0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

10Risultati per "maggiorana"

0
Sacchettini di crepes con porri e quartirolo
2
Preparare le crepes nel modo classico, mescolando bene tutti gli ingredienti e cuocendole una alla volta in un padellino antiaderente imburrandolo un poco ogni volta prima di versare l’impasto.Lavare i porri e togliere da ognuno i primi due strati esterni, tagliarli piuttosto larghi e metterli da una parte, serviranno per legare i sacchettini. Affettare il resto dei porri finemente, rosolarli in un padellino antiaderente e aggiungere le strisce sopra in modo che cuociano un poco e si ammorbidiscano. Una volta ammorbidite toglierle dalla padella, aggiungere il vino e portare i porri a cottura.In un piatto piano mettere una crepe, disporre al centro una cucchiaiata di porri, aggiungere qualche pezzetto di quartirolo e chiudere il sacchetto, legandolo con una striscia di porro. Disporre i sacchettini in una pirofila e passare in forno ventilato a 200° per 8/10 minuti. Servire caldi.
1
Strascinati con funghi e cavolfiore
40
Sbollentare per qualche minuto il cavolfiore in acqua salata. Rosolare l’aglio in una padella con un filo di olio extra vergine di oliva ed aggiungere i funghi precedentemente tagliati a fette sottili. Salare e pepare a piacere, aggiungere i pomodori tagliati a tocchetti e lasciar cuocere per qualche minuto ed alla fine aggiungere il cavolfiore.Intanto cuocere gli orecchiette in abbondante acqua salata, scolarli al dente e saltarli con il sugo aggiungendo il prezzemolo tagliato finemente. Questo formato appartiene alla tradizione pugliese e, come da tradizione, tiene perfettamente la cottura.Servire aggiungendo la cipolla imbiondita con l’olio extra vergine di oliva, una manciata di pangrattato tostato con un filo d’olio e del prezzemolo tritato.
2
Tortino di zucca su crema di fagioli
34
Eliminiamo la scorza dalla zucca. tagliamola a fette e mettiamola su una leccarda dove avremo precedentemente poggiato un foglio di carta da forno. Inforniamo in forno caldo a 150 gradi per circa 20 minuti o fino a quando le fette non risulteranno morbide. Recuperiamo a questo punto 250 gr di zucca.Lessiamo in una pentola con acqua e un pizzico di sale anche le patate. Passiamo sia la zucca che le patate in un passaverdure, uniamo quindi i due composti, li mescoliamo ed aggiungiamo un po’ di tartufo sminuzzato, l’olio, il formaggio, la noce moscata, il timo e la maggiorana (tutte le spezie chiaramente vanno inserite tritate).Formiamo dei timballini con gli appositi coppa-pasta e conserviamo in forno caldo a 50/60 gradi fino a quando non li andremo a servire. Cuociamo i fagioli come da vostra ricetta tradizionale oppure potete utilizzare quelli in scatola precotti. Regoliamo il sapore con sale e pepe e riduciamo in purea con un mixer ad immersione.Stendiamo la salsa nel piatto e adagiamo sopra il tortino di zucca e patate e aggiungiamo alcune gocce di cotto di fichi (facoltativo).
3
Salmone in crosta di pistacchi
31
Prendiamo il salmone e lo tagliamo in 4 pezzi.Prepariamo il mix per la panatura e quindi in una ciotola mescoliamo il pangrattato con il pizzico di sale e di pepe, aggiungiamo anche i pistacchi precedentemente sminuzzati, il timo e la maggiorana e 2 o 3 cucchiai di olio (regolatevi in base all'assorbimento del pan grattato considerando che deve appena compattare tutti gli ingredienti).Poggiamo i pezzi di salmone su una leccarda dove avremo sistemato un foglio di carta da forno e copriamo ogni pezzo con il mix di pangrattato Inforniamo a 180 gradi modalità ventilata per circa 15 minuti.
4
Polpettone di pollo, pane e zucchine
30
In una ciotola mettete il pane con del latte e lasciate ammorbidire. Mettete in un tritatutto il petto di pollo con le zucchine e tritate grossolanamente.Aggiungete il pane, il parmigiano, le erbe aromatiche, la paprica, una grattugiata di noce moscata, l'uovo, sale e finite di tritare. Se l'impasto dovesse essere molle aggiungete del pangrattato.Ritagliate un rettangolo di carta forno, cospargete la base con del pangrattato e sistemate il composto di pollo dandole una forma cilindrica.Chiudete con la carta forno e sigillate le estremità con dello spago o filo.Sistemate il polpettone su di una teglia da forno e mettete in forno caldo a 190° per 30-35 minuti.
5
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
38
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
6
Carciofi ripieni al parmigiano croccante
5
Mettete in ammollo il pane con un po’ di latte, lavate i carciofi, spuntateli lasciando circa 3 cm di gambo e sfogliateli fino a raggiungere le foglie più tenere. Metteteli a bagno in acqua acidulata con il succo di mezzo limone affinché non anneriscano. Preparate il ripieno: tagliate a metà l’aglio, togliete l’anima e strizzate il pane raffermo e poneteli nel mixer con le erbe aromatiche, il prezzemolo l’uovo e un cucchiaio di olio. Tritate il tutto, aggiustate di sale e pepe e unite, mescolando bene, il parmigiano grattugiato.Allargate i carciofi e farciteli con il composto, poneteli in un pentolino dai bordi alti con un dito d’acqua e cuocete a fuoco lento per circa mezzora.Per rendere croccante il ripieno, basta mettere i carciofi sotto il grill. Servite subito, accompagnando il piatto con delle patate al forno. Buon appetito!
7
Fiori di zucchine ripieni di ricotta
2
Iniziamo la ricetta per i fiori di zucchine ripieni di ricotta lavando e spuntando le zucchine. Laviamo anche i fiori e togliamo il pistillo al loro interno. In una ciotola stemperiamo la ricotta, aggiungiamo le zucchine grattugiate, il parmigiano grattugiato, la maggiorana e aggiustiamo di sale.Mescoliamo bene gli ingredienti e con l'aiuto di un cucchiaino, riempiamo i fiori di zuccchine. Richiudiamo il fiore, unendo i petali e li adagiamo su una pirofila unta di polio e cosparsa di pan grattato. Infine, cospargiamo con altro pan grattato e parmigiano grattugiato, un filo d'olio ed inforniamo a 180° in forno preriscaldato per circa 20 minuti.  Gli ultimi 5 minuti di cottura, fateli passare sotto al grill così si formerà la crosticina. Sfornare e servire belli caldi. Buoni anche il giorno dopo.
8
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
37
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
9
Bis di antipasti
1
Pulite i gamberi e metteteli a marinare per un paio d'ore (circa 2/3 ore) con aceto,limone,pepe rosa,e zenzero grattugiato.Passato il tempo di marinatura stendete un rotolo di pasta sfoglia su una placca e con un coppapasta ricavate dei cerchi,riempiteli con i gamberi ,ungete leggermente i bordi del disco e adagiate sopra l'altro disco di pasta e sigillate bene procedete così per tutti i dischi . Riscaladate il forno a 180° ed infornate per circa 20 minuti può variare a seconda del forno Tagliate gli asparagi è metteteli in un tegame con acqua bollente salata per 8 minuti circa. Nel frattempo mettete in ammollo il pane con l'aceto.Mettete da parte un po' di acqua di cottura,scolate gli asparagi e passatelli sotto l'acqua fredda. Tenete da parte qualche punta d'asparago che ci servirà per la decorazione,mettete il resto nel mixer con la mollica del pane imbevuta nell'aceto,l'olio,e la maggiorana q.b. (in alternativa usate il prezzemolo).Riducete il tutto in una crema e se necessario aggiungere un po' di acqua di cottura ,sarete voi a decidere la consistenza. Aggiustate di sale e pepe.Servite in delle ciotoline guarnendolo con le punte di asparagi e qualche gamberetto.
10
Pollo al limone con vino ed erbe aromatiche
29
Preriscaldare il forno a 200°. Tritare la salvia, l'origano e la maggiorana e mettere da parte. Massaggiare le cosce di pollo con l'olio, il sale, il pepe e il trito di salvia, origano e maggiorana. Trasferire le cosce di pollo in un contenitore di plastica con il succo di limone e lasciarle marinare in frigorifero per due ore. Nel mentre, tagliare i quattro limoni a fette e condirli con un filo d' olio. Prelevare dal frigo le cosce di pollo e scaldarle all'interno di una padella da forno per circa 10 minuti spennellandoli con l'olio. Inserire fra le cosce di pollo le fette di limone, gli spicchi d'aglio in camicia, lo scalogno tagliato in strisce sottili e i capperi. Dopodiché versare sopra il vino bianco. Ricoprire la padella da forno con un foglio di alluminio e trasferirla in forno regolando la temperatura a 160°. Cuocere per 60 minuti. Poi togliere l'alluminio e disporre il rosmarino, alzando la temperatura a 200° e cuocere ancora per altri 30 minuti fino a far rosolare bene gli ingredienti.Sfornare il pollo e servirlo accompagnandolo con dei crostini di pane se lo si desidera.
11
Trecce al pesto aromatico, pomodori e zucchine
1
Lavate bene tutte le erbe, staccate le foglie dai rametti più duri e mettete tutto in un mixer con olio, pinoli, poco aglio (se gradito), un pizzico di sale. Fate partire le lame ma a scatti per non scaldarle troppo. Deve comunque risultare un pò grossolano e non cremoso. Se risulta un pò asciutto unite olio evo. Regolate di sale e pepe. Lessate la pasta. Nel frattempo affettate sottilmente le zucchine e fatele cuocere in tegame antiaderente con poco olio in modo che si colorino un pò. A parte tagliate in spicchi i pomodori, scolandone l’acqua e i semini con un colino. Scolate la pasta e conditela con la salsa, nel caso unite poca acqua di cottura. Unite 3/4 di pomodori e mescolate bene a fiamma spenta.Impiattate e completate con le chips di zucchina e pomodori. Un giro di olio crudo non guasterà.