0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

8Risultati per "pecorino sardo"

0
Penne broccoli e pancetta
15
Cuoci a vapore i broccoli per 10 minuti. Conserva l'acqua di cottura.In una padella versa la pancetta e lo spicchio d'aglio e fai cuocere per 5 minuti. Aggiungi i broccoli a vapore e fai insaporire per un paio di minuti, aggiungendo l'acqua di cottura dei broccoli.In una pentola porta a bollore circa 3 litri di acqua, sala e versa la pasta. Cuoci e scola al dente e unisci al condimento di broccoli e pancetta.Servi con una spolverata di pecorino sardo.
1
Salmone croccante al forno
1
Preparare i tranci di salmone. Sistemarli in una bacinella con succo di due limoni, aglio e prezzemolo tritato e bacche di ginepro. Lasciar macerare per il tempo a disposizione (almeno mezz’ora).In una bacinella mischiare pangrattato, menta secca e pecorino. Lasciar attaccare il pangrattato su tutti i lati di ogni trancio di salmone.Adagiarli in una teglia, preferibilmente con carta da forno, far cuocere per mezz’ora in forno ventilato.
2
Rosti di cavolo romano
1
Pulire il cavolo e frullarlo completamente a grana fine.Aggiungere 2 uova, parmigiano e pecorino grattugiati fine, maggiorana, olio EVO.Aggiustare di pepe e sale. Sistemare con carta da forno in una teglia da forno bassa.Infornare a 180 gradi per 35 minuti fino a far formare una crosticinq croccante in superficie.
3
Zuppetta di tagliolini in vasocottura
18
All'interno del vasetto ho messo: 100 ml di brodo vegetale (va bene anche l'acqua) gli spicchi di pomodorini dolci sardi, mezzo spicchio d'aglio tritato fine, 1 acciuga dissalata, una manciata di pinoli, origano q.b., qualche listarella di peperoncino fresco a seconda del vostro gusto, un pizzico di fior di sale. Ho chiuso il vaso e messo guarnizione e clips. Forno a microonde 700w per 7 minuti.Ho spezzato i tagliolini all'uovo, atteso i cinque minuti di riposo oltre il termine della cottura e aperto il vasetto. All'interno ho messo i tagliolini spezzati e richiuso il barattolo. I tempi di cottura dei tagliolini all'uovo sono brevissimi, 2 minuti. Il che mi ha permesso di cuocerli anche senza fonti di calore dirette ma con il calore del vapore e dei profumi che si sono sviluppate all'interno del vasetto stesso.Ho completato con qualche foglia di basilico fresco e una spolverata leggera di pecorino sardo semi stagionato.
4
Risotto ai funghi e ...
3
Per prima cosa mettiamo i funghi porcini secchi in ammollo con un po di acqua tiepida. Lasciamoli 10 minuti. Scaldiamo il brodo di verdure. Nel frattempo puliamo gli spicchi d'aglio e togliamo l'anima centrale, tagliamoli in 4. Tagliamo mezza cipolla a fette sottili. Tritiamo il prezzemolo. Grattiamo il parmigiano reggiano. Scoliamo in un bicchiere, attraverso un colino, l'acqua dei fughi porcini e tritiamo i funghi porcini. Mettiamo i funghi misti in una ciotola. Ora mettiamo metà del burro in una pentola bella calda. Appena il burro si scioglie aggiungiamo il timo, l'aglio e la cipolla. Facciamo soffriggere un minuto o due. Togliamo il timo e l'aglio e aggiungiamo i porcini tritati. Continuiamo a soffriggere per un minuto. Aggiungiamo il mix di funghi e cuociamo a fiamma alta per due/tre minuti. Sfumiamo con l'acqua dei porcini e lasciamo cuocere per qualche minuto. Aggiungiamo 3 pizzichi di sale fino e due grattate di pepe.Nel frattempo scaldiamo un altro pentolino e una volta caldo mettiamo il riso a tostare avendo cura di girarlo. Una volta che il riso si è scaldato (tocchiamo con le dita per testare la temperatura) possiamo sfumare con mezzo bicchiere di vino rosso (passaggio facoltativo). Aggiungiamo il riso tostato alla pentola con i funghi e giriamo per far assorbire tutti i sapori. Copriamo a filo con del brodo bollente e continuiamo la cottura. Da questo momento ci vorranno circa 14 minuti.Possiamo ora scegliere se preparare dei cestini di parmigiano reggiano che useremo come base del piatto oppure delle cialde di parmigiano reggiano che useremo come guarnizione. In entrambi i casi mettiamo un padellino antiaderente sul fuoco. Una volta caldo versiamo sopra uno strato di parmigiano e lasciamo che si formino delle bolle e inizi a colorarsi. Useremo circa 60/70 grammi di parmigiano per fare tre cialde.Raggiunto il colore desiderato togliamo il padellino dal fuoco e facciamo raffreddare la cialda se vogliamo usarla per guarnire. Se invece vogliamo fare dei cestini dobbiamo usare una ciotolina o tazza liscia capovolta per dare la forma alla cialda. In questo caso bisogna posizionare la cialda di parmigiano ancora tiepida sopra la ciotola in modo da dargli la forma di un cestino.Nella preparazione del risotto è importantissimo aggiungere i liquidi poco per volta e controllare che il liquido copra sempre il riso e sia sempre in ebollizione. Durante la cottura assaggiamo per verificare il livello di salinità. Dopo 13 minuti testiamo la cottura del riso. Una volta raggiunto il livello di consistenza desiderato togliamo la pentola dal fuoco, aggiungiamo il prezzemolo tritato, il burro rimasto ed il parmigiano. Giriamo per mantecare. Lasciamo riposare un minuto.Mettiamo il riso in un piatto piano distribuendolo uniformemente. Grattiamo sopra del pecorino sardo, del pepe e della scorsa di limone. Versiamo un filo d'olio extravergine di oliva a crudo. Degustiamo la delizia
5
Torta salata con asparagi e pecorino
32
Pulite gli asparagi. Scottateli per tre minuti in acqua bollente. Disponeteli a raggiera nella teglia che accoglierà la torta salata: questo serve per misurare la lunghezza esatta dei pezzi che dovranno essere disposti sopra la quiche.Tagliate in piccoli pezzi (uno o due centimetri) le parti di gambo che non utilizzerete per il top. Tagliate a cubetti di uno o due centimetri anche il pecorino.In una ciotola mettete le 4 uova, le erbette tritate finemente, unite un pizzico di sale (mezzo cucchiaino circa), una generosa grattata di pepe nero, il latte (tranne un paio di cucchiai) e sbattete per amalgamare.Disponete uno strato di carta forno nella teglia (rotonda da 30 cm di diametro) e appoggiatevi la pasta brisé. Bucherellate il fondo di pasta con una forchetta.Accomodate il formaggio e gli asparagi a cubetti nella teglia con la pasta brisé e versateci sopra il composto di uova e latte. Disponete gli asparagi tenuti da parte a raggiera e cospargete la superficie di parmigiano grattugiato. Risvoltate i bordi della pasta brisé e spennellateli con un po' di latte.Infornate in forno preriscaldato a 180°C per 40 minuti. Servite tiepida o fredda.
6
Crema di fave con pecorino e nocciole
Fare la Crema di fave con pecorino e nocciole è molto semplice. Sbucciamo le fave eliminando anche il picciolo di attaccatura al baccello.Portiamo a bollore un pentolino con dell’acqua leggermente salata, tuffiamoci le fave e sbollentiamole per 5 minuti Una volta scolate lasciamole intiepidire per poi eliminare la buccia esterna più dura.Mettiamole in una caraffa, aggiungiamo un cucchiaio di olio, 2 di acqua, un pizzico di sale e uno di pepe, quindi con un frullatore ad immersione omogeneizziamo il tutto ottenendo la nostra cremaNel frattempo tostiamo sia le nocciole che il pane fatto a dadini e dividiamo il pecorino in piccole cubetti.Prendiamo due bicchierini da monoporzione, suddividiamo al loro interno la crema e mettiamo in superficie il pane, le nocciole e il pecorino.Terminiamo con delle foglioline di menta e appena qualche goccia di olio. Perfetto il nostro golosissimo finger food a base di Crema di fave con pecorino e nocciole è pronto per essere gustato.
7
Zucchine ripiene
1
Lava le zucchine, taglia le estremità e dividile in due per il senso della lunghezza. Cuocile a vapore per 10 minuti.Con l'aiuto di un cucchiaio svuota le zucchine e metti in una ciotola la polpa ben strizzata, la carne macinata di pollo, l'uovo, il parmigiano, un pizzico di sale e poco pangrattato. Amalgama bene e riempi le zucchine con il composto ottenuto.Aggiungi qualche cubetto di formaggio (io ho usato il Dolce Sardo, ma puoi usare quello che preferisci).Spolvera di pangrattato e adagia le zucchine ripiene in una pirofila. Metti un filo di olio e fai cuocere in forno per 20 minuti a 180°. Negli ultimi minuti accendi il grill per gratinare la superficie delle zucchine ripiene.Porta in tavola e buon appetito!