0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

22Risultati per "carciofi"

0
Pasta con piselli gamberi e zafferano
44
Prima di tutto ci preoccupiamo di sgranare i piselli. Li raccogliamo in una ciotola. Mettiamo sul fuoco un pentolino con acqua e sale, non appena bolle versiamo all’ interno i piselli per pochissimi istanti. Laviamo i pomodorini e li tagliamo a metà. In una padella scaldiamo un cucchiaio di olio con lo scalogno sminuzzato. Versiamo all’ interno i pomodorini e lasciamo cuocere. Nel frattempo puliamo le mazzancolle. Eliminiamo testa, zampe, carapace e filamento nero (interiora) e le passiamo sotto l’acqua e li versiamo nella padella insieme ai pomodori. Lasciamo cuocere per qualche minuto e se necessario aggiungiamo un mestolo di brodo. A questo punto inseriamo anche i pisellini e qualche pistillo di zafferano. Mescoliamo bene , togliamo dal fuoco e lasciamo da parte. Cuociamo le pasta in acqua e sale. Non appena al dente le scoliamo e le versiamo in padella insieme al condimento, le mescoliamo affinché possano assorbire e quindi “accogliere” il condimento alla perfezione, grazie alla trafilatura al bronzo.
1
Carciofi prezzemolati
28
Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne più dure, il gambo e la parte superiore con le spine. Metteteli in un tegame con dell'acqua, mezzo limone di cui avrete spremuto un po' di succo e portate il tutto a bollore per circa 10 minuti finché i carciofi risulteranno cotti ma ancora abbastanza croccanti.A questo punto metteteli a raffreddare in uno scolapasta in modo che perdano bene la loro acqua. Una volta raffreddati metteteli in un piatto, allargateli con le mani come vedete in foto e salateli leggermente.Pulite il cipollotto, lavate bene il prezzemolo e preparate un trito molto fine e abbondante. Condite il tutto con olio extra vergine d'oliva, aceto di vino rosso e un pizzico di sale.Farcite in abbondanza i carciofi con il trito di prezzemolo e cipollotto e condite ulteriormente con un altro filo d'olio e aceto. Servite i carciofi ben freddi.
2
Fritelle di carciofi vegan
1
Pulire i carciofi e cuocierli in un tegame sfumando con un po' di vino bianco. Intanto creare una pastella mescolando acqua e farina di ceci. Una volta cotti i carciofi passarli nella pastella e poi nel pangrattato e friggerli.
3
Sbriciolata carciofi e ricotta
2
Su di un piano infarinato disponiamo la farina a fontana, aggiungiamo un pizzico di sale e al centro 3 cucchiai di olio, 50 ml di vino che rende la pasta croccante e 70 ml di acqua molto calda perchè rende l'impasto più elastico. Impastiamo il tutto ottenendo un panetto liscio che andremo a far riposare chiuso in una bustina di plastica.Passiamo ora al ripieno. Puliamo i carciofi togliendo le foglie più dure fino ad arrivare alla parte tenera, quindi spuntiamoli, tagliamoli a metà, affettiamoli in fettine sottilissime e mettiamoli mano a mano in un recipiente con dell'acqua acidula di limone. Trasferiamoli quindi in un tegame, aggiungiamo un pizzico di sale grosso, del pepe e un cucchiaio appena di olio.Copriamoli e lasciamoli cuocere a fiamma vivace per 10/15 minuti fino a quando non diventano ben teneri.Riprendiamo ora il panetto e prendiamone 2/3 della pasta per formare la base, la parte restante rimettiamola nella bustina e posiamola nel freezer.Stendiamo la pasta in una sfoglia sottile e adagiamola in un tortiera da 23/25 cm coperta da carta da forno. Mischiamo la ricotta ai carciofi, se necessario aggiustiamo ancora con un pizzico di sale e versiamo il tutto nella tortiera livellando bene il ripieno.Ora non resta che andare a formare le briciole...altrimenti che sbriciolata è???? Niente di più semplice, riprendiamo la pasta messa nel freezer e grattugiamola attraverso una grattugia a fori larghi...otterremo così le nostre briciole con le quali possiamo coprire la torta.Bene, la nostra sbriciolata carciofi e ricotta è pronta, non resta che farla cuocere in forno a 180 gradi per 30 minuti...per poi gustarla in tutta la sua bontà.
4
Carciofi alla romana
12
Innanzitutto eliminate le foglie esterne più dure, fino ad arrivare a quelle interne più morbide. Va eliminata, partendo dalle foglie esterne, la parte viola di ogni foglia, aiutandovi con un coltellino a lama curva, facendo attenzione a non intaccare la foglia sotto, procedendo così via via verso l'interno. Alla fine di questa operazione, il carciofo ha assunto la forma rotonda di una rosa. A questo punto eliminate la parte esterna e più coriacea del gambo e le attaccature delle foglie esterne che avete tolto all'inizio.Immergete quindi i carciofi così puliti in una bacinella con dell'acqua acidulata, per almeno 10 minuti. Toglieteli dall'acqua, scolateli, asciugateli e esercitare poi con le dita un movimento circolare sul carciofo per far si che si comincino ad aprire.Ora, i gambi che avrete messo da parte vanno spellati con un semplice coltello, e messi nella pentola, mentre i carciofi vanno salati, e ricoperti e "massaggiati" con un trito di prezzemolo e aglio.Versare poi in pentola abbondante olio e acqua, diciamo fino alla metà dei carciofi, e cuocere una mezz'oretta a testa in su poi girarli, a coperchio chiuso. Sentire poi con una forchetta la consistenza, appena diventano teneri saranno pronti.
5
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
42
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
6
Lasagne ai carciofi
35
Pulire i carciofi togliendo le foglie esterne e le punte e poi tagliarli a fette sottili. Nel frattempo che si procede con la ricetta, tenerli in ammollo in una ciotola d'acqua con un limone tagliato a metà, in modo che non anneriscano. In una grande padella aggiungere l'olio d'oliva e lo scalogno e far soffriggere a fuoco medio-alto. Aggiungere i carciofi, il sale e il pepe. Mescolare e cuocere per altri tre minuti. Aggiungere il prezzemolo e un bicchiere di vino bianco e fare sfumare. Mettere il coperchio e regolare il fuoco al minimo. Cuocere per trenta minuti o fino a quando i carciofi non diventano morbidi e non resta ancora abbastanza brodo per cucinare la lasagna.Cospargere una pirofila da forno con un mestolo di brodo di carciofi. Adagiare primo strato di lasagne. Ricoprire con i carciofi, il parmigiano grattugiato e le fette di mozzarella. Versare una seconda volta il brodo di carciofi. Quindi proseguire con gli altri strati fino all'esaurimento degli ingredienti. Infine comporre l'ultimo strato delle lasagne ricoprendole con il brodo, un cucchiaio di carciofi e una spolverata di parmigiano.Cuocere senza coperchio a 180° per quaranta minuti o fino a quando non sarà diventata dorata. Togliere dal forno e lasciar riposare la lasagna per quindici minuti coperta con carta trasparente. Guarnirla con una foglia di basilico. Tagliarla e servirla quando è ancora calda.
7
Risotto ai carciofi e gorgonzola
4
Pulite i carciofi tagliando la parte finale del gambo, togliendo le foglie più dure e le estremità, tagliare i carciofi a metà e rimuovere la ‘barbetta’ interna e metterli in una ciotola con acqua e limone, lavandoli bene.Tritate finemente lo scalogno poi trasferitelo in un’ampia casseruola insieme all’olio: fate soffriggere dolcemente finché non diventa trasparente. Affettate sottilmente alcuni carciofi, altri tagliateli in quarti e metterli nella casseruola: rosolate per 5 minuti aggiungendo un poco di brodo vegetale. Unire il riso facendolo tostare bene, sempre mescolandolo, per 2-3 minuti: aggiungere il vino bianco e lasciare evaporare. Regolate di sale.Portate a cottura il riso, aggiungendo piano piano il brodo vegetale bollente: mai tutto insieme perchè il riso deve assorbire il brodo. Quando il riso sarà cotto, aggiustare di sale e di pepe, spegnete la fiamma poi aggiungete il gorgonzola e mantecate. Servire completando il piatto con pepe nero e prezzemolo tritato.
8
Spaghettoni al datterino giallo acciughe e guttiau
44
In un pentolino fate dorare con due cucchiai d’olio il cipollotto affettato fine. Quindi unite la salsa di pomodoro (vi consiglio di usare quella di datterino giallo), correggete di sale e profumate con qualche fogliolina di timo fresco. Fate cuocere per circa 15-20 minuti.In abbondante acqua in ebollizione salata fate cuocere gli spaghetti per la metà del tempo indicata nella confezione. Fate finire di risottare gli spaghetti nella salsa. Unite, quasi sul finire, i filetti di acciuga. Porzionate nei piatti, completando con un giro d’olio evo e sfogliette di carasau guttiau.
9
Lasagna di carasau e carciofi
2
Pulire i carciofi e tagliarli a fettine sottili. Trifolarli in padella dopo aver rosolato l aglio nell olio. Sfumare col vino bianco e cuocere coprendo per 20 minuti. Intanto preparare la besciamella light : portare quasi a bollore il latte con un pizzico di sale e la noce moscata. Togliere dal fuoco.Scaldare leggermente l olio e aggiungere la farina mescolando con la frusta per evitare che si formino grumi. Aggiungere il latte e lasciar addensare mescolando. Usare calda.Versare un po di besciamella su una teglia, fare un primo strato di carasau, passando ogni foglio velocemente in una ciotola di acqua bollente. Aggiungere i carciofi, altra besciamella e parmigiano. Continuare facendo tre strati e concludere con uno strato di carasau, besciamella e parmigiano senza carciofi.Cuocere in forno a 180 * per 15 minuti.
10
Polpettone ai carciofi in crosta
7
Pulire i carciofi, rimuovendo il gambo e le foglie più esterne. Togliere anche la barba interna e tagliare la parte centrale a fettine. Immergerle in una ciotola colma di acqua e succo di limone per evitare che anneriscano.Mondare e tritare finemente la cipolla e farla rosolare in un tegame con un filo d'olio. Unire successivamente i carciofi e farli insaporire per qualche istante. Aggiungere anche un po' d'acqua e far cuocere per 10 minuti con il tegame coperto. Trascorso il tempo necessario, rimuovere il coperchio e regolare di sale e di pepe, quindi proseguire la cottura per qualche altro minuto in modo che l'acqua in eccesso evapori. A cottura ultimata, trasferire i carciofi in un piatto e farli raffreddare.In una ciotola mescolare la carne macinata con l'uovo, il pangrattato, il prezzemolo tritato e una presa di sale e infine insaporire con pepe e noce moscata. Lavorare gli ingredienti con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo. Stenderlo successivamente su un foglio di carta da forno formando un rettangolo.Disporre qualche fetta di prosciutto e di provola ed ancora sopra i carciofi, quindi arrotolare il composto per formare il rotolo.Farlo rosolare in un tegame con un filo d'olio qualche minuto per lato. Srotolare la pasta sfoglia su una leccarda e mettere al centro il polpettone. Avvolgerlo con la pasta sfoglia e, se vi è pasta in eccesso, tagliarla ed utilizzarla per formare il decoro. Spennellare la superficie con l' uovo sbattuto e cuocere in forno preriscaldato ventilato a 180° per 25 minuti. Una volta cotto, sfornare il polpettone e farlo raffreddare.
11
Carciofi ripieni al parmigiano croccante
5
Mettete in ammollo il pane con un po’ di latte, lavate i carciofi, spuntateli lasciando circa 3 cm di gambo e sfogliateli fino a raggiungere le foglie più tenere. Metteteli a bagno in acqua acidulata con il succo di mezzo limone affinché non anneriscano. Preparate il ripieno: tagliate a metà l’aglio, togliete l’anima e strizzate il pane raffermo e poneteli nel mixer con le erbe aromatiche, il prezzemolo l’uovo e un cucchiaio di olio. Tritate il tutto, aggiustate di sale e pepe e unite, mescolando bene, il parmigiano grattugiato.Allargate i carciofi e farciteli con il composto, poneteli in un pentolino dai bordi alti con un dito d’acqua e cuocete a fuoco lento per circa mezzora.Per rendere croccante il ripieno, basta mettere i carciofi sotto il grill. Servite subito, accompagnando il piatto con delle patate al forno. Buon appetito!