0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

2884Risultati per "macinato di vitello"

0
Cannelloni ripieni di ragu
5
Iniziamo a preparare i cannelloni ripieni di ragù,aggiungiamo olio di oliva,tagliate a pezzettini la cipolla e le carote,lasciate cuocere le verdure a fuoco basso,per renderle morbide senza farle colorire,e infine la carne macinata e gli aromi per preparare il ragù.Lasciate cuocere per mezz'ora ha fine cottura aggiungete un bicchiere di vino bianco.Aggiungere sale,fino o grosso,lasciatela cuocere,aggiungete il pomodoro in bottiglia è continuate la cottura per un 2.3 ore fiamma moderata.Quando il ragù sarà cotto abbassare la temperatura di una preparazione per solidificarla,arrestarne la cottura o portarla a una temperatura desiderata.Separare il cibo è mettere il ragù a scolare per riempire i cannelloni.Consiglio sempre di preparare il ragù per i cannelloni un giorno prima e metterlo a scolare per 2 ore. Aggiungere il ripieno del ragù quando lo mettiamo dentro i cannelloni.Preparate nel frattempo la besciamella,una teglia per preparare i cannelloni ripieni di ragù,il procedimento,dovete riempire i cannelloni è poi mettete uno strato di salsa,la besciamella se preferite unite la besciamella con la salsa,rifate un’altro giro è cospargere una spolverata di parmigiano.Servite i cannelloni ripieni di ragù,buon pomeriggio servite è gustate,sono sicura che rifarete la prossima volta i cannelloni.
Giulia Asaro Giulia Asaro
1
Stella in pasta brisè
6
Tagliate il pane duro a pezzi e mettete a mollo in un piatto con una parte di vino e due parti di acqua.In una ciotola, amalgate la carne mista macinata con il formaggio grattugiato, il sale, il pepe e l’albume.Strizzate per bene il pane e sbriciolato nel composto. Amalgamate per bene fino ad ottenere un composto morbido ma ben compatto.Formate le vostre polpettine, ne serviranno circa 25. Per farle venire piú saporite, bagnatevi il palmo della mano nel vino bianco, prima di formare la polpetta.Mettetele momentaneamente da parte. Prendete ora il rotolo di pasta sfoglia o brisè come nella mia versione, e tagliate striscioline alte quanto una polpetta. Avvolgete ogni polpetta in una striscetta e posatele in un piatto. Prendete una teglia e posizionate al centro un barattolo di pelato da 400 gr vuoto e avvolto da carta d’alluminio e imburrato. Posizionate intorno le vostre polpette: fate un giro tutto intorno e poi occupatevi delle punte della stella, circa 3 polpette a punta.Sbattete un uovo e spennellate la stella. Infornate in forno statico, preriscaldato a 200° per circa 25-30 minuti.Servite la stella calda e come è abitudine dire: leccatevi i baffi!
Deborah Miali Deborah Miali
2
Polpettone ai carciofi in crosta
17
Pulire i carciofi, rimuovendo il gambo e le foglie più esterne. Togliere anche la barba interna e tagliare la parte centrale a fettine. Immergerle in una ciotola colma di acqua e succo di limone per evitare che anneriscano.Mondare e tritare finemente la cipolla e farla rosolare in un tegame con un filo d'olio. Unire successivamente i carciofi e farli insaporire per qualche istante. Aggiungere anche un po' d'acqua e far cuocere per 10 minuti con il tegame coperto. Trascorso il tempo necessario, rimuovere il coperchio e regolare di sale e di pepe, quindi proseguire la cottura per qualche altro minuto in modo che l'acqua in eccesso evapori. A cottura ultimata, trasferire i carciofi in un piatto e farli raffreddare.In una ciotola mescolare la carne macinata con l'uovo, il pangrattato, il prezzemolo tritato e una presa di sale e infine insaporire con pepe e noce moscata. Lavorare gli ingredienti con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo. Stenderlo successivamente su un foglio di carta da forno formando un rettangolo.Disporre qualche fetta di prosciutto e di provola ed ancora sopra i carciofi, quindi arrotolare il composto per formare il rotolo.Farlo rosolare in un tegame con un filo d'olio qualche minuto per lato. Srotolare la pasta sfoglia su una leccarda e mettere al centro il polpettone. Avvolgerlo con la pasta sfoglia e, se vi è pasta in eccesso, tagliarla ed utilizzarla per formare il decoro. Spennellare la superficie con l' uovo sbattuto e cuocere in forno preriscaldato ventilato a 180° per 25 minuti. Una volta cotto, sfornare il polpettone e farlo raffreddare.
Sanny Di Blasi Sanny Di Blasi
3
Arrosticini di carne macinata e guanciale
1
Per preparare questi stuzzicanti arrosticini, cominciate mettendo in una ciotola la carne macinata, aggiungete sale e pepe secondo il vostro gusto e mescolate per bene. Una volta fatto questo create 8 piccoli salsicciotti con le mani ed infilzateli con gli stecchini, cercando di dargli la forma più sottile e allungata possibile. Foderateli di guanciale fino a ricoprirli totalmente.A questo punto non resta che cuocerli, per cui accendete la griglia a fuoco medio/alto e fateli cuocere per circa 6-8 minuti. Se non avete una griglia a portata di mano, potete sempre cuocerli in padella con un filo d'olio. Quando saranno pronti serviteli caldi e fare un'antipasto da paura! Buon appetito!
Emiliomaibanale Emiliomaibanale
4
Tortino di melanzane, patate e carne macinata
8
Lessare le patate in acqua salata.Nel frattempo, in una padella mettere l'olio, la cipolla e il macinato. Far cuocere finchè non avrà preso colore, sfumare con il vino e aggiungere la passata di pomodoro. Salare e aggiungere il basilico e il cumino. Far cuocere per 30/40 minuti.Lavare le melanzane, tagliarle a rondelle per uno spessore di mezzo centimetro. Ungere con l'aiuto del tovagliolo la griglia e grigliatele.Quando le patate saranno cotte schiacciatele, aggiungete sale, pepe, basilico secco e acqua finchè non sarà cremoso Ora basta sono assemblare. In una teglia mettere il macinato, le melanzane grigliate e infine il purè di patate. Terminate con una spolverata di pangrattato.Infornate in forno statico 180° per 25/30 min
Basilico Secco Basilico Secco
5
Spiedini sfiziosi
1
Sbucciare il melone e tagliarlo a cubetti Taglia in uguale misura i bocconcini di vitelloScaldare una padella antiaderente Passare i bocconcini nei semi di sesamo, E fateli cuocere nella padella con un filo d olio e un pizzico di saleUna volta cotti i bocconcini di carne,preparerà gli spiedini,alternando la carne e il melone
Lucia Molinaro Lucia Molinaro
6
Costolette alla milanese
1
Per prima cosa, dobbiamo ricavare le costolette dal carrè di vitello. Per fare questo, incidiamo la carne tra un osso e l'altro con un coltello affilato, facendo attenzione a non tagliare troppo in profondità. L'obiettivo è ottenere 2 costolette da 250 g ciascuna.Successivamente, utilizziamo la punta di un coltello per grattare l'osso e rimuovere eventuali pellicine o parti di grasso in eccesso. In questo modo, oltre a ottenere un aspetto più gradevole, evitiamo che queste parti si brucino durante la cottura. Inoltre, riduciamo la parte dell'osso con un taglio preciso, per agevolare la cottura.Adesso prendiamo il batticarne e battiamo leggermente le costolette per uniformare lo spessore, in modo che la cottura sia omogenea. In questo modo evitiamo zone più spesse che potrebbero risultare crude all'interno e zone più sottili che invece rischierebbero di bruciarsi. Dopodiché, rimuoviamo i nervi superflui con un coltellino affilato, per evitare che durante la cottura si induriscano e rendano la carne meno piacevole al palato.In una ciotola sbattiamo le uova con una forchetta, e in un piatto ampio mettiamo il pangrattato. Passiamo le costolette prima nel pangrattato, poi nell'uovo, e di nuovo nel pangrattato, premendo bene per far aderire la panatura. Per una doppia panatura ancora più croccante, ripetiamo il processo di immergere le costolette nell'uovo e nel pangrattato. Con la parte piatta della lama di un coltello, pigiamo le costolette per uniformare e fissare la panatura.A questo punto, scaldiamo il burro in una padella capiente a fuoco medio-alto. Per ottenere una panatura croccante e dorata, è importante utilizzare il burro chiarificato, perché ha un punto di fumo più alto rispetto al normale burro e non emana fumo durante la cottura.Quando il burro è ben caldo, adagiamo le costolette nella padella e lasciamo cuocere per circa 3-4 minuti per lato, facendo attenzione a non bruciare la panatura. Per verificare la cottura, possiamo utilizzare un termometro da cucina e controllare che la temperatura interna della carne sia di almeno 60 gradi. In alternativa, possiamo effettuare una piccola incisione nella carne e verificare che sia ben cotta all'interno.Una volta cotte, le Costolette alla Milanese sono pronte per essere servite. Ci sono diversi modi in cui possiamo accompagnarle per creare un piatto completo e nutriente. Ad esempio, potremmo servirle con un'insalata fresca di lattuga o rucola, condita con un'emulsione di olio extravergine di oliva, limone e sale. Oppure, potremmo optare per del purè di patate, la cui consistenza morbida e cremosa si sposa perfettamente con la croccantezza della panatura.
Luigi Sarfatti Luigi Sarfatti
7
Spezzatino di vitello
tagliare la cipolla e fare rosolare con un filo di olionon appena la cipolla sarà cotta, aggiungere le patate precedente pulite e tagliate a cubettinel frattempo tagliate a straccetti il filetto di vitelloquando le patate saranno quasi cotte, aggiungere la carneaggiustare di sale e aromatizzare con le spezie che preferitequando il tutto sarà cotto, sfumare con il vino bianco a fiamma vivaservire il piatto caldo
Elisa Scuderi Elisa Scuderi
8
Filetto di vitello al melograno
13
Per la coulisse al melograno : mettere 100 ml di succo di melograno in un pentolino e scaldare. Nei restanti 50 ml di succo unire i 15 grammi di maizena i mescolare fino a quando non spariscono tutti i grumi. Aggiungere questo composto nel succo caldo, mettere un fiore di anice stellato e a fuoco medio continuare la cottura. La coulisse sarà pronta quando diventa leggermente densa e si attaccherà al cucchiaio. Mettere da parte e far raffreddare un pochino togliendo prima la stella di anice. Tagliare la zucca a cubettini piccoli e far saltare in padella con uno spicchio d'aglio e l'olio evo. Aggiungere un rametto di rosmarino. Cuocere i filetti di vitello su di una griglia ben calda e girare una volta sola senza mai forare la carne. Dopo aver girato il filetto la prima volta, spennellare la carne con un velo di salsa al melograno. Terminare la cottura e impiattare. Adagiare i filettini di vitello sulla coulisse di melograno. E con un cucchiaino ripassare la salsa sulla superficie della carne. Decorare a piacere.
Luigia Sprocatti Luigia Sprocatti
9
Cotolette di vitello
30
In un piatto piano aggiungere il pangrattato, il parmigiano, il sale, il pepe e il prezzemolo. In un altro piatto piano aggiungere la farina. Sbattere i tuorli d'uovo in una ciotola e metterli in un altro piatto piano.Battere delicatamente le fettine di vitello fino ad arrivare a 40 mm circa di spessore.Passare prima ogni cotoletta nella farina, scuotendo via la parte in eccesso. Poi, passarle nei tuorli sbattuti ed infine nella miscela di pangrattato.Scaldare l'olio d'oliva in una grande padella di ghisa a fuoco medio-alto. Friggere ogni cotoletta fino a doratura, circa 2 minuti per ogni lato.Trasferire le cotolette su un piatto e servire con spicchi di limone e insalata verde.
Maddalena Mazzanti Maddalena Mazzanti
10
Fettina panata
12
Dopo aver battuto e asciugato la carne, sbattete le uova con un pizzico di sale. Immergete ogni fetta prima nell'uovo, poi nel pangrattato. Una volta panate tutte le fettine, e verificato che l'olio sia caldo, si comincia a friggere. Ricordate che la fettina deve risultare croccante ma non dura, e quindi bella dorata. Accompagnate con qualche fetta di limone.
Ilaria PiccolaRae Ceccuzzi Ilaria PiccolaRae Ceccuzzi
11
Arrosto con carciofi
Iniziate a preparare l'arrosto con carciofi con il pulire i carciofi,  spuntateli abbondantemente, privateli delle foglie esterne fibrose, vuotateli dell'eventuale fieno interno e ridotti a spicchietti.Con i gambi dei carciofi preparate un brodo che vi servirà per bagnare l'arrosto durante la cottura.I carciofi tagliati a spicchi metteteli in una ciotola di acqua con del succo di limone così non diventeranno neri.In un tegame scaldate dell’olio ed adagiate il pezzo di arrosto nel tegame e abbassate la fiamma del fornello. Rosolatelo in entrambi i lati per qualche minuto a fiamma media in modo che si formi una crosticina.Aggiungete del rosmarino, due spicchi di aglio e dell'alloro e fate insaporire l'olio e la carne.Sfumate con del vino bianco. Quando sarà evaporato aggiungete un po' di brodo fatto con gambi dei carciofi e cucinate per circa 40 minuti. Se vedete che si asciuga troppo irrorate con il brodo.Scolate i carciofi e uniteli all'arrosto. Aggiungete ancora un po' di brodo, del sale e del pepe. Cucinate fino a quando i carciofi non saranno cotti.Buon appetito!!!
Emanuela Chidichimo Emanuela Chidichimo
 

Iscriviti e ricevi gratis il libro delle ricette Detox