0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

6Risultati per "coniglio"

0
Coniglio in potacchio
23
Lavare il coniglio prima con l’acqua e poi con un misto di vino e aceto in parti uguali. Asciugare e lasciare a riposo per qualche minuto.Tritare la pancetta con gli spicchi d’aglio e farli rosolare in una pentola con mezzo bicchiere di olio caldo.Unire il coniglio, aggiungere sale, pepe, rosmarino e due spicchi d’aglio interi e fare dorare uniformemente.Aggiungere un bicchiere di vino coprire e lasciare cuocere a fuoco basso per circa 30 minuti.Terminata la cottura lasciare riposare qualche minuto ed aggiungere il prezzemolo tritato.
1
Pasta con piselli gamberi e zafferano
44
Prima di tutto ci preoccupiamo di sgranare i piselli. Li raccogliamo in una ciotola. Mettiamo sul fuoco un pentolino con acqua e sale, non appena bolle versiamo all’ interno i piselli per pochissimi istanti. Laviamo i pomodorini e li tagliamo a metà. In una padella scaldiamo un cucchiaio di olio con lo scalogno sminuzzato. Versiamo all’ interno i pomodorini e lasciamo cuocere. Nel frattempo puliamo le mazzancolle. Eliminiamo testa, zampe, carapace e filamento nero (interiora) e le passiamo sotto l’acqua e li versiamo nella padella insieme ai pomodori. Lasciamo cuocere per qualche minuto e se necessario aggiungiamo un mestolo di brodo. A questo punto inseriamo anche i pisellini e qualche pistillo di zafferano. Mescoliamo bene , togliamo dal fuoco e lasciamo da parte. Cuociamo le pasta in acqua e sale. Non appena al dente le scoliamo e le versiamo in padella insieme al condimento, le mescoliamo affinché possano assorbire e quindi “accogliere” il condimento alla perfezione, grazie alla trafilatura al bronzo.
2
Coniglio alla ligure
12
Tagliate a pezzi il coniglio, e mettetelo in un recipiente. Tritate finemente: rosmarino, timo, salvia, alloro. Insaporite il coniglio con la metà delle erbe aromatiche tritate, con uno spicchio d’aglio intero e aggiungete 30 grammi di olio extravergine d’oliva oltre a un cucchiaio di aceto. Mescolate e lasciatelo marinare in frigorifero per alcune ore o, volendo anche tutta la notte.In un tegame capiente scaldate olio, fateci appassire la cipolla tritata e rosolatevi i pezzi di coniglio tenendo da parte il fegato. Quando il coniglio ha preso colore versatevi un bicchiere di vino bianco e fatelo evaporare, quindi unite le olive taggiasche, i pinoli e la restante metà di erbe aromatiche mescolando bene il tutto. Salate leggermente.Coprite il coniglio con un coperchio e cuocete a fuoco basso per circa 1 ora. Ogni tanto girate la carne in modo che la cottura sia uniforme e aggiungete se necessario un mestolo di brodo. 10 min prima di terminare la cottura aggiungete il fegato. Servite il coniglio irrorandolo con il sugo di cottura.
3
Pennette al ragù di coniglio
Prepara un trito di porro, carota e sedano e mettilo a imbiondire con un cucchiaio raso di olio extravergine d'oliva, quindi unisci nel tegame la carne di coniglio a pezzetti o tritata e lascia rosolare a fuoco basso aggiungendo acqua o brodo caldo fino a fine cottura, circa 15 minuti. Nel frattempo prepara la pasta portando ad ebollizione l'acqua e aggiungendo le pennette. Scolale 2 minuti dopo la data indicata sulla confezione. Unisci il ragù di coniglio alle pennette e servi!
4
Coniglio, kimchi, mandorla, sedano e mela verde
13
il giorno prima affetto il cavolo verza e lo metto a marinare con del sale fino ,circa 3 gr per 100 di verza,mescolando spesso. il giorno seguente aggiungo dello zenzero,del peperoncino e dell'aglio tritati molto finemente.ricavo i lombi dal coniglio e li metto a cuocere con aglio ,olio e rosmarino.emulsiono la farina di mandorle con poco olio,acqua e sale fino a raggiungere una consistenza molto densa e leggermente spalmabile.faccio una brunoise fine di sedano e mela verde.impiatto la verza fermentata ( kimchi ) facendo una striscia sul piatto, accanto un pò di mandorla e sopra ci adagio il coniglio con sopra sale guerande e la brunoise. finisco il piatto con la demi glace.
5
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
42
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
6
Penne al ragout di coniglio alla mia maniera
4
Raccolgo salvia e rosmarino dal balcone, aggiungo uno spicchio d'aglio e faccio il trito a mano con la mezzaluna. Non troppo fine. Lo faccio rosolare con olio evo in padella e aggiungo le parti di metà coniglio (spallina, coscia e costato), lascio soffriggere lentamente e poi sfumo con il vino bianco secco. Portare a cottura aggiungendo acqua calda se si asciugasse troppo. Fiamma dolce per 40minuti. Quando il coniglio si è raffreddato spolparlo dalle ossa e tritare la carne sul tagliere (come faccio io) o nel minipimer. Mettere un giro d'olio in padella aggiungere la carne trita. A questo punto tritare grossolanamente anche i pomodori secchi e le olive taggiasche. unirle alla carne e far rosolare a fiamma dolce, se c'è aggiungere anche il sughetto del coniglio. Mettere a bollire una pentola con l'acqua per le penne.Appena l'acqua bolle, salare e buttare le penne. Portarle a cottura al dente, tenere un pò di acqua di cottura a parte e scolare. Insaporire le penne nel tegame con il ragout, aggiungere l'acqua di cottura e mantecare. Aggiungere aghi di rosmarino. Si può servire, Bon Appetit!
7
Sgombro, salsa d'ananas e terrina di fegato
2
Per prima cosa si prepara un'estratto di ananas (100 ml),lo portiamo a bollore e ci aggiungiamo un foglio di colla di pesce precedentemente ammollato, facciamo sciogliere e mettiamo in frigo fino a che si rapprendePer lo sgombro,ho iniziato ricavando un filetto,il quale l'ho messo sotto sale e zucchero al 50% per un'ora in frigo,facendolo marinare,dopo di che ho levato le lische e messo di nuovo a riposare in frigo. In un pentolino con del burro,bacche di ginepro e rosmarino,facciamo rosolare il fegato del coniglio,poi sfumiamo con il cointreau,facciamo evaporare,frulliamo,setacciamo e regoliamo di sale. Mettiamo il composto ottenuto in una coppapasta. Cuocio in antiaderente e con della carta forno oleata,lo sgombro da entrambi i lati per pochi minuti. Impiattiamo il pane grattato al nero di seppia,sformiamo la terrina (aiutandoci con un cannello da pasticceria) mettendoci sopra del sale guerande,mettiamo il pesce sopra il pane, finiamo il piatto con la salsa rappresa di ananas, una foglia di menta e un giro d'olio.
8
Spaghettoni al datterino giallo acciughe e guttiau
44
In un pentolino fate dorare con due cucchiai d’olio il cipollotto affettato fine. Quindi unite la salsa di pomodoro (vi consiglio di usare quella di datterino giallo), correggete di sale e profumate con qualche fogliolina di timo fresco. Fate cuocere per circa 15-20 minuti.In abbondante acqua in ebollizione salata fate cuocere gli spaghetti per la metà del tempo indicata nella confezione. Fate finire di risottare gli spaghetti nella salsa. Unite, quasi sul finire, i filetti di acciuga. Porzionate nei piatti, completando con un giro d’olio evo e sfogliette di carasau guttiau.