la farina, il sale ed azionate il bimby 4 min. vel. spiga. Dal foro inserirete lo strutto a pezzetti. Trasferite in un piano da lavoro spolverizzato di farina, formate una palla e adagiate l’impasto in una terrina oleata con il proprio coperchio. Lasciate lievitare nel forno con luce accesa per un’oretta. Trascorso il tempo di lievitazione, oleate una teglia media con olio, stendere la pasta e affondare le dita per creare dei buchi. In una terrina aggiungete l’olio, il sale e l’acqua, sbattete con una forchetta e formate l’emulsione che verserete sulla focaccia, distribuirla bene rifacendo i buchi.Lasciar lievitare coperto per ancora 1 ora; infornare a 250 °C per 10/15 minuti, sfornare e tagliate le vostre focaccelle!
6
Pizzette come quelle del bar
2
Per prima cosa, inserite nella ciotola della planetaria le farine, il sale e lo strutto, sciogliere il lievito di birra con lo zucchero e l’acqua tiepida, aggiungere tutto nella planetaria. Lasciare impastare per una decina di minuti ottenendo un’impasto morbido ed elastico. Lasciate lievitare in un posto tiepido coperto da un panno finche raddoppia il volume. Nel frattempo in una terrina condite la passata di pomodoro con, sale, olio e origano mescolate e mettete da parte.Trascorso il tempo di lievitazione, trasferite in un piano da lavoro spolverizzato di farina, avete 2 alternative per formare le pizzette : Staccare dei pezzi di pasta, e con l’aiuto del palmo della mano formate delle palline, adagiateli nella teglia rivestita da carta forno e schiacciate leggermente o stendere la pasta 1 dito e mezzo di spessore, quindi ricavate dei dischi con un coppa pasta ed adagiate nella teglia rivestita da carta forno, lascerete lievitare nel forno con luce accesa fino alTrascorso il tempo di lievitazione farcite la superficie con il pomodoro, quindi trasferite in forno a 200 gradi per 15 minuti, aggiungete la mozzarella a cubetti su tutte le pizzette le olive se le preferite ed infornate nuovamente per 5 minuti. Trasferite in un vassoio e spolverizzate con origano e un filo d’olio.