0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

1492Risultati per "formaggio di capra"

0
Strascinati con funghi e cavolfiore
40
Sbollentare per qualche minuto il cavolfiore in acqua salata. Rosolare l’aglio in una padella con un filo di olio extra vergine di oliva ed aggiungere i funghi precedentemente tagliati a fette sottili. Salare e pepare a piacere, aggiungere i pomodori tagliati a tocchetti e lasciar cuocere per qualche minuto ed alla fine aggiungere il cavolfiore.Intanto cuocere gli orecchiette in abbondante acqua salata, scolarli al dente e saltarli con il sugo aggiungendo il prezzemolo tagliato finemente. Questo formato appartiene alla tradizione pugliese e, come da tradizione, tiene perfettamente la cottura.Servire aggiungendo la cipolla imbiondita con l’olio extra vergine di oliva, una manciata di pangrattato tostato con un filo d’olio e del prezzemolo tritato.
1
Crostini di formaggio di capra con patate
27
Preriscaldare il forno a 200°. Mescolare insieme le patate tagliate a cubetti, mezzo cucchiaio di olio d'oliva e il sale. Su di una leccarda, distribuire le patate in un unico livello e arrostirle per 25 minuti. Su di una'altra leccarda, mescolare insieme le noci pecan e un pizzico di peperoncino di caienna. Arrostire per 12 minuti, togliere dal forno e lasciare raffreddare.Una volta che le patate hanno terminato la cottura, introdurle insieme al formaggio di capra e a due cucchiai di panna in un robot da cucina. Frullare il tutto fino a che non sia ben amalgamato. Aggiungere altri due cucchiai di panna e azionare il robot fino a quando la miscela non abbia una consistenza compatta.Affettare in quattro fette di pagnotta e tagliarle a metà. Condirle con un filo d'olio d'oliva e riporle sulla griglia del forno. Lasciarle in forno sino a quando non diventano dorate e croccanti (tenere d'occhio questo passaggio perché il pane brucia facilmente).Guarnire crostini con il composto di patate, una spolverata di noci pecan e un po' di rosmarino.
2
Funghi ripieni di zucca e formaggio di capra
26
Preriscaldate il forno a 220°. Nel frattempo, iniziate pulendo i funghi. Eliminate la terra in eccesso, sciacquateli sotto l’acqua e asciugateli delicatamente. Staccate i gambi dalla teste dei funghi torcendo e tirando i gambi mentre tenete ferme le teste, avendo cura di non romperle teste.In una grande ciotola aggiungete la zucca tagliata a cubetti, l'olio d'oliva e i semi di finocchio. Condite con sale e pepe. Mescolate bene per amalgamare. Trasferite il tutto in una teglia da forno e fate cuocere per circa 15-20 minuti. Terminata la cottura, mettete da parte.Riducete la temperatura del forno a 190°. Insaporite l'interno delle cappelle dei funghi con un composto di aglio tritato, olio d'oliva e timo sminuzzato. Mischiate bene i pomodori secchi tritati grossolanamente con il pangrattato. Riempite ciascun fungo con la zucca arrostita e arricchite il composto di pomodori secchi e pangrattato. Infine aggiungete il formaggio di capra tagliato in piccoli pezzi. Disponete i funghi in una teglia rivestita di carta da forno, con la parte della farcitura rivolta verso l'alto. Irrorate con un filo d’olio extravergine d’oliva. Cuocete fino a quando i funghi non diventano teneri e dorati.Prima di servire, disponete i funghi accompagnandoli a qualche foglia di rucola o di cavolo riccio con limone e olio d'oliva. Cospargete una manciata di parmigiano grattugiato e versate un filo di aceto balsamico.
3
Pane ripieno di formaggio e uova
29
In una piccola ciotola unite delicatamente lo zucchero, il lievito di birra e l'acqua calda. Lasciate riposare per circa 10 minuti o fino a quando non notate che il lievito comincia a schiumare. Se notate che il vostro lievito non schiuma vuol dire che è troppo vecchio e si dovrebbe sostituirlo prima di procedere.In una ciotola grande mescolate l'olio d'oliva, la farina di grano tenero 00 e il sale. Aggiungete il composto di lievito alla miscela di farina e mescolate delicatamente con le mani per amalgamare il tutto. Una volta che è ben amalgamato, trasferite la pasta su una superficie infarinata e cominciate a lavorarla. Continuate ad aggiungere la farina un po' alla volta e a lavorarla fino a quando la pasta non risulta elastica, soffice e compatta all'esterno senza essere appiccicosa. Sciacquate la ciotola grande e strofinatela con burro o olio. Trasferite l'impasto nella ciotola e coprite con un tovagliolo di carta o un canovaccio. Trasferitela in un luogo caldo (con una temperatura di almeno 24°) per 45 minuti.Una volta che la pasta è lievitata, impostate il forno a 220°. Inserite una teglia per pizza nel forno mentre si riscalda.Schiacciate l'impasto nella ciotola e dividetelo in sei pezzi uguali (1). Su una superficie di lavoro ben infarinata, lavorate i pezzi di pasta dando loro una forma piatta e circolare, dallo spessore di circa 2 mm e dal diametro di 16 cm circa (2). Potete farlo con le mani o servirvi di un mattarello.Distribuite 1-2 cucchiai di formaggio di capra in ciascuna forma circolare di pasta lasciando un bordo di 1 cm. e mezzo senza formaggio. Poi iniziate a rotolare la pasta verso l'interno su un lato del cerchio e fate lo stesso sull'altro lato lasciando circa 5 cm. tra i due rotoli. Prendete e tirate le estremità per formare un recipiente a forma di barchetta. Con le dita premete bene insieme le estremità per evitare che si aprano durante la cottura.Ripetete il procedimento con i restanti cinque cerchi di impasto e cospargete le barchette con il restante formaggio. Assicuratevi che il formaggio non esca dalla barchetta. È necessario lasciare dello spazio per aggiungere successivamente l'uovo.Tirate fuori dal forno la teglia e appoggiateci rapidamente la carta forno con gli impasti e infornate. Lasciate in forno per 15 minuti o fino quando gli orli degli impasti non si saranno dorati.Una volta dorati gli orli, prelevate la teglia dal forno e rompete un uovo in ogni barchetta e rinfornate per cuocerle fino a quando l'albume non diventa leggermente compatto (circa 5 minuti). Lasciate raffreddare per 5 minuti prima di versare un filo di olio d’oliva, cospargere un pizzico di sale e una spolverata di peperoncino.
4
Pappardelle con cavolo e formaggio al tartufo
29
Preriscaldate il forno a 200°. In una piccola padella scaldate il burro a fuoco medio fino a quando non si scioglie. Aggiungete le foglie di salvia e riducete la fiamma al minimo. Quindi lasciate cuocere fino a quando non diventa croccante (circa 3 minuti). Con una forchetta rimuovete le foglie di salvia e disponetele su di un tovagliolo di carta per assorbire il burro in eccesso.Pulite la padella e aggiungete un cucchiaio di olio insieme alle noci e un pizzico di sale. Scaldate a fuoco medio-basso mescolando costantemente finché le noci non diventano leggermente tostate (circa 3 minuti). Riducete il calore se iniziano a bruciare (succede in fretta, quindi prestate molta attenzione). Una volta tostate toglierle dal fuoco e metterle da parte. Tritate grossolanamente le noci una volta che si sono raffreddate.Sciacquate e dividete il cavolo verza a metà. Strofinatelo con lo spicchio d'aglio tagliato a pezzetti. Quindi rimuovete il gambo dal cavolo e tagliatelo a striscioline finissime. Stendetele su di una grande teglia da forno. Aggiungete un cucchiaio di olio d'oliva. Cuocete in forno per circa 15-20 minuti o fino a quando i bordi non cominciano a rosolarsi. Togliete dal forno e cospargete con circa mezzo cucchiaino di sale.Mentre il cavolo arrostisce, portare a ebollizione una grande pentola di acqua. Salatela, calate le pappardelle e cuocetele al dente. Mettete da parte una tazza di acqua di cottura prima di scolare la pasta. Condite immediatamente la pasta scolata all'interno dello scolapasta con due cucchiai di olio d'oliva (questo impedirà che si attacchi mentre finisci di preparare la salsa).In una grande ciotola, preparate la crema di formaggio sbattendo insieme il formaggio di capra e le scaglie di tartufo bianco finché il tutto non sia ben amalgamato. Mettete da parte fino a quando la cottura della pasta non è terminata. Una volta che la cottura della pasta è terminata, prendete l'acqua di cottura che avete messo da parte e aggiungetene un po' alla volta al composto di formaggio e tartufo fino a quando non raggiungete una consistenza cremosa più liquida della maionese.Aggiungete le pappardelle, le striscioline di cavolo arrostito, le foglie di salvia, le noci e la salsa di formaggio e mescolate. A questo punto potete decidere di aggiungere più acqua di cottura se lo ritenete per aumentare la cremosità del condimento. Aggiustate di sale, se necessario.Impiattate le pappardelle e conditele con una spolverata di pepe nero e parmigiano reggiano grattugiato. Se vi è avanzato del tartufo bianco fresco, aggiungete un paio di scaglie sottili.
5
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
38
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
6
Ravioli ripieni di verdure, noci e gorgonzola
28
Mettere insieme la farina di grano integrale e il sale su una superficie pulita. Fate un buco al centro, aggiungete le due uova e tre cucchiai di acqua. Usando una forchetta, sbattete le uova e lentamente cominciate ad incorporare la farina. Man mano che continuate ad incorporare la farina e lavorarla con le mani, l'impasto prenderà forma. Continuate ad impastare sino quando non formate una palla liscia. Lasciate riposare per 20-30 minuti.Mentre la pasta riposa, mettete in un robot da cucina i cavoletti di Bruxelles, il gorgonzola, le noci sgusciate e frullate fino a che non sono ben miscelati. Mettete da parte.Dividete la palla di pasta in due panetti. Utilizzando una macchina per la pasta o un mattarello, stendete prima l'uno e poi l'altro. Dovrete ottenere una sfoglia rettangolare spessa circa 0,5 cm. Stendete i due rettangoli di pasta in un piano di lavoro leggermente infarinato con della semola e create dei piccoli mucchietti di ripieno con un cucchiaio. Adagiate la seconda sfoglia facendo combaciare i suoi bordi con la prima. Con una rotella tagliapasta dentellata ricavate i ravioli delle dimensioni 4x4 cm. In questo modo dovreste otterrete circa venti ravioli che disporrete su un vassoio leggermente infarinato con della semola.Portate a ebollizione una pentola d'acqua. Aggiungere quattro ravioli alla volta. Lasciate cuocere fino a che i ravioli non arrivano a galleggiare in superficie (5-6 minuti). Prelevateli con una schiumarola e trasferiteli nei piatti.Sciogliete il burro in una padella. Aggiungere lo spicchio d'aglio e il rosmarino e rosolate fino a quando l'aglio non emana il suo aroma. Aggiungere il composto su ciascun piatto di ravioli, cospargete con una manciata di formaggio di capra sminuzzato grossolanamente e servite.
7
Quiche di rucola e funghi con farina di mandorle
27
Preriscaldare il forno a 200°. Passare un po' d'olio sopra una padella in ghisa o una tortiera da 30 cm. In una ciotola grande, mescolare insieme farina di mandorle, aglio, timo, sale e pepe. Versare l'olio d'oliva e l'acqua e mescolare fino a quando il composto non sia ben combinato.Pressare la pasta nella vostra padella o tortiera preparata precedentemente fino a quando non è uniformemente sparsa nella parte inferiore e sui lati. Se si utilizza una padella in ghisa, assicurarsi che l'impasto copra per almeno 3 cm i lati (1). Cuocere fino a quando la crosta non sia leggermente dorata e soffice al tatto, circa 18/20 minuti (2).In una grande padella scaldare a fuoco medio l'olio d'oliva sufficiente a coprire il fondo della padella. Cuocere i funghi con un pizzico di sale, mescolando spesso, finché non diventino teneri. Aggiungere la rucola e lasciarla amalgamare, agitando (circa 30 secondi). Trasferire il composto in un piatto per far raffreddare.In una ciotola, sbattere insieme le uova, il latte, il sale e il pepe (1). Incorporare il formaggio di capra e la miscela di funghi e rucola leggermente raffreddata (2).Una volta che la crosta è cotta, versare il composto di uova e cuocere per 30 minuti, o fino a quando il centro non sia soffice al tatto. Far raffreddare la quiche per 5/10 minuti prima di tagliarla a fette con un coltello affilato. Servire subito.
8
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
37
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
9
Torta salata con zucchine
30
Preriscaldate il forno a 180°. Foderate una teglia quadrata delle dimensioni di 24x24 cm. con carta da forno.Passate le zucchine su una grattugia. Foderate una ciotola con un canovaccio pulito e riponete al suo interno le zucchine. Mescolate e spremete quanto più liquido possibile. Mettete da parte per dopo.In una grande padella antiaderente fate rosolare la pancetta (non è necessario aggiungere l'olio) a fuoco medio-basso circa 2-3 minuti. Aggiungete la cipolla e continuate a cuocere fino a quando non assume una consistenza morbida.Nel frattempo rompete le uova in una ciotola capiente. Aggiungete l'olio d'oliva. Condite con pepe nero e frullate il tutto per unire. Aggiungete la pancetta rosolata, le cipolle e le zucchine messe da parte.Aggiungete la farina e il lievito mastro fornaio nella ciotola. Continuate a mescolare fino a quando non si crea un composto compatto.Versate il composto nella teglia foderata. Cospargete con il formaggio di capra la superficie del composto.Mettete la teglia in forno e lasciate cuocere per circa 30 minuti. Ruotare la teglia a metà cottura per ottenere una doratura uniforme. Togliete dal forno la teglia e lasciate raffreddare per 5-10 minuti prima di tagliare a fette la torta salata.
10
Insalata di pasta con zucchine e melanzane
28
Portate a ebollizione una grande pentola d'acqua. Nel frattempo, mettete a scaldare una padella profonda a fuoco alto. Aggiungete un cucchiaio colmo d'olio di oliva sufficiente per creare uno strato sottile sul fondo. Quando l'olio arriva a temperatura, aggiungete la prima porzione di zucchine tagliate a pezzetti (quanto basta per coprire il fondo della padella). Cuocete senza mescolare fino a quando le zucchine non comincino a rosolarsi (1-2 minuti). Quando le zucchine saranno dorate e morbide, trasferitele in un grande ciotola con una schiumarola, scuotendo l'olio in eccesso. Ripetete il processo con le zucchine restanti, aggiungendo altro olio, se necessario. Per completare la preparazione delle zucchine, dovrebbero bastarvi tre o quattro tornate, a seconda delle dimensioni della vostra padella.Abbassate il fuoco e aggiungete le melanzane e i peperoni rossi tagliati a pezzetti. Lasciate cuocere fino a quando non cominciano a rosolarsi e i peperoni non emanano il loro caratteristico profumo (5 minuti). Dopodiché, trasferiteli nella ciotola con il composto di zucchine.Nel frattempo, mettete in un robot da cucina lo spicchio d'aglio, due cucchiai di olio d'oliva, un cucchiaino di sale, l'aceto balsamico e una manciata di pepe nero. Azionate il robot e lasciatelo andare fino a quando il composto non è ben amalgamato. Quindi, trasferite il composto nella ciotola e miscelate.Cuocete le penne in base alle istruzioni riportate sulla confezione. Scolatele e trasferitele nella ciotola. Aggiungete il parmigiano reggiano e mescolate finché la pasta non è ben condita. Assaggiate ed eventualmente aggiungete altro olio di oliva, se necessario. Cospargete il formaggio di capra sbriciolato e guarnite con qualche fogliolina di basilico. Servite a temperatura ambiente.
11
Quiche di spinaci e carciofi
28
In una ciotola media, sbattete insieme la farina e il sale. Tagliate il burro a dadini e usate le mani per lavorarlo nella farina fino ad ottenere un impasto che si presenta con pezzi di burro non più grandi di un pisello (1). Versate dell'acqua sulla farina un po' alla volta e lavorate l'impasto con le mani fino a quando potete creare una palla. Appiattite la palla come un disco e avvolgetela con una pellicola trasparente (2). Riponetela in frigorifero per almeno un'ora.Quando si è pronti a stendere la pasta, prelevate l'impasto dal frigorifero e lasciatela a temperatura ambiente per dieci minuti. Stendete la pasta con un mattarello su una superficie leggermente infarinata fino ad un diametro di 6 cm più larga della vostra tortiera (1). Mettete la pasta stesa sopra la tortiera e premete la pasta ai lati della tortiera stessa. Regolate e schiacciate i bordi (2). Riponete in freezer da 30 minuti a un'ora. Far fare una prima cottura alla pasta assicura che venga dorata e non risulti molliccia. Pertanto foderate la tortiera all'interno con un foglio di alluminio e riempitela con dei fagioli. Il foglio e i fagioli contribuiranno a mantenere i lati della pasta fermi verso il basso mentre cuoce. Cuocete per 15 minuti a 190°, quindi rimuovete la pellicola e i fagioli e puntellate la pasta con i rebbi di una forchetta. Cuocete per altri 10 minuti. Lasciatela raffreddare un po' prima di riempirla.Fate sciogliere il burro in una piccola pentola a fuoco medio. Aggiungete lo scalogno tritato e cuocere per 3 o 4 minuti fino a quando non diventa leggermente dorato. Togliete dal fuoco.Sbattete con un frusta le uova in una ciotola capiente. Aggiungete il formaggio di capra e frullate fino a che non si amalgami bene. Sbattete il latte, la panna, il sale, il pepe, gli spinaci tritati, i carciofi a pezzetti, lo scalogno, la scorza di limone e l'erba cipollina (1).Versate il ripieno nella pasta. Mettete in forno. Cuocete a 190° per 10 minuti, poi riducete la temperatura a 175° e cuocete per 30 minuti o fino a quando il centro della quiche non diventa compatto. Prelevate la quiche dal forno e lasciatela riposare e raffreddare a temperatura ambiente prima di affettare e servire.