0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

59Risultati per "olive nere kalamata"

0
Quesadilla con pomodoro, olive e ceci
28
Per preparare la salsa di yogurt all'aneto, prendere un frullatore e porre al suo interno lo yogurt, l'aneto, il basilico, l'olio di oliva e un pizzico di sale. Frullare bene, e trasferire la salsa in una ciotola.Per preparare la quesadilla occorre innanzitutto scaldare una padella a fuoco medio. Scaldare poi una tortilla per circa 30 secondi, rigirandola a metà del tempo. Rigirarla nuovamente, e cospargere la metà della tortilla con circa la metà della fontina. Coprire la fontina con i ceci, i pomodori, le olive e la cipolla rossa. Cospargere il restante formaggio sopra il ripieno e piegare la parte vuota della tortilla per chiudere la farcitura.Cospargere rapidamente il lato superiore della quesadilla con un leggero strato di olio d'oliva e capovolgere con una spatola. Lasciare che la parte inferiore della quesadilla cuocia fino a diventare dorata e croccante, circa un minuto o due. Guarnire la parte superiore con un leggero strato di olio d'oliva, capovolgere e cuocere fino a quando la parte inferiore non sia dorata e croccante. Capovolgere una volta ancora e trasferirla immediatamente in un tagliere.Lasciare che la quesadilla si raffreddi per un paio di minuti, poi tagliatela in tre fette utilizzando una coltello per pizza affilato o un coltello da chef. Servire immediatamente, con a lato la salsa di yogurt all'aneto.
1
Spaccatelle con tonno, carciofi, olive e capperi
27
Pulire i carciofi, tagliando le punte e togliendo le foglie esterne più dure, quindi dividerli in spicchi e poi a fettine, immergendoli via via in una ciotola con acqua e limone per evitare che anneriscano. Mettere sul fuoco la pentola con l’acqua per la cottura della pasta.In un'ampia padella scaldare l'olio d'oliva a fuoco medio. Aggiungere l'aglio e far rosolare mescolando continuamente per un minuto. Aggiungere i pomodorini pachino e cuocere per altri 5 minuti. Unire il tonno sgocciolato dal suo olio e mescolare. Aggiungere le olive e i capperi e cuocere mescolando per altri due minuti. Successivamente versare il vino bianco e non appena sarà sfumato terminare la cottura. Spegnere il fuoco, coprire e mettere da parte.Calare la pasta e cuocerla al dente. Scolarla e mettere da parte mezza tazza di acqua di cottura. Trasferire il tutto in una casseruola e incorporare il composto. Aggiungere l'acqua di cottura. Saltare la pasta per circa un minuto. Terminare aggiungendo le foglie di prezzemolo e la scorza di limone grattugiata. Servire il piatto caldo.
2
Pennoni rigati con melanzane, menta e caciocavallo
17
Pelare per ¾ le melanzane, tagliarle a cubetti, salarle con sale grosso e farle spurgare per almeno mezz’ora. Saltare poi in padella le melanzane con l’olio e l’aglio e poi frullare il tutto aggiungendovi un pò d’acqua di cottura e alcune foglioline di menta.Cuocere i penne rigate Bio in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Mantecare la pasta fuori fiamma con la crema di melanzane, aggiungendo il caciocavallo a scaglie. Impiattare e decorare il piatto con le mandorle tostate e foglioline di menta.
3
Insalata di orzo
29
Portate una pentola d'acqua di medie dimensioni a ebollizione e calate l'orzo. Condite con un pizzico di sale e cuocete secondo le istruzioni riportate sulla confezione. Scolate in un colino e trasferite il farro in un grande piatto. Condite con olio d'oliva per evitare che si attacchi. Mettete in frigo e lasciate raffreddare.Nel frattempo preparate la vinaigrette. In un barattolo di marmellata vuoto aggiungete l'aceto balsamico, la senape e l'olio d'oliva. Condite con sale e pepe. Chiudete il coperchio e agitate.Tagliate pomodorini pachino a metà o in quattro parti se sono di grandi dimensioni. Affettate sottilmente la cipolla. Ammucchiate le foglie di basilico e arrotolatele. Poi tagliatele a pezzetti. Sminuzzate il prezzemolo. Snocciolate le olive e tagliatele a metà. Tagliate la mozzarella a tocchetti. Prendete una ciotola e aggiungete il farro raffreddato, i pomodorini, la cipolla, il prezzemolo, il basilico, le olive e la mozzarella. Versate un po' di vinaigrette e mescolate bene. Assaggiate e condite con più vinaigrette se necessario. Arricchite il tutto con del parmigiano appena prima di servire.
4
Insalata di cavolfiore con farro e feta
27
Per arrostire il cavolfiore, preriscaldate il forno a 180 gradi. Condite le cimette di cavolfiore con olio d'oliva, peperoncino e una spolverata leggera di sale marino. Arrostite per 25-30 minuti sulla griglia centrale, fino a quando il cavolfiore è tenero e dorato sui bordi.In una casseruola unite il farro sciacquato con almeno tre tazze di acqua (sufficiente a coprire il farro). Portate l'acqua ad ebollizione, poi coprite e riducete il calore a fuoco lento. Lasciate cuocere fino a quando il farro è tenero ma ancora piacevolmente gommoso (il farro perlato richiederà circa 15 minuti, il farro non trattato da 25 a 40 minuti). Scolate l'acqua in eccesso e mescolate due cucchiaini di olio d'oliva, l'aglio e il sale marino. Mettete da parte.In una ciotola grande, mescolate insieme il cavolfiore arrostito, il farro cotto, le olive kalamata, i pomodori secchi, la feta e il succo di limone. Assaggiate e condite con sale e pepe supplementari, se necessario,Dividete l'avocado e la rucola in quattro piatti. Condite con una generosa quantità di cavolfiore e farro. Terminate con una spruzzata aggiuntiva di succo di limone o uno spruzzo d'olio in più, se lo desiderate. Servite a tavola.
5
Farfalle avocado e gamberetti
43
Mettete a bollire l'acqua in una pentola. Nel frattempo, tagliate a metà l'avocado, privatelo del nocciolo centrale, sbucciatelo e tagliate la polpa a dadini. Mettetela ad insaporirsi con il succo di limetta ed una macinata di pepe.Saltate velocemente i gamberi in una padella antiaderente. Quando l'acqua bollirà, calate le farfalle e lessatele per il tempo indicato sulla confezione, scolatele e fatele raffreddare.Scolate l'avocado dal succo di limetta e conditeci le farfalle aggiungendo anche i gamberetti. Vedrete che il composto di avocado, lime e gamberetti si legherà perfettamente alle farfalle grazie alla particolare qualità di questa pasta. Infatti oltre a contenere betaglucano, che riduce il colesterolo nel sangue, la pasta Cuore Mio Granoro rimane sciolta nel piatto in quanto la vera maestria nella produzione della pasta la si testa sui formati lisci che non devono mai attaccarsi tra loro.Date il tocco finale al piatto con qualche fogliolina di menta tritata ed una grattugiata di scorza di limetta e servite!
6
Insalata di farro e ceci con yogurt alle erbe
7
Aggiungere il farro sciacquato in una pentola capiente e riempirla con acqua. Portare l'acqua ad ebollizione, poi coprire, ridurre il calore a fuoco lento, cuocere fino a quando il farro è tenero ma ancora piacevolmente gommoso (il farro perlato richiederà circa 15 minuti, il farro non trattato da 25 a 40 minuti). Una volta che il farro è cotto, scolatelo e mescolate con l'olio d'oliva, aglio e sale.Per preparare lo yogurt alle erbe unire in un frullatore yogurt, menta, aneto, olio d'oliva, succo di limone, sale, e frullare. Se necessario, aggiungere altro olio di oliva, succo di limone e/o sale quanto basta.In singole insalatiere, aggiungere un paio di manciate di verdure verdi, pomodorini, olive, cetrioli e avocado. Aggiungere la miscela di farro e i ceci, con una generosa quantità di yogurt alle erbe. Terminare la preparazione del piatto spremendo del succo di limone sulle verdure (e un filo d'olio d'oliva, se si desidera). Servire a tavola.
7
Insalata greca con broccoli
21
In una ciotola di medie dimensioni, mettere insieme i broccoli, i pomodori secchi, lo scalogno, la cipolla rossa, la feta, le olive e le mandorle.In una ciotolina, sbattere insieme tutti gli ingredienti del condimento fino a che non otterrete un composto amalgamato (1). Cospargere il condimento sopra l'insalata e mescolare bene (2). Per un sapore migliore, lasciare riposare l'insalata per 30 minuti prima di servire.
8
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
42
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
9
Pasta al forno con pollo e carciofi
25
Schiacciate i cuori di carciofo mettendone da parte il succo. In una grande ciotola aggiungete le cosce di pollo, il succo dei cuori di carciofo, l'aglio e l'origano. Aggiungete un filo d'olio, un cucchiaio di aceto di vino rosso e mescolate bene. Lasciate marinare per almeno 1 ora, ma non più di 3 ore.Portate a ebollizione una pentola d'acqua e calate la pasta. Lasciatela cuocere, scolatela bene e mettetela da parte. Preriscaldate il forno a 220°.In una casseruola aggiungete la cipolla e i pomodorini tagliati. Condite con olio, sale e pepe. Lasciate cuocere mescolando di tanto in tanto fino a quando le cipolle non sono morbide e i pomodori non cominciano a rosolarsi leggermente (circa 15-20 minuti).Nel frattempo, in una padella capiente scaldate un cucchiaino di olio d'oliva a fuoco moderato. Togliete le cosce di pollo dalla marinatura e trasferitele nella padella. Condite con sale e pepe. Rosolate il pollo su entrambi i lati.In una pirofila aggiungete la pasta, i cuori di carciofo, le cosce di pollo, il composto di pomodorini, le olive e il prezzemolo tritato. Mescolate il tutto. Aggiungete la mozzarella tagliata a tocchetti e infornate. Cuocere per 10 minuti, assicurandovi che la mozzarella sia ben sciolta. Prelevate la pirofila dal forno e guarnite con del prezzemolo poco prima di servire.
10
Frittata ai finocchi e olive nere
2
Prendiamo i finocchi, eliminiamo le foglie esterne più dure e affettiamoli finemente. Dopo averli lavati mettiamoli in un tegame, aggiungiamo un pizzico di sale grosso, del pepe nero e qualche spezia tipo l’origano secco. Irroriamo con un filo di olio (un cucchiaio è sufficiente), copriamo e facciamoli cuocere lentamente fino a quando non diventeranno ben teneri. A questo punto spengiamoli e lasciamoli raffreddare.Nel frattempo facciamo scaldare il forno a 180 gradi e in una ciotola battiamo bene le uova con un pizzico di sale..Prendiamo ora una teglia tonda di medie dimensioni, circa 22 cm di diametro, foderiamola con un foglio di carta forno bagnato, strizzato e leggermente unto. Mischiamo i finocchi alle uova e rovesciamo il tutto nella teglia.Decoriamo la superficie con le olive nere tagliate a metà e completiamo con una spolverata di pangrattato. Bene, ora non ci resta che infornare la nostra frittata e farla cuocere per circa 20 minuti fino a quando la superficie non avrà formato una crosticina dorata.
11
Patate al forno pomodorini e olive
3
Prendiamo le patate e dopo averle lavate e sbucciate tagliamole a spicchi di media grandezza mettendole mano amano in un recipiente con dell’acqua fredda.A questo punto scoliamole tutte e adagiamole in una pirofila adatta nella grandezza ricoperta da carta da forno. Irroriamole con dell’olio di oliva (io sono sempre molto parsimoniosa con i condimenti…ne metto quanto basta…il minimo…gioco più con l’acqua)Saliamo, pepiamo e aromatizziamo con abbondante rosmarino spezzettato. Mettiamo in forno a 180 gradi e lasciamo cuocere in modalità statica o ventilata fino a quando non sono cotte e dorate.A questo punto tiriamole fuori e distribuiamo sopra i pomodorini precedentemente lavati e fatti in quattro e le olive nere intere e denocciolate. Rimettiamo in forno per qualche minuto per far appassite leggermente i nuovi ingredienti. A questo punto non resta che sfornarle e portare in tavola.