0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

2890Risultati per "Olio di riso"

0
Tortino fondente di amaranto
21
Fare il Tortino fondente di amaranto è molto semplice. Laviamo l’amaranto sotto l’acqua corrente mettendolo in un colino a maglie fitte, quindi versiamolo in 500 ml di acqua dopo che ha raggiunto il bollore e lasciamolo cuocere per 40 minuti fino a quando non avrà assorbito del tutto il liquido.Di tanto in tanto giriamolo in quanto avendo una consistenza gelatinosa tenderà ad attaccarsi. Una volta cotto spengiamolo , copriamolo con un coperchio e lasciamolo raffreddare.Nel frattempo sciogliamo il cioccolato fondente a bagnomaria.Trasferiamo l’amaranto in una ciotola, aggiungiamo il miele, l’olio, la farina ed infine il cioccolato. Amalgamiamo il tutto ottenendo un composto omogeneo.Prendiamo ora 6 stampini in alluminio nei quali andremo a suddividere l’impasto. Inforniamo a 180 gradi modalità statica per 20 minuti. Bene il nostro Tortino fondente di amaranto è pronto. Una volta tiepido possiamo sformarlo nei singoli piattini e gustarlo con una bella spolverata di zucchero a velo.
Alessandra Cretacci Alessandra Cretacci
1
Risotto aglio, olio e peperoncino
28
Lavate il prezzemolo, mettetelo in acqua bollente per circa due minuti, scolatelo e riponetelo in acqua e ghiaccio. Frullatelo insieme all'olio, sale e un pizzico di pepe. Mondate l'aglio e fatelo bollire in un tegame piccolo per una ventina di secondi. Fare questa operazione per due volte. Frullare l'aglio con l'olio e acqua. Passare al colino.Tostare il riso per circa tre minuti e aggiungere il brodo vegetale. A meta cottura aggiungere la salsa e continuare fino a cottura desiderata. Ponete il riso in un piatto, cospargete di peperoncino e salsa al prezzemolo a piacere. Buon appetito.
Antonio Martini Antonio Martini
2
Pasta frolla all'olio
6
Ponete la farina in una ciotola, fate un buco al centro e versate tutti gli altri ingredienti.Con l'ausilio di un cucchiaio di legno, cominciate ad amalgamarli e poi lavorate velocemente l'impasto con le mani, fino ad ottenere un panetto omogeneo.Avvolgete il panetto nella pellicola per alimenti e lasciatelo riposare in frigorifero almeno 30 minuti. Dopo il periodo di riposo, potrà essere utilizzato nelle vostre preparazioni.
Michelina Siracusano Michelina Siracusano
3
Biscottoni da inzuppo all'ammoniaca
25
Montiamo le uova con lo zucchero fino ad ottenere un bel composto bianco e spumoso, aggiungiamo, l’olio, il limone o l’arancia ed infine l’ammoniaca sciolta nel latte.Uniamo ora la farina continuando a lavorare l’impasto su di un piano infarinato fino ad ottenere una palla morbida…non dura e ben levigata, Le dosi sono giusteA questo punto ricaviamo dal composto circa 20 bastoncini , schiacciamoli leggermente in superficie e posizioniamoli mano a mano in una teglia foderata da carta da forno.Facciamo cuocere i biscotti a 170 gradi in modalità statica per circa 20 minuti o fino a quando non avranno assunto una colorazione uniforme. Anche se la tentazione sarà forte prima di gustarli facciamoli ben freddare!!!
Alessandra Cretacci Alessandra Cretacci
4
Biscotti al latte di mandorla e caffè
Fare i Biscotti al latte di mandorla e caffè è molto semplice. In un recipiente mettiamo insieme le tre farine, aggiungiamo il lievito e lo zucchero.Versiamo a filo l’olio, il latte di mandorla, il caffè e mano a mano impastiamo il tutto continuando a lavorare il composto su di un piano ottenendo così una palla liscia, uniforme e ben soda.Ora mentre facciamo scaldare il forno in modalità statica a 180 gradi non resta che realizzare i nostri biscotti. Stendiamo l’impasto mantenendo uno spessore di circa 1 cm e con una formina (a questo punto decidete voi quale) realizziamo i nostri biscotti.Disponiamoli su una teglia ricoperta da abbondante carta da forno e facciamoli cuocere per circa 15 minuti fino a quando non avranno assunto un bel colore dorato.Una volta cotti e freddi in due pentolini diversi facciamo sciogliere il cioccolato bianco e quello fondente a bagnomaria. Con l’aiuto di una siringa da pasticceria decoriamo ora i biscottini con i due cioccolati fusi rendendoli più golosi. Ecco che la nostra colazione, merenda, break è pronta!!!
Alessandra Cretacci Alessandra Cretacci
5
Crostatine natalizie
15
– PREPARIAMO LA FROLLA ALL'OLIO: Far sciogliere leggermente lo zucchero nell’acqua tiepida, aggiungere gli olii e la farina setacciata con il lievito e la polpa di vaniglia. Lasciar riposare la pasta in frigo per un giorno coperta da pellicola. Al momento dell’uso impastarla mezzo minuto in planetaria con 5 gr di acqua o sulla spianatoia con le mani inumidendola con un cucchiaio d’acqua. (ma non è detto che serva fare questo passaggio) – Stendere la pasta e ricavare dei dischi poco più grandi del diametro degli stampini da muffin così da poterli sistemare all’interno. Non occorre ungere – Riempire gli stampini con i dischetti, premere leggermente per far aderire la pasta e passare in frigo. – Con la frolla avanzata, coppare gli alberelli con lo stampino, e passarli sulla teglia rivestita di carta forno o sul tappetino in silicone; con i ritagli potete preparare delle stelline o dei fiorellini. Accendere il forno a 170°C termoventilato o 180°C statico. – Cuocere le crostatine in bianco dopo averle bucherellate con una forchetta per 12′ ca e se occorre lasciarle cuocere qualche minuto in più. – Fuori dal forno, attendere una decina di minuti e sformarle. – Cuocere gli alberelli e le stelline di pasta frolla per 5/7′ in due momenti diversi (su due teglie separate) perché hanno misure diverse (non devono scurire).PREPARIAMO LA CREMA PASTICCERA AL CIOCCOLATO AL LATTE: Il procedimento della crema pasticcera è molto semplice. Io uso il metodo di cottura al microonde, per cui basta una sola ciotola, mescolare gli ingredienti con la frusta e cuocere alla massima potenza per 2′. Fuori dal micro, mescolare velocemente e rimettere in forno per altri 30’…andare avanti fino ad ottenere la giusta consistenza. (Per questa dose, bastano comunque 2’30” circa ..magari controllate prima perché potrebbero essere sufficienti 2′ e 20” oppure più di 30”)– Riempire le crostatine con la crema pasticcera al cioccolato poco prima di servire e decorare con un alberello e qualche stellina. Spolverizzare con poco zucchero a velo. Per la ghiaccia: – 125 g di zucchero a velo, 1 albume e poche gocce di limone. – Mescolare gli ingredienti con una forchetta, mettere il composto nella sac-a-poche con bocchetta N. 1 e decorare a piacere
Sabrina De Lorenzo Sabrina De Lorenzo
6
Pan di kiwi alle noci
3
Fare il Pan di kiwi alle noci è molto semplice. Innanzitutto sbucciamo i kiwi e frulliamoli. Io ho evitato di passare il frullato ottenuto..alla fine i semini neanche si sentono.Tritiamo finemente anche le noci. In una terrina montiamo le uova con lo zucchero ottenendo un composto bianco e spumoso.Aggiungiamo quindi l’olio, l’amaretto e il latte di mandorla. Uniamo le noci e molto gradualmente anche la farina continuando a girare con la frusta per evitare il formarsi di grumi.Setacciamo all’interno dell’impasto anche il lievito ed inìfine incorporiamo la purea di kiwi.Foderiamo ora una tortiera da 24 /26 cm con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato. Rovesciamo al suo interno il composto ed inforniamo in modalità statica a 180 gradi per 35 minuti.Una volta superata la prova stecchino, spengiamo e lasciamo in forno ancora 5 minuti. Quindi tiriamo fuori la tortiera e una volta ben freddo sformiamo il nostro dolce arricchendo la superficie con abbondante zucchero a velo.
Alessandra Cretacci Alessandra Cretacci
7
Ciambellone bicolore con farina integrale
26
Prendere tre ciotole: in una setacciare farina, fecola, cannella e lievito in un'altra il cacao e nella terza, lavorare a spuma con le fruste elettriche le uova con lo zucchero. Nel frattempo, accendere il forno a 180°C se statico o 170°C se termoventilato.Aggiungere a filo l'olio, azionando le fruste a bssa velocità. Unire le polveri bianche a più riprese, mescolando con la spatola alternando con il latte. Versare metà di questo impasto nella ciotola con il cacao e mescolare con la spatola fino ad ottenere un impasto liscio.Ungere lo stampo a ciambella da 22 cm e versare i due impasti alternandoli. Poi con il manico della spatola creare dei ghirigori. Cuocere per 30' (dipende dalla funzione di cottura scelta e quindi vale sempre la prova stecchino). Sfornare e dopo 10' sformare e lasciar raffreddare su una gratella.
Sabrina De Lorenzo Sabrina De Lorenzo
8
Biscotti da latte
1
Sciogliere il cremor tartaro e il bicarbonato nel latte intiepidito; Mettere tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolare con una forchetta o con la frusta.Staccare dei pezzetti di impasto di circa 50 g e allungarli leggermente; passarli da ambo i lati nei due cucchiai di zucchero e stenderli sulla teglia rivestita di carta da forno o su tappetino micro forato. Passare in frigo la teglia nell'attesa che il forno vada in temperatura. Prima di cuocerli, spolverizzarli con abbondante zucchero a velo.Cuocere i biscotti da latte a 180°C nella parte media del forno per 15' ca o fino a quando la superficie sarà craquelé. Si conservano perfettamente in una scatola di latta.
Sabrina De Lorenzo Sabrina De Lorenzo
9
Crostata morbida al pistacchio
2
-Per la base: Tirare le uova fuori dal frigo almeno un'ora prima, quindi montarle con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro; unire latte e olio a filo mescolando con le fruste a bassa velocità. Unire le polveri setacciate e la pasta di nocciole (se la usate). Ungere ed infarinare lo stampo e versare l'impasto. - Cuocere in forno termoventilato già caldo a 170°C per 25-30' ( se statico calcolare qualche minuto in più)Per la namelaka: Mettere a bagno la gelatina in 10 ml di acqua fredda. - Tritare il cioccolato bianco e scioglierlo a bagnomaria o al microonde; unire la pasta di pistacchio e amalgamare con una spatola. - Portare a bollore latte e glucosio e incorporare a fuoco spento la gelatina ammollata e strizzata. Versare il composto di latte, glucosio e gelatina sul cioccolato bianco al pistacchio e mescolare. - Unire la panna fredda ed emulsionare col minipimer cercando di non incorporare aria per non Coprire con pellicola a contatto e passare in frigo per 12 ore. Sciroppo per bagnare la crostata morbida: - 200 ml di acqua e 30 g di zucchero da sciogliere a fuoco moderato. Aromatizzare con una bacca di vaniglia esausta o con scorza d'arancio * In alternativa potete inumidire la crostata morbida con poco latte. Montaggio del dolce: - Capovolgere la crostata morbida su un piatto da portata e inumidirla leggermente con lo sciroppo freddo o con latte. - Versare la namelaka nel sac-a-poche munito di bocchetta a stella e decorare la base. * potete scegliere di montare la namelaka con le fruste o meno; io non l'ho montata questa volta perchè era bella soda - Decorare a piacere (ho usato lamponi e fiori di zucchero q.b.) e riporre in frigo nel portatorta o sotto una campana di vetro e tirare fuori dal frigo
Sabrina De Lorenzo Sabrina De Lorenzo
10
Ciambellone soffice soffice
26
-Tirare fuori dal frigo le uova almeno un’ora prima; setacciare farina e lievito. – Lavorare a spuma le uova con lo zucchero; unire l’olio lentamente, l’acqua ed infine farina e lievito, amalgamando con una spatola. Aggiungere la cannella o la scorza d’arancio e il rum. – Ungere lo stampo e versare 3/4 di impasto. – Aggiungere il cacao setacciato alla restante parte e versare poi nello stampo e con l’aiuto del manico di un cucchiaio di legno, creare i “ricami” per ottenere l’effetto marmorizzato. – Infornare a 180°C per 30′ ca. (vale sempre la prova stecchino)– Sformare e spolverizzare di zucchero a velo la ciambella ormai fredda.
Sabrina De Lorenzo Sabrina De Lorenzo
11
Torta di zucca e nocciole senza uova e senza burro
25
Tostare leggermente le nocciole poste in una padella a fuoco medio per qualche minuto, e lasciarle intiepidire. – Bollire l’acqua con lo zucchero (giusto il tempo che lo zucchero si sciolga) e far raffreddare. Poi unire lo sciroppo alla bevanda vegetale scelta, nel mio caso latte di mandorle, mescolare e mettere da parte.Frullare la zucca ridotta a dadini con l’olio e due cucchiai della miscela.– Setacciare la farina con il lievito unire la farina di mandorle e aggiungere il composto di zucca mescolando con un cucchiaio di legno. Unire lentamente la restante parte della miscela, sempre mescolando con un cucchiaio di legno.Aggiungere le gocce di cioccolato e le nocciole tritate grossolanamente.– Ungere lo stampo scelto, versare il composto e cuocere in forno caldo funzione pasticceria per 37′ ca oppure forno statico a 180°C per 30/35′ (fare sempre la prova stecchino). – Sformare quando il dolce è completamente freddo, e cospargere con poco zucchero a velo.
Sabrina De Lorenzo Sabrina De Lorenzo