0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

297Risultati per "aglio"

0
Spaghetti farro agli agretti
2
Sbollentare per 4/5 minuti gli agretti puliti e tagliati dalle radiciCon una schiumarola prelevare gli agretti e bloccare La cottura immergendoli in acqua ghiacciata. Questo serve anche per mantenere vivo il coloreFar bollire la stessa causa degli agretti per cuocere gli spaghettiIn una padella soffriggere uno spicchio di aglio che andremo ad eliminare prima di adagiare gli agretti scolati, aggiungere i pormodorini tagliati fini e aggiustare di sale e pepesciacquare pinoli e tostarli fino ad asciugarli e renderli croccantiUna volta pronti gli spaghetti scolarli e saltarli nella padella con gli agretti. Amalgamare aggiungendo la panna di avenaServire guarnendo con olive e gomasio e pinoli
1
Pasta con piselli gamberi e zafferano
44
Prima di tutto ci preoccupiamo di sgranare i piselli. Li raccogliamo in una ciotola. Mettiamo sul fuoco un pentolino con acqua e sale, non appena bolle versiamo all’ interno i piselli per pochissimi istanti. Laviamo i pomodorini e li tagliamo a metà. In una padella scaldiamo un cucchiaio di olio con lo scalogno sminuzzato. Versiamo all’ interno i pomodorini e lasciamo cuocere. Nel frattempo puliamo le mazzancolle. Eliminiamo testa, zampe, carapace e filamento nero (interiora) e le passiamo sotto l’acqua e li versiamo nella padella insieme ai pomodori. Lasciamo cuocere per qualche minuto e se necessario aggiungiamo un mestolo di brodo. A questo punto inseriamo anche i pisellini e qualche pistillo di zafferano. Mescoliamo bene , togliamo dal fuoco e lasciamo da parte. Cuociamo le pasta in acqua e sale. Non appena al dente le scoliamo e le versiamo in padella insieme al condimento, le mescoliamo affinché possano assorbire e quindi “accogliere” il condimento alla perfezione, grazie alla trafilatura al bronzo.
2
Risotto primavera agli asparagi e piselli
29
Assicurarsi che la griglia centrale del forno è ben posizionata e mettere un'altra griglia nel vano inferiore del forno. Preriscaldare il forno a 190 °C.Scaldare due cucchiai di olio d'oliva in una casseruola di ghisa a fuoco medio fino a quando soffrigge leggermente. Aggiungere la cipolla e un pizzico di sale. Cuocere, mescolando di tanto in tanto, fino a quando si ammorbidisce. Aggiungere l'aglio tritato e cuocere fino a quando l'aglio è fragrante, da uno a due minuti.Aggiungere quattro tazze di brodo vegetale, coprire e portare a ebollizione a fuoco medio-alto. Togliere dal fuoco e aggiungere il riso. Coprire la pentola e lasciar cuocere per 55 minuti.Nel frattempo, preparare gli asparagi eliminando le estremità dure, poi affettare in diagonale a pezzi di tre centimetri. Prendere una placca da forno grande e condire gli asparagi con olio d'oliva (un cucchiaio), quindi dare una spolverata di sale e pepe. Mettere da parte per ora.Quando il risotto è in forno da 55 minuti, trasferire gli asparagi nella griglia inferiore del forno. Rimuovere con attenzione la pentola dal forno e togliere il coperchio. Mettere rapidamente i piselli nella pentola, coprire di nuovo la pentola e riporla nel forno per altri dieci minuti. Questo passaggio darà tempo ai piselli di cuocersi a vapore.Togliere la pentola dal forno, ma lasciare gli asparagi per altri 5/10 minuti, finché non sono teneri e arrostiti a proprio piacimento. Togliere il coperchio e versare dentro il brodo rimanente, il parmigiano, il vino, il burro, il sale, una piccola quantità di pepe e un pizzico di peperoncino.Usando un cucchiaio grande, mescolare energicamente per due o tre minuti, fino a quando il riso è denso e cremoso. Aggiungere gli asparagi arrostiti. Bilanciare i sapori con del sale e del pepe. Dividere nei piatti e ricoprire con una spolverata abbondante di prezzemolo fresco tritato.
3
Risotto agli asparagi
31
Scaldate il brodo in un pentolino fino a quando non inizia a bollire.In una pentola riscaldate un cucchiaio di burro a fuoco medio. Aggiungete lo scalogno e lasciate cuocere per un minuto o due, finché non inizia a soffriggere. Aggiungete il riso Arborio e lasciate cuocere per 2 minuti, mescolando fino a quando il composto non è amalgamato.Aggiungete il vino bianco. Mescolate lentamente, permettendo al riso di assorbire il vino. Una volta che il vino è quasi completamente assorbito, aggiungete mezza tazza di brodo al riso. Continuate a mescolare fino a quando il brodo non è quasi completamente assorbito, aggiungendo mezza tazza di brodo alla volta. Mescolate spesso per impedire che il riso si attacchi al fondo della pentola. Continuate la cottura mescolando il riso e aggiungendo un po' di brodo alla volta. Continuate la cottura finché il riso non diventa tenero, ma ancora al dente (circa 20-25 minuti). Con l'ultimo mestolo di brodo, aggiungete gli asparagi. Spegnete il fuoco. (Nota: la quantità di brodo dato è approssimativa. Potrebbe essere necessario un po' di più o un po' di meno. Potete utilizzare l'acqua se terminate il brodo).Mescolate delicatamente il parmigiano e il restante burro (un cucchiaio). Aggiungete sale e pepe a vostro piacimento. Servite subito.
4
Pollo  agli agrumi
8
Tagliare il petto di pollo a straccetti ed infarinare. scaldare l'olio in una padella antiaderente e soffriggere lo scalogno tritato.nel frattempo spremere il succo di due arance e due limoni e conservare per sfumare il pollo. porre nella padella il pollo infarinato, e sfumare col succo di limone e succo di arancia. mescolare di tanto in tanto in modo da non far attaccare il pollo alla padella e terminare la cottura. Salare e pepare e servire ben caldo
5
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
42
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
6
Farfalle agli asparagi e carote
5
Prendete un pentolino , mettete dell'acqua e ponetelo sul fuoco ad una fiamma non troppo alta. Una volta portata ad ebollizione, immergere gli asparagi precedentemente puliti e aggiungere un cucchiaino di sale. Far cuocere per 5-10 minuti circa. Nel frattempo prendete la cipolla, tagliatela finemente a julienne e fatela rosolare con un po' di olio e.v.o in una padella a fuoco lento. Prendete le carote sbucciate precedentemente e tagliatele a dadini spolverate con un po' di pepe. A questo punto prendete gli asparagi lessati e frullateli con un mixer ad immersione insieme ad un cucchiaio di olio e.v.o. e la panna fino ad ottenere una crema omogenea. Unite la crema di asparagi alle carote in padella solo quando le carote avranno raggiunto un buon grado di cottura. Prendete un'altra pentola con dell'acqua. Quando l'acqua bolle, salate come piace a voi (io ne metto un cucchiaio) e aggiungete le farfalle. Fate cuocere per 15-20 minuti e unitela al composto di asparagi e carote in padella. Mantecate le farfalle in padella per qualche minuto e servite.
7
Spatzle agli spinaci e speck
1
alla farina aggiungere poco alla volta il latte, le uova e gli spinaci precedentemente cotti strizzati e frullati. salare, pepare e aggiungere un pò di noce moscata. lasciar riposare il composto per 20 minuti.cuocerli per un minuto in acqua salata utilizzando l'apposito attrezzo per creare i gnocchetti.scolarli con una schiumarola, metterli in una terrina, condirli con burro , aggiungere lo speck tagliato a cubetti e il grana.
8
Spaghettoni al datterino giallo acciughe e guttiau
44
In un pentolino fate dorare con due cucchiai d’olio il cipollotto affettato fine. Quindi unite la salsa di pomodoro (vi consiglio di usare quella di datterino giallo), correggete di sale e profumate con qualche fogliolina di timo fresco. Fate cuocere per circa 15-20 minuti.In abbondante acqua in ebollizione salata fate cuocere gli spaghetti per la metà del tempo indicata nella confezione. Fate finire di risottare gli spaghetti nella salsa. Unite, quasi sul finire, i filetti di acciuga. Porzionate nei piatti, completando con un giro d’olio evo e sfogliette di carasau guttiau.
9
Risotto agli asparagi e prosciutto
1
Elimina la parte finale più dura degli asparagi, lavali bene e cuocili a vapore per 10 minuti.In una padella versa l'olio e fai soffriggere il cipollotto fresco, precedentemente tritato, per 3 minuti poi aggiungi il prosciutto cotto a listarelle, gli asparagi lessati, tagliati a tocchetti, e fai insaporire per qualche minuto.Aggiungi il riso e fai tostare circa 2 minuti. Versa il brodo, un mestolo per volta, sino ad assorbimento e mescola costantemente. Porta a cottura il riso per il tempo indicato sulla confezione.Spegni il fuoco e manteca con il grana padano grattugiato e olio evo.
10
Crostata meringata agli agrumi e cardamomo
38
Prepariamo la frolla: Lavorare il burro freddo da frigo con lo zucchero e il sale. Quando lo zucchero e il burro saranno ben amalgamati, aggiungere i tuorli e i la scorza di limone. Infine aggiungere la farina e lavorare finché non si forma un panetto compatto. Fate riposare il panetto avvolto in pellicola trasparente per almeno mezz'ora.Prepariamo la citrus curd: fare sciogliere il burro. Fuori dal fuoco aggiungere la scorza e il succo degli agrumi, lo zucchero, la maizena e i semi di cardamomo. Mescolare. Aggiungere poco per volta l'acqua tiepida e i tuorli continuando a mescolare. Rimettere sul fuoco a fiamma basa e far cuocere finché non si raddensa. Togliere i semi di cardamomo. Lasciar raffreddare in frigorifero.Stendere la frolla e metterla in uno stampo imburrato. Bucare la superficie e far cuocere in forno a 180° per 20 minuti, coperta da carta forno e con dei legumi secchi, in modo che non si gonfi. E' possibile sostituire i legumi con il riso o con delle sfere di ceramica. Serviranno a non far gonfiare troppo la pasta frolla durante la cottura.Prepariamo la meringa italiana: In una planetaria mettere gli albumi e 50 gr di zucchero. Cominciare far montare con la frusta. In un pentolino mettere l'acqua con il restante zucchero. Tenere la temperatura con un termometro da zucchero e appena raggiunge i 121°C versare a filo sugli albumi che stanno montando. Lasciar andare la planetaria finché, toccando la ciotola non sarà diventata appena tiepida. Comporre la torta: Levare la frolla fredda dallo stampo. Aggiungere la crema di agrumi. Con un sacca da pasticcere o anche con un cucchiaio mettere la meringa sopra la torta. Passare qualche minuto nel forno, vicino al grill per far colorare la meringa. In alternativa si può usare un cannello e passare sulla meringa facendola colorare.
11
Sbriciolata con crema agli amaretti e confettura
15
Innanzitutto realizziamo la crema pasticcera aromatizzata agli amaretti per la farcitura: in una ciotola con una frusta elettrica, sbattere i tuorli  con lo zucchero, fino ad ottenere una crema. Aggiungere l’amido di mais setacciato e mescolare creando un composto omogeneo. In un pentolino portare ad ebollizione il latte e versarlo sul composto di uova e zucchero mescolando per bene con le fruste. Unire l’aroma alla vaniglia.Trasferire il tutto di nuovo nel pentolino e portare ad ebollizione mescolando bene con una frusta a mano, fin quando la crema non si addenserà. Aggiungere gli amaretti sbriciolati. Coprire a contatto con la pellicola trasparente e fare raffreddare.In una ciotola aggiungere il burro tagliato a pezzetti, lo zucchero, la farina 00, il lievito, le uova e l’aroma alla vaniglia. Iniziare a lavorare con le mani l’impasto fino a creare un composto sbricioloso e ben amalgamato (evitate di lavorarlo troppo perchè se l’impasto dovesse surriscaldarsi, fareste fatica a sbriciorarlo). Prendere metà del composto sbriciolato e distribuirlo su tutta la base dello stampo (rivestito con la carta forno) schiacciando leggermente con le mani.Aggiungere la confettura di albicocche, livellare con un cucchiaio. Unire la crema pasticcera agli amaretti e coprire il tutto con il restante impasto sbriciolato. Cuocere in forno preriscaldato e statico a 180° C per circa 45 minuti, fino a leggera doratura. Quando la torta sarà completamente fredda, estrarla dalla tortiera. Spolverizzare con lo zucchero a velo e servire.