0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

152Risultati per "brodo vegetale"

0
Risotto alla zucca
34
Prima di tutto preparate il brodo vegetale con sedano, carote, cipolla, salate e fatelo cuocere per circa un ora, poi filtrate. Potete anche mettere a scaldare il brodo vegetale preparato con il dado vegetale. Pulite la zucca dai semini interni, sbucciatela e tagliate a fettine e poi in piccoli dadini.Mettete i dadini di zucca in una padella antiaderente con poco olio, salatela leggermente e fatela cuocere circa 8-10 minuti prima su fiamma alta e poi su fiamma bassa con il coperchio. A metà cottura aggiungete qualche cucchiaio di brodo vegetale.Prelevate metà della zucca e frullatela a crema. Tritate finemente la cipolla oppure frullatela in un mixer. Scaldate un filo d’olio in un tegame, aggiungete la cipolla tritata e fatela soffriggere a fuoco basso. Versate il riso e fatelo tostare 2-3 minuti girando con un cucchiaio di legno per non farlo attaccare e sfumate con il vino bianco.Aggiungete un mestolo di brodo caldo e solo quando il riso comincia ad asciugarsi aggiungete il successivo, mescolando spesso. A metà cottura del riso circa dopo 7 minuti unite la crema di zucca frullata e dadini di zucca cotta ( lasciate a parte qualche cubetto per la decorazione del piatto). Proseguite con la cottura del riso aggiungendo gradualmente il brodo.Verso fine cottura regolate di sale e pepe, spegnete il fuoco e mantecate con una noce di burro. Amalgamate bene. Servite il risotto alla zucca ben caldo spolverando con il parmigiano reggiano.
1
Strascinati con funghi e cavolfiore
43
Sbollentare per qualche minuto il cavolfiore in acqua salata. Rosolare l’aglio in una padella con un filo di olio extra vergine di oliva ed aggiungere i funghi precedentemente tagliati a fette sottili. Salare e pepare a piacere, aggiungere i pomodori tagliati a tocchetti e lasciar cuocere per qualche minuto ed alla fine aggiungere il cavolfiore.Intanto cuocere gli orecchiette in abbondante acqua salata, scolarli al dente e saltarli con il sugo aggiungendo il prezzemolo tagliato finemente. Questo formato appartiene alla tradizione pugliese e, come da tradizione, tiene perfettamente la cottura.Servire aggiungendo la cipolla imbiondita con l’olio extra vergine di oliva, una manciata di pangrattato tostato con un filo d’olio e del prezzemolo tritato.
2
Risotto baby alla zucca
33
Trita la cipolla e fai un “finto soffritto” con poca acqua per 3 minuti quindi aggiungi la zucca e fai cuocere per 5 minuti. Aggiungi il riso e fai tostare per 2 minuti Aggiungi il brodo e cuoci per il tempo indicato nella confezione A cottura ultimata manteca con olio e parmigiano.
3
Fettine di tacchino o pollo ai capperi
4
Lavate i capperi sotto l'acqua corrente, scolateli, asciugateli e tritateli (io non l'ho fatto perché i miei era tanto piccoli)In una casseruola, su fuoco moderato, fate scaldare l'olio. Aggiungere le fettine e salarle leggermente.Fatele leggermente rosolare senza far prendere colore. Spolveratele poi poi con la farina mescolano, quindi versare il brodo o acqua con del dado in quantità sufficiente per coprire il tutto è lasciare cuocere a fuoco moderato.Quando il liquido di cottura sarà ridotto della metà, e a padella scoperta, aggiungere i capperi e il timo.Far scaldare per un minuto e aggiungere il succo di circa mezzo limone .Cuocere per ancora un minuto e servire
4
Risotto ai peperoni e gorgonzola
4
Pulire i peperoni Preparare il brodo vegetale con carota, sedano e cipollaCuocere il risotto
5
Pennoni rigati con melanzane, menta e caciocavallo
18
Pelare per ¾ le melanzane, tagliarle a cubetti, salarle con sale grosso e farle spurgare per almeno mezz’ora. Saltare poi in padella le melanzane con l’olio e l’aglio e poi frullare il tutto aggiungendovi un pò d’acqua di cottura e alcune foglioline di menta.Cuocere i penne rigate Bio in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Mantecare la pasta fuori fiamma con la crema di melanzane, aggiungendo il caciocavallo a scaglie. Impiattare e decorare il piatto con le mandorle tostate e foglioline di menta.
6
Risotto agli asparagi e prosciutto
1
Elimina la parte finale più dura degli asparagi, lavali bene e cuocili a vapore per 10 minuti.In una padella versa l'olio e fai soffriggere il cipollotto fresco, precedentemente tritato, per 3 minuti poi aggiungi il prosciutto cotto a listarelle, gli asparagi lessati, tagliati a tocchetti, e fai insaporire per qualche minuto.Aggiungi il riso e fai tostare circa 2 minuti. Versa il brodo, un mestolo per volta, sino ad assorbimento e mescola costantemente. Porta a cottura il riso per il tempo indicato sulla confezione.Spegni il fuoco e manteca con il grana padano grattugiato e olio evo.
7
Risotto al tartufo nero
5
Sbucciare la cipolla e poi tritarla finemente. Lavare il sedano e poi tagliarlo in cubetti piccoli. Metterli in una padella dai bordi alti con una noce di burro e lasciarli cuocere per alcuni minuti. Versare il riso e dopo averlo fatto tostare per alcuni minuti, aggiungere due mestoli di brodo vegetale. Mescolare e cuocere a fuoco basso. Aggiungere un po di tartufo nero tagliato a pezzettini che renderà il nostro risotto molto saporito e gustoso. Versare ancora del brodo, per non fare asciugare il riso e cuocere per circa 16 minuti, a fuoco lento, mescolando di tanto in tanto. Una volta pronto, potete servirlo subito. Fate una bella grattugiata di tartufo nero sul risotto e Buon appetito.
8
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
42
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
9
Risotto agli asparagi
31
Scaldate il brodo in un pentolino fino a quando non inizia a bollire.In una pentola riscaldate un cucchiaio di burro a fuoco medio. Aggiungete lo scalogno e lasciate cuocere per un minuto o due, finché non inizia a soffriggere. Aggiungete il riso Arborio e lasciate cuocere per 2 minuti, mescolando fino a quando il composto non è amalgamato.Aggiungete il vino bianco. Mescolate lentamente, permettendo al riso di assorbire il vino. Una volta che il vino è quasi completamente assorbito, aggiungete mezza tazza di brodo al riso. Continuate a mescolare fino a quando il brodo non è quasi completamente assorbito, aggiungendo mezza tazza di brodo alla volta. Mescolate spesso per impedire che il riso si attacchi al fondo della pentola. Continuate la cottura mescolando il riso e aggiungendo un po' di brodo alla volta. Continuate la cottura finché il riso non diventa tenero, ma ancora al dente (circa 20-25 minuti). Con l'ultimo mestolo di brodo, aggiungete gli asparagi. Spegnete il fuoco. (Nota: la quantità di brodo dato è approssimativa. Potrebbe essere necessario un po' di più o un po' di meno. Potete utilizzare l'acqua se terminate il brodo).Mescolate delicatamente il parmigiano e il restante burro (un cucchiaio). Aggiungete sale e pepe a vostro piacimento. Servite subito.
10
Zuppa di pomodoro con cavolo
27
Portare il brodo a ebollizione in una pentola di medie dimensioni. Aggiungere la cipolla, lo zenzero, l'aglio e il sale. Fate cuocere a fuoco medio-basso per venti minuti.In una terrina di media grandezza, mischiare il burro e il concentrato di pomodoro, poi trasferire una o due tazze di brodo nella terrina (1). Mischiare con una frusta il composto fino a quando il tutto è ben amalgamato (2). Aggiungere il cavolo tagliato finemente e frullare fino a quando il tutto è ben amalgamato. Se lo si desidera condire la zuppa con del parmigiano. Cuocere ancora per circa quindici minuti a fuoco medio-basso, mescolando spesso.
11
Crema di carote e patate
27
Per preparare questa crema iniziare con il pulire e ridurre a dadini sia le carote che le patate.In una casseruola far soffriggere la cipolla con l’olio ed aggiungere anche i dadini di carote e patate. Cuocere per qualche minuto a fuoco dolce.Dopodichè aggiungere nella casseruola anche il brodo e lasciar cuocere per circa 20 minuti.A questo punto frullare il tutto con un frullatore ad immersione, salare e pepare secondo i vostri gusti. Servire in tavola trasferendo la preparazione nei singoli piatti e spolverizzare con del prezzemolo