0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

908Risultati per "scorza d\'arancia"

0
Barrette ai cereali, mandorle e arancia
36
Trita grossolanamente le mandorle e sbriciola i fiocchi di riso in pezzi più piccoli. Metti in una piccola padella lo sciroppo di agave e lo zucchero e fai sciogliere a fuoco lentissimo, fino ad ottenere un unico sciroppo trasparente e fluido.Versa i cereali in una ciotola, unisci le mandorle e la buccia d'arancia candita, dai una mescolata; aggiungi lo sciroppo ancora caldo e mescola bene tutto in modo che i cereali si impregnino bene di sciroppo.Distribuisci il composto in uno stampo per barrette: otterrai 8 barrette. Schiaccia bene il composto con il dorso di un cucchiaino leggermente bagnato, così da compattare bene le barrette. Se non hai lo stampo versa tutto il composto su una teglia coperta di carta da forno e livella formando un rettangolo spesso un cm e mezzo circa.Inforna per 15 minuti a 150° (forno ventilato) quindi sforna e lascia raffreddare perfettamente prima di estrarre le barrette dallo stampo oppure prima di tagliare il rettangolo in tante barrette rettangolari.
1
Burro di arachidi proteico al cioccolato e arancia
11
Sciogliere il cioccolato a bagnomariaAggiungere il burro di arachidi al cioccolato e amalgamare bene con una spatolaTogliere dal fuoco e aggiungere un poco alla volta proteine e latte e incorporare bene.Quando è ben amalgamato aggiungere la scorza d'arancia.Conservare in frigo.
2
Rustiche con scampi e calamari su crema di piselli
34
Tritare la cipolla e metterla a soffriggere in una casseruola con due cucchiai di olio, una volta imbiondita unire i piselli e allungare con il brodo vegetale e lasciar cuocere a fuoco lento per circa sei minuti.Frullare al mixer e poi passare la crema di piselli al colino in modo che risulti omogenea. Ripassare la crema a fuoco basso per due minuti aggiungendo l'olio che avrete aromatizzato con salvia, rosmarino e aglio.Tagliare in due, per la lunghezza, le code di scampi e a listarelle i calamaretti. Saltarli in padella con due cucchiai di olio per circa due minuti. Unire i pomodori e lasciar cuocere per alcuni minuti. Poi togliere dal fuoco e aggiustare di sale e pepe.Cuocere le reginette in abbondante acqua salata e scolare al dente. Ripassarle in padella con il condimento preparato. Stendere un velo di crema di piselli sul fondo del piatto da portata e disporre al centro le reginette con la salsa di scampi e calamaretti. Guarnire con prezzemolo tritato e servire.
3
Ciambellone all'arancia
30
Per preparare il ciambellone all'arancia cominciate a grattugiare la scorza di 2 arance, poi dividetele a metà e spremetene il succo. Occupiamoci dell'impasto vero e proprio, per prima cosa setacciate la farina e il lievito. In un'altra ciotola versate lo zucchero ed unite il burro a temperatura ambiente e con la frusta mescolate al fine di ottenere un composto gonfio e cremoso. Successivamente unite poco alla volta anche le uova e la scorsa delle arance. A questo punto versate le polveri setacciate, e una volta che l'impasto avrà assorbito tutta la farina unite a filo il succo delle arance e mescolate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. A questo punto non vi resta che prendere una tortiera già imburrata ed infarinata e versare il composto.Cuocete a forno statico per 35 minuti a 170 gradi. A cottura ultimata sfornate lasciate intiepidire il ciambellone, in seguito sformatelo su un piatto da portata e spolverizzate la superficie con tanto zucchero a velo. Il ciambellone all'arancia è pronto per essere gustato.
4
Fluffosa arancia e cioccolato senza glutine
5
In una ciotola unire la farina senza glutine, lo zucchero, il lievito e il bicarbonato. Al centro aggiungere olio di semi, i tuorli, il succo d'arancia e la scorza grattugiata di un'arancia. Con una spatola mescolare fino ad amalgamare bene il tutto.A parte montare gli albumi a neve ben ferma con 3 gocce di limone.Incorporare un pò alla volta gli albumi montati a neve al composto, con una spatola, con movimenti dal basso verso l'alto. Versare l'impasto nello stampo apposito (senza ungerlo o infarinarlo) e cuocere in forno caldo a 165° per circa 45'. Fate sempre la prova stecchino, poi cambia da forno a forno.Fate raffreddare il dolce nello stampo capovolto per circa 3 ore, prima di toglierlo dallo stampo. Per sformarlo aiutatevi con un coltello, che farete passare lungo il bordo e lo stesso per staccarlo dalla base. Posizionare la torta su un piatto da portata. E' ottima anche servita così, semplicemente con una spolverata di zucchero a velo, oppure, potete preparare una ganache al cioccolato e versarla sulla torta.
5
Tortiglioni con prosciutto, mele e caciocavallo
10
Far fondere il burro in una padella capiente. Unire il prosciutto cotto tagliato a tocchetti e la mela ridotta in fettine sottili, salare e lasciare rosolare il tutto per 5 minuti, finché la mela si ammorbidirà ed il prosciutto sarà leggermente dorato.Unire poi il radicchio tagliato a listarelle e le bietole precedentemente sbollentate e lasciar cuocere ancora qualche minuto.Cuocere i tortiglioni in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Aggiungerli alle verdure mantecando il tutto per qualche minuto. Servire con una manciata di pistacchi tritati grossolanamente, il pepe macinato fresco e il caciocavallo silano a fettine sottili.
6
Torta veloce al cioccolato
28
Lo step è unico: peso tutti gli ingredienti, li metto tutti insieme in una ciotola e mescolo! STOP! Metto tutto in una teglia imburrata e infarinata e via in forno!Qui vi metto un'altra decorazione fatta con le manine di Tommaso!
7
Finto tiramisu con panettone e crema allo zafferan
12
Per la CREMA: Scaldare in un pentolino il latte, senza mai arrivare all'ebollizione. In un altro pentolino capiente, con una frusta, unire l'uovo allo zucchero e mescolare fino ad amalgamare. Aggiungere poi la maizena a poco a poco per evitare la formazione di grumi. Far sciogliere a parte lo zafferano con un cucchiaio di latte caldo, quando stemperato unire al latte insieme ai pistilli. Versare a poco a poco il latte caldo sul composto ed amalgamare bene il tutto, facendo attenzione anche in questo passaggio a non far formare i grumi. Far addensare ora il composto sul gas, fino al raggiungimento della consistenza desiderata, mescolando con una frusta. Versare in una terrina e far raffreddare. Mentre la crema si raffredda, ricavare delle fette di panettone 12 dischi della stesso diametro del bicchierino in cui andranno posizionate (nel mio caso circa 6 cm). Metterla in una pentola calda e farle tostare su entrambi i lati Con l'aiuto di un pennello da cucina, spennellare il succo d'arancia sulle fette in modo che si ammorbidiscano e prendano l'aroma ma senza inzupparle troppo.In una pentola antiaderente calda far tostare le mandorle per qualche minuto. Toglierle, farle raffreddare e tritarle grossolanamente a coltello. Comporre i bicchierini mettendo un po' di crema, un disco di panettone, ancora crema, un pizzico di buccia d'arancia grattugiata, dei pezzettini di cioccolato, un disco di panettone e terminare con un po di crema. Decorare con granella di zucchero, mandorle e cioccolato grattugiato.
8
Farfalle avocado e gamberetti
39
Mettete a bollire l'acqua in una pentola. Nel frattempo, tagliate a metà l'avocado, privatelo del nocciolo centrale, sbucciatelo e tagliate la polpa a dadini. Mettetela ad insaporirsi con il succo di limetta ed una macinata di pepe.Saltate velocemente i gamberi in una padella antiaderente. Quando l'acqua bollirà, calate le farfalle e lessatele per il tempo indicato sulla confezione, scolatele e fatele raffreddare.Scolate l'avocado dal succo di limetta e conditeci le farfalle aggiungendo anche i gamberetti. Vedrete che il composto di avocado, lime e gamberetti si legherà perfettamente alle farfalle grazie alla particolare qualità di questa pasta. Infatti oltre a contenere betaglucano, che riduce il colesterolo nel sangue, la pasta Cuore Mio Granoro rimane sciolta nel piatto in quanto la vera maestria nella produzione della pasta la si testa sui formati lisci che non devono mai attaccarsi tra loro.Date il tocco finale al piatto con qualche fogliolina di menta tritata ed una grattugiata di scorza di limetta e servite!
9
Torta al cioccolato, arance e rhum
2
In un recipiente a sponde alte riunite la farina, setacciata con il lievito, lo zucchero, le uova, la panna, la scorza e il succo d’arancia,la vaniglia (i semi), 100 g cioccolato grattuggiato, il rhum. Prendete una frusta elettrica e sbattete gli ingredienti per 5 minuti. Versare la crema all’interno dello stampo in silicone e cuocete in forno statico per 30 minuti.Per la copertura dovete semplicemente sciogliere il cioccolato rimasto ridotto a pezzi con il burro. Fate questa operazione quando la torta sarà raffreddata. Versate il cioccolato nelle scanalature prodotte dallo stampo.
10
Ciambelle dolci di patate fritte
2
Per prima cosa, in una ciotola schiacciare le patate lesse ancora calde con lo schiacciapatate.Aggiungere la farina alle patate e mescolare. Poi fare il famoso "camino", ossia il buco al centro, ed unire le uova Mescolare con un cucchiaio di legno ed aggiungere anche il lievito di birra. Mescolare.Versare anche lo zucchero semolato e l'arancia grattugiata ed iniziare ad impastare fino ad ottenere un impasto morbido. L'ultimo passaggio sarà inserire il burro un pó alla volta. Dovrete ottenere un impasto morbido e un po' appiccicoso. Riporre nella ciotola, coprire e far lievitare fino al raddoppio di volume. Nel frattempo ritagliare circa una ventina di quadrati di carta da forno.Quando l'impasto sarà lievitato, formare delle ciambelline da 50 gr ognuna e poggiarle sui quadratini di carta da forno. Far nuovamente lievitare, poi friggere in abbondante olio di semi di girasole con tutto il quadratino di carta forno che eliminerete con una pinza da cucina non appena si inizierà a staccare dalla ciambella. La temperatura dell'olio non deve essere troppo calda però! Scolare le ciambelline, asciugarle leggermente con della carta da cucina e rotolare nello zucchero semolato. Buon appetito
11
Calamarata con broccoli e scorze di limone candite
2
Iniziamo dalla preparazione che richiede più tempo, ovvero le scorzette di limone candite. Occorre procurarsi un bel limone, non trattato, e togliere la buccia avendo cura di prendere meno bianco possibile. La buccia si taglia ulteriormente a listarelle e si mette a bollire in acqua per 5 minuti, trascorsi i quali si scola l'acqua (che nel frattempo ha assunto un bel colorito giallo). L'operazione va ripetuta per tre volte.Nel frattempo si lavano e si mondano i broccoletti, si snocciolano e si tagliano un po' di olive nere a tocchetti e si mettono da parte. A questo punto le bucce di limone dovrebbero essere alla terza sbollentata si tolgono dal pentolino e si lasciano riposare su carta asciuga per un'ora. In un tegame antiaderente si scottano i broccoletti, in un cucchiaio di olio extravergine d'oliva ed uno spicchio di aglio, per un paio di minuti. Dopo aver tolto l'aglio, si aggiunge del vino rosso, le olive, un po' di sale ed un paio di fette di prosciutto cotto a coprire, coperchio sul tegame e si fa andare a fuoco lento.Si mescola di tanto in tanto con un cucchiaio di legno e si aggiunge dell'ulteriore vino per evitare che si asciughi il tutto. Alla seconda mescolata aggiungere un cucchiaino di nduja. Non appena ci si accorge, tastando con il cucchiaio di legno, che i gambi dei broccoletti si schiacciano facilmente possiamo terminare la cottura. Trascorsa l'ora di riposo pesare le bucce di limone e mettere in un pentolino con la stessa quantità di zucchero e di acqua (per esempio 20 g di bucce 20 g di zucchero e 20 g di acqua), quindi fare andare a fuoco lento sin quando il tutto si asciuga, mescolando frequentemente con un cucchiaio di legno ed avendo cura, specie nella parte finale della cottura, di evitare la caramellizzazione (si vede perché le bucce diventano più scure). A questo punto versare, separandole con una pinza da cucina, le bucce su carta forno e spolverarle con zucchero semolato.  Cucinare la pasta e quando è al dente saltarla nel tegame con i broccoli, a cui poco prima si è aggiunta un po' di acqua di cottura e un cucchiaino di miele (se il miele è abbastanza liquido si può evitare anche l'acqua di cottura). Impiattare a piacere servendosi delle scorze candite o del miele.