0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

1894Risultati per "semi di papavero"

0
Brioche della nonna ai semi di papavero
39
La sera prima. Nella ciotola della planetaria mettete farina, lievito e i semi di papavero. Iniziate a unire poco a poco l'acqua, quindi, quando l'impasto sarà pronto le tre uova una ad una. Continuate con il miele e l'olio per ultimo. Procedete ad impastare con il gancio sino a che l'impasto non si staccherà completamente dalle pareti della ciotola. Fate lievitare una notte.L'indomani mattina riponete l'impasto, che avrete accuratamente sgonfiato con le mani, sul fondo della cocotte e spennellatelo con l'uovo sbattuto insieme ad un cucchiaio d'acqua. Spolverate con qualche seme di papavero. Fate assestare per circa 20-30 minuti e nel frattempo portate il forno a 220°. Infornate e lasciate cuocere a questa temperatura per dieci minuti circa. Quindi abbassate la temperatura a 190°C e fate proseguire la cottura per altri 30 minuti circa.
1
Muffin al limone con semi di papavero
32
Preriscaldate il forno a 180°. Foderate una leccarda per muffin con dodici pirottini di carta.In una grande ciotola sbattete insieme le due tipologie di farina, i semi di papavero, il lievito, il bicarbonato di sodio e il sale.In un'altra ciotola mescolate le uova, l'olio, il latticello, lo zucchero, la scorza e il succo di un limone. Mescolate gli ingredienti in modo da ottenere un composto omogeneo.Unite delicatamente gli ingredienti il composto ottenuto nello step due e quello ottenuto nello step tre.Versate l'impasto nei pirottini di carta riempendoli per circa ¾ pieni. Infornate a 180° e lasciate cuocere per 15-20 minuti o fino a quando, inserendo uno stuzzicadenti, questo non ne esce pulito.Terminata la cottura, lasciate riposare i muffin nella leccarda per dieci minuti e poi trasferiteli su di una griglia.
2
Plumcake all'arancia con semi di papavero
35
Preriscaldate il forno a 180 °. Imburrate generosamente una teglia di circa 20 cm di diametro.In una terrina di media grandezza, sbattete insieme farina, semi di papavero, lievito, sale e versate lo zucchero. Grattugiate la scorza delle arance (dovrebbe produrre circa 2 cucchiaini di scorza). Mescolate la scorza nello zucchero fino a quando lo zucchero diventa arancione.Affettate un'arancia a metà per la spremitura. In un misurino, dosate una tazza di yogurt e spremete circa una tazza di succo d'arancia tazza. Mescolate lo yogurt e il succo d'arancia, le uova e la vaniglia con lo zucchero. Quando il composto è ben amalgamato, aggiungete e sbattete delicatamente gli ingredienti secchi, fino a quando non vengono incorporati. Con una spatola, ripassate il composto nell'olio, assicurandovi che tutto sia amalgamato. Versate l'impasto nella teglia preparata e appiattite la parte superiore creando una superficie liscia. Cuocete la torta per 50-55 minuti, o fino a quando la parte superiore non diventa dorata e i lati iniziano a staccarsi dalle pareti della teglia. Uno stuzzicadenti inserito nel centro dovrebbe uscire pulito.Lasciate raffreddare il dolce nella teglia per 10 minuti, quindi passate un coltello tra il plumcake e i lati della teglia per allentare. Sfornate il plumcake posizionando un grande piatto sopra la teglia e, con attenzione, rovesciate la teglia sopra il piatto. Lasciate raffreddare il plumcake a temperatura ambiente.
3
Gamberoni avvolti
5
Pulire i gamberi avendo cura di lasciare intatte le code. Sciacquare i gamberi. Marinare i gamberi in una emulsione di olio, sale e pepe, per mezz'ora. Avvolgere ogni gambero in una fetta di pancetta partendo dalla coda e arrotolarla ben stretta. Adagiare i gamberi in una teglia rivestita con carta forno e cuocere a 200 gradi per 8 minuti circa.Servire i gamberi guarnendoli con glassa di aceto balsamico e una dadolata di arance condita con sale e semi di papavero.
4
Tonno in crosta e cioccolattini di pomodorino
3
Iniziamo con la gelatina di pomodorini datterino che dovrà riposare in frigo per una notte. Si pelano i pomodorini, avendo cura di eliminare i semini, e si passano al mixer. Si trasferisce il frullato in un pentolino, si aggiunge qualche fogliolina di basilico, uno spicchio d'aglio e se volete un po' di zucchero per contrastare l'acidità del pomodoro. Si porta a bollore per un paio di minuti e nel frattempo si fanno ammorbidire un paio di fogli di gelatina in una tazza di acqua fredda.Strizziamo per bene i fogli di gelatina e li mettiamo nel pentolino con la salsa, dopo aver spento la fiamma e tolto l'aglio. Mescoliamo per far amalgamare bene e, quando la gelatina si è sciolta nella salsa, setacciamo con un colino per eliminare residui di polpa o semini. Versiamo il liquido ottenuto in uno stampino in silicone per cioccolatini e conserviamo in frigo.In un pentolino sciogliamo a fiamma molto bassa un paio di cucchiai di miele di fiori di arancia, nel frattempo laviamo una decina di capperi. Quando il miele è diventato un fuso vi immergiamo i capperi e spegniamo la fiamma. Lasciamo i capperi ammollati nel miele fuso per qualche minuto e quindi li trasferiamo su carta forno, facendoli raffreddare a temperatura ambiente.Prepariamo una panatura con dei semi di sesamo, papavero, della scorza di arancia grattugiata e qualche granello di sale, mescoliamo e poi ci passiamo sopra le fettine di tonno. Riscaldiamo un padellino a fiamma piena e scottiamo le fettine di tonno panato, una cinquantina di secondi per lato.Tiriamo fuori lo stampo con i cioccolatini di datterino e li sformiamo disponendoli sul piatto da portata insieme al tonno scottato, i capperi canditi, una riduzione di aceto balsamico e qualche fogliolina di menta.
5
Tagliata di tonno
1
Preparazione della Marinata Prepariamo la MARINATA in una ciotola capiente mettendo insieme olio evo, salsa di soia, lo spicchio d’aglio schiacciato e privato dell’anima interna, il pepe in grani, il timo ed il rosmarino. Mettiamo a MARINARE i tranci di tonno precedentemente sciacquati ed asciugati con un panno carta. Copriamo la ciotola con una pellicola e riponiamola in frigo per mezz’ora.Preparazione delle cipolle Sbucciamo e tagliamo le cipolle a fette sottili. Aggiungiamo dell’olio Evo in una padella calda e facciamo soffriggere le cipolle per qualche minuto aggiungendo il sale ed il pepe. Dopo circa 2 minuti aggiungiamo lo zucchero, l’aceto e successivamente l’acqua. Cuociamo fino a raggiungimento della consistenza desiderata aggiungendo se necessario dell’altra acqua durante la cottura.Cottura del Tonno Tiriamo fuori dal frigo il tonno con la marinata e lasciamolo a temperatura ambiente per almeno 5 minuti. Togliamo il tonno dalla marinata e passiamolo nel mix di semi di sesamo e papavero. Scaldiamo una padella aggiungiamo dell’olio Evo e una volta a temperatura cuociamo il tonno scottandolo massimo 2 minuti per lato così da lasciarlo rossorosa al centro.Impiattamento Una volta cotto tagliamo il tonno a fette di mezzo centimetro e disponiamolo in un piatto da portata sopra le cipolle brasate. Aggiustiamo di pepe e sale se necessario.
6
Crostata rosso girasole
2
Versare nella ciotola della planetaria il burro morbido.Unire lo zucchero e azionare la foglia della planetaria 10 secondi ( velocità 2). unire l’uovo, lavorare altri 10 secondi.Infine aggiungere la scorza grattugiata del limone e la farina, far girare la foglia dell’impastatrice altri 20 secondi. Formare una palla e ricoprire l’impasto con della pellicola trasparente, riporre in frigorifero per almeno 30 minuti. Prima di utilizzare la pasta, lavorarla brevemente con le mani.Adesso preparate la crema : In una ciotola mettete 3 tuorli aggiungete lo zucchero e mescolate con cura usando una frusta.Versatevi quindi la farina setacciata. Unite quindi molto lentamente il latte mescolando la crema con la frusta. Se dovessero crearsi dei grumi, filtratela con un colino.Versate poi la crema in un pentolino antiaderente con un fondo spesso, mescolare di continuo quando la crema giunge a bollore abbassate la fiamma. e aggiungete il limoncello. Continuate a mescolare per circa un minuto e lasciate che la crema si rassodi. Togliete quindi la crema da fuoco e lasciate che si raffreddi. Riprendiamo la nostra frolla dal frigo,stendere la pasta dello spessore di circa 1/2 centimetro, aggiungi in una teglia per crostate imburrata ed infarinata l’impasto. Sopra la base distribuite un foglio di stagnola con dei fagioli,per cuocere uniformemente. Infornare a 180 gradi x 30 minuti. Togli i fagioli e la stagnola lascia cuocere x altri 5 minuti. Appena sfornata lasciatela raffreddare completamente. Trascorso il tempo cospargete la crema sulla crostata, aggiungi le fragole a raggiera lasciando il centro per aggiungere le goccine di cioccolato. Lascia in frigo x mezz’ora.
7
Muffin con banana, mirtilli e semi
33
Per prima cosa schiacciate le banane con una forchetta in una ciotola larga. Unite poi gli ingredienti liquidi: yogurt, latte e olio. Mescolate bene.Versate la farina e il lievito un po' alla volta, setacciandoli. Mescolate bene. Aggiungete i semi e mescolateInfine unite i mirtilli ben lavati e asciugati. Mescolate.Riempite gli stampini di carta per muffin a tre quarti della loro capienza. Decorate la cima di ogni dolcetto con qualche semino.Cuocete in forno preriscaldato, ventilato, per 25/30 minuti a 180°C. Il tempo di cottura dipende dal forno. Per maggiore sicurezza, quando i muffin cominciano a dorarsi in superficie, inserite uno stuzzicadenti: se restano attaccati grumi di pasta cotta vorrà dire che sono pronti (se la consistenza è liquida no).
8
Pane integrale con semi di zucca
19
Sciogliere il lievito nell’acqua e impastatelo con la farina, il sale e le spezie tritate. Mettere l’impasto a lievitare in coperto per circa 20 minuti ad una temperatura di 30°.Poi unire i semi di zucca e l’olio di zucca lavorando per bene l’impasto. Fatelo riposare sempre coperto in luogo tiepido per altri 30 minuti.Formare una pagnotta, appiattitela leggermente, disporla su una teglia coperta di carta forno e spennellatela con il tuorlo sbattuto con l’acqua e l’olio. Cospargerla di semi di zucca. Fare lievitare nuovamente per altri 30 minuti.Preriscaldare il forno a 190° e mettere nel forno una ciotola d’acqua. Infornare per circa 35/40 minuti.
9
Porridge di fiocchi d'avena con semi di chia
2
Mettere i fiocchi di avena ed il latte in un pentolino a fuoco basso Cucinare per pochi minuti fino a quando i fiocchi di avena diventano morbidi e si crea tipo una crema. Il porridge deve venire tipo una crema. Aggiungere i semi di chia e mescolare il tutto. Aggiungere la nostra cannella ed il porridge è pronto.Aggiungere extra latte se il porridge viene asciutto oppure aggiungere il latte per avere un porridge più liquido.
10
Frittata con rucola e semi di sesamo, al forno
1
Per prima cosa, rompiamo le uova in una capiente ciotola, uniamo il sale, i semi di sesamo e il parmigiano, sbattiamo abbondantemente, per rendere ben amalgamate le uovaSciacquiamo la rucola, eliminiamo la parte dura, spezzettiamola grossolanamente con le mani, nelle uova. mescoliamo bene. Scaldiamo il forno a 180 gradi.In una pirofila, mettiamo l’olio, distribuiamolo bene e versiamo il composto di uova e rucola. Inforniamo per 15-20 minutiIntanto, tagliamo le fette di pancarre’, io ho voluto creare delle stelle, ma ovviamente lasciate tranquillamente le fette cosi come sono, o create dei quadrotti, passateli in padella calda, leggermente unti, io ho messo un pochino di peperoncino. Sfornate la frittata, adagiatela su un letto di rucola e servite con le fettine di pane croccanteMolto gustosa e delicata, il pane croccante al peperoncino ci sta benissimo, Ottima anche fredda, quindi comoda per gite fuori porta e per il pranzo al mare
11
Marmellata di melograno
16
Sgranare i melograni e mettere i chicchi dentro ad un passaverdurePassare i chicchi e ricavarne il succoPesate il succo di melograni fino ad arrivare a 750 gIn una pentola capiente versate il succo di melograni, la scorza di limone, il succo di limone e lo zuccheroFate cuocere la marmellata a fuoco lento per circa un’oraLa confettura sarà pronta quando comincerà ad addensarsi, ma non vi aspettate che diventi bella soda come la marmellata normale, perche con questa non accadrà, la marmellata risulterà liscia e omogeneauna volta invasata in vasetti sterilizzati capovolgete i vasetti e lasciate riposare coprendo i vasetti con una coperta