Ponete la ricotta a scolare dalla sua acqua. Fondete il burro a bagnomaria (oppure in microonde) e lasciatelo intiepidire.In una ciotola, unite la farina, la scorza di limone e di arancia grattuggiate, lo zucchero ed il lievito e create la classica fontana, al centro della quale versate le uova ed il tuorlo leggermente battuti, la ricotta, lo strega ed il burro fuso.Cominciate ad impastare tutti gli ingredienti con un cucchiaio di legno e terminate con le mani, formando un panetto omogeneo.Avvolgete il panetto nella pellicola per alimenti e lasciatelo riposare a temperatura ambiente, per circa 30 minuti.Recuperate l'impasto, che sarà leggermente appiccicoso, staccate dei pezzetti di impasto e formate delle palline. Ponete le palline su un vassoio rivestito di carta forno.Preparate una ciotolina con abbondante zucchero semolato e tenetelo da parte.Riscaldate abbondante olio di semi in un pentolino dal fondo alto. Cominciate a friggere poche castagnole alla volta, girandole di continuo, finché non risulteranno dorate. Scolatele su un piatto rivestito di carta assorbente. Passatele subito nello zucchero semolato, facendolo aderire bene e servite calde.
Castagnole morbide alla ricotta

Castagnole morbide alla ricotta

Senza Crostacei, Arachidi, Pesce, Verdura +6

Semi di sesamo

Carne di maiale

Molluschi

Olive

Sedano

Senape

Vegetariana

Preparazione

20

minuti

Cottura

5

minuti

Tempo totale

25

minuti

Nutrizione

348

chilocalorie

perpersone

  • 2
    Uova
  • 1
    Tuorlo d'uovo
  • 300 g
    Farina
  • 150 g
    Ricotta romana
  • 40 g
    Burro
  • 80 g
    Zucchero
  • 1 cucchiaio
    Strega liquore
  • 1
    Scorza di limone
  • 1
    Scorza d'arancia
  • 8 g
    Lievito per dolci
  • 1 pizzico
    Sale fino

Preparazione

Presentazione

Le castagnole alla ricotta sono una versione particolarmente amata delle classiche castagnole di Carnevale, che prevedono appunto l'uso della ricotta nell'impasto. Questo ingrediente contribuisce a renderle particolarmente soffici e gustose e sono senza dubbio un'ottima variante, che se siete amanti del genere dovete assolutamente provare. Spesso vengono riempite con crema pasticcera oppure cioccolata, ma potete anche inzupparle in una salsa al cioccato, ad esempio nel sanguinaccio, che aggiunge una nota alcolica molto piacevole. Servitele calde o tiepide, perché come tutti i fritti, risultano al top del loro sapore e consistenza, ma attenti: una tira l'altra!

Step 1

Ponete la ricotta a scolare dalla sua acqua. Fondete il burro a bagnomaria (oppure in microonde) e lasciatelo intiepidire.

Step 2

In una ciotola, unite la farina, la scorza di limone e di arancia grattuggiate, lo zucchero ed il lievito e create la classica fontana, al centro della quale versate le uova ed il tuorlo leggermente battuti, la ricotta, lo strega ed il burro fuso.

Step 3

Cominciate ad impastare tutti gli ingredienti con un cucchiaio di legno e terminate con le mani, formando un panetto omogeneo.

Step 4

Avvolgete il panetto nella pellicola per alimenti e lasciatelo riposare a temperatura ambiente, per circa 30 minuti.

Step 5

Recuperate l'impasto, che sarà leggermente appiccicoso, staccate dei pezzetti di impasto e formate delle palline. Ponete le palline su un vassoio rivestito di carta forno.

Step 6

Preparate una ciotolina con abbondante zucchero semolato e tenetelo da parte.

Step 7

Riscaldate abbondante olio di semi in un pentolino dal fondo alto. Cominciate a friggere poche castagnole alla volta, girandole di continuo, finché non risulteranno dorate. Scolatele su un piatto rivestito di carta assorbente. Passatele subito nello zucchero semolato, facendolo aderire bene e servite calde.

Note

Fate attenzione alla temperatura dell'olio, perché se è troppo caldo rischiate di bruciare esternamente le castagnole, lasciandole crude all'interno; se non è abbastanza caldo, risulteranno inzuppate di olio ed immangiabili.

Utensili

  • Pentolino
  • Ciotolina

Valori nutrizionali I valori nutrizionali sono calcolati sulla singola porzione

Calorie
348
kcal
Colesterolo
119
mg
 
 

Commenti

Per commentare una ricetta devi accedere.