0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

340Risultati per "polenta bianco perla"

0
Involtini di polenta bianco perla con taleggio
5
Fare gli Involtini di polenta bianco perla con radicchio non è difficile, è un procedimento un pochino lungo per la cottura della polenta e richiede pazienza… Iniziamo dalla farcitura visto che deve essere pronta insieme alla polenta. Laviamo il radicchio, tagliamolo a listerelle e mettiamolo in un tegamino aggiungendo un pizzico di sale e un cucchiaio di olio…facciamolo quindi stufare fino a quando non si sarà ben appassitoPassiamo alla polenta Io la cottura l’ho fatta in pentola a pressione….una comodità unica. Versiamo l’acqua nella pentola e una volta raggiunto il bollore aggiungiamo un pizzico di sale grosso e la polenta sciogliendola bene con una frusta a mano. Quindi copriamo e nel momento in cui va a pressione abbassiamo la fiamma e lasciamola cuocere per 20 minuti.Trascorso questo tempo alziamo la valvola facendo uscire tutto il vapore, scopriamo e mescoliamola in quanto sarà del tutto normale vedere l’acqua in superficie .Prepariamo ora sei quadrati con la carta da forno lunghi 20 cm di lato, bagnamoli e strizziamoli. Dividiamo la polenta per tutti i fogli disponibili e distribuiamola con il dorso del cucchiaio stesso dando la forma quadrata.Mettiamo al centro del radicchio, dei pezzettini di taleggio e una spolverata di granella di nocciole. Con l’aiuto della carta avvolgiamo i fagottini formando il nostro involtino e lasciamoli stretti nella stessa per un’oretta in modo che si compattino bene e non si aprano.Pensiamo ora alla zucca. Dopo averla privata della buccia tagliamola a listarelle sottili, trasferiamola in un padellino, aggiungiamo 4 cucchiai di acqua, 4 di aceto, 1 olio e 2 cucchiaini di zucchero, copriamo e lasciamola cuocere lentamente fino al completo assorbimento del liquido e caramellatura.Disponiamo gli involtini privati della carta in una teglia, spennelliamoli con pochissimo olio e facciamoli cuocere a 180 gradi per una ventina di minuti, fino a quando non notiamo una leggera doratura. Facciamoli intiepidire e serviamoli con accanto la zucca. Strepitosi!!!
1
Gamberoni su medaglioni di polenta bianco perla
24
Fare i Gamberoni su medaglioni di polenta bianco perla è semplice…richiede solo un pò di pazienza per fare la polenta. A questo proposito vi consiglio di farla tipo il giorno prima.. Versiamo 500 ml di acqua in un recipiente, aggiungiamo un pizzico di sale grosso e quando bolle versiamo lentamente la farina di polenta girando velocemente per evitare il formarsi di grumi.A questo punto abbassiamo la fiamma e continuando a girare lasciamola cuocere per circa 30 minuti. Trasferiamola quindi in un recipiente regolare nella forma ricoperto con un foglio di carta da forno.. Posso consigliarvi per ottenere dei medaglioni tondi una teglia quadrata 20×20..l’importante è comunque mantenere uno spessore medio di 1,5 cm.Livelliamola con il dorso di un cucchiaio e lasciamola raffreddare bene. Una volta fredda rovesciamola su di un piano e con l’aiuto di un coppapasta di circa 6/8 cm ricaviamo 4 medaglioni….in alternativa possiamo anche dividerla in 4Grigliamo i medaglioni di polenta su una piastra ben calda e una volta dorati trasferiamoli su di un piatto da portata.In un padellino mettiamo due cucchiai di olio e una volta caldo disponiamo i gamberoni. Facciamoli insaporire prima da un lato e poi da un altro ed infine sfumiamo con una spruzzata di vino bianco. Alziamo la fiamma e lasciamoli cuocere per un paio di minuti per parte, quindi spengiamoli e una volta tiepidi sgusciamoli.Infine aggiustiamo la verdura con un pizzico di sale Ora non resta che comporre il piatto mettendo su ciascun medaglione un pò di verdura e due gamberoni. Terminiamo con un filo di olio.
2
Vellutata di finocchio con polenta fritta e cozze
2
Iniziamo con la preparazione della polenta taragna, mettendo l'acqua a bollire (il quantitativo generalmente è in rapporto di 4 a 1 con la farina). Saliamo e aggiungiamo la farina di mais e di grano saraceno. Lasciamo cuocere a fuoco basso/medio per circa 45 minuti, avendo cura di mescolare abbastanza frequentemente con un cucchiaio di legno. Una volta pronta la versiamo in una pirofila, aspettiamo che non sia troppo calda e la conserviamo in frigo coprendola con una pellicola.Puliamo le cozze in acqua, cercando di rimuovere eventuali residui di barbetta dai gusci e le riponiamo sul coperchio del wok in cui dovremmo cuocerle. Nel frattempo nel wok scaldiamo un velo di olio evo con uno spicchio d'aglio. Finito il lavaggio, riversiamo il contenuto del coperchio nel wok e copriamo in attesa che le cozze si schiudano. Non appena le cozze si schiudono, saliamo, pepiamo ed aggiungiamo mezzo bicchiere di vino, lo facciamo sfumare e togliamo dal fuoco. Tagliamo la cipolla rossa a striscioline (non troppo sottili) e la poniamo in un pentolino con lo zucchero e dell'acqua (generalmente di una quantità quasi doppia rispetto allo zucchero). Lasciamo cuocere a fuoco basso sino ad avvenuta caramellizzazione (con queste quantità circa 40 minuti) mescolando delicatamente di tanto in tanto con una spatola di silicone.Tiriamo fuori dal frigo la polenta e con un coppapasta ricaviamo dei quadratini, che friggiamo in un pentolino con olio di semi. A frittura ultimata, li poniamo su della carta assorbente in modo che rilascino l'olio.Puliamo i finocchi togliendo tutta la parte esteriore e lavandoli bene per togliere la terra. Peliamo una patata e la tagliamo a tocchetti, cosi come i finocchi. Mettiamo gli ortaggi in pentola e facciamo cucinare sin quando una forchetta riuscirà a penetrarli. Scoliamo e versiamo tutto in un mixer. Dopo aver tritato, aggiustiamo di sale e pepe il composto e lo facciamo addensare lievemente in padella. Durante questa fase, a piacere, potete aggiungere una noce di burro o grana.Componiamo il piatto immergendo la polenta nella vellutata ed appoggiando sopra il quadratino di polenta una o due cozze, completiamo con le cipolle caramellate da inserire a piacimento nella vellutata.
3
Pizze di polenta
4
Mettere l'acqua fredda in una pentola ed aggiungere la farina (setacciata) mescolando bene con una frusta a mano in modo da non formare grumi. Aggiungere tutta la farina per ottenere un impasto abbastanza denso...non liquido...neanche durissimo...tipo quando facciamo un ciambellone...quella consistenzaAggiungiamo un pizzico di sale e mettiamo sul fuoco. Giriamo in continuazione a cuociamo per una mezz'oretta , in questo modo diamo gia' una mezza cottura alle nostre pizze di polenta.Con il passare del tempo notiamo che l'impasto comincia a staccarsi dalle pareti e ad addensarsi. Essendo diventato piu' solido lo possiamo trasferire su un piano infarinato con la farina della polenta lasciandolo raffreddare per qualche minuto.Bene ora dividiamo il panetto in 4 pallette e appiattiamole con le mani aiutandoci sempre con la farina formando appunto delle pizzette rotonde dallo spessore di 1 cm.Non ci resta che cuocerle.. come vi dicevo...o avete un bel forno o stufa a legna...dove potete cuocerle per qualche minuto, o le cuocete su una padella antiaderente ben infuocata per circa 15 minuti girandole spessoUna volta belle dorate possiamo adagiarle su di un piatto da portata.A questo punto potete farcirle come volete...diciamo la verita'...la farcitura per eccellenza sono i broccoletti con la salsiccia...ma sono ottime con qualsiasi verdura. Sono inoltre leggerissime e adatte anche agli intolleranti...ora che le so fare!!!!
4
Verza stufata con polenta bianca
1
Togliamo dalla verza le foglie più esterne e il gambo. Tagliamo a listarelle.In una pentola capiente facciamo scaldare un filo d’olio extravergine di oliva. Tagliamo finemente lo scalogno e lo aggiungiamo nella padella.Facciamo sudare per qualche minuto e aggiungiamo un pizzico di santoreggia. Aggiungiamo la verza tagliata e facciamo insaporire bene.Aggiungiamo il brodo vegetale e facciamo cuocere coperto a fiamma dolce per circa tre quarti d’ora mescolando di tanto in tanto. Saliamo e pepiamo.Intanto facciamo bollire l’acqua salandola. Aggiungiamo la farina di mais bianco a pioggia e mescoliamo fino a ottenere la polenta.Serviamo caldo.
5
Bocconcini di polenta al gorgonzola
Preparare la polenta a cottura rapida seguendo le istruzioni riportate sulla confezione.Trasferire la polenta in una terrina e aggiungere subito il burro e il Grana amalgamando bene, quindi lasciare intiepidire il composto.Con il composto formare delle palline grandi quanto una noce inserendo al centro di ognuna un pezzetto di gorgonzola.Sciogliere il gorgonzola restante a bagnomaria aggiungendo la panna.Servire i bocconcini di polenta irrorandoli con la crema al gorgonzola calda.
6
Muffin di polenta alle rose e cardamomo
52
Preriscaldate il forno a 180°. Montate le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro e lucido.Setacciate le due farine con il lievito e aggiungetele al composto di uova e zucchero e mescolate bene.Aggiungete i petali sbriciolati, la cannella, l’acqua di rose, i semi di cardamomo e il sale.Versate il composto nei pirottini da muffin (io mi aiuto con un cucchiaio da gelato) e cuocete per circa 15 minuti. Il tempo dipende dalla dimensione dei pirottini che utilizzate, i miei erano medi.Cospargete di zucchero a velo e servite.
7
Tortini di polenta con zucca e rapa
43
Sbucciare e tagliare la rapa e la zucca in pezzi da 1,5 cm. Cospargere un cucchiaio di olio d'oliva sul fondo di una padella. Soffriggere l'aglio e aggiungere le verdure e i semi di zucca. Saltare le verdure sino a quando non si ammorbidiscono. Aggiungere il prezzemolo fresco e il parmigiano grattugiato, mescolare per un minuto e poi spegnere il fuoco. Aggiustare di sale e pepe e mettere da parte.In una pentola portare quattro tazze d'acqua ad ebollizione con mezzo cucchiaio di sale marino. Versare la polenta nell'acqua e mescolare. Continuare a girare la polenta fino a quando non si addensa. Una volta addensata, lasciare cuocere la polenta per 25 minuti, mescolando ogni cinque minuti per assicurarsi che la polenta non si attacchi al fondo della padella. Togliere dal fuoco e mantecare con burro.Una volta che la polenta è pronta, con una tazza tagliarla formando dei tortini di forma rotonda. Trasferirli in una padella con un filo d'olio e rosolarli su entrambi i lati fino a quando non diventano dorati. Mettere i tortini nei piatti e aggiungere le verdure saltate. Servire caldi.
8
Amor polenta il dolce con il mais
30
Unire in planetaria il burro, lo zucchero, le uova, il sale e mescolare bene. Aggiungere il rhum e la vaniglia sempre mescolando.Setacciare la farina 00 con il lievito e unirla alla farina di mais e di mandorle direttamente in planetaria mescolando a bassa velocità.Amalgamare bene il tutto e versare in stampini di piccole dimensioni per dare la forma desiderata. Infornare a 180° per circa 15 minuti controllando con uno stecchino la cottura.
9
Chips di polenta alle erbe aromatiche
28
Tagliate la polenta a tocchetti e mettetela nel mixer insieme a una spolverata di pepe nero e alle erbe aromatiche, che avrete precedentemente tritato. Frullate il tanto che basta per amalgamare la polenta avanzata con gli aromi. Ungete un foglio di carta forno, versatevi la polenta e compattatela un po’ con le mani. Copritela con un altro foglio di carta da forno e, con un mattarello, appiattitela e allargatela uniformemente, di uno spessore di un millimetro o meno. Togliete il foglio di carta che avete messo sopra e incidete le chips con la rotella. Infornate a 200° per 15-20 minuti, controllando ogni tanto che le vostre cialdine di polenta non coloriscano troppo. Tenete presente che ogni forno è diverso dall’altro e il tempo suggerito è soltanto indicativo. Togliete le chips dal forno, fatele raffreddare, dividetele con le mani lungo i tagli fatti con la rotella e sgranocchiate come se non ci fosse un domani!!
10
Insalata di pollo con crostini di polenta
19
Fare l’Insalata di pollo con crostini di polenta non è affatto difficile…l’unica accortezza è quella di fare la polenta con qualche ora di anticipo in modo da farla raffreddare bene.Per preparare la polenta portiamo a bollore 1/2 lt di acqua, aggiungiamo un pizzico di sale e quindi la farina di polenta, giriamo in continuazione e lasciamola cuocere per 8 minuti. Trasferiamola quindi su una teglia ricoperta da un foglio di carta da forno e livelliamola formando una base mantenendo uno spessore di 1 cm circa.Una volta fredda possiamo tagliarla a tocchetti di media grandezza che andremo a grigliare su di una bistecchiera ben calda tenendoli da parte. Sulla stessa bistecchiera grigliamo le fettine di petto di pollo e tagliamole poi a striscioline. Laviamo l’insalata, i pomodorini, puliamo sia la carota che il cetriolo e affettiamo il tuttoBene…ora non resta che prendere un bel piatto da portata. Uniamo gli ingredienti tra loro, mettendo prima l’insalata, i pomodorini, la carota e il cetriolo, quindi i crostini di polenta ed infine il petto di pollo. Condiamo il tutto con un pizzico di sale, un filo di olio e terminiamo con una spruzzata di aceto balsamico. La nostra Insalata di pollo con crostini di polenta è pronta per essere portata a tavola…buon appetito!!!
11
Crostatine di polenta con ricotta e patate estive
23
Fare le Crostatine di polenta con ricotta e patate estive è molto semplice.. Iniziamo dalle crostatine. In una pentola portiamo a bollore 500 ml di acqua, aggiungiamo un pizzico di sale, versiamo tutta in una volta la farina e giriamo per 8 minuti…il tempo necessario per farla cuocere.Quindi spengiamola e suddividiamola in 4/6 formine per crostatine dandogli la forma con l’aiuto di un cucchiaio umido di acqua. Quindi trasferiamole in forno a 180 gradi per 10 minuti per dorarle leggermente,Passiamo all’insalata estiva. Laviamo e sbucciamo la patata con la carota. Facciamola a tocchetti e lessiamo entrambe in acqua fredda fino a cottura. Scoliamole e lasciamole raffreddareTrasferiamole ora in una ciotola e aggiungiamo i pomodorini tagliati, il cetriolo a dadini, le olive fatte a rondelle, i capperi e abbondante basilico. Condiamo con un pizzico di sale ed un filo di olio.Riprendiamo e sformiamo le nostre crostatine di polenta. Spalmiamo su ciascuna un cucchiaio di ricotta e riempiamole con la nostra insalata. Terminiamo con altro basilico ed eventualmente altro olio se vi occorre, Le nostre Crostatine di polenta con ricotta e patate estive sono prontissime per essere gustate…credetemi saranno un successo.