0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

203Risultati per "uovo intero"

0
Uovo 63
2
Mettiamo l'acqua in una pentola e portiamo la temperatura a 63 gradi con l'Anova o un apparecchio per il bagno termostato. Una volta raggiunta la temperatura mettiamo dentro le uova e lasciamo cuocere per 45 minuti. Trascorsi i 45 minuti raffreddiamo le uova sotto acqua corrente. Apriamole battendo con un cucchiaino facendo attenzione a non far fuoriuscire il tuorlo e a non romperlo. Prendiamo il tuorlo e mettiamolo in un bicchiere. Facciamo così per entrambe le uova. Teniamo da partePeliamo le patate e tagliamole a fettine sottili. Mettiamole a bagno in acqua e sale per 20 minuti e facciamo rigenerare i porcini secchi in una tazza d'acqua calda per 15 minuti. Togliamo le patate dall'acqua e sciacquiamole. Togliamo i porcini e filtriamo l'acqua del bagno. Mettiamo dell'olio caldo in una pentola facciamo soffriggere l'aglio precedentemente sbucciato ed un rametto di rosmarino, aggiungiamo i porcini e le patate, copriamo con il brodo vegetale caldo e cuociamo 25 minuti.In un pentolino portiamo ad ebollizione la panna, togliamola dal fuoco ed aggiungiamo il pecorino al tartufo precedentemente tritato. Giriamo fino a quando non si scioglie e poi filtriamo con un colino per rendere la crema vellutata. Aggiustiamo di sale ed aggiungiamo un pizzico di pepe.Tagliamo a cubetti il pane raffermo. Scaldiamo l'olio al timo in una padella e facciamo tostare i cubetti di pane raffermo. Aggiungiamo del sale e del pepe.Frulliamo la preparazione di patate e porcini con un minipimer ed aggiustiamo di sale e pepe. Prepariamo un pentolino con dell'acqua calda, ci servirà per far rigenerare le uova un paio di secondi mentre impiattiamo. Versiamo sul fondo del piatto la crema calda di patate e porcini, adagiamo al cento l'uovo cotto a 63 gradi, versiamo sopra la crema di pecorino al tartufo e spargiamo ai lati il crumble di pane al timo.
1
Crostata alla namelaka senza uova
22
Per la frolla senza uova ne burro: – Miscelare la panna con l’olio e l’acqua, aggiungere le polveri, gli aromi e lo zucchero; impastare velocemente, formare un panetto e passare in frigo per un giorno intero.Per la namelaka cioccolato al latte e arancia: – Idratare la gelatina in acqua fredda. (13 g di acqua) – Tritare il cioccolato e mettere da parte; portare a bollore il latte col glucosio e con metà della buccia d’arancia (prima ben lavata). Fuori dal fuoco togliere la buccia d’arancia e versare il latte sul cioccolato. Grattugiare l’altra metà della buccia .Attendere qualche minuto e amalgamare con una spatola per far sciogliere perfettamente il cioccolato. Unire la gelatina strizzata e mescolare. – Non appena il composto intiepidisce, unire la panna fredda di frigo ed emulsionare col minipimer a immersione evitando d’inglobare aria. (Se non avete il minipimer, usate le fruste elettriche a bassa velocità per pochi secondi).Setacciare la crema anche due volte se si sono formate le inevitabili bolle. Coprire con pellicola a contatto e passare in frigo per una notte.Composizione della crostata senza uova: Stendere la frolla sul piano leggermente infarinato e rivestire lo stampo da crostata. Bucherellare il fondo, coprire con carta forno e biglie di ceramica o ceci e cuocere in forno caldo a 180°C per 15′ poi togliere carta e pesetti e finire di cuocere per altri 10′. Sformare fredda.– Montare la namelaka con le fruste, passarla nel sac-a-poche con bocchetta a stella e dressare sulla crostata. Decorare con le fragole e cuoricini di cioccolato (o gocce) e passare in frigo (mettendola in un portatorte per non farla inumidire). Tirare fuori dal frigo 10′ prima di servire.
2
Torta di mele, mandorle e cannella
2
In un recipiente capiente e con l’aiuto di uno sbattitore mescolate zucchero, farina, lievito e cannella.Aggiungete la bevanda di soia e l’uovo leggermente sbattuto con una forchetta. Unite infine le mele sbucciate e tagliate a fettine sottili. Mescolate per l’ultima volta. Versate il composto ottenuto in una teglia imburrata e infarinata, cospargete con un cucchiaio di zucchero di canna e infornate per 30’ a 150°C in modalità statica. Controllate la cottura con un bastoncino di legno prima di spegnere il forno e lasciare raffreddate. Cospargete a piacere con zucchero a velo e servite, se volete, tiepida con una pallina di gelato alla crema.
3
Biscotti allo yogurt pronti in cinque minuti
3
Accendere il forno a 180°C.In una ciotola, mescolare con un cucchiaio di legno, yogurt, zucchero, olio, miele e uovo. Unire la farina setacciata con il lievito e la vaniglia. Aggiungere le gocce di cioccolato e il cioccolato al latte spezzettato (con pezzi più o meno grandi quanto le gocce).Formare delle palline grandi quanto una noce, e disporle sulla teglia rivestita di cartaforno.Cuocere per 10/12' Devono colorire leggermente. Appena freddi, cospargerli di zucchero a velo e conservarli in una scatola di latta o di vetro.
4
Pasta frolla senza uova
28
Riponi tutti gli ingredienti in una ciotola e sbriciola il burro con i polpastrelli, poi impasta e ottieni un panetto liscio. E' un impasto morbido e che tende a sbriciolarsi maggiormente quindi non ti preoccupare, unite tutto e avvolgi nella pellicola. Riponi in frigo 1 ora.Stendi la frolla su piano infarinato, sarà difficile riuscire ad ottenere una pasta che stia assieme, ma non importa, prendete i pezzi di frolla anche se vi si spezza e rattoppatela nello stampo, creando il fondo uniforme e anche i bordi compattando bene. Bucherella il fondo con una forchetta, ricopri con la marmellata che desideri e cuoci in forno a 180°C per 40 minuti.
5
Maionese vegana senza uova
18
Nel becher del minipimer o in un contenitore a bordi alti versate tutti gli ingredienti, ovvero il latte di soia (meglio se non addolcito), l’olio di conserva, il sale, il succo filtrato di mezzo limone e la curcuma. Immergete completamente il mixer ed azionate a più riprese, praticando dei piccoli movimenti verticali: in questo modo, gli ingredienti si mescoleranno in modo uniforme. La maionese sarà pronta in circa 30-60''.  Riponete il contenitore in frigorifero per almeno 30' affinchè la maionese raggiunga una consistenza ancor più densa e cremosa. Servite con erbe aromatiche. E voilà...la vostra maionese vegana senza uova è pronta per essere gustata!
6
Gli abbracci senza uova
14
Io son partita dalla frolla bianca per poter usare la stessa ciotola per quella al cacao. Setacciamo le polveri nella ciotola (lievito, farina e fecola) e sbricioliamo il burro con la punta delle dita.Aggiungiamo la panna ed il miele, impastando rapidamente inizialmente nella ciotola e poi sul piano, sino ad ottenere un composto morbido ma non troppo, come consistenza diciamo quella di una frolla.Avvolgiamo nella pellicola e lasciamo riposare in frigo una 15ina di minuti. Ripetiamo le stesse operazioni per la frolla scura, aggiungendo il cacao alle polveri che setacciamo come prima cosa. Avvolgiamo nella pellicola e facciamo riposare per una decina di minuti.Prendiamo una porzione di impasto e copriamo quella che non usiamo, lasciandola in frigo se la cucina fosse troppo calda, lavoriamo sul piano creando dei salsicciotti di circa 1 cm.Accoppiamo i due salsicciotti, io ho premuto la parte al cacao su quella alla panna.Premete bene per non rischiare che si separino in cottura. Accendiamo il forno a 180° statico. Sistemiamo i biscotti nella teglia foderata con la carta forno. In forno caldo a 180° per 10 minuti, lasciamo raffreddare su una gratella. Si conservano benissimo in un contenitore ermetico!
7
Uova alla trevigiana
6
Ridurre il radicchio a pezzi grossolani e rosolarlo in padella con olio, sale e pepe.Fare la stesso procedimento con la cipolla e farla ammorbidire.La rosolatura finale avverrà al fornoUngere la terrina da forno, coprire con la prima metà di cipolle e radicchio, poi le uova e dinire con le restanti verdure.Oliare,pepare e spolverare di parmigiano in superficie.Cuocere in forno a 180°C per 10-15 min a seconda se si vuole un tuorlo più morbido o un po' più assodato.
8
Cannoli di uova strapazzate
6
Laviamo e spuntiamo la melanzana, tagliamola a fettine di medio spessore nel senso della lunghezza e grigliamola su una piastra ben caldaPrepariamo ora il ripieno. In una ciotola battiamo bene 3 uova, aggiustiamole con un pizzico di sale, di pepe a amalgamiamole con 2 cucchiai di parmigiano.Facciamo scaldare bene un padellino antiaderente senza aggiungere olio, versiamoci il composto di uova e giriamo velocemente strapazzando le uova e portandole a cottura...quindi spengiamoInsaporiamo 8 fettine di melanzane grigliate con un pizzico di sale, mettiamoci una noce di uova strapazzate e chiudiamo ad involtino. Proseguiamo fino al termine degli ingredienti. Trasferiamo ora i nostri cannoli di uova strapazzate in una teglia foderata da carta da forno, spennelliamo la superficie con pochissimo olio e decoriamo con dei semi di sesamo...se piacciono ovviamente. Passiamo in forno a 180 gradi per 15 minutiSforniamo e portiamo a tavola tiepidi
9
Gli ovofunghetti, uova ripiene
3
La prima cosa da fare è…lessare le uova senza quelle, non potremmo fare gli Gli OVOfunghetti per avere la cottura perfetta, calcolate 8 mn dal momento del bollore dell’acquaUna volta cotte, trasferitele sotto l’acqua fredda. Sgusciatele, tagliatele a metà per il verso lungo ed estraete il tuorlo con un cucchiaino, mettetelo in una ciotolina con il tonno, i capperi e il prezzemolo, amalgamate per bene, potete anche passare tutto al mixer per qualche secondo, unite poi la maionese e finite di amalgamareTrasferite il composto ottenuto in una sacca a poche, con foro piccolo, riempite gli incavi da dove avete tolto il tuorlo, riempite a sufficienza, da riuscire a richiudere l’uovo, come se fosse interoOra lavate e asciugate i pomodori, tagliate il fondo, che è quello piu’ tondeggiante e simile al cappello del fungo, svuotatelo dai semini, utilizzando un po’ di composto avanzato del ripieno, mettete un po’ sopra all’uovo e “incollate” il cappello di pomodoroPreparate un piatto, mettete quattro palline di composto o di maionese, nel piatto e adagiate sopra le uova, se non dovessero stare in piedi, tagliate leggermente il fondo per renderlo pari. qualche foglia di insalata e qualche puntino di maionese sul “cappello” e i vostri OVOfunghetti sono pronti per essere serviti
10
Uova e carciofi
2
In una padella scaldare l'olio con uno spicchio di aglio e cuocere i carciofi, salare. Quasi a fine cottura aggiungere il prezzemolo e lo speck (tagliato a listarelle spesse) e mettere da parte. Cuocere le 2 uova mantenendo il tuorlo morbido salare e aggiungere un pizzico di pepe. Impiattatare e buon appetito :)
11
Rotolo di uova farcito
1
Sbattere le uova con un pizzico di sale,aggiungere il parmigiano grattugiato. Rivestire una teglia di alluminio(6porz) con carta forno e infornare nel forno preriscaldato a180° (statico) per 15 minuti.Riprendere la teglia, lasciare intiepidire il composto, poi spalmare il formaggio Philadelphia e ultimare con il tonno sbriciolato e sgocciolato dell'olio in eccesso.Aiutarsi con la carta forno per arrotolare il composto nel senso della lunghezza. Formare una sorta di caramella e riporlo in frigo a riposare. Se si vuole gustare il rotolo freddo,basta uscirlo un 10 minuti prima. Oppure se lo di vuole gustare tiepido, riscaldarlo nel forno per qualche minuto. Buon Appetito.😋