0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

2851Risultati per "Lievito di birra"

0
Paninetti infarinati
11
Nella ciotola raduniamo la farina ed il sale, a parte sciogliamo il lievito di birra nell’acqua che andremo poi ad aggiungere alla ciotola. Rimestiamo col cucchiaio sino ad ottenere un composto molto appiccicoso, senza grumi di farina.Copriamo e lasciamo lievitare! Io l’ho ripiegato per 3 volte, a 30 minuti l’una dall’altra. Non credo sia necessario, ma è sempre molto soddisfacente! Mi sono bagnata le mani e le ho “infilate” sotto l’impasto, l’ho sollevato ed ho lasciato che si piegasse su se stesso dentro la ciotola.Una volta lievitato l’impasto, infariniamo abbondantemente il piano, considerate che questo impasto è appiccicosissimo, meglio avere farina in eccesso, non vogliamo perdere troppa aria nel maneggiarlo e se si dovesse attaccare al piano rischiamo che si sgonfi troppo.Con la paletta tagliamo a metà e poi in 3, così da ottenere 6 porzioni. Usando le dita ben infarinate, rigiriamo nella farina, con delicatezza diamo una forma simile ad un cerchio.Aiutandoci con la paletta, trasferiamo nella teglia foderata con carta forno. Accendiamo il forno statico a 220° e portiamo a temperatura.In forno per 20 minuti, devono essere dorati! Io l'ho servito con un burro aromatizzato: usiamo del burro morbido a pomata, io ne ho usato 30 gr, tagliamo 1 albicocca secca al coltello a dadini piccoli ed aggiungiamo delle foglioline di timo, rimestiamo bene e serviamo col pane in una ciotolina!
1
Pettole o popizze (frittelle baresi)
6
Impastare in planetaria,o altro robot da cucina, la semola,oppure la farina,se la si vuole fare solo con questa,prima con un pochino di acqua in cui avrete sciolto il lievito,e poi sempre mescolando aggiungete altra acqua “poco per volta”,deve diventare un impasto molto denso,ma non completamente liquido, cercate di far inglobare aria,infine aggiungete il sale e mettete a lievitare.Dopo la lievitazione,mettete a scaldare dell’olio di arachidi fino a farlo arrivare a temperatura,sui 170°,quando sara’ pronto immergete la parte finale di un cucchiaio nell’olio bollente prima,prelevate un po’ di impasto dalla coppa,e immergete di nuovo il cucchiaio nell’olio e vedrete che l’impasto scivolera’ e cominceranno a friggere.Non prendetene troppo,altrimenti diventeranno troppo spesse ,e potrete correre il richio che all’interno rimangano crude.
2
Focaccia pugliese
2
Lessare la patata e schiacciarla con una forchetta fino a renderla una purea.Mettere in planetaria la farina ed una metà dell’acqua prevista in cui avrete sciolto il lievito,iniziate ad impastare e poi aggiungetevi la patata,proseguendo con l’impasto aggiungete poco per volta il resto dell’acqua dove avrete sciolto il sale,regolatevi in base all’assorbenza della farina,se dovesse servire aggiungetene ancora un po’,per ultimo aggiungete l’olio fate amalgamare bene, ed aumentate Una volta pronto versate l’impasto su un tagliere e cominciate a lavorarlo facendogli delle pieghe,questo sempre per dargli forza,fatelo riposare per qualche minuto e poi trasferitelo in una teglia da 35 cm ben oleata,stendete con le mani oleate su tutta la superficie senza forzare,infatti se dovesse “ritirarsi” l’impasto lasciatelo per qualche minuto e procedete ancora,fate lievitare per 1 ora circa,poi condite la focaccia pugliese soffice con un pochino di salsa di pomodoro.Non deve essere una pizza,mi raccomando,questo trucchetto serve per non far seccare troppo la superficie,mettete i pomodori rotti rigorosamente con le mani,le olive,un pizzico di sale,l’origano ed infine un goccio d’olio,fate lievitare nuovamente,una volta raddoppiato il suo volume,infornate in forno caldo a 200° per 12-15 minuti circa deve diventare dorata.
3
Pizza al taglio
25
Sciogliamo il lievito in 200 gr di acqua (io ho usato quello fresco). In una ciotola capiente raduniamo in resto degli ingredienti. Aggiungiamo l'acqua ed impastiamo energicamente. L'impasto è molto appiccicoso, perché è molto idratato. Dopo qualche minuto vedrete che comincerà ad incordare, vale a dire che la maglia glutinica si viene a formare, rendendo il composto via via meno appiccicoso.Lavoriamo sino ad ottenere un composto liscio. Oliamo una ciotola e riponiamo l'impasto a lievitare per almeno 3 ore o comunque sino al raddoppio. Una volta lievitato, oliamo per bene una teglia 40x30 e rovesciamo l'impasto. Stendiamolo con le dita ben oliate. Qualora l'impasto fosse troppo elastico e tendesse a tornare indietro, lasciatelo riposare per qualche minuto prima di riprendere a pigiarlo. Dobbiamo coprire completamente la nostra teglia. Copriamo con la passata di pomodoro (io ne ho usato 200 gr, condita con sale e origano) ed inforniamo nella parte più bassa del forno, modalità statico a 220°. Lasciamo cuocere per almeno 20 minuti, deve essere ben cotta sotto. Aggiungiamo il formaggio ed abbassiamo la temperatura a 180°. Spostiamo la teglia al centro del forno e facciamo cuocere sino a che il formaggio non si è fuso. Sforniamo e tagliamo a metà nel senso della lunghezza e dell'altezza, otterremo 4 rettangoli. Con la parte non tagliente del coltello, segniamo la metà di ciascuno e pieghiamo a libro, ottenendo le nostre 4 pizze al taglio.
4
Rosette integrali fatte in casa
1
Prendere l'acqua e sciogliere il lievito Aggiungi la farina e il sale e lavora fino ad ottenere un panetto omogeneo
5
Pane ai tre colori
1° :nella planetaria 200 gr di farina e 5 gr di sale,sciogliere 5 gr di lievito in 70 gr di acqua tiepida aggiungere 30 gr di olio versare il tutto nella planetaria ed impastare fino ad ottenere un panetto morbido.Togliere,finire di lavorare un pochino con le mani e mettere a lievitare. 2°: nella planetaria 200 gr di farina e 5 gr di sale,sciogliere 5 gr di lievito in 60 gr di acqua e 30 gr di olio versare nella planetaria ed aggiungere anche un cucchiaio di pesto.Impastare e mettere a lievitar3°: nella planetaria 200 gr di farina e 5 gr di sale,sciogliere 5 gr di lievito in 60 gr di acqua ed aggiungere 30 gr di olio versare tutto nella planetaria ed aggiungere anche un cucchiaio di concentrato di pomodoro.Impastare come sopra e mettere a lievitare ( nella foto l'impasto con concentrato di pomodoro messo a lievitare) Lasciare lievitare fino al raddoppio del volume. Sgonfiare l’impasto di ciascun panetto con le mani arrotolare e formare dei cilindri.Foderare con carta forno uno stampo da plum cake o utilizzare uno stampo in silicone sempre da plum cake.Trasferire nello stampo il cilindro di impasto bianco,livellarlo con le dita e schiacciarlo un pochino.Aggiungere il cilindro di impasto rosso e premere con le dita.Aggiungere infine il cilindro di impasto verde e ripetere l’operazione. Mettere a lievitare nuovamente fino al raddoppio del volume.Infornare per 30 minuti circa ed una volta cotto lascia raffreddare prima di affettare BUON APPETITO
6
Sfincione di san vito
Iniziamo dal condimento. Affettate sottilmente le cipolle o tritarle  al tritatutto, e porle in una casseruola con acqua sufficiente a coprirle appena. Fatele cuocere fino a che l’acqua non si assorbe completamente.A questo punto aggiungete un pochino d' olio e continuate la cottura per qualche minuto. Aggiungete le acciughe a pezzi per farle sciogliere e la salsa di pomodoro. Aggiustate di sale, unite un cucchiaio di zucchero  continuando la cottura per 20 minuti circa. La salsa dovrà risultare densa. Sciogliete il lievito e lo zucchero nel latte tiepido. Versate  nella planetaria la farina,  aggiungete la ricotta  , il sale ed il latte con il lievito sciolto ed iniziate ad impastare. Fate una palla e mettete a lievitare per un’ora. Quando l’impasto risulterà raddoppiato di volume stendetelo nella teglia e accendete il forno a 200°, nel frattempo avverrà un’ulteriore lievitazione nella teglia. Versate la salsa preparata in precedenza distribuendola sull’impasto. Cospargete con un po’ d’origano.Cospargete lo sfincione col formaggio gratuggiato e infornare a 200° per 20 minuti circa. Si otterrà una consistenza davvero… “sfinciosa”! Infine se lo desiderate prima di portare lo sfincione a tavola lo potete tagliare a pezzi......fate vobis... BUON APPETITO
7
Panini al latte
14
Nella ciotola raduniamo le polveri, se usiamo il lievito in polvere mescoliamolo per prima cosa alla farina, aggiungendo il sale ad ultimo così da non ammazzarlo. Se usiamo il lievito in panetto (3 gr), sciogliamolo in una parte del latte. Aggiungiamo 100 gr di latte e l’olio, cominciando ad impastare con la forchetta o avviando la planetaria a velocità media.Aggiungiamo il latte a filo, sino ad ottenere un panetto morbido ma non appiccicoso. Vi ricordo che la quantità di liquidi non è mai fissa, dipende dal tipo di farina che andiamo ad utilizzare, ci sono farine che richiedono più liquidi ed altre meno, anche se sono dello stesso tipo. Per questo motivo quando si parla di lievitati, vi consiglio di iniziare ad aggiungere circa tre quarti di liquidi sul totale e poi aggiungere il resto all’occorrenza.Una volta ottenuto il panetto, copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare in una zona calda per almeno 4 ore. Se aveste premura, aumentate la quantità di lievito (al massimo 3 gr di quello granulare e 7 di quello fresco, altrimenti prende troppo il sapore, come lievitazione direi sulle due orette).Io l’ho messo sullo sgabello vicino al termosifone, ha gradito! Potete anche accendere il forno al minimo per 5 minuti, spegnerlo, controllare che non sia eccessivamente caldo e riporvi la ciotola, chiudendo lo sportello.Ora io li ho voluti fare piccini, poco più piccoli di quelli che si acquistano, vi direi di fare una pezzatura massima di 25 gr, perché tra lievitazione e cottura crescono un poco; ovviamente dipende dalle vostre esigenze. Io ne ho ottenuto 14 da 12gr l’uno.Formiamo le pallette tenendo la chiusura in basso, potete anche “eliminarla” pizzicando l’impasto e lavorandolo tra i palmi come fosse una polpetta, così che siano perfettamente lisce. Sistemiamo a lievitare sulla teglia foderata con carta forno, io li ho lasciati un’ora e mezzo a riposo, coperti con un canovaccio.Scaldiamo il forno a 180°, pennelliamo bene col latte, io ho fatto una doppia passata e quindi inforniamo in forno statico per 10-15 minuti (dipende dal vostro forno, devono essere ben dorati). Lasciamo raffreddare qualche minuto nella teglia prima di spostare su una gratella, sono molto delicati quando sono caldi, fate attenzione!
8
Cornetti - brioches
7
Amalgamare la ricotta con lo zucchero, aggiungere l’olio e continuare ad amalgamare il tutto. Sciogliere il panetto di lievito nel latte tiepido e aggiungere all’impasto. Mescolare bene gli ingredienti.Aggiungere la farina ed iniziare ad impastare trasferendovi su di un piano da lavoro. Impastare fino ad ottenere un panetto morbido e liscio. Coprirlo e lasciarlo lievitare per circa 2 ore. Prendere il panetto lievitato e dividerlo in due (per facilitare il taglio). Con un matterello stendere la metà dell’impasto dandogli una forma rettangolare non troppo spessa. Ora con un coltello ricavare i triangoli tagliando l’impasto dall’alto verso il basso. Arrotolare dalla base fino alla punta e mettere da parte. Da ciascun panetto ottenere 4 cornetti.Adagiare i cornetti su una teglia foderata con carta da forno e coprirli bene lasciandoli lievitare per un ‘altra ora circa. Accendere il forno e lasciatelo riscaldare. Spennellare con il latte la superficie dei cornetti e spolverarli con lo zucchero. Infornare a 180° per 15 minuti.
9
Brioches vegane alle more
25
Uniamo la farina e lo zucchero in una ciotola e li amalgamiamo tra loro, poi versiamo l’olio al centro e iniziamo a impastare girando con un cucchiaio.Intanto versiamo l’acqua tiepida in una ciotolina e sciogliamo all’interno il lievito, dopodiché versiamo l’acqua con il lievito all’impasto e li amalgamiamo al composto.Impastiamo energicamente finché non otteniamo un impasto liscio. Poi formiamo un panetto con l’impasto e lo lasciamo lievitare in un luogo caldo per 2 ore.Dopodiché possiamo stendere l’impasto con l’aiuto di un mattarello ottenendo uno strato sottile. Stendiamo su un lato la confettura di more e ripieghiamo l’impasto su se stesso. Ritagliamo delle strisce e le arrotoliamo formando una girandola di brioche.Posizioniamo le brioches arrotolate ottenute sulla carta forno e le facciamo lievitare per altre 2 ore.Infine, cuociamo le brioches arrotolate a 170° per 20 minuti in forno ventilato.
10
Cornetti grano saraceno
1
Per prima cosa pesare le farine di manitoba, grano saraceno e germe di grano assieme ,e mescolarle.PRIMO IMPASTO: Versate in una ciotola 50gr delle farine precedentemente setacciate ed il lievito sciolto in 55 gr di acqua tiepida ed impastare,coprire con una pellicola e far levitare per 40 minuti in forno con luce accesa. SECONDO IMPASTO: Prendete la restante farina ed aggiungete il destrosio,50 gr di burro ammorbidito,un tuorlo,mezza bacca di vaniglia,i restanti 40 gr di acqua ed infine unite il primo impasto. Impastate il tutto sino a quando non risulterà liscio ed omogeneo. Riporre in forno e far lievitare 10 minuti.Ora stendiamo l'impasto e formiamo i nostri cornetti farcendoli come più vi piace,posizionateli su una placca e fate lievitare 1 ora e mezza in forno con luce accesa.Spennellate con l'album rimasto e lo zucchero ed infornate a 180 gradi per 10 minuti.
11
Focaccia al rosmarino
1
Impastate la farina con un bicchiere di acqua nel quale avete sciolto il lievito fresco. Aggiungete un altro bicchiere d'acqua poi 2 cucchiai di olio ed il sale; impastate energicamente per 10 minuti. Poni in una ciotola un pochino unta d'olio a lievitare per almeno 8 ore coperto da un canovaccio.Stendi l'impasto sulla teglia coperta da carta forno e unta leggermente. Stendi aiutandoti con i polpastrelli e farcisci con 4 cucchiai d'olio, qualche pizzico di sale fino ed il rosmarino. Inforna a 200°C per 25-30 minuti.