0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

32Risultati per "acciughe"

0
Caprese alle alici marinate
1
Fare la Caprese alle alici marinate è semplice. Come già vi accennavo l'unico passaggio lungo è marinare le alici. Ma che ci vuole? Dopo averle pulite e private della lisca centrale mettiamole in un recipiente coperte con aceto di vino bianco e lasciamole così per 24 ore. Dopodichè possiamo mangiarle tranquillamente.Laviamo il pomodoro e tagliamolo in 6 fettine. Ora su due piattini formiamo una piccola torretta mettendo una fettina di pomodoro,poco sale, uno strato di alici, una fettina di pomodoro, altro poco sale, una fettina di mozzarella e infine un'altra fettina di pomodoro a copertura, Terminiamo con un pizzico di sale, un filo di olio e abbondante basilico fresco.Bene, il nostro semplice e raffinato antipasto è pronto...non vi deluderà.
1
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
38
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
2
Tortino di alici
30
Per sfilettare le alici per prima cosa staccate la testa, quindi apritele a metà lungo la pancia, eliminate le interiora e in fine eliminate la lisca centrale.Preparate il ripieno del tortino mettendo in una ciotola il pomodoro tagliato a cubetti, aggiungete il prezzemolo tritato, un pizzico di sale, il pangrattato e impastate con le mani fino ad ottenere un composto denso e umido; il succo del pomodoro dovrebbe essere sufficiente ma nel caso l'impasto risulti ancora asciutto aggiungete un pochino di acqua. Per ultima aggiungete la provola tagliata a cubetti.Prendete una pirofila rotonda da 18 cm, ungetela con dell'olio d'oliva e quindi cospargetela di pangrattato.Disponete le alici in cerchio in modo da foderare il fondo della pirofila. Mettete dentro il ripieno e pressatelo bene, considerate di fare uno strato altro circa 2 cm. Coprite con le alici sempre disposte in cerchio e richiudete il tutto per bene. Cospargete con una manciata di pangrattato, il pecorino, un ultimo filo d'olio e cuocete in forno a 200° per circa 20/25 minuti finché non vedrete il tortino ben dorato in superficie.
3
Alici aromatiche in tortiera
1
Sciacquate per bene le alici sotto l’acqua corrente ed asciugatele. Preparate gli ingredienti per il condimento: tritate prezzemolo, capperi (dopo averli sciacquati) e poco aglio.Diversamente se l’aglio vi risulta indigesto, potete tagliarlo a metà e lasciar riposare il condimento per una mezz’ora. Prima di assemblare il piatto, eliminatelo.Mescolate con poco ed aggiungete sale e pepe. Unite il pan grattato,i pinoli, l’uvetta e il succo di metà arancia. Mescolate bene con una forchetta. Prendete la teglia di circa 20 m di diametro e versate sulla base 1 cucchiaio di olio ed ungete bene.Fate un primo strato di alici. Cospargete di pan grattato e andate avanti così fino ad esaurire gli ingredienti. Versate un filo d’olio sull’ultimo strato ed infornate per 15-20′ a 170°C.
4
Zucchine tonde ripiene di alici
31
Tagliamo la calotta di ogni zucchina e che con l’aiuto di uno scavino eliminiamo la polpa interna. Facciamo cuocere le zucchine e le calotte in una pentola con acqua e un pizzico di sale per circa un quarto d’ora o comunque fino a quando non saranno appena morbide. Le scoliamo, le facciamo raffreddare, le lasciamo su un panno di carta assorbente affinché possano eliminare completamente l’acqua.Sistemiamo le fette di pancarrè in una ciotola con il latte. Nel frattempo in una padella, mettiamo lo spicchio di aglio e l’olio, non appena caldo, aggiungiamo la parte interna della zucchina e lasciamo cuocere, dopo qualche minuto, strizziamo bene il pane e lo aggiungiamo al composto e mescoliamo bene, quindi regoliamo con formaggio, sale, pepe, alici sminuzzate e i capperi. Amalgamiamo bene il tutto prendiamo quindi nostre zucchine e le riempiamo con il composto. Copriamo con la calotta, cospargiamo con un filo di olio ed, poggiamo in una teglia ricoperta da carta da forno ed infornaimo in forno caldo a 180 gradi per circa 40 minuti
5
Farfalle avocado e gamberetti
39
Mettete a bollire l'acqua in una pentola. Nel frattempo, tagliate a metà l'avocado, privatelo del nocciolo centrale, sbucciatelo e tagliate la polpa a dadini. Mettetela ad insaporirsi con il succo di limetta ed una macinata di pepe.Saltate velocemente i gamberi in una padella antiaderente. Quando l'acqua bollirà, calate le farfalle e lessatele per il tempo indicato sulla confezione, scolatele e fatele raffreddare.Scolate l'avocado dal succo di limetta e conditeci le farfalle aggiungendo anche i gamberetti. Vedrete che il composto di avocado, lime e gamberetti si legherà perfettamente alle farfalle grazie alla particolare qualità di questa pasta. Infatti oltre a contenere betaglucano, che riduce il colesterolo nel sangue, la pasta Cuore Mio Granoro rimane sciolta nel piatto in quanto la vera maestria nella produzione della pasta la si testa sui formati lisci che non devono mai attaccarsi tra loro.Date il tocco finale al piatto con qualche fogliolina di menta tritata ed una grattugiata di scorza di limetta e servite!
6
Carpaccio di melone, zucchine ed alici marinate
15
Anche se il piatto è molto veloce, a meno che non vogliate prendere ingredienti già pronti...cosa che vi sconsiglio vivamente, dovrete solo avere un pò di pazienza per la preparazione.Innanzitutto pensiamo alle alici. Dopo averle pulite e private della lisca centrale, laviamole accuratamente, mettiamole in una ciotolina, copriamole con aceto di vino bianco e lasciamole marinare per 24 ore.Passiamo ora alla zucchina...cerchiamo di sceglierne una non troppo grande, dopo averla lavata con un pelapatate affettiamola ottenendo delle fettine sottilissime che andremo a far marinare per un paio di ore nel succo di un limone.Con lo stesso pelapatate non resta in ultimo che ricavare dal melone delle altrettante fettine sottili.Ora tutto è pronto. Non resta che alternare in ciascun piattino le fettine di zucchine, quelle di melone e le alici marinate creando il nostro carpaccio. Terminiamo il piatto aggiungendo un pizzico di sale, un filo di olio e abbondante prezzemolo.
7
Pizzette di zucchine con alici e capperi
1
Prendiamo due zucchine tonde, laviamole e spuntiamole dopodiché ricaviamo da ciascuna 5/6 fettine non molto sottili e grigliamole da ambo le parti su una piastra ben calda.Tagliamo la scamorza a fettine sottili, laviamo i fiori di zucca e facciamoli a filetti.Disponiamo ora le zucchine su una teglia ricoperta da carta da forno e su ciascuna mettiamo una fettina di scamorza, un pezzettino di alice dissalata, un filetto di fiore e due capperi.Passiamo il tutto in forno già ben caldo pochi istanti...il tempo di far sciogliere leggermente la scamorza. Se posso darvi un consiglio...i filetti di fiori potete metterli in un secondo tempo per evitare che appassiscano in fretta. Buon appetito!!!
8
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
37
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
9
Riso basmati alle alici marinate e pinoli
Fare il Riso basmati alle alici marinate e pinoli non è affatto difficile. Il passaggio un pò più lungo è l'ottenere le alici marinate...ma non ci vuole molto. Prendiamo le alici e dopo averle private della testa e delle viscere interne laviamole bene e mettiamole 24 ore in una ciotolina con dell'aceto bianco in modo tale da farle "cuocere" ottenendo le nostre alici marinate.Lessiamo il riso in abbondante acqua salata, scoliamolo, passiamolo sotto l'acqua fredda e versiamolo in un recipiente.Uniamo le mozzarelline divise in quattro, i filetti di alici marinate e i pinoli. Condiamo con un filo di olio e portiamo in tavola decorando la pietanza con delle foglioline tagliuzzate di finocchio fresco.Il nostro fresco e nutriente primo piatto è pronto per essere gustato!!! Buon appetito.
10
Bocconcini di alici al verde pistacchio
27
Pulite le alici deliscandole ed aprendole a libretto facendo in maniera di non dividerle in due.Frullare i pistacchi i pistacchi facendo una farina, aggiungere il pecorino grattugiato, mescolate ed iniziate a panare le alici.Una volta impanate le alici , metteteci dentro il pomodorino datterino,tagliato a metà, un pizzico di sale , un filo di olio e riavvolgetele su se stesse formando un rotolino che verra’ chiuso con stecchino.Ponete i bocconcini di alici su una leccarda con carta forno ed infornate a 200° per circa 5-7 minuti.Appena uscite dal forno un filo di olio ed un giro di sale. Servire calde
11
Pasta all'arancia, acciughe, olive e mandorle
5
Come prima cosa preparate il pangrattato facendolo abbrustolire in una padella finché non diventa bruno. Quindi lavate bene le arance e grattugiatene la scorza, spremetele e mettetene da parte il succo.Tagliate a pezzetti i filetti di acciughe, snocciolate e spezzettate le olive, tagliate a pezzetti le mandorle. Mettete l'acqua in un tegame, portate a bollore e gettate la pasta. A questo punto mettete in una padella capiente, perché poi dovrete saltare qui la pasta, un fondo d'olio d'oliva, le acciughe, le olive, le mandorle e il peperoncino. Fate rosolare il tutto quindi versate il succo d'arancia e fate cuocere per un minuto.A questo punto la pasta sarà a metà cottura, prendetela con un forchettone e versatela nella padella, terminate la cottura andando aggiungendo l'acqua di cottura degli spaghetti. Saltate pian piano in modo continuo, vedrete che il succo d'arancia con l'acqua e l'olio creeranno un'emulsione cremosa. Aggiungete in ultimo una macinata fresca di pepe nero e la scorza d'arancia.A termine della cottura aggiungete un paio di cucchiai di pangrattato abbrustolito, mescolate e impiattate. Servite cospargendo sopra il restante pangrattato.