0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

90Risultati per "vino rosso"

0
Pennoni rigati con melanzane, menta e caciocavallo
11
Pelare per ¾ le melanzane, tagliarle a cubetti, salarle con sale grosso e farle spurgare per almeno mezz’ora. Saltare poi in padella le melanzane con l’olio e l’aglio e poi frullare il tutto aggiungendovi un pò d’acqua di cottura e alcune foglioline di menta.Cuocere i penne rigate Bio in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Mantecare la pasta fuori fiamma con la crema di melanzane, aggiungendo il caciocavallo a scaglie. Impiattare e decorare il piatto con le mandorle tostate e foglioline di menta.
1
Spaghetti al vino rosso e pistacchi
1
Innanzitutto tritiamo i pistacchi e mettiamoli da parte.In un tegame mettiamo 2 cucchiai di olio insieme a 200 ml di vino rosso, un pizzico di sale grosso e uno di pepe. Mettiamo a cuocere a fuoco lento per circa 10 minuti fino a quando il vino non si sarà ridotto della metà fino a diventare denso e cremoso.A questo punto lessiamo gli spaghetti in abbondante acqua salata. Quindi scoliamoli e mantechiamoli nel tegame con il vino aggiungendo anche la granella di pistacchi. Se necessario aggiungere un pò di acqua di cottura.Il nostro favoloso primo piatto è pronto. Non resta che servirlo caldo con l'aggiunta di abbondante prezzemolo.
2
Ossobuco in salsa di vino rosso
26
Preriscaldare il forno a 160°. Asciugare la carne con carta assorbente, quindi legare ogni stinco con dello spago (che contribuirà a non disperdere nessun pezzo, poiché mano a mano che la carne diventa molto tenera, se non ha lo spago, probabilmente perderà qualche pezzo, ma il piatto sarà comunque delizioso). Condire la carne con sale e pepe, successivamente anche con la senape di Digione.Passare la carne nella farina e mettere da parte (1). Aggiungere il burro nella padella e scaldare a fuoco medio-alto. Posizionare la carne in una padella per forno e rosolare su tutti i lati per circa 4 minuti, fino a quando tutti i lati non diventano ben dorati (2). Trasferire la carne rosolata in un piatto e mettere da parte.Nella stessa padella, aggiungere un altro cucchiaio di burro. Aggiungere lo scalogno e le carote finemente tritati e mescolare per 5 minuti a fuoco medio, fino a quando non si ammorbidiscono. Poi aggiungere l'aglio finemente tritato e cuocere fino a quando non emana il suo aroma (1 minuto). Aggiungere il vino, una vaschetta di cuore di brodo di manzo knorr e 500 ml d'acqua.Trasferire la carne in padella e aggiungere il timo. Mettere un coperchio sulla padella e infornare a 160° per 2 ore - 2 ore e mezzo. Guarnire con qualche fogliolina di prezzemolo e servire con alcune fette di pane croccante.
3
Manzo alla borgognona
29
Preriscaldare il forno a 150°. Tagliare la carne a pezzi piccoli e trasferirli in una ciotola. Poi aggiungere una miscela di farina, sale e pepe nero macinato. Quindi, mescolare con le mani. In alternativa, mettere tutto in un sacchetto sigillato e agitare.Scaldare tre cucchiai di burro in una grande pentola profonda a fuoco medio-alto. Aggiungere la carne poco alla volta, cuocendola per 2-3 minuti, fino a raggiungere una doratura uniforme. Trasferire la carne in un piatto e metterla da parte.Aggiungere altri tre cucchiai di burro nella pentola e abbassare il fuoco a livello medio. Aggiungere i funghi champignon tagliati a tocchetti un po' alla volta e cuocerli fino a quando non prendono colore (circa 5 minuti). Trasferire i funghi nello stesso piatto dove è stata riposta la carne.Aggiungere il cuore brodo di manzo knorr e 500 ml d'acqua e scaldare a fuoco medio. Quindi aggiungere la farina e mescolare fino a quando il composto non si amalgama per bene. Aggiungere nella pentola la carne, i funghi, lo scalogno e le patate tagliati a cubetti, il vino rosso e mescolare per combinare il tutto. Aggiungere il rosmarino. Coprire la pentola con un coperchio e metterla in forno per tre ore, mescolando ogni tanto. Quindi servire.
4
Calamarata con broccoli e scorze di limone candite
2
Iniziamo dalla preparazione che richiede più tempo, ovvero le scorzette di limone candite. Occorre procurarsi un bel limone, non trattato, e togliere la buccia avendo cura di prendere meno bianco possibile. La buccia si taglia ulteriormente a listarelle e si mette a bollire in acqua per 5 minuti, trascorsi i quali si scola l'acqua (che nel frattempo ha assunto un bel colorito giallo). L'operazione va ripetuta per tre volte.Nel frattempo si lavano e si mondano i broccoletti, si snocciolano e si tagliano un po' di olive nere a tocchetti e si mettono da parte. A questo punto le bucce di limone dovrebbero essere alla terza sbollentata si tolgono dal pentolino e si lasciano riposare su carta asciuga per un'ora. In un tegame antiaderente si scottano i broccoletti, in un cucchiaio di olio extravergine d'oliva ed uno spicchio di aglio, per un paio di minuti. Dopo aver tolto l'aglio, si aggiunge del vino rosso, le olive, un po' di sale ed un paio di fette di prosciutto cotto a coprire, coperchio sul tegame e si fa andare a fuoco lento.Si mescola di tanto in tanto con un cucchiaio di legno e si aggiunge dell'ulteriore vino per evitare che si asciughi il tutto. Alla seconda mescolata aggiungere un cucchiaino di nduja. Non appena ci si accorge, tastando con il cucchiaio di legno, che i gambi dei broccoletti si schiacciano facilmente possiamo terminare la cottura. Trascorsa l'ora di riposo pesare le bucce di limone e mettere in un pentolino con la stessa quantità di zucchero e di acqua (per esempio 20 g di bucce 20 g di zucchero e 20 g di acqua), quindi fare andare a fuoco lento sin quando il tutto si asciuga, mescolando frequentemente con un cucchiaio di legno ed avendo cura, specie nella parte finale della cottura, di evitare la caramellizzazione (si vede perché le bucce diventano più scure). A questo punto versare, separandole con una pinza da cucina, le bucce su carta forno e spolverarle con zucchero semolato.  Cucinare la pasta e quando è al dente saltarla nel tegame con i broccoli, a cui poco prima si è aggiunta un po' di acqua di cottura e un cucchiaino di miele (se il miele è abbastanza liquido si può evitare anche l'acqua di cottura). Impiattare a piacere servendosi delle scorze candite o del miele.
5
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
38
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
7
Mezzi rigatoni con sugo di salsiccia
29
Per preparare il soffritto, eliminate le estremità della carota con un coltellino, sbucciatela e lavatela sotto l’acqua corrente. Lavate la costa di sedano ed eliminate la membrana filamentosa esterna con il pelapatate. Infine sbucciate la cipolla e dividetela a metà. Tagliate tutte le verdure a piccoli cubetti. Spellate la salsiccia, sbriciolatela e tenetela da parte.Mettete in una padella l’olio extravergine d’oliva e fate scaldare a fuoco basso. Aggiungete il trito di cipolla, carote e sedano. Giratelo per far rosolare le verdure da tutti i lati. Sfumate dopo 5 minuti con dell'acqua e lasciate cuocere per altri 10 minuti. Aggiungete il rosmarino e i semi di finocchio. Mescolate per circa 30 secondi. Trasferite la salsiccia nella padella. Rosolate la salsiccia. Salate e sfumate con il vino rosso. Abbassare il fuoco, in modo che rimanga tenera.Aggiungete i pomodori. Coprite e lasciate cuocere fino a quando la salsa non si sarà addensata (circa 35-40 minuti). Intanto mettete a scaldare una pentola capiente con acqua. Assicuratevi di aggiungere un po' d'acqua al barattolo vuoto di pomodori e aggiungete il residuo del barattolo nella salsa. Terminata la cottura, rimuovete il rametto di rosmarino e con un cucchiaio aggiungete un filo d'olio. Aggiungete lo zucchero sui pomodori per smorzarne l’acidità e condite con sale, pepe e origano.Calate i rigatoni nella pentola e cuoceteli per il tempo indicato sulla confezione. A cottura ultimata, scolate la pasta e versatela nella padella contenente il ragù. Ammucchiate circa dieci foglie di basilico una sopra l'altra e arrotolatele. Affettatele sottilmente e aggiungetele nella padella. Saltate velocemente e mescolate i rigatoni e il ragù aggiungendo una parte dell'acqua di cottura, se necessario. Servite con parmigiano e foglie di basilico.
8
Farfalle avocado e gamberetti
39
Mettete a bollire l'acqua in una pentola. Nel frattempo, tagliate a metà l'avocado, privatelo del nocciolo centrale, sbucciatelo e tagliate la polpa a dadini. Mettetela ad insaporirsi con il succo di limetta ed una macinata di pepe.Saltate velocemente i gamberi in una padella antiaderente. Quando l'acqua bollirà, calate le farfalle e lessatele per il tempo indicato sulla confezione, scolatele e fatele raffreddare.Scolate l'avocado dal succo di limetta e conditeci le farfalle aggiungendo anche i gamberetti. Vedrete che il composto di avocado, lime e gamberetti si legherà perfettamente alle farfalle grazie alla particolare qualità di questa pasta. Infatti oltre a contenere betaglucano, che riduce il colesterolo nel sangue, la pasta Cuore Mio Granoro rimane sciolta nel piatto in quanto la vera maestria nella produzione della pasta la si testa sui formati lisci che non devono mai attaccarsi tra loro.Date il tocco finale al piatto con qualche fogliolina di menta tritata ed una grattugiata di scorza di limetta e servite!
9
Pasta al forno
28
Iniziate preparando il ragù. Affettate sottilmente la cipolla e mettetela in un tegame con un fondo d'olio; quando sarà diventata trasparente aggiungete la carne tritata e fate rosolare bene, quindi alzate la fiamma e versate il vino rosso in modo che cuocia velocemente e l'alcool evapori.A questo punto aggiungete la passata di pomodoro, l'acqua, l'alloro, salate e fate cuocere a fuoco lento per circa un'ora; dopodiché aggiungete i piselli e fate cuocere per altri 15/20 minuti finché anche questi saranno cotti. L'importante è che il ragù rimanga abbastanza liquido per cui in caso aggiungete altra acqua durante la cottura e ricordate di togliere la foglia d'alloro prima di utilizzarlo per la pasta.A questo punto tagliate le melanzane a tocchetti e metteteli in uno scolapasta salando abbondantemente; lasciate li per almeno 45/50 minuti in modo che le melanzane perdano la loro acqua.Quindi lavatele bene sotto l'acqua corrente, strizzatele e friggetele in abbondante olio bollente, scolate e mettete ad asciugare su carta assorbente. Intanto preparate i condimenti tagliando a pezzetti il prosciutto, l'uovo sodo e la mozzarella. A questo punto siete pronte per cui preparate la teglia versando sul fondo un mestolo di sugo.Dopodiché preparate la pasta. Fatela bollire dell'abbondante acqua salata, versateci la pasta e fatela cuocere fino a metà cottura o poco più, terminerà di cuocere in forno. Scolatela e conditela abbondantemente col sugo, quindi versate i formaggi grattugiati, il prosciutto, la mozzarella, l'uovo sodo e le melanzane fritte, mescolate il tutto per bene. Versate la pasta nella teglia, ricoprite abbondantemente col sugo rimasto e cospargete con tanto formaggio grattugiato.Cuocete in forno ben caldo a 200° per circa 45/50 minuti finché non si sarà formata una bella crosta croccante.
10
Pollo alla cacciatora
26
Pulire il pollo e tagliandolo a pezzi e lasciando la pelle che darà più sapore alla ricetta. Cospargere ogni pezzo con un cucchiaino di sale e pepe.In una grande padella, scaldare l'olio d'oliva a fuoco medio-alto. Aggiungere i pezzi di pollo e soffriggere fino a doratura, 5 minuti per lato. Aggiungere la cipolla tritata finemente, l'aglio, le carote tritate, il sedano, il rosmarino. Lasciare soffriggere per almeno altri 5 minuti. Quando tutto sarà ben colorito, versare sul pollo il vino rosso e lasciarlo evaporare. Aggiungere la passata di pomodoro, le olive e il brodo di pollo. Lasciate cuocere a fiamma moderata per 30 minuti. Una volta cotto, aggiungere una manciata di prezzemolo tritato. Trasferire i pezzi di pollo in un piatto e aggiungere sopra la salsa e le verdure. Servire immediatamente.
11
Broccoli in agrodolce alla siciliana
7
Affettate la cipolla e mettetela in un ampio tegame con un filo d'olio extra vergine, l'uvetta e i pinoli. Rosolate il tutto quindi aggiungete il broccolo lavato e tagliato a pezzetti. Aggiungete mezzo bicchiere d'acqua, coprite e lasciate cuocere per circa 10/12 minuti, man mano controllate e se occorre aggiungete altra acqua. Nel frattempo versate in un bicchiere l'aceto e scioglieteci dentro lo zucchero.Alzate la fiamma e versate nel tegame l'aceto zuccherato e il vino rosso, lasciate evaporare. Aggiungete le olive nere, salate, pepate e lasciate cuore per altri 3/4 minuti. Infine condite con un filo d'olio a crudo e servite il tutto a temperatura ambiente o freddo.