0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

183Risultati per "latte intero"

0
Budino di latte e melagrana
35
Versate una piccola quantità di latte in una piccola ciotola e scioglieteci 45 g di amido di mais. Mettete il latte restante sul fuoco, unite 70 g di zucchero e fatelo sciogliere. Il latte deve diventare caldo, ma non deve bollire. Quando il latte è ben caldo, unite un cucchiaio di acqua di rose (o altro aroma a vostra scelta) e poi aggiungete l'amido di mais sciolto.Girate continuamente con una frusta fino a quando vedrete che la crema si addensa. Versate il composto in 6/7 stampini monoporzione riempiendoli a 2/3: i nostri erano contenitori da 100 g l'uno. Mettete da parte a raffreddare per un'ora.I tempi sono calcolati considerando l'acquisto del succo di melagrana. Tuttavia potete prepararlo voi stessi. Per ottenere 300 g di succo a noi sono servite due melagrane. Quando il budino al latte è ben freddo, preparate quello al succo di melagrana. Esattamente come avete fatto prima, sciogliete il rimanente amido di mais (30 g) in poco succo di frutto. Mettete il restante succo in un pentolino sul fuoco: unite lo zucchero restante (30 grammi) e fatelo sciogliere. Quando il succo è caldo (anche in questo caso non deve bollire) unite l'amido sciolto. Mescolate con una frusta fino a quando il liquido si addensa. Versate il budino di melagrana negli stampini, sopra lo strato bianco, in parti uguali, in modo da riempirli fino al bordo. Lasciate raffreddare un'altra ora. Al momento di servire aiutatevi con un coltello a lama tonda per staccare il budino dai bordi dello stampo. Girate il budino su un piatto da portata, premete leggermente il fondo e vedrete che si staccherà facilmente. Guarnite con pistacchi tritati grossolanamente e arilli di melagrana.
1
Arista di maiale al latte
31
Prima di tutto insaporite all'interno la carne aiutandovi con un utensile “lardatoio”, oppure con un coltello affilato e stretto praticando un foro per tutta la lunghezza dell’arrosto e inserendo all'interno le spezie tritate finemente, altre invece lasciate intere poiché serviranno dopo per la cottura.In un capiente tegame con il fondo spesso, versate qualche cucchiaio d’olio e fatelo scaldare bene. Mettete l’arista di maiale all'interno del tegame e fatela rosolare su tutti i lati con la fiamma alta, in modo da sigillarla bene cosicché durante la cottura i succhi resteranno all'interno conservando la carne morbida. Quando è ben rosolata salate e pepate tutta la superficie dell’arrosto.Tagliate le carote e la cipolla e disponete le verdure insieme all'aglio intero, rosmarino, timo e salvia intorno all'arista e fate stufare tutto per circa 5 minuti. Bagnate l’arrosto con il latte, coprite con il coperchio e cuocete a fuoco basso per circa 40 minuti girandolo di tanto in tanto.Per verificare la cottura della carne, dopo 30 minuti inserite uno spiedino di metallo o di legno all'interno dell’arista. Se quando lo tirate fuori esce del liquido trasparente o roseo la carne non è ancora cotta, quindi prolungate la cottura di 10-15 minuti. A fine cottura trasferite l’arista su un vassoio e fatela riposare avvolta in alluminio per 20 minuti. Eliminate le erbe aromatiche dal tegame e frullate il fondo di cottura con un minipimer fino a ottenere una salsa omogenea.In un bicchiere sciogliete 1 cucchiaio di farina con 3 cucchiai d’acqua fredda e versate il composto nella salsa per farla addensare. Cuocete ancora qualche minuto, aggiustate la salsa di sale e pepe. Servite l’arista di maiale tagliata a fettine sottili accompagnata dalla salsa al latte e patate arrosto. Servite il resto della salsa dentro una salsiera.
2
Brioche fior di latte
5
Nella ciotola della planetaria dotata del gancio, versate le farine ed il lievito di birra sbriciolato e sciolto preventivamente in un cucchiaio di acqua e cominciate a lavorare, ottenendo uno sfarinato.Sciogliete il miele nei 250 g di latte a temperatura ambiente e versatelo nella planetaria, lavorando fino ad ottenere un composto omogeneo. Unite un po' per volta, quindi, i tuorli leggermente sbattuti.Una volta che l'impasto sarà omogeneo e si staccherà dalle pareti della ciotola, aggiungete lentamente lo zucchero, i semini della bacca di vaniglia ed in ultimo il latte in polvere.Unite il burro a pomata, fatto a cubetti, un pezzetto alla volta: non aggiungete burro, se il tocchetto precedente non è stato assorbito. Aggiungete in ultimo il sale e continuate a lavorare finché l'impasto non riacquista corda (dovrà staccarsi dalla ciotola e stare ben aggrappato al gancio).Arrotondate (tecnicamente, "pirlate") bene l'impasto, ponetelo in una ciotola, coperta da pellicola e fatelo riposare in frigorifero per un'ora (può restarci fino a 12 ore; prima di procedere in questo caso, dovrete farlo acclimatare un paio di ore a temperatura ambiente).Imburrate due teglie da 25 cm di diametro. Recuperate l'impasto e formate 14 pezzi da circa 85 g ciascuno: formate una pallina rotonda da porre al centro della teglia, mentre le altre dovranno essere leggermente allungate e poste a fiore. Procedete allo stesso modo per la seconda teglia. Coprite con la pellicola per alimenti. Fate lievitare in luogo tiepido e riparato, finché tutti gli spazi della teglia saranno riempiti (occorreranno dalle 3 alle 5 ore, a seconda della temperatura).Recuperate teglie e lasciatele scoperte per una decina di minuti. Spennellate le brioches con i 20 g di tuorlo ed i 20 g di latte, sbattuti. Cospargete con la granella di zucchero.Infornate in forno già caldo a 165°C per circa 20-25 minuti, finché non risulteranno dorate. Sfornate e lasciate intiepidire.
3
Frappe nutriente senza zucchero bimby
Mettete tutti gli ingredienti  assieme nel boccale ed azionate per 45 sec. a vel 9. La vostra super bevanda è pronta per essere gustata......più veloce di così!! BUON APPETITO
4
Focaccine di nutella
5
In una ciotola uniamo gli elementi "secchi" quindi, la farina , il lievito e lo zucchero...miscelando bene con una frusta.In un'altra ciotola invece uniamo quelli liquidi, e cioè l'uovo con il latte. Una volta miscelati anche questi con la frutta, uniamo il composto liquido a quello secco, amalgamando e lavorando bene l'impasto fino ad ottenere una bella palla liscia e non più appiccicosa.Stendiamola bene con il mattarello , aiutandoci con un po di farina e ricaviamo dei cerchi. Mi raccomando i cerchi devono essere di unuvero pari, perche ce ne servono due per creare una focaccina.Ora prendiamo un cerchio, e farciamolo con un cucchiaino di nutella, poi prendiamo un'altro cerchio che adagieremo sopra la nuttella. Schiacciate bene ai lati in modo da far aderire bene tutti i lati dei due cerchi ,per evitare la fuoriuscita della nutella durante la cottura.Ora prendiamo una padella e sciogliamo una noce di burro, prendete le focaccine e fatele cuocere all'incirca 3/4 minuti ogni lato. A doratura togliete dalla padella e cospargetele se volete, di zucchero a velo.Ed ecco pronte le focacinne di nutella.
5
Panna cotta con topping all'arancia bimby
1
Prepariamo la panna cotta: Ammollare i fogli di gelatina in acqua fredda e tenere da parte. Inserire nel boccale tutti gli ingredienti 6 min 80° vel 3 Inserire quindi la gelatina ben strizzata ed amalgamare 10 sec. vel. 3Versare il composto in uno stampo leggermente unto e prrei in frigorifero oppure direttamente in bicchieri o coppette.Lasciare riposare per almeno 3 ore in frigoPrepariamo il topping: mettiamo succo d’arancia ,zucchero e succo di limone nel boccale 15 min. 100° vel 1.Aggiungiamo il gel e facciamo andare ancora 3min 100° vel 1 tenendo controllato ed il misurino leggermente inclinato.Togliamo e mettiamo a raffreddare.Una volta pronta la panna e raffreddato il topping potete preparare il vostro dessert aggiungendo sopra la panna un po di topping e se lo desiderate una fogliolina di menta.Davvero delizioso BUON APPETITO
6
Budino di panettone al caffè cuko
1
Ammollate in acqua tiepida i fogli di gelatina, mettete nel CUKO il panettone, 100 g di latte, lo zucchero, il cacao ed il caffè. Scaldate il rimanente latte, aggiungete la gelatina ammollata mescolando bene e unite il tutto agli altri ingredienti .Frullate per qualche secondo a vel 6 (circa 10/15 sec)poi aumentate ed andate a vel 10 per circa 20 sec. e rovesciate il composto ottenuto( che deve essere ben amalgamato altrimenti frullate ancora un pochino) in uno stampo in silicone della forma che più vi piace.Volendo potete fare anche dei dolci monoporzione usando stampini singoli.Raffreddate  in frigorifero per 5/6 ore prima di servire.Il gioco è fatto!!!Velocissimo e buonissimo. Accompagnamo questo dessert  con  un buon Optimun Zorzettig: Colore giallo paglierino brillante caratterizzato da un perlage sottile e persistente. I profumi sono intensi e spaziano dalla crosta di pane alla frutta bianca matura. BUON APPETITO
7
Crema alle fragole
3
Lavate le fragole, privatele del picciolo e tagliatele a pezzetti (se usate il frullatore, quest'ultimo passaggio non è necessario).Mettete le fragole con il latte, nel frullatore ed azionatelo fino ad ottenere una purea omogenea. Se usate il frullatore ad immersione, ponete le fragole a pezzetti ed il latte in una ciotola capiente e frullate.In un pentolino dal fondo spesso, mettete l'amido, lo zucchero e la vanillina. Aggiungete qualche cucchiaiata di composto di fragole e latte e mescolate con attenzione, con l'ausilio di una frusta a mano, per non creare grumi. Aggiungete quindi, il resto del composto di fragole e mescolate.Ponete il pentolino sul fuoco a fiamma moderata e mescolando con un cucchiaio di legno, portando a bollore. Spegnete il fuoco, versate in una ciotola, coprite con pellicola a contatto e lasciate raffreddare. La crema è pronta per essere consumata!
8
Crostatine di mele con mandorle e cannella
34
Preriscaldare il forno a 180°. Nella ciotola di un robot da cucina, unire le mandorle pelate, tre datteri, un cucchiaiono di cannella, un pizzico di sale e un cucchiaio di olio di oliva. Mescolare fino a quando il composto non risulta completamente combinato (deve avere una consistenza simile a quella della sabbia bagnata). Quando siete in grado di formare una palla di impasto con il composto, trasferirla in un foglio di carta da forno.Sciacquare la ciotola del vostro robot da cucina e inziare a preparare il ripieno. Aggiungere la mela, sei datteri, il latte e un cucchiaino di cannella. Miscelare sino a quando il composto non risulta ben amalgamato. Potrebbe essere necessario raschiare giù lungo i lati della ciotola un paio di volte per assicurarsi che il tutto sia completamente combinato. Mettere da parte.Dividere in due parti la palla di impasto. Adagiare una delle due parti sulla carta da forno ed esercitare una pressione al fine di ottenere un rettangolo. Poi coprirlo con un altro foglio di carta da forno e con un mattarello stenderlo sino ad ottenere uno spessore di mezzo centimetro. Dopodiché, tagliare con un coltello molto affilato il rettangolo per ottenere dei rettangoli più piccoli della dimensione di 7 x 11 cm.Disporre delicatamente sei rettangoli su un foglio di carta da forno. Porre al centro di ogni rettanglo metà cucchiaio di ripieno, stendendolo con il dorso del cucchiaio e facendo attenzione a mantenere il ripieno distante circa 1 cm dal bordo.Prendere l'altra metà della palla di impasto, premere formando un rettangolo e stenderlo come la prima volta. Tagliare altre sei rettangoli e riporli accuratamente sopra i rettangoli col ripieno. Premere leggermente lungo i bordi con le dita fino a quando i rettangoli superiori e inferiori non sono ben sigillati. Premere la forchetta lungo i bordi e poi praticare sei piccoli fori sulla superficie utilizzando uno stuzzicadenti.Disporre con una spatola le sei crostatine in una teglia rivestita con un foglio di carta da forno. Introdurla in forno e lasciare cuocere a 180° per 13-15 minuti, finché i bordi non diventano dorati.Trasferire con cautela le crostatine sopra una gratella e lasciarle raffreddare completamente prima di servirle.
9
Pan brioche variegato
30
Cominciate preparando l’impasto bianco. Sbriciolate 12,5 g di lievito di birra in una ciotola, unite 100 ml di latte tiepido e con l’aiuto di un frustino fatelo sciogliere completamente. Unite 60 g di zucchero e versate nella vostra planetaria incominciando ad impastare con il gancio a foglia a bassa velocità fino a far sciogliere completamente lo zucchero.Unite 1 cucchiaio e mezzo d'olio, 1 uovo leggermente sbattuto e infine un pizzico di sale. Unite 300 g di farina un pò alla volta aumentando la velocità della vostra impastatrice fino al completo assorbimento della stessa e lavorate l’impasto fino a quando si stacca completamente dalle pareti.Trasferite così il panetto in una ciotola infarinata, coprite con la pellicola e lasciate riposare in un luogo tiepido per circa un paio d’ore.Procedete ora con l’impasto al cacao con i restanti ingredienti ( 270 g di farina, 25 g di cacao, 1 uovo, 12,50 g di lievito, 100 ml di latte, 60 g di zucchero e 1 cucchiaio e mezzo di olio) ripetendo lo stesso procedimento dell’impasto bianco ma aggiungendo cacao e farina setacciati insieme. Trascorso il tempo necessario per la lievitazione dei due impasti, infarinate il piano di lavoro e stendete dapprima l’impasto bianco in un rettangolo di circa 20 x 25 cm.Stendete anche l’impasto al cacao in un rettangolo leggermente più piccolo, circa 18 x 22 cm. Sovrapponete l’impasto al cacao a quello bianco, ripiegate a metà ( a libro ) e con l’aiuto di un mattarello comprimete gli strati. Ripiegate ancora a metà e di nuovo comprimete con un mattarello. Ripete almeno 3 volte quest’operazione, otterrete così un impasto “zebrato”. Stendete un’ultima volta il rettangolo e con un coltello ben affilato tagliate 3 strisce nel senso della lunghezza. Procedete poi a formare una treccia.Trasferite la treccia di pan brioche in uno stampo da plum cake rivestito da carta forno. Lasciate lievitare per altri 30 minuti e infornate a forno già caldo a 220°C per i primi 5 minuti, abbassate la temperatura a 200° C e continuate la cottura per altri 20/25 minuti.Sfornate a fate raffreddare il pan brioche su di una gratella.
10
Zabaione
25
Sbattetete le uova e mescolatele in metà del latte.Cuocete la miscela di latte e uova a fuoco basso, mescolando continuamente, fino a quando non raggiunge i 70° (circa 15-20 minuti). Fate attenzione a non far bollire la miscela, altrimenti cagliarà.Spegnete il fuoco. Lentamente aggiungete il latte condensato, la vaniglia e il resto del latte e mescolate. Dopodiché, refrigerate questa crema per almeno due ore.Montate la panna a neve (mettetene da parte un po' per la farcitura). Incorporatela nella miscela refrigerata. Per la versione per adulti, aggiungete il rum. Versate lo zabaione nei bicchieri e farcite la superfice con la panna montata e una spolverata di noce moscata. Servite.
11
Crema al cioccolato
25
Versate l'amido di mais, lo zucchero e il sale in una pentola. Mescolate tutto insieme per eliminare qualsiasi grumo.Accendete il fornello a fuoco basso e versate un flusso costante di latte mentre mescolate. Riscaldate il composto per dieci minuti o fino a quando il vapore non sale dal latte. Mescolate occasionalmente per prevenire la formazione di grumi. Assicuratevi che il latte non inizi a bollire. Aggiungete il cioccolato tagliato a pezzi e mescolate fino a quando non si scioglie. Continuate a mescolare a fuoco lento fino a quando il composto non diviene denso.Ritirate la pentola dal fuoco. Aggiungete e mescolate la vanillina. Collocate un setaccio su una grande ciotola e versate il composto attraverso il setaccio nella ciotola. Utilizzate una frusta per raschiare il composto nel setaccio. Lasciate nel setaccio eventuali grossi grumi di cioccolato. Coprite con la pellicola a contatto e portate a temperatura ambiente. Dividete il contenuto in sei tazzine e poi mettetele in frigorifero per un’ora circa. Al momento di servire spolverizzate la superficie della crema al cioccolato con trucioli di cioccolato e/o panna montata.