0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

1492Risultati per "ricotta di capra"

0
Spaghetti in crema di ricotta, timo e limone
1
Come prima cosa mettete a scaldare l’acqua per la pasta, leggermente salata. A parte, in una ciotola lavorate la ricotta con un pizzico di sale, la buccia grattugiata di due limoni, foglioline di timo (meno quelle per la decorazione finale). Assaggiate e aggiustate di sapore.Se non si sentisse troppo il gusto del limone aggiungete pochi cucchiai del suo succo.Prelevate un bicchiere di acqua di cottura. Scolate al dente e incorporate la salsa. Unite poca acqua, necessaria a rendere fluido il tutto. Servite subito completando con rametti di timo freschi.
1
Pennoni rigati con melanzane, menta e caciocavallo
11
Pelare per ¾ le melanzane, tagliarle a cubetti, salarle con sale grosso e farle spurgare per almeno mezz’ora. Saltare poi in padella le melanzane con l’olio e l’aglio e poi frullare il tutto aggiungendovi un pò d’acqua di cottura e alcune foglioline di menta.Cuocere i penne rigate Bio in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Mantecare la pasta fuori fiamma con la crema di melanzane, aggiungendo il caciocavallo a scaglie. Impiattare e decorare il piatto con le mandorle tostate e foglioline di menta.
2
Gnocchi di ricotta e zucca
33
Per realizzare il purè di zucca, come prima cosa occorre tagliare la zucca a dadini, dopo averla spellata, e lessarla in acqua. Circa la quantità d’acqua, deve coprire i dadini ma non superate il loro livello. Fare cuocere per circa 15-20 minuti mescolando di tanto in tanto. Spegnere comunque il fuoco quando l’acqua sarà ben assorbita. Lavorare la zucca con il passaverdura e mettere a cuocere a fuoco dolce il composto ottenuto, aggiungendo un pizzico di sale e un fiocco di burro.Mescolare il purè di zucca, la ricotta, il parmigiano, le uova e il sale in una grande ciotola. Aggiungere 2 tazze di farina e mescolare con le mani. L'impasto dovrebbe essere molto appiccicoso, difficile da lavorare. Aggiungere un'altra mezza tazza di farina e mescolare. Se la pasta non è ancora abbastanza flessibile per essere lavorata, continuare ad aggiungere un po' di farina per volta. L'impasto non dovrebbe mai richiedere più di 4 tazze di farina. Coprire l'impasto con un panno umido. Portare una pentola di acqua a ebollizione, quindi aggiungere abbastanza sale. Lasciate che l'acqua sobbollisca mentre si preparano gli gnocchi. Per fare gli gnocchi, buttate un po' di farina su una grande superficie di lavoro. Tagliare l'impasto in quattro parti uguali. Prendere un pezzo e tagliarlo a metà. Appiattire il pezzo di pasta e farlo diventare di circa 1,5 cm di spessore. Poi tagliarlo a pezzi con un coltello. Spolverare gli gnocchi con un po' di farina. Quindi utilizzare un dito per pressare lo gnocco contro i rebbi di una forchetta. Far cadere lo gnocco sulla superficie di lavoro. Questo passaggio lo scopo di creare "depressioni" e "creste" che facilitano l'amalgamarsi della salsa negli gnocchi.Ripetere l'operazione con gli altri pezzi di pasta e successivamente con l'aiuto di una spatola di metallo, prendere un po' di gnocchi alla volta e calarli nell'acqua di cottura. E' importante cuocere pochi gnocchi alla volta in modo che non si attacchino tra loro. Fare cuocere gli gnocchi fino a quando non galleggiano. Poi rimuoverli con una schiumarola. Riporre gli gnocchi cotti su una teglia e condirli con un filo d'olio in modo che non si attacchino tra loro. Quando tutti gli gnocchi sono pronti, scaldare il burro a fuoco medio-alto. Aggiungere abbastanza gnocchi nella padella per coprirla con un solo strato. Non lasciare che si ammucchino l'uno sull'altro. Lasciarli soffriggere per 90 secondi. Aggiungere metà della salvia. Cuocere per un altro minuto, poi impiattarli. Ripetere l'operazione con gli gnocchi rimanenti.Guarnire con una spolverata di pepe nero e una foglia di alloro.
3
Gnocchi di ricotta al pomodoro
30
Fate bollire l'acqua in una grande pentola d' acqua. Una volta che l'acqua bolle aggiungete le patate e abbassate la fiamma a medio-alta. Fate bollire le patate fino a quando non sono facilmente perforabili con una forchetta (circa 25-30 minuti). Scolate le patate, risciacquatele con l'acqua e lasciatele raffreddare mentre iniziamo a preparare il sugo.Scaldate l'olio in una grande pentola a fuoco medio. Aggiungete l'aglio, la cipolla e l'alloro, quindi lasciate cuocere fino a quando le cipolle non sono tenere e leggermente soffritte (circa 7-10 minuti). Aggiungete la polpa di pomodoro e il sale e lasciate cuocere a fuoco medio-basso per un'ora.Mentre il sugo sta bollendo, sbucciate e schiacciate le patate. Su una superficie di lavoro ben infarinata, create un grande cerchio di patate e lasciate un piccolo spazio nel suo centro. Versate la farina e la ricotta sopra le patate mantenendo lo spazio al centro del cerchio libero. Aggiungete le uova al centro del cerchio e iniziare a mischiare tutto insieme.Il trucco per ottenere gnocchi soffici è quello di non lavorare troppo l'impasto. Quindi basta mischiare dolcemente e poi impastare fino ad ottenere un composto omogeneo. Se l'impasto risulta troppo appiccicoso per lavorarlo, aggiungete un cucchiaio di farina alla volta fino a raggiungere una consistenza elastica liscia. Una volta che l'impasto è formato tagliatelo in setto/otto pezzi. Spianate ognuno di essi conferendo la forma di un lungo tronco sottile. Tagliatelo in pezzi di circa 2 cm. Poi spolverate con la farina e trasferite il tutto su uno strato di carta da forno posizionato su una teglia. Cospargete la farina sulla teglia da forno per tenere i pezzi gnocchi distanti fra loro. Coprite la teglia con una pellicola trasparente e conservate il tutto in frigo.Ritornate al sugo una volta che avete assemblato gli gnocchi. Aggiungete il pecorino. Condite con sale e pepe. Assaggiate e regolate i condimenti se necessario.Portate a ebollizione una pentola d'acqua. Una volta che bolle aggiungete il sale e buttate gli gnocchi. Riducete la fiamma a medio-alta e cuocete gli gnocchi fino a che non galleggino (circa 3-4 minuti). Utilizzate un mestolo forato per trasferire gli gnocchi nel sugo. Mescolate delicatamente. Preparate i piatti e condite ciascuno di essi con il pecorino romano.
4
Frittata di asparagi
29
Scaldate il burro in una padella da forno delle dimensioni di 30 cm. a temperatura media. Aggiungete lo scalogno e cuocete, mescolando di tanto in tanto, fino a quando non si ammorbidiscono, circa 3 minuti (1). Aggiungete gli asparagi e cuocete per altri tre minuti (2).Sbattete le uova e la ricotta insieme, aggiungete l'erba cipollina e il dragoncello. Versate il composto di uova nella padella e cuocete fino a quando non è ben amalgamato, ma ancora poco cotto sulla superficie (circa 4/5 minuti). Durante la cottura, scaldate il forno.Cospargete il formaggio groviera tagliato a strisce sottili sopra le uova e mettete in forno a cuocere fino a quando il formaggio non si sia fuso e il centro non sia ben cotto (circa 6 a 8 minuti). Togliete dal forno e trasferite la frittata sul piatto di portata. Spolverate col pepe. Tagliate a spicchi e servite.
5
Linguine con asparagi e fiori di zucca
37
Pulire gli asparagi, eliminando la parte del gambo più dura. Lavarli e tagliarli a tocchetti. Sbucciare lo scalogno, tritarlo fine facendolo appassire a fiamma media in una padella con l’olio.Unire gli asparagi, salarli e proseguire la cottura per quindici minuti mescolando spesso. Pulire i fiori di zucca ed eliminare il pistillo. Friggerli in abbondante olio caldo per pochi istanti e conservarli in caldo.Sbattere le uova con la panna e il formaggio in una ciotola capiente, mescolando fino a ottenere un composto omogeneo. Cuocere le linguine in acqua bollente salata, scolarle al dente e mantecarle nella padella con gli asparagi, la maggiorana e la crema di uova, panna e formaggio. Aggiungere ad ogni porzione un fiore fritto, pepare e servire.
6
Crostata ricotta e nutella
15
Preparo la frolla con farina, 100 g di zucchero, 1 uovo, burro, 1 bustina di vanillina, la scorza del limone grattuggiata, lievito per dolci (anche meno di un cucchiaino) e un pizzico di sale. Lascio riposare in frigo per 1 oraPreparo la farcia con ricotta, 100 g di zucchero, 2 uova e 1 busta di vanillina. Mescolo tutto in modo da ottenere una crema. Volendo si può usare anche il frullatore.Quando la frolla è pronta, la stendo con l'aiuto della carta forno. Ne lascio un po' da parte per la decorazione finale. Metto la frolla in teglia lasciandola sulla carta forno, metto 4 cucchiai abbondanti di nutella che stendo in modo omogeneo. Sopra la nutella metto la crema di ricotta. Uso la parte restante della frolla per la decorazione tipica della crostata.Inforno in forno già caldo a 180°C per 40 min circa.Quando la crostata è fredda, spolverizzo con zucchero a velo e qualche scaglia di cioccolato.
7
Torta versata alla ricotta
5
Iniziamo dall'impasto. In una terrina montiamo molto bene, quindi almeno per 5 minuti le uova con lo zucchero. Una volta ottenuto un composto bianco e spumoso aggiungiamo l'olio, il latte, la farina e il lievito facendo attenzione a non formare grumi.Prendiamo ora una teglia quadrata (io ne ho utilizzata una dal lato 20X20, ma va bene anche 24X24 comunque non più grande). Foderiamo la tortiera con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato. Versiamoci metà del composto e inforniamo a 180 gradi modalità statica per 10 minuti.Nel frattempo dedichiamoci al ripieno. Lavoriamo la ricotta con l'uovo, lo zucchero, le gocce di cioccolato e l'amido di mais e teniamo il composto da parte.Passati i dieci minuti tiriamo fuori la base, versiamoci il composto alla ricotta e subito sopra la metà dell'impasto precedentemente preparato. Rimettiamo ora in forno per circa 40 minuti abbassando un pochino la temperatura a 170 gradi.A cottura terminata non resta che sfornare il nostro dolce e farlo raffreddare prima di gustarlo in tutta la sua bontà con abbondante zucchero a velo.
8
Farfalle avocado e gamberetti
38
Mettete a bollire l'acqua in una pentola. Nel frattempo, tagliate a metà l'avocado, privatelo del nocciolo centrale, sbucciatelo e tagliate la polpa a dadini. Mettetela ad insaporirsi con il succo di limetta ed una macinata di pepe.Saltate velocemente i gamberi in una padella antiaderente. Quando l'acqua bollirà, calate le farfalle e lessatele per il tempo indicato sulla confezione, scolatele e fatele raffreddare.Scolate l'avocado dal succo di limetta e conditeci le farfalle aggiungendo anche i gamberetti. Vedrete che il composto di avocado, lime e gamberetti si legherà perfettamente alle farfalle grazie alla particolare qualità di questa pasta. Infatti oltre a contenere betaglucano, che riduce il colesterolo nel sangue, la pasta Cuore Mio Granoro rimane sciolta nel piatto in quanto la vera maestria nella produzione della pasta la si testa sui formati lisci che non devono mai attaccarsi tra loro.Date il tocco finale al piatto con qualche fogliolina di menta tritata ed una grattugiata di scorza di limetta e servite!
9
Calzone alla ricotta fresca
Lavorare la farina con l’acqua e il lievito. Dopo aver lavorato aggiungere un pizzico di sale. Fate un bel panetto, ponetelo in una ciotola e lasciate lievitare per circa due ore. Stendete il vostro panetto una volta lievitato con le mani, formate una forma tonda, farcite una metá con la ricotta fresca e il pepe. Chiudete e rifinite i bordi con la forchetta.Mettete in forno preriscadato a 20o gradi per 15 minuti circa. Vi consiglio di fare un buchetto per fare uscire il vapore, altrimenti potrebbe uscire il ripieno.
10
Turtlen ricotta e patate
28
Iniziamo dall’impasto. disponiamo le due farine su di un piano, aggiungiamo un pizzico di sale, 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, e poco alla volta l’acqua calda E’ importante che l’acqua sia calda perché rende l’impasto molto più elastico. Impastiamo il tutto fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea che andremo a far riposare dentro una bustina per una mezz’orettaNel frattempo sbucciamo le patate, tagliamole a tocchetti e facciamole cuocere in un pentolino con dell’acqua fredda. Quindi scoliamole , schiacciamole con uno schiacciapatate e amalgamiamole alla ricotta. Insaporiamo il composto con sale e pepe o a preferenza noce moscataRiprendiamo ora la pasta, stendiamola molto sottile e con un coppapasta ricaviamone dei dischi di numero paro. Su metà dischi mettiamo un cucchiaio di ripieno e chiudiamo il turtlen sovrapponendo un altro disco e sigillando bene i bordi. Continuiamo così fino al termine degli ingredienti Ora non resta che passare i nostri golosi turtlen in forno, ma prima per rendere la superficie più croccante spennelliamoli con acqua mista ad olio e impaniamoli con farina di mais e pangrattato. Cuociamoli a 180 gradi per 15/20 minuti. Una volta ben dorati possiamo sfornarli e gustarli caldi
11
Sbriciolata carciofi e ricotta
2
Su di un piano infarinato disponiamo la farina a fontana, aggiungiamo un pizzico di sale e al centro 3 cucchiai di olio, 50 ml di vino che rende la pasta croccante e 70 ml di acqua molto calda perchè rende l'impasto più elastico. Impastiamo il tutto ottenendo un panetto liscio che andremo a far riposare chiuso in una bustina di plastica.Passiamo ora al ripieno. Puliamo i carciofi togliendo le foglie più dure fino ad arrivare alla parte tenera, quindi spuntiamoli, tagliamoli a metà, affettiamoli in fettine sottilissime e mettiamoli mano a mano in un recipiente con dell'acqua acidula di limone. Trasferiamoli quindi in un tegame, aggiungiamo un pizzico di sale grosso, del pepe e un cucchiaio appena di olio.Copriamoli e lasciamoli cuocere a fiamma vivace per 10/15 minuti fino a quando non diventano ben teneri.Riprendiamo ora il panetto e prendiamone 2/3 della pasta per formare la base, la parte restante rimettiamola nella bustina e posiamola nel freezer.Stendiamo la pasta in una sfoglia sottile e adagiamola in un tortiera da 23/25 cm coperta da carta da forno. Mischiamo la ricotta ai carciofi, se necessario aggiustiamo ancora con un pizzico di sale e versiamo il tutto nella tortiera livellando bene il ripieno.Ora non resta che andare a formare le briciole...altrimenti che sbriciolata è???? Niente di più semplice, riprendiamo la pasta messa nel freezer e grattugiamola attraverso una grattugia a fori larghi...otterremo così le nostre briciole con le quali possiamo coprire la torta.Bene, la nostra sbriciolata carciofi e ricotta è pronta, non resta che farla cuocere in forno a 180 gradi per 30 minuti...per poi gustarla in tutta la sua bontà.