0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

677Risultati per "zucchero"

0
Sorbetto alla pesca senza zucchero
Prendiamo le pesche, le sbucciamo, le tagliamo a tocchetti e le mettiamo in un contenitore adatto al congelatore.Le lasciamo in freezer per almeno 3 ore e mezza.A questo punto le mettiamo nel mixer con un goccio d’acqua e iniziamo a frullare.Alla fine deve risultare come una crema.In caso di bisogno aggiungiamo ancora un pochino d’acqua.Serviamo immediatamente o rimettiamo in freezer mescolando di tanto in tanto fino al momento di servire.
1
Pain au chocolat veloci senza zucchero nè lievito
43
In una ciotola comincia a tagliere i 200 g burro a tocchetti piccoli, aggiungi i 60 g di farina 0 e lavora con le mani finché il composto non l'avrà assorbito in modo omogeneo. Riponi in frigo.Unisci i 140 g di farina 00, il bicarbonato, il sale e mescola e aggiungi l'acqua bella fredda (il panetto sarà leggermente appiccicoso, ma è normale). Infarina bene il piano su cui lavorerai, e con il mattarello stendi questo impasto non più spesso di 5mm; poi riprendi il composto dal frigo di burro e farina e livellalo su tutta la superficie, lasciando circa 1 cm di spazio dai bordi. Riponi in frigo (o in freezer per velocizzare) finché il burro non sarà più plastico (solido ma "modellabile").A questo punto arrotola l'impasto su se stesso, creando una chiocciola; se le temperature non avranno già reso troppo morbido il burro, gira il rotolo verticalmente di fronte a te, stendi nuovamente, e crea di nuovo il rotolo. Ripeti l'operazione almeno un'altra volta, stando sempre attento che il burro non sia ne troppo morbido (nel caso rimetti in frigo/freezer) ne troppo duro. Più volte ripeterai l'operazione alla giusta temperatura, più sfoglie si creeranno.Mentre l'impasto è in frigo per l'ultima volta, taglia dalle tavolette di cioccolato dei bastoncini lunghi quanto saranno i pain au chocolat. Una volta eseguiti almeno tre arrotolamenti, stendi ad uno spessore di circa 2-3 mm e ritaglia dei rettangoli la cui larghezza sia tre volte l'altezza. Poni ad un'estremità un bastoncino di cioccolato, a circa 2/3 l'altro, e arrotola partendo dal lato con il cioccolato.Adagia tutti i chocolatier su una teglia coperta da carta da forno e rimetti in frigo/freezer finché il burro non sarà freddo: quando sembrerà pronto preriscalda il forno a 180°C. Cuoci finchénon saranno belli dorati in superficie e se vuoi spolverizza con dello zucchero a velo.
2
Tortiglioni con prosciutto, mele e caciocavallo
10
Far fondere il burro in una padella capiente. Unire il prosciutto cotto tagliato a tocchetti e la mela ridotta in fettine sottili, salare e lasciare rosolare il tutto per 5 minuti, finché la mela si ammorbidirà ed il prosciutto sarà leggermente dorato.Unire poi il radicchio tagliato a listarelle e le bietole precedentemente sbollentate e lasciar cuocere ancora qualche minuto.Cuocere i tortiglioni in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Aggiungerli alle verdure mantecando il tutto per qualche minuto. Servire con una manciata di pistacchi tritati grossolanamente, il pepe macinato fresco e il caciocavallo silano a fettine sottili.
3
Torrone alle mandorle e pistacchi
34
Tostate in padella mandorle e pistacchi. Cuocete a fuoco basso per 10 minuti.In una padella soffriggete sciogliete lo zucchero. Aggiungete la frutta secca allo zucchero sciolto. Mescolate e cuocete a fiamma dolce.Una volta che la frunta assorbire tutto lo zucchero il torrone sarà pronto.Trasferite il torrone su un piano. L'ideale sarebbe un piano di marmo. Io ho usato un foglio di silicone.
4
Ciliegine selvatiche sotto grappa
19
Per misurare gli ingredienti ho pesato le ciliegine e ho preparato la stessa quantità di zucchero.Come prima operazione ho sterilizzato un barattolo in vetro con chiusura ermetica e guarnizione di gomma. Per circa 200 gr di ciliegine ho utilizzato un barattolo da 1/2 litro di capacità.Ho lavato le ciliegine, le ho messe su un panno e le ho lasciate asciugare molto bene.Con l’aiuto delle forbici, ho tagliato il picciolo delle ciliegine lasciandone circa 2 cm attaccato al frutto.Ho messo le ciliegine nel barattolo e vi ho versato lo zucchero.A questo punto ho riempito il barattolo con la grappa. Ho chiuso il barattolo e l’ho messo al buio a riposare.
5
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
38
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
6
Ghiaccioli anguria e kiwi
1
Ho preparato lo sciroppo, mettendo acqua e zucchero in un pentolino e facendoli bollire a fuoco basso per cinque minuti, poi l’ho messo da parte a raffreddare. Ho mondato i kiwi, li ho frullati con un cucchiaio di sciroppo e poi ho passato la purea al setaccio in modo da eliminarne i semini. Ho tagliando l’anguria a pezzi, ho tolto con pazienza tutti i semi e ho frullato la polpa insieme al restante sciroppo. Ho versato il succo d’anguria negli stampini per i ghiaccioli e li ho messi per circa un’ora nel congelatore. Dopo un’ora, ho ripreso i ghiaccioli dal freezer e li ho completati con la polpa di kiwi frullata e gli stecchi. Li ho lasciati congelare per bene per più di tre ore.
7
New york cheesecake
Frullare i biscotti con il burro fuso e lo zucchero. Versare nello stampo foderato con della carta forno e livellare compattando con il dorso di un cucchiaio. Mettere in frigo a rassodareUnire in una ciotola lo zucchero con il formaggio e mescolare con le fruste elettriche, aggiungere le uova e gli aromi. Versare la crema nello stampo con la base di biscotto e cuocere in forno preriscaldato a 160 gradi per 55 minuti. Sfornare e lasciare freddare per almeno 4 oregliare a pezzetti le fragole oppure frullarle, aggiungere lo zucchero e far cuocere a fuoco lento per circa 15/20 minuti. Farla raffreddare e versarla sopra la cheescake. Riporre nuovamente in frigo e servire ben fredda
8
Spaghettoni al datterino giallo acciughe e guttiau
39
In un pentolino fate dorare con due cucchiai d’olio il cipollotto affettato fine. Quindi unite la salsa di pomodoro (vi consiglio di usare quella di datterino giallo), correggete di sale e profumate con qualche fogliolina di timo fresco. Fate cuocere per circa 15-20 minuti.In abbondante acqua in ebollizione salata fate cuocere gli spaghetti per la metà del tempo indicata nella confezione. Fate finire di risottare gli spaghetti nella salsa. Unite, quasi sul finire, i filetti di acciuga. Porzionate nei piatti, completando con un giro d’olio evo e sfogliette di carasau guttiau.
9
Coquitos, dolcetti al cocco
28
Preriscaldate il forno a 200°C. Mettete in una ciotola zucchero, sale e vaniglina (se usate l'essenza di vaniglia mettetela nell'uovo). Sbattete leggermente l'uovo. Versate l'uovo negli ingredienti solidi e mescolate prima con una forchetta, poi con le mani. Foderate con della carta da forno una teglia. Poi formate 12 palline, quindi schiacciatele leggermente sulla punta: dovranno avere un aspetto a cono, è la loro caratteristica. Potete anche cuocere i dolcetti direttamente nei pirottini. Cuocete in forno caldo (preriscaldato a 200°C) per 10/12 minuti, o fin quando noterete che le punte dei coquitos iniziano a colorarsi.
10
Dorayaki
19
Ho mescolato con il frullatore le uova con lo zucchero per un minuto circa.Poi ho aggiunto la farina e ho frullato per un altro minuto.E' il turno del miele. Frullo ancora un minutino. Ho sciolto il lievito in mezza tazzina d'acqua a temperatura ambiente. Tante bollicine!!! Poi metto tutto nel mio impasto e frullo per un altro minuto.Ho lasciato riposare l'impasto in frigo per circa 30 minuti in un contenitore chiuso. Per la cottura ho usato una padella antiaderente. Ho creato dei piccoli cerchietti aiutandomi con un cucchiaio da cucina. Attenzione a non bruciarli!!! Cuociono in meno di un minuto per lato!
11
Brownies alla nutella
18
Mescolare Nutella e burro insieme con una spatola. Sbattere le due uova con lo zucchero e unirle alla Nutella e burro Aggiungere la farina e mescolare il tutto Mettere l'impasto nella teglia( meglio quadrata o rettangolare) e aggiungere dei cucchiaini di Nutella extra sopra l'impasto. Infornare a 180 gradi per 40 minuti.