0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

2862Risultati per "amido di riso"

0
Torta al cioccolato con pere
20
montate il burro con lo zucchero finchè il composto non diventa cremoso;aggiungete le uova continuando a mescolare con le fruste;a questo punto unite in due tempi le polveri (farina, amido, cacao e lievito) e amalgamate il tutto;adesso posizionate le pere tagliate a spicchi sul fondo della tortiera e versateci sopra il composto del cake;cuocete in forno ventilato a 175° per 1 ora.
1
Crostata ai lamponi ripieni di crema pasticciera
1
Frullare le nocciole precedentemente tostate in forno per 10'ca a 100°C. Lavorare burro e zucchero a velo in una ciotola;unire le polveri (farina setacciata e farina di nocciole)ed infine l'uovo. Compattare l'impasto e passarlo in frigo coperto con la pellicola, per almeno 2 ore.Stendere la frolla e rivestire la tortiera; bucherellare il fondo e cuocere in bianco coprendo con carta forno e biglie di ceramica (o ceci secchi) per 15' a 180°C gli ultimi due minuti senza carta e pesiPer la crema: In una boule di vetro, sbattere le uova con lo zucchero; unire le polveri setacciate e la polpa di vaniglia ed infine i liquidi. Cuocere alla max potenza per 2'; mescolare velocemente e ripetere l'operazione per almeno altre 2 volte (ve ne accorgete quando la mescolate se è pronta). Travasare la crema in un altro contenitore ben pulito e coprire con pellicola a contatto. Raffreddare in frigo Lavare delicatamente i lamponi, asciugarli e riempirli con la crema pasticciera usando un sac a poche al quale avremo tagliato un po' la punta per permettere il passaggio della crema nei lamponi.Riempire il guscio di frolla alle nocciole con la crema pasticciera; decorare con i lamponi e spolverizzare di zucchero a velo prima di servire
2
Sporcamuss ricetta dolce tipico pugliese
27
Misceliamo insieme lo zucchero gli amidi quindi sia quello di riso che quello di mais e la scorza di limone grattugiata finemente. Aggiungiamo poco per volta e sempre mescolando anche i tuorli. Nel frattempo in un pentolino versiamo il latte e lo scaldiamo insieme ai semi della bacca di vaniglia. Prima che arrivi ad ebollizione spostiamo dal fuoco ed aggiungiamo il composto di uova. Rimettiamo su fiamma bassa fino a quando non diventa densa.A questo punto prepariamo la sfoglia. Preriscaldiamo il forno a 180 gradi Stendiamo la sfoglia su un tagliere appena infarinato e ricaviamo dei quadratini o rettangoli di 6/8 centimentri. Poggiamo i quadrati su un foglio di carta da forno sistemato sulla leccarda e spennelliamo sopra il tuorlo Appena sbattuto. Inforniamo per pochi minuti.Non appena risultano dorati, li togliamo dal forno e li lasciamo raffreddare. A questo punto tagliamo ogni quadratino a metà e lo farciamo con la crema pasticcera. Consiglio di mettere la crema in una sac a pochè con bocca a stella così da ottenere un risultato visibilmente più piacevole.
3
Crostata chiusa di pasta frolla con crema
8
Mettiamo nella ciotola del mixer la farina con il burro (freddo) e far sabbiare. Quindi poggiamo su piano di lavoro e aggiungiamo lo zucchero a velo e poi il tuorlo. Impastiamo il tempo necessario per legare gli ingredienti. Non appena formiamo una palla, conserviamo in pellicola in frigo. E’ preferibile utilizzare la pasta frolla dopo qualche ora o ancora meglio, se il giorno dopo.A questo punto realizziamo la crema pasticcera quindi misceliamo insieme lo zucchero, l’ amido e la scorza di limone. Aggiungiamo i tuorli e mescoliamo. In un pentolino versiamo il latte con la bacca di vaniglia e lo portiamo ad ebollizione . Aggiungiamo il composto di uova e mescoliamo fino a quando non diventa un corpo unico e dalla consistenza liscia.Teniamo da parte coperta da pellicola e lasciamo raffreddare. Laviamo le fragole e le tagliamo in pezzi non troppo piccoli. A questo punto riprendiamo la frolla dal frigo, due terzi dell’ impasto lo stendiamo formando una base tonda, l’ altra parte invece la utilizzeremo per realizzare la copertura della crostata.Prendiamo una teglia per crostate del diametro di 24/26 cm e stendiamo all’ interno perfettamente un foglio di carta da forno, sarà così più facile estrarre la crostata dopo la cottura. Stendiamo quindi l’ impasto e con le mani facciamo aderire bene i bordi.Versiamo all’interno la crema, la livelliamo bene e sopra poggiamo le fragole.Stendiamo la parte che ci servirà per la copertura, buchiamo con il taglia biscotti, e prestando particolare attenzione affinché non si rompa, magari aiutandoci con un mattarello, la poggiamo sulle fragole coprendo e quindi chiudendo la crostata.Inforniamo in forno già caldo in forno statico preriscaldato a 180° per 40 minuti (controllate la cottura in base al vostro forno e se dovesse dorarsi troppo coprite la crostata con un foglio di alluminio).Una volta fredda sforziamo, spolveriamo con zucchero a velo e serviamo.
4
Crostata mimosa con crema pasticcera e fragole
1
Per la crostata morbida e il pan di spagna: Setacciare la farina con il lievito e mettere da parte; - Con le fruste elettriche, lavorare a spuma le uova con lo zucchero e la polpa di vaniglia; unire il latte e le polveri mescolando delicatamente con una spatola. - Aggiungere l'olio a filo e mescolare. - Ungere e infarinare la tortiera e versare 2/3 dell'impasto.Unire al restante impasto il pizzico di colorante giallo e mescolare. Ungere la tortiera da 18 cm e versare l'impasto rimanente. - Cuocere in modalità termoventilata entrambe le preparazioni in forno già caldo a 180°c per 20' ca. (per la base gialla fate la prova stecchino). - Sfornare e sformare entrambe le preparazioni ormai fredde.Per lo sciroppo: Portare a bollore acqua, zucchero e scorza d'arancia a fuoco medio; spegnere non appena lo zucchero si scioglie. Usare freddo.Per la crema pasticcera: - In una ciotola, sbattere l' uovao con lo zucchero, unire le polveri setacciate e sempre mescolando aggiungere il latte e la scorza di limone grattugiata. - Cuocere al microonde alla massima potenza (800W) per 3'; mescolare velocemente e rimettere al micro per altri 2'; mescolare e controllare la densità, poi decidere se prolungare la cottura di un altro minuto.Assemblaggio del dolce: - Tagliare a cubetti regolari il pan di spagna giallo e mettere da parte; - Sistemare su un piatto da portata il guscio vuoto (girato sottosopra) di crostata morbida, bagnarlo leggermente con lo sciroppo preparato e riempirlo di crema pasticcera; - Tagliare le fragole precedentemente lavate e asciugate e cospargere qualche pezzo sulla crema; - Sistemare le fragole rimaste lungo il perimetro della crostata morbida e decorare il centro con i cubetti di pan di spagna giallo- Decorare con zucchero a velo e passare in frigo.
5
Pepite vegetariane in chips di riso venere
9
Innazitutto laviamo i broccoletti, dividiamoli in cimette più piccole, laviamoli e lessiamoli in abbondante acqua salata fino a quando non diventano ben morbidi.Quindi coliamoli, lasciamoli raffreddare, prendiamone 200 gr e frulliamoli mettendoli in un mini pimerAggiungiamo ora la ricotta, le noci tritate finemente, aggiustiamo di sale e amalgamiamo bene il tutto.Andiamo a formare tante piccole polpettine…ne dovrebbero venire circa 16 e mettiamole su una teglia ricoperta da carta da forno.Trasferiamole in forno e lasciamole cuocere per circa 15 minuti.Nel frattempo pensiamo alle chips. Mettiamo il riso venere già cotto nel mini pimer e tritiamolo finemente, trasferiamolo in una ciotola, aggiungiamo un cucchiaio di farina e impastiamo il tutto ottenendo una palletta uniforme.Per fare le chips ora non resta che mettere l’impasto tra due fogli di carta forno e stenderlo sottile. Con uno stampino piccolo e tondo andiamo a creare tanti cerchietti che possiamo cuocere su una piastra ben calda senza olio da ambo i lati per qualche minuto.Bene…tutto è pronto…non resta che adagiare su ogni chips una pepita vegetariana, decorare con un riccciolo di salmone e presentare a tavola.
6
Riso basmati al latte di cocco, salmone e papaya
Preparare il riso basmati al latte di cocco con salmone e papaya è davvero semplice. Iniziate mettendo a cuocere il riso in abbondante acqua salata. Mentre il riso cuoce, tagliate a pezzetti il salmone e fatelo cuocere in una padella antiaderente con un goccio di salsa di soia, fino a quando sarà ben cotto.Una volta che il riso sarà pronto, trasferitelo nella padella insieme al salmone, unite il latte di cocco e cuocete a fuoco medio, mantenendo mescolato. Continuate la cottura sino a quando il latte di cocco non si sarà completamente assorbito.Siete pronti per servire il vostro riso basmati al latte di cocco con salmone e papaya: trasferite riso e salmone in un piatto e unite la papaya fresca, che avrete precedentemente tagliato a cubetti. Condite a piacere con della salsa di soia e dei semi di sesamo.
7
Zuppa greca di riso, uova e limone
31
Portate ad ebollizione il brodo, quindi fatevi cuocere il riso. In una ciotola sbattete le uova con il succo del limone. A cottura quasi ultimata del riso prelevate un mestolo di brodo e unitelo alle uova.Sbattete energicamente con una forchetta, spostate il brodo dal fuoco, quindi unite le uova sbattute col succo di limone. Mescolate bene in modo da omogeneizzare il tutto. Rimettete sul fuoco, fate addensare sino a vostro gusto. Servite con una spolverata di prezzemolo tritato fine.
8
Biscotti con farina di riso gluten-free
9
In una ciotola unire l'uovo intero e aggiungere lo zucchero semolato e un pizzico di sale fino. Sbattere con le fruste elettriche, poi aggiungere il burro morbido e l'aroma alla vaniglia fino ad ottenere un composto spumoso; aggiungere quindi la farina di riso setacciata. Mescolare a questo punto con un cucchiaio, fino ad ottenere un composto granuloso.Rovesciarlo sul piano di lavoro leggermente infarinato e lavorarlo per qualche minuto a mano e poi formare un panetto. Avvolgerlo nella pellicola trasparente per alimenti e farla riposare in frigo per 30 minuti. Quando l'impasto si sarà indurito, stenderlo con un mattarello leggermente infarinato e formare una sfoglia alta circa mezzo centimetro.Con degli stampini ritagliare i biscotti e disporli su una leccarda rivestita di carta da forno. Infornarli nel forno preriscaldato a 180°C ventilato per circa 12 minuti, finché i bordi non inizieranno a dorarsi. Estrarli e farli raffreddare, poi a piacimento spolverizzare lo zucchero a velo.
9
Riso venere al pesto di finocchi
5
Lessiamo innanzitutto il riso in abbondante acqua leggermente salata per 35 minuti…eh si…ci vuole un pò…quindi coliamolo e trasferiamolo in un piatto da portata.In un mixer mettiamo il nostro bel cuore di finocchio tagliato a pezzettini, le nocciole, il parmigiano e 2 cucchiai di olio. Frulliamo il tutto ottenendo una salsa non omogenea…granulosa ma raffinata come è tipico del pesto.Ora non resta che amalgamare il nostro pesto al riso e mantecarlo a freddo. Se necessario aggiungere altro olio a piacere. Possiamo terminare con dei ciuffetti di steli di finocchio per dare un sapore più deciso al piatto
10
Curry di carote e riso
1
Iniziamo pelando e lessando le carote; una volta preparate, le tagliamo a coltello riducendole in pezzi piccolissimi.A parte, tagliamo molto grossolanamente la cipolla a coltello e la facciamo colorare qualche minuto a fuoco leggero, in un pentolino, con poco olio. Appena la cipolla inizia ad appassire e diventare trasparente, aggiungiamo mezzo dado da brodo (vegetale) e un paio di bicchieri di acqua.Aggiungiamo le carote sminuzzate e rimescoliamo, coprendo con un dito d'acqua; facciamo cuocere a fuoco bassissimo per una decina di minuti. Aggiungiamo il curry; ho indicato un paio di cucchiai come linea di massima, ma si tratta di una cosa da fare a gusto, più o meno intenso. Non superiamo mai i due-tre cucchiai a testa, comunque, o il curry coprirà il gusto delle carote.Mescoliamo bene e continuiamo a rigirare di tanto in tanto per evitare uno sgradevole "accumulo" di curry sui bordi della pentola; dopo una quindicina di minuti di cottura le carote saranno estremamente morbide: aggiungiamo ora il riso e portiamolo a cottura. Aggiustiamo di sale, tenendo conto che il dado è già salato.Terminata la cottura del riso, sta a noi decidere: servire direttamente, ottenendo una minestra profumata e molto leggera, oppure alzare il fuoco e fare addensare, ottenendo una salsa più spessa di carota e curry in cui avremo cotto il nostro riso. In entrambi i casi, prima di servire, bagnamo con un filo d'olio e, a gusto, una manciata di pepe.
11
Riso soffiato
2
Mettete in una ciotola il cioccolato con un cucchiaio di semi di mais e ponetelo a bagnomaria (oppure nel forno a microonde)Appena il cioccolato sarà fuso completamente togliete la ciotola. Aggiungete poco alla volta il riso soffiato fino ad ottenere un composto ben unitoPreparate una teglia ricoperta da un foglio di carta da forno e riponete sopra il composto distendendolo bene evitando di lasciare buchi in mezzoCon un coltello incidete il riso soffiato tagliandolo in quadratini così appena sarà freddo potrete staccarlo con maggior facilitàMettetelo in frigorifero e aspettate che sia diventato duro e freddo