Versiamo la farina in una ciotola, facciamo un buco al centro e versiamo l’olio (oppure lo strutto). Iniziamo ad amalgamare con due dita partendo dal centro e raccogliendo man mano la farina.Continuiamo ad impastare aggiungendo l’olio,il lievito e man mano l’acqua. Trasferiamo l’impasto su un piano di lavoro infarinato, in ultimo aggiungiamo il sale.Continuiamo ad impastare per circa 10 minuti fino a che avremo un panetto liscio ed elastico, ché non si attaccherà più né alle mani né al piano di lavoro.Dividiamo l’impasto in palline del peso di circa 70 grammi l’una.Stendiamo le palline di impasto con il mattarello, partendo dal centro e rivoltando piu volte la piadina, spolverandola con un velo di farina. Facciamo scaldare una padella antiaderente di diametro 24 e adagiamo la piadina. Bucherelliamola con una forchetta e lasciamola circa 2 minuti per lato.La piadina sarà pronta quando si formeranno le famose bollicine bruciacchiate.
Piadina senza strutto

Piadina senza strutto

Senza Latte, Uova, Soia, Crostacei +9

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Semi di sesamo

Carne di maiale

Molluschi

Sedano

Senape

Vegetariana Vegana

Preparazione

20

minuti

Cottura

20

minuti

Tempo totale

40

minuti

Nutrizione

577

chilocalorie

perpersone

  • 500 g
    Farina
  • 15 g
    Lievito per torte salate
  • 5 cucchiaio
    Olio di oliva extra vergine
  • 500 g
    Acqua a temperatura ambiente
  • 8 g
    Sale

Preparazione

Presentazione

Qualche settimana fa ho seguito il mio compagno in un palio che ha disputato in provincia di Bologna (per chi non lo sapesse il palio è una corsa di cavalli dove ogni cavallo e il proprio fantino sono abbinati ciascuno ad un rione o contrada o Borgo del paese dove si svolge la competizione). Dopo la corsa, ci hanno offerto la cena ed, essendo nel cuore della Romagna, non potevano mancare di certo le piadine. Nulla a che vedere con quelle che ho sempre acquistato al supermercato: più piccole, più spesse e morbidissime… una vera delizia! In pratica in quei luoghi le servono e le gustano al posto del pane. Ecco che quindi, durante l’ interminabile viaggio di ritorno verso casa con i cavalli (siamo rientrati alle 6 del mattino!) ho cercato qua e la sul web la ricetta originale ed eventuali varianti senza lo strutto ( che, oltre ad essere moooolto grasso, è anche di difficile reperibilità dalle nostre parti). Ed ecco la mia ricetta, sana e leggera!

Step 1

Versiamo la farina in una ciotola, facciamo un buco al centro e versiamo l’olio (oppure lo strutto). Iniziamo ad amalgamare con due dita partendo dal centro e raccogliendo man mano la farina.

Step 2

Continuiamo ad impastare aggiungendo l’olio,il lievito e man mano l’acqua. Trasferiamo l’impasto su un piano di lavoro infarinato, in ultimo aggiungiamo il sale.

Step 3

Continuiamo ad impastare per circa 10 minuti fino a che avremo un panetto liscio ed elastico, ché non si attaccherà più né alle mani né al piano di lavoro.

Step 4

Dividiamo l’impasto in palline del peso di circa 70 grammi l’una.

Step 5

Stendiamo le palline di impasto con il mattarello, partendo dal centro e rivoltando piu volte la piadina, spolverandola con un velo di farina. Facciamo scaldare una padella antiaderente di diametro 24 e adagiamo la piadina. Bucherelliamola con una forchetta e lasciamola circa 2 minuti per lato.

Step 6

La piadina sarà pronta quando si formeranno le famose bollicine bruciacchiate.

Note

Potete sostituire il lievito per torte salate con 3 grammi di bicarbonato di sodio. Se utilizzate lo strutto non sarà necessario aggiungere molta acqua, in quanto, essendo molto grasso, darà molta più umidità all’impasto.

Utensili

  • Ciotola
  • Mattarello
  • Padella
  • Macchina per la pasta

Valori nutrizionali I valori nutrizionali sono calcolati sulla singola porzione

Calorie
577
kcal
Colesterolo
0
mg
 
 

Commenti

Per commentare una ricetta devi accedere.