Per la frolla senza uova ne burro: – Miscelare la panna con l’olio e l’acqua, aggiungere le polveri, gli aromi e lo zucchero; impastare velocemente, formare un panetto e passare in frigo per un giorno intero.Per la namelaka cioccolato al latte e arancia: – Idratare la gelatina in acqua fredda. (13 g di acqua) – Tritare il cioccolato e mettere da parte; portare a bollore il latte col glucosio e con metà della buccia d’arancia (prima ben lavata). Fuori dal fuoco togliere la buccia d’arancia e versare il latte sul cioccolato. Grattugiare l’altra metà della buccia .Attendere qualche minuto e amalgamare con una spatola per far sciogliere perfettamente il cioccolato. Unire la gelatina strizzata e mescolare. – Non appena il composto intiepidisce, unire la panna fredda di frigo ed emulsionare col minipimer a immersione evitando d’inglobare aria. (Se non avete il minipimer, usate le fruste elettriche a bassa velocità per pochi secondi).Setacciare la crema anche due volte se si sono formate le inevitabili bolle. Coprire con pellicola a contatto e passare in frigo per una notte.Composizione della crostata senza uova: Stendere la frolla sul piano leggermente infarinato e rivestire lo stampo da crostata. Bucherellare il fondo, coprire con carta forno e biglie di ceramica o ceci e cuocere in forno caldo a 180°C per 15′ poi togliere carta e pesetti e finire di cuocere per altri 10′. Sformare fredda.– Montare la namelaka con le fruste, passarla nel sac-a-poche con bocchetta a stella e dressare sulla crostata. Decorare con le fragole e cuoricini di cioccolato (o gocce) e passare in frigo (mettendola in un portatorte per non farla inumidire). Tirare fuori dal frigo 10′ prima di servire.
Crostata alla namelaka senza uova

Crostata alla namelaka senza uova

Senza Uova, Crostacei, Pesce, Verdura +5

Semi di sesamo

Molluschi

Olive

Sedano

Senape

Preparazione

30

minuti

Cottura

25

minuti

Tempo totale

55

minuti

Nutrizione

542

chilocalorie

perpersone

  • 40 g
    Acqua
  • 250 g
    Farina di grano tenero tipo 1
  • 115 g
    Zucchero
  • 50 g
    Panna fresca
  • 60 g
    Olio di riso
  • 0.5 bacca
    Vaniglia
  • 100 g
    Latte intero
  • 200 g
    Panna fresca
  • 175 g
    Cioccolato al latte
  • 5 g
    Glucosio
  • 2.5 g
    Gelatina
  • 1
    Scorza d'arancia

Preparazione

Presentazione

Un dolce perfetto per gli allergici e gli intolleranti alle uova, perché non contiene uova nè nella frolla e nemmeno nella voluttuosa namelaka.

Step 1

Per la frolla senza uova ne burro: – Miscelare la panna con l’olio e l’acqua, aggiungere le polveri, gli aromi e lo zucchero; impastare velocemente, formare un panetto e passare in frigo per un giorno intero.

Step 2

Per la namelaka cioccolato al latte e arancia: – Idratare la gelatina in acqua fredda. (13 g di acqua) – Tritare il cioccolato e mettere da parte; portare a bollore il latte col glucosio e con metà della buccia d’arancia (prima ben lavata). Fuori dal fuoco togliere la buccia d’arancia e versare il latte sul cioccolato. Grattugiare l’altra metà della buccia .

Step 3

Attendere qualche minuto e amalgamare con una spatola per far sciogliere perfettamente il cioccolato. Unire la gelatina strizzata e mescolare. – Non appena il composto intiepidisce, unire la panna fredda di frigo ed emulsionare col minipimer a immersione evitando d’inglobare aria. (Se non avete il minipimer, usate le fruste elettriche a bassa velocità per pochi secondi).

Step 4

Setacciare la crema anche due volte se si sono formate le inevitabili bolle. Coprire con pellicola a contatto e passare in frigo per una notte.

Step 5

Composizione della crostata senza uova: Stendere la frolla sul piano leggermente infarinato e rivestire lo stampo da crostata. Bucherellare il fondo, coprire con carta forno e biglie di ceramica o ceci e cuocere in forno caldo a 180°C per 15′ poi togliere carta e pesetti e finire di cuocere per altri 10′. Sformare fredda.

Step 6

– Montare la namelaka con le fruste, passarla nel sac-a-poche con bocchetta a stella e dressare sulla crostata. Decorare con le fragole e cuoricini di cioccolato (o gocce) e passare in frigo (mettendola in un portatorte per non farla inumidire). Tirare fuori dal frigo 10′ prima di servire.

Note

L'olio che preferisco usare è quello di riso perché ha un sapore neutro e delicato. Se serve subito, la pasta frolla, può fare un passaggio in freezer di un'ora.

Utensili

  • Fruste elettriche
  • Stampo

Valori nutrizionali I valori nutrizionali sono calcolati sulla singola porzione

Calorie
542
kcal
Colesterolo
5
mg
 
 

Commenti

Per commentare una ricetta devi accedere.