0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

1650Risultati per "granella di nocciole"

0
Rustiche con scampi e calamari su crema di piselli
38
Tritare la cipolla e metterla a soffriggere in una casseruola con due cucchiai di olio, una volta imbiondita unire i piselli e allungare con il brodo vegetale e lasciar cuocere a fuoco lento per circa sei minuti.Frullare al mixer e poi passare la crema di piselli al colino in modo che risulti omogenea. Ripassare la crema a fuoco basso per due minuti aggiungendo l'olio che avrete aromatizzato con salvia, rosmarino e aglio.Tagliare in due, per la lunghezza, le code di scampi e a listarelle i calamaretti. Saltarli in padella con due cucchiai di olio per circa due minuti. Unire i pomodori e lasciar cuocere per alcuni minuti. Poi togliere dal fuoco e aggiustare di sale e pepe.Cuocere le reginette in abbondante acqua salata e scolare al dente. Ripassarle in padella con il condimento preparato. Stendere un velo di crema di piselli sul fondo del piatto da portata e disporre al centro le reginette con la salsa di scampi e calamaretti. Guarnire con prezzemolo tritato e servire.
1
Torta gelato panna e cioccolato
12
Montare la panna ben ferma, versarla in una ciotola, aggiungere lo yogurt e il latte condensato, mescolare delicatamente con una spatola.Rivestire con pellicola uno stampo da plum-cake, versare meta’ della crema ottenuta, livellarla, inserire con un cucchiaino la crema nocciolata. Ripetere l’operazione versando la restante crema e livellare. Porre in freezer lasciandolo per 6/8 ore ( io l’ho preparato di sera l’ho lasciato tutta la notte)Sciogliere nel microonde il cioccolato a barretta ( o bagno maria) riprendere il dolce, girarlo su di un vassoio ricoperto da carta forno, versare il cioccolato e livellarlo con una spatola, spolverare con granella alla nocciola. Riporre in frigo per altre 2 ore per farlo rassodare bene. Servire.
2
Baci perugina
22
Ho fatto sciogliere il cioccolato al latte a bagno maria con il burro,ho unito poi la granella di nocciole e la nutella. Ho fatto riposare il composto in frigo per una mezz’oretta,dopo di che ho formato tante palline e sopra ognuna ho messo una nocciola intera; ho sciolto il cioccolato fondente e le ho ricoperte (vi consiglio di usare una griglia per fare questa operazione,per far scolare il cioccolato in eccesso). Fate raffreddare i baci e metteteli nei pirottini di carta. Vi consiglio se non amate il cioccolato al latte quello fondente al 70% quindi al posto di 200 gr ne mettete 300 gr Le nocciole prima di essere tritate, vanno tostate a 200 gradi per una decina di minuti o in padella, devono scurirsi.
3
Palline di cocco o dolcetti di cocco e ricotta
9
Setacciamo la ricotta all’interno di una ciotola così da renderla più cremosa. Aggiungiamo lo zucchero e non appena il composto risulterà omogeneo inseriamo anche la farina di coccoMescoliamo ancora mentre aggiungiamo il bicchierino di liquore di limone oppure di latte. A questo punto trasferiamo una piccola porzione all’ interno del palmo della mano e lavoriamo fino a quando non otteniamo una pallina.Se avete deciso di preparare le palline di cocco con il cuore di nocciole o mandorle tritate, mettete al centro di ognuna un pizzico di frutta secca e poi delicatamente formiamo la pallina come vedete in foto.Andiamo avanti così fino a quando non terminiamo con il composto. Man mano che le realizziamo le ripassiamo nella farina di cocco così da coprirle perfettamente e le poggiamo in un vassoietto o se preferite dentro dei pirottini di carta.Potete trasferirle in frigorifero per circa 10 minuti prima di servirle in modo che si compattino leggermente e soprattutto acquistino freschezza
4
Treccia di cioccolato e pasta sfoglia
29
Accendete il forno a 180° C. Srotolate la pasta sfoglia ed al centro, nel senso della lunghezza, posizionate una tavoletta di cioccolato intera ed una rotta a metà.Ripiegate sul cioccolato i lembi inferiore e superiore della pasta sfoglia, eviterete che in cottura il cioccolato fuoriesca da questi lati. Facendovi guidare dai quadratini, praticate dei tagli sulla pasta sfoglia.Iniziate ora da un lato ad intrecciare la pasta sfoglia. Portate la prima striscia da destra a sinistra coprendo la tavoletta di cioccolato, e porseguite con la prima striscia portandola da sinistra a destra, e via così fino ad avvolgere interamente il cioccolato con la pasta.Quando avrete ricoperto per intero le tavolette, potrete cospargere la superficie con zucchero, o granella di nocciole o mandorle, o un po' di latte e zucchero. Infornate per 15/20 minuti a 180°/200° C. Potete spolverizzare con zucchero a velo prima di servire o decorare con frutta fresca.
5
Linguine con asparagi e fiori di zucca
42
Pulire gli asparagi, eliminando la parte del gambo più dura. Lavarli e tagliarli a tocchetti. Sbucciare lo scalogno, tritarlo fine facendolo appassire a fiamma media in una padella con l’olio.Unire gli asparagi, salarli e proseguire la cottura per quindici minuti mescolando spesso. Pulire i fiori di zucca ed eliminare il pistillo. Friggerli in abbondante olio caldo per pochi istanti e conservarli in caldo.Sbattere le uova con la panna e il formaggio in una ciotola capiente, mescolando fino a ottenere un composto omogeneo. Cuocere le linguine in acqua bollente salata, scolarle al dente e mantecarle nella padella con gli asparagi, la maggiorana e la crema di uova, panna e formaggio. Aggiungere ad ogni porzione un fiore fritto, pepare e servire.
6
Cheesecake vegan con il cuore di stracciatella
foderar con carta forno uno stampo a cerchio apribile sciogliere il burro,passare i biscotti nel mixer e quindi amalgamare i biscotti con il burroFormare la base della torta con questo preoarato. Porre in frigo x circa 20 minuti- Montare la panna ben ferma ,in un altra ciotola amalgamare lo zucchero a velo.Aggiungere la panna montata con un moivimento dal basso verso l alto delicatamente x non smontare la pannaDividere questa farcia in 2 parti,in una mettere le scaglie di cioccolato e nell altro un cucchiaio di nutella.Riprendere la torta dal frigo e stendere un velo di nutella di soia sciolta a bagnomaria..Riporre qualche minuto ancora in frigo e infine sistemare la farcia con le scaglie di cioccolato e per ultimo versare la farcia con la nutella.riporre in frigo x 2-3 ore. e infine decorare a piacere con nutella.nocciole mandorle
7
Brutti ma buoni
2
Montare gli albumi, con un pizzico di sale, a neve ben ferma. Continuando a montare aggiungere lo zucchero un po’ per volta. Incorporare poi, poco per volta, la granella di nocciole, di mandorle, la vanillina mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno.Versare il composto in un pentolino antiaderente e fare cuocere a fiamma bassa per circa 13/15 minuti mescolando continuamente sino a che il composto diventerà scuro (deve brunirsi).Foderare una teglia di carta forno e con l’aiuto di due cucchiaini disporre sulla teglia dei mucchietti di impasto, tutti della stessa dimensione ma dalla forma irregolare.Portare il forno a 150° in modalità statica e infornare i “brutti ma buoni” per 20 minuti (devono dorare leggermente e spaccarsi in superficie).Levarli subito dalla teglia molto delicatamente per non romperli e sistemarli su una gratella a raffreddare. Si conservano in una scatola di latta per molti giorni.
8
Tortiglioni con prosciutto, mele e caciocavallo
10
Far fondere il burro in una padella capiente. Unire il prosciutto cotto tagliato a tocchetti e la mela ridotta in fettine sottili, salare e lasciare rosolare il tutto per 5 minuti, finché la mela si ammorbidirà ed il prosciutto sarà leggermente dorato.Unire poi il radicchio tagliato a listarelle e le bietole precedentemente sbollentate e lasciar cuocere ancora qualche minuto.Cuocere i tortiglioni in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Aggiungerli alle verdure mantecando il tutto per qualche minuto. Servire con una manciata di pistacchi tritati grossolanamente, il pepe macinato fresco e il caciocavallo silano a fettine sottili.
9
Tartufini gusto sacher
24
Con un mixer o un batticarne, riducete a farina i biscottiUniteli in una coppa con Philadelphia, nutella e marmellata.Impastate a mano, fino ad ottenere un composto sodo, amalgamato e della consistenza di una pasta frolla morbidaFormate le palline e fatele rotolare nela granella di noccioleSistemate i tartufini negli appositi pirottini di carta e riponeteli in frigorifero fino alla consumazione.
10
Semifreddo rocher
12
Prendiamo uno stampo da plumcake e lo foderiamo con carta da forno, ma solo sui lati lunghi e sulla base: questo ci servirà per sformare più facilmente il semifreddo. Uniamo un paio di cucchiai di granella di nocciole a 50 gr di cioccolato fondente ( fondente al 70%) fuso e lo spalmiamo sul fondo dello stampo, sulla carta da forno, facciamo raffreddare e mettiamo in freezer.Montiamo 500 ml di panna, più 1 cucchiaio di zucchero, in una ciotola capiente. In un'altra ciotola montiamo gli albumi aggiungendo 3 cucchiai di zucchero a piccole dosi, fino ad ottenere una bella meringa lucida e soda. Uniamo la meringa alla panna, mescolando le due masse dal basso verso l'alto.Montiamo i tuorli a crema con lo zucchero rimanente, quindi uniamo 5 cucchiai di Nutella e mescoliamo bene. Dividiamo il composto di panna e meringa in due ciotole: un terzo in una ciotola a cui uniamo un cucchiaio di liquore al cioccolato (o di rhum), mescoliamo bene e facciamo amalgamare. Nell'altra invece versiamo i due terzi e uniamo la crema alla Nutella, mescolando delicatamente. In una terza ciotola sbricioliamo grossolanamente una decina di wafer (io uso quelli alla nocciola) e uniamo tre o quattro cucchiai di crema alla Nutella e mettiamola da parte. Togliamo ancora qualche cucchiaio di crema alla Nutella per la decorazione finale e nella crema alla Nutella rimanente sbricioliamo quattro wafer e uniamo due cucchiai di granella di nocciole.Riprendiamo lo stampo dal freezer e versiamoci il composto alla Nutella, un paio di cucchiai di cioccolato fuso, avendo cura di spalmarlo bene in uno strato sottile, un po' di granella, quindi il composto bianco, un secondo strato di cioccolato fuso e granella finiamo con l'ultimo strato , formato dai wafer sbriciolati con crema, che avevamo messo da parte, cercando di lisciarne la superficie il più possibile con una spatola. Mettiamo in freezer per almeno 12 ore , sformiamo molto delicatamente, aiutandoci con le ali di carta da forno. Decoriamo con ciuffi di crema alla Nutella, wafer e sfoglie di cioccolato.
11
Crostata di farro con crema allo yogurt e sorpresa
32
Per prima cosa armiamoci di pazienza perchè il processo sarà alquanto laborioso! Fatto ciò, iniziamo con il preparare la frolla al farro con il classico procedimento: farina e zuccherro a fonfana, uovo e burro a pezzetti freddo di frigo e via a impastare. Per non surriscaldare troppo il burro, meglio inizare ad amalgamare con i rebbi di una forchetta e poi continuare a mano fino a formare una palla. Avvolgiamo la palla nella pellicola e lasciamo riposare la frolla in frigo per circa un'oretta.Tracorso il tempo di risposo della frolla, stendiamo la stessa con un mattarello e rivestiamo una teglia per crostata di circa 25 cm di diametro precedentemente imburrata e infarinata. Procediamo quindi con la cottura in bianco della frolla: 25 minuti circa con i fagioli o le palline di ceramica e altri 15 senza, giusto per far dorare i bordi.Terminata la cottura della frolla, lasciamola raffreddare a temperatura ambiente. Nel frattempo, facciamo sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente, aggiungendo 2 o 3 cucchiai di latte di cocco (non troppo, giusto per rendere il tutto più morbido!). Se avete retto alla tentazione di affondare il cucchiaino nel cioccolato, stendetene un velo al centro della frolla e lasciate solidificare in frigo. I tempi di solidificazione variano... per me ci sono voluti circa 50 minuti, durante i quali mi sono dedicata alla preparazione della crema allo yogurt. Mettiamo il foglio di gelatina in acqua fredda per 10 minuti. Lavoriamo con le fruste elettriche a velocità media lo yogurt, la ricotta e lo zuccherro a velo sino ad ottenere un composto bello cremoso. Sciogliamo la gelatina in un velo di latte di cocco precedentemente scaldato e aggiungiamolo alla crema. Lavoriamo ancora il tutto con le fruste e mettiamo la crema a riposare in una ciotola coperta dalla pellicola per farla rassodare. Trascorsa una mezz'ora (durante la quale spero non mi abbiate maledetto per questa ricetta lunga e laboriosa), estraiamo la crema e mettiamola in una sac a poche. Riempiamo la frolla (e il cioccolato) con la crema e cospargiamo il tutto con frutti di bosco e granella di nocciole. Far riposare la crostata in figo per circa 2 ore prima di servive!