0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

1492Risultati per "semi di sesamo"

0
Frittata con rucola e semi di sesamo, al forno
Per prima cosa, rompiamo le uova in una capiente ciotola, uniamo il sale, i semi di sesamo e il parmigiano, sbattiamo abbondantemente, per rendere ben amalgamate le uovaSciacquiamo la rucola, eliminiamo la parte dura, spezzettiamola grossolanamente con le mani, nelle uova. mescoliamo bene. Scaldiamo il forno a 180 gradi.In una pirofila, mettiamo l’olio, distribuiamolo bene e versiamo il composto di uova e rucola. Inforniamo per 15-20 minutiIntanto, tagliamo le fette di pancarre’, io ho voluto creare delle stelle, ma ovviamente lasciate tranquillamente le fette cosi come sono, o create dei quadrotti, passateli in padella calda, leggermente unti, io ho messo un pochino di peperoncino. Sfornate la frittata, adagiatela su un letto di rucola e servite con le fettine di pane croccanteMolto gustosa e delicata, il pane croccante al peperoncino ci sta benissimo, Ottima anche fredda, quindi comoda per gite fuori porta e per il pranzo al mare
1
Strascinati con funghi e cavolfiore
40
Sbollentare per qualche minuto il cavolfiore in acqua salata. Rosolare l’aglio in una padella con un filo di olio extra vergine di oliva ed aggiungere i funghi precedentemente tagliati a fette sottili. Salare e pepare a piacere, aggiungere i pomodori tagliati a tocchetti e lasciar cuocere per qualche minuto ed alla fine aggiungere il cavolfiore.Intanto cuocere gli orecchiette in abbondante acqua salata, scolarli al dente e saltarli con il sugo aggiungendo il prezzemolo tagliato finemente. Questo formato appartiene alla tradizione pugliese e, come da tradizione, tiene perfettamente la cottura.Servire aggiungendo la cipolla imbiondita con l’olio extra vergine di oliva, una manciata di pangrattato tostato con un filo d’olio e del prezzemolo tritato.
2
Cannoli di uova strapazzate
3
Laviamo e spuntiamo la melanzana, tagliamola a fettine di medio spessore nel senso della lunghezza e grigliamola su una piastra ben caldaPrepariamo ora il ripieno. In una ciotola battiamo bene 3 uova, aggiustiamole con un pizzico di sale, di pepe a amalgamiamole con 2 cucchiai di parmigiano.Facciamo scaldare bene un padellino antiaderente senza aggiungere olio, versiamoci il composto di uova e giriamo velocemente strapazzando le uova e portandole a cottura...quindi spengiamoInsaporiamo 8 fettine di melanzane grigliate con un pizzico di sale, mettiamoci una noce di uova strapazzate e chiudiamo ad involtino. Proseguiamo fino al termine degli ingredienti. Trasferiamo ora i nostri cannoli di uova strapazzate in una teglia foderata da carta da forno, spennelliamo la superficie con pochissimo olio e decoriamo con dei semi di sesamo...se piacciono ovviamente. Passiamo in forno a 180 gradi per 15 minutiSforniamo e portiamo a tavola tiepidi
3
Insalata di rucola e fragole
29
Lavare e tagliare le fragole a cubetti. Unire la rucola in un'insalatiera con le fragole a cubetti con la rucola e le scaglie di grana. Condire delicatamente con aceto balsamico, olio extravergine di oliva e 1 cucchiaino di semi di sesamo e servire subito.
4
Insalata di soba con cavolo
27
In una grande ciotola, sbattete insieme la salsa di soia, l'aceto, l'olio di semi di sesamo e lo spicchio d'aglio tritato. Aggiungete il cavolo tagliuzzato, il peperone e lo scalogno tagliati a fettine sottili e mescolate per combinare il tutto. Nel frattempo, mettete a bollire una grande pentola d'acqua. Calate la soba e lasciatela cuocere secondo le indicazioni riportate sulla confezione. Terminata la cottura, sciacquate sotto l'acqua fredda. Dopodiché, aggiungete la soba al composto di cavoli e mescolate delicatamente. Trasferite nei piatti e guarnite con i semi di sesamo.
5
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
38
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
6
Hummus di ceci, la ricetta tradizionale
21
Se utilizzate i ceci secchi (ve ne occorreranno circa 250 gr), metteteli a bagno in acqua e bicarbonato per almeno 12 ore. Poi, scolateli, sciacquateli e metteteli a cuocere in acqua fredda salata finché non si saranno ammorbiditi. Una volta cotti, scolarli (tenendo da parte un bicchiere di acqua di cottura) e togliere le pellicine che li ricoprono. Mettetene da parte un po’ per la decorazione. Preparate la tahina frullando i semi di sesamo, tostati in padella per un paio di minuti, e l’olio di sesamo (in alternativa va bene quello di oliva). Mettere i ceci lessati o quelli in barattolo precotti nel bicchiere di un frullatore, aggiungere l'aglio, la tahina, l'olio e il succo di un limone. Frullare il tutto, aggiungendo un pò di acqua di cottura dei ceci, fino a raggiungere la consistenza omogenea di una crema densa e liscia; aggiustare di sale.Mettere l’hummus a riposare in frigo per un po’, prima di servirlo a tavola. Nel frattempo scaldate in una padella antiaderente un filo di olio e saltare i ceci che avrete messo da parte con un pizzico di cumino, finché non diventano belli croccanti. Servire l’hummus con una manciata di ceci croccanti al cumino, un filo di olio e, se amate il piccante, un pizzico di paprika o di peperoncino.
7
Petti di tacchino ripieni di spinaci e ricotta
12
Pulire gli spinaci, lavarli e tuffarli in una pentola con poca acqua salata, quindi far cuocere 5 minuti con il coperchio. A cottura ultimata, scolarli e trasferirli in una ciotola. Unire la ricotta, l'Edamer tagliato a cubetti, la noce moscata, il pepe e regolare di sale, se necessario.Aprire le fette di tacchino da un lato, formando una sorta di tasca e farcirla con il ripieno. Chiuderla con gli spiedini e adagiarla sulla griglia del forno.Accendere il forno in modalità ventilata a 200°, posizionare la griglia al centro e al di sotto adagiare la leccarda rivestita con carta da forno. Preparare il condimento mescolando in una ciotola l'olio, il timo, il succo del limone e la sua buccia grattugiata. Spennellare la superficie dei petti di tacchino con l'emulsione, aggiungere i semi di sesamo e fare cuocere per 15-20 minuti.
8
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
37
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
9
Mini burger vegetariani
5
Cuoci a vapore le verdure, precedentemente lavate e mondate.Trita tutto, se preferisci usa il frullatore, aggiungi un uovo, il pangrattato, il formaggio grattugiato e le erbette aromatiche.Forma i mini hamburger, spennellali con l'olio di oliva e impanali con i semi di sesamo.Cuoci in microonde, funzione crisp, dopo aver foderato la teglia con carta forno bagnata e strizzata bene.
10
Crackers vegani velocissimi
38
Accendi il forno a 180°C.Versa sul piano di lavoro la farina e amalgamala con i semi si sesamo. Al centro aggiungi l'olio e, poca alla volta, l'acqua calda (potrebbe servirne un po' di meno come un po' di più) cominciando a mescolare con le mani. Continua così finché non otterrai un panetto morbido ma non appiccicoso.Con un mattarello stendi l'impasto più sottile che puoi, e ritaglia dei rettangoli della grandezza di (indovina un po'?) un cracker. Adagiali su una teglia coperta con carta da forno, e con una rotellina dentata (di quelle per le bugie), crea il tipico solco centrale (i due lembi devono quasi staccarsi - in cottura si gonfieranno un po', chiudendosi) e con una forchetta i buchini.Inumidisci appena la superficie con dell'acqua e spolvera un pochino di sale. Fai cuocere per circa 5/10 minuti, o fin quando cominceranno a dorarsi. Sforna, trasferisci su una gratella, lascia raffreddare e mangia!
11
Ramen
Per prima cosa create la marinatura per carne e uova sode, facendo sciogliere a fuoco basso tutti gli ingredienti precedentemente elencati. Fate marinare per almeno due ore. Dopodiché, cuocete la carne in forno o in padella, utilizzando il liquido usato per marinare.Per il brodo, ho utilizzato come base un classico brodo di pollo (acqua, pollo, sale, carote, sedano, cipolla), aromatizzato con aglio, salsa di soia e olio di sesamo. Personalmente ho preferito cuocere i noodles direttamente nel brodo, per renderli più saporiti, ma potete anche prepararli a parte e unirli inseguito.Una volta pronto, ho versato brodo e noodles nelle ciotole, ho aggiunto la carne, mezzo uovo, cipollotti freschi tagliati finemente.