0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

2998Risultati per "semola integrale di grano duro"

0
La torta perfetta (light, vegan, senza ciotola)
11
Versa una goccia di olio nello stampo che utilizzerai per cuocere la torta, e con un tovagliolo ungi bene tutta la superficie, soprattutto gli angoli.Al centro metti le farine, il miele, l'olio, il sale e gli aromi e mescola.Completa con il bicarbonato e l'aceto che faranno reazione aiutando il dolce a crescere ed essere morbido. Puoi sostituire questo passaggio con 1/2 bustina di Lievito per dolci.Ora versa l'acqua e mescola il tutto eliminando i grumi. Controlla soprattutto negli angoli che non sia rimasta farina non incorporata.Sciacqua i fichi e tagliali a rondelle di mezzo centimetro, poi adagiali sulla torta.Inforna a 180° in forno statico per 30, 35 minuti. Non cuocerla troppo, o diventerà dura! Dopo i 25 minuti inizia a fare la prova stecchino ogni 10, finché non uscirà pulito.
1
Ravioli al radicchio con ricotta e noci
6
Realizzare i ravioli al radicchio con radicchio e noci come già detto non è difficile, ma è un piatto che richiede pazienza e tempo. Iniziamo dalla pasta. Prendiamo 10 foglie di radicchio, togliamo la parte bianca e tritiamo finemente la parte rossa. Ora mischiamo il radicchio alla farina e disponiamola su di un piano formando la classica fontana. Rompiamoci dentro le uova, aggiungiamo un pizzico di sale e iniziamo ad impastare ottenendo un panetto liscio, omogeneo e colorato. Lasciamo riposare Prendiamo 300 gr di radicchio, sfogliamolo, laviamolo e mettiamolo in una teglia foderata con carta da forno. Insaporiamolo con un pizzico di sale, poco olio, copriamo con un foglio di carta di alluminio e facciamolo cuocere in forno a 180 gradi per 15/20 minuti, fino a quando non sarà tutto tenero scoprendo la teglia a metà tempo. Una volta freddo tritiamolo con l’aiuto di un mixer insieme alle noci e mettiamolo in una ciotola.Aggiungiamo la ricotta, il parmigiano, aggiustiamo di sale e di pepe e amalgamiamo bene gli ingredienti tra loro.Riprendiamo ora la pasta, rilavoriamola qualche minuto e poi stendiamola in una sfoglia sottile. Io ho provato ad usare la macchinetta ma stavolta non ci sono riuscita perché la presenza del radicchio crudo tende a spezzare la sfoglia. Quindi mi sono munita di pazienza e l’ho stesa un po’ per volta a mano. Ricaviamo con un coppapasta dei cerchi, mettiamo su ciascuno 1 cucchiaino di preparato e chiudiamo a mezzaluna sigillando bene i bordi. Proseguiamo fino al termine degli ingredientiOra non resta che lessare i nostri ravioli al radicchio con radicchio e noci in abbondante acqua salata per 5 minuti e condirli come meglio crediamo.
2
Crumble integrale di ciliegie, senza burro (light)
6
Prepara il crumble unendo un cucchiaio di purea di mele, la semola e l'avena (ricordati di dolcificare con ciò che preferisci) poi poni in frigo.Sbatti l'uovo con il resto degli ingredienti per la base, e per ultima la farina. Versa il composto in uno stampo da 20cm infarinato e prima oliato con una goccia d'olio. Denocciola le ciliegie e scegli se metterle intere o tagliate più o meno grandi e adagiale sul composto.Prendi il crumble dal frigo e ricopri le ciliegie lasciando volutamente degli spazietti.Inforna 20 minuti a 180°.
3
Torta con farina di grano duro, yogurt miele e uva
30
In una ciotola versate la farina, la fecola, lo zucchero e il lievito.In un'altra ciotola sbattete con una frusta l'uovo, unite lo yogurt, il miele, l'olio e mescolate bene.Unite il tutto alla farina e mescolate fino a quando il composto sarà liscio. Versatelo in uno stampo rivestito da carta forno e sistemate sulla superficie gli acini d'uva che avrete in precedenza lavato.Mettete in forno caldo a 180° statico per circa 30 minuti.Sfornate e mettete su di una graticola a raffreddare. Potete spolverare la torta di zucchero al velo prima di servirla.
4
Torta soffice di semola con yogurt e albicocche
27
Distribuiamo un filo di olio all’ interno della tortiera aiutandoci con un pennellino e poi distribuiamo in modo uniforme un po’ di semola. Laviamo le albicocche, le tamponiamo con un po’ di carta assorbente quindi metà le tagliamo a quadrettini, mentre l’altra metà le tagliamo a fette sottili perché andranno a decorare la torta. Con una frusta elettrica montiamo le uova con lo zucchero di cannaAggiungiamo il pizzico di sale e la scorza del limone. Non appena il composto diventa chiaro e spumoso aggiungiamo poco per volta lo yogurt. A questo punto iniziamo ad mescolare con una spatola ed inseriamo poco per volta la semola che alterneremo all’olio così girando sempre dal basso verso l’altro, incorporeremo gli ingredienti senza farm smontare il composto. Terminato con l’olio passiamo all’ acqua.nfine completiamo la preparazione inserendo il lievito setacciato e le albicocche tagliate a quadretti. Versiamo il composto nello stampo e livelliamo. Inforniamo a 180 gradi per circa 50 minuti.Terminata la cottura, facciamo raffreddare, sforniamo e distribuiamo le fette di albicocche la confettura appena scaldata sul fuoco. Spolveriamo con zucchero a velo.
5
Gnocchi ripieni al gorgonzola
Per prima cosa ci occupiamo delle patate, le andiamo a lessare intere e con la buccia, sino a che non riusciamo ad infilare la forchetta senza attrito. Non devono sfasciarsi, mi raccomando. Scoliamo e tagliamo a metà, inserendole così nello schiacciapatate. In questo modo quando le andiamo a schiacciare la buccia rimane separata dalla polpa, che andiamo a radunare nella ciotola.Facciamo raffreddare per una quindicina di minuti e condiamo con un pizzico di sale prima di aggiungere la farina, nel mio caso sono bastati 100gr, ma se il composto dovesse risultare troppo morbido, aggiungetene all’occorrenza. Impastiamo sino ad ottenere un bel panetto compatto ma malleabile.Preleviamo delle porzioni, io da brava pignola li ho pesati e sono risultate delle noci di 11 e 12gr ciascuna. Le andiamo a schiacciare creando uno spazio dove poi sistemeremo il formaggio.Io ho usato un cucchiaino per prelevare il formaggio, non c’è bisogno di essere precisi ma un consiglio che vi do è quello di non esagerare, altrimenti risulta complesso chiuderli e rischiano di aprirsi in cottura. Sigilliamo bene e diamo loro la forma che preferiamo, io ho optato per dei cilindri “cicciotti” e per la classica forma rigata, che ho creato con i rebbi della forchetta. Lavoriamo sempre sul piano infarinato ed abbiamo cura di tenere gli gnocchi pronti leggermente infarinati.Pronti per la cottura! Acqua bollente e salata, quando risalgono sono pronti! I miei hanno impiegato una decina di minuti. Nel frattempo facciamo sciogliere il burro nella padella, aggiungiamo la salvia e spegniamo la fiamma, così che rimanga in infusione. Una volta pronti gli gnocchi li lucidiamo col burro e serviamo caldi! Io per comodità ho usato due pentole e due padelle, per poter controllare meglio la cottura e per poterli condire bene.
6
Biscotti avena integrale con gocce di cioccolato
14
tritare grossolanamente i fiocchi di avena con un robot da cucina in modalità pulse sciogliere il burro e unirlo ai fiocchi di avena mescolando con una spatolamontare l'uovo con lo zucchero, il sale, la farina e il lievito unire questo composto al mix di fiocchi e burro, mischiare con una spatola finché il composto sia amalgamato (rimane granuloso e appiccicaticcio, va bene così)aggiungere le gocce di cioccolato Formare dei biscotti, io uso un coppa pasta da 7cm, escono 20 biscotti
7
Biscotti natalizi di riciclo in padella
3
Tagliate a fette il panettone e sbriciolatelo in una coppa.Unite un paio di cucchiai di farina integrale e mescolate con un cucchiaio.Unite il latte ed impastate a mano. Ho messo una misura standard, aggiungetelo poco alla volta nel caso non servisse tutto. In caso contrario aggiungete finché il composto ne richiede. Il composto deve risultare come una pasta frolla ovvero compatto, morbido e non appiccicoso.Prelevate una parte di composto e formate delle palline. Appiattitele al centro e dategli una forma tonda, quella del classico cookies americano.Riscaldate una padella antiaderente e posizionate i biscotti. Cuocete per un paio di minuti per lato, a fiamma bassa. Decorate a piacere o come me, mangiateli roventi.
8
Rosette integrali fatte in casa
1
Prendere l'acqua e sciogliere il lievito Aggiungi la farina e il sale e lavora fino ad ottenere un panetto omogeneo
9
Crostino integrale con crema di fagioli e trota
Coppate il pane ( in parole povere con uno stampino ritagliate delle forme in questo caso rotonde o come gradite)  integrale e lasciate dorare in forno fino a che diviene croccante.Ora preparate la crema di fagioli: dopo averli lessati ( se volete potete anche usare quelli già pronti) ripassateli in padella  con un po’ di prezzemolo e poi tritate tutto utilizzando un frullatore ad immersione o un frullatore normale:dovete ottenere una crema morbida perciò se serve quando frullate unite un pochino d'acqua.Tagliate la trota a listarelle e componete il crostino: prima adagiate la crema di fagioli, poi la trota e infine guarnite con un po’ di prezzemolo tritato. BUON APPETITO
10
Gratin di cavoletti di bruxelles e quinoa
31
Preriscaldare il forno a 190°. Portare il brodo vegetale a ebollizione in una pentola dal fondo profondo. Aggiungere la quinoa, coprire, abbassare la fiamma al minimo e lasciar cuocere per 18/20 minuti, o fino a quando tutto il liquido è assorbito. Coprire e mettere da parte.Cospargere i cavoletti di Bruxelles con olio d'oliva sufficiente a coprirli leggermente su tutti i lati. Disporre in un unico strato su una teglia da forno e cuocere per circa 12/18 minuti, fino a quando non iniziano a caramellarsi sui bordi.Ridurre il calore del forno a 170°. Mescolare origano secco, timo, sale, pepe e noce moscata nella quinoa. Poi aggiungere il formaggio fino a quando il tutto non sia sciolto. Incorporare il latte fino a quando il formaggio e il latte non siano uniformemente incorporati nella quinoa. Eliminare eventuali cavoletti bruciati nella padella, poi mescolare i germogli arrostiti nella quinoa. Trasferire il composto in una teglia quadrata da 24x24 cm. Cospargere uniformemente con il parmigiano.Sciogliere il burro in un tegame di medie dimensioni a fuoco medio. Aggiungere l'aglio e cuocere fino a che sia appena fragrante, mescolando spesso. Aggiungere il pangrattato e cuocere per 2/3 minuti, fino a quando sia leggermente rosolato e croccante. Cospargere le briciole di pane sopra la parte gratinata.Cuocere senza copertura per 25 minuti, fino a quando la parte superiore non sia dorata. Far raffreddare per 10 minuti prima di servire.
11
Banana crumble muffin
24
Per prima cosa prepariamo il crumble: raduniamo in una ciotolina il burro morbido, lo zucchero di canna e la farina integrale. Mescoliamo con un cucchiaio sino ad ottenere dei bricioloni, teniamo da parte. In una ciotola capiente schiacciamo le banane sbucciate, aggiungiamo lo zucchero e mescoliamo. Aggiungiamo l'olio ed infine la farina ed il lievito setacciato. Se il composto fosse troppo asciutto, aggiungiamo il latte di mandorle. Distribuiamo il riso nel fondo della teglia da muffin (in questo modo il fondo dei pirottini rimane asciutto e possiamo levare i muffin dalla carta senza sprechi!), quindi sistemiamo i nostri pirottini. Io ho usato 4 pirottini grandi e 6 piccini, con queste dosi si ottengono 10-12 muffin. Riempiamo i pirottini sino al bordo, quindi distribuiamo il crumble sopra l'impasto, avendo cura di schiacciarlo così che si attacchi all'impasto, in modo tale che in cottura non si stacchi. Cuociamo in forno caldo statico a 180° per 20-30 minuti (dipende dalla dimensione dei pirottini).Sforniamo e lasciamo raffreddare su una gratella prima di addentare!