Montare in planetaria con la frusta il burro morbido (a temperatura ambiente) con lo zucchero a velo e il miele d’acacia (o lo zucchero invertito) per qualche minuto. Versare a filo il cioccolato fuso (ad una temperatura di 32 – 35 °C) e unire poco alla volta i tuorli d’uovo (a temperatura ambiente), fino ad ottenere un composto ben spumoso.Montare gli albumi (a temperatura ambiente) con lo zucchero semolato, fino ad ottenere una meringa lucida e morbida. Spegnere la planetaria e alternare un po’ di meringa con un po’ di farina, mescolando molto bene con una spatola dal basso verso l’alto e terminando con la meringa.Versare nello stampo imburrato e infarinato e cuocere in forno preriscaldato in modalità statica a 170 °C per 55 minuti circa.Prima di estrarre la torta dallo stampo, farla raffreddare molto bene. Per poterla tagliare meglio in 2 dischi è consigliabile riporla in freezer per almeno tre quarti d’ora. Trascorso questo tempo tagliare la torta in 2 dischi, avendo cura di rimuovere tutta la crosticina (che di solito si crepa) dalla superficie per renderla perfettamente liscia e pianeggiante.Portare a bollore acqua e zucchero semolato. Non appena lo sciroppo di zucchero si è raffreddato, aggiungere il liquore alla vaniglia e mescolare.Dopo aver tagliato la torta in due strati, bagnare entrambi i dischi nel loro lato interno con la bagna e cospargere il disco inferiore di uno strato abbondante di marmellata di albicocche. Richiudere con il secondo disco e riporre in frigo coprendo con pellicola alimentare per almeno 1 ora.Tritare con il mixer il cioccolato fondente. In un pentolino portare a bollore la panna fresca con il miele. Versare panna e miele sul cioccolato tritato ed emulsionare con il frullatore ad immersione cercando di non incorporare aria (altrimenti compariranno sulla glassa delle minuscole bollicine).Non appena la glassa raggiunge la temperatura di 37 °C versarla sulla torta fredda collocata su una griglia sopraelevata, partendo dai bordi e spostandosi verso il centro. Livellare subito la superficie con una spatola in modo da assottigliare lo strato di glassa e renderlo omogeneo. (In questa fase è necessario raccogliere e mettere da parte la glassa avanzata e colata al di sotto della griglia per poi utilizzarla per la decorazione finale).Prima di procedere con la realizzazione della scritta “Sacher”, conviene riporre la torta glassata in frigo per almeno mezz’ora. (Se invece procedessimo subito con la decorazione, la scritta non rimarrebbe impressa sul dolce). Appena la glassa sulla superficie del dolce si è solidificata possiamo procedere con la scritta e le decorazioni con il conetto o il sac à poche. Siccome nel frattempo la ganache che abbiamo messo da parte per la decorazione si sarà rassodata, sarà necessario riportarla alla corretta temperatura utilizzando il forno a microonde. Io per esempio l’ho riscaldata per 3 volte consecutive a intervalli di 15 secondi ciascuno alla potenza di 350 Watt e mescolando tra un intervallo e l’altro.
Torta Sacher

Torta sacher

Senza Crostacei, Pesce, Verdura +6

Semi di sesamo

Carne di maiale

Molluschi

Olive

Sedano

Senape

Vegetariana

Preparazione

1:00

ora

Cottura

55

minuti

Tempo totale

1:55

ore

Nutrizione

558

chilocalorie

perpersone

  • 130 g
    Burro
  • 97.5 g
    Zucchero a velo
  • 10.4 g
    Miele all'acacia
  • 130 g
    Cioccolato fondente
  • 117 g
    Tuorlo d'uovo
  • 195 g
    Albume
  • 110 g
    Zucchero
  • 130 g
    Farina
  • 150 g
    Marmellata d'albicocche
  • 100 ml
    Acqua
  • 100 g
    Zucchero
  • 10 ml
    Liquore alla vaniglia
  • 300 g
    Cioccolato fondente
  • 250 ml
    Panna fresca
  • 40 g
    Miele all'acacia

Preparazione

Presentazione

Quale torta più indicata da preparare per festeggiare il compleanno di un folle amante del cioccolato se non la celebre “Sachertorte” viennese? La ricetta della torta "Sacher" non presenta un alto livello di complessità e si può considerare alla portata praticamente di tutti. Le difficoltà maggiori che potreste riscontrare potrebbero essere costituite dalla stesura della glassa ed eventualmente dalla scritta di decorazione, a causa del fatto che il cioccolato va maneggiato ad una temperatura ben specifica altrimenti raffreddandosi tende ad indurire.

Step 1

Montare in planetaria con la frusta il burro morbido (a temperatura ambiente) con lo zucchero a velo e il miele d’acacia (o lo zucchero invertito) per qualche minuto. Versare a filo il cioccolato fuso (ad una temperatura di 32 – 35 °C) e unire poco alla volta i tuorli d’uovo (a temperatura ambiente), fino ad ottenere un composto ben spumoso.

Step 2

Montare gli albumi (a temperatura ambiente) con lo zucchero semolato, fino ad ottenere una meringa lucida e morbida. Spegnere la planetaria e alternare un po’ di meringa con un po’ di farina, mescolando molto bene con una spatola dal basso verso l’alto e terminando con la meringa.

Step 3

Versare nello stampo imburrato e infarinato e cuocere in forno preriscaldato in modalità statica a 170 °C per 55 minuti circa.

Step 4

Prima di estrarre la torta dallo stampo, farla raffreddare molto bene. Per poterla tagliare meglio in 2 dischi è consigliabile riporla in freezer per almeno tre quarti d’ora. Trascorso questo tempo tagliare la torta in 2 dischi, avendo cura di rimuovere tutta la crosticina (che di solito si crepa) dalla superficie per renderla perfettamente liscia e pianeggiante.

Step 5

Portare a bollore acqua e zucchero semolato. Non appena lo sciroppo di zucchero si è raffreddato, aggiungere il liquore alla vaniglia e mescolare.

Step 6

Dopo aver tagliato la torta in due strati, bagnare entrambi i dischi nel loro lato interno con la bagna e cospargere il disco inferiore di uno strato abbondante di marmellata di albicocche. Richiudere con il secondo disco e riporre in frigo coprendo con pellicola alimentare per almeno 1 ora.

Step 7

Tritare con il mixer il cioccolato fondente. In un pentolino portare a bollore la panna fresca con il miele. Versare panna e miele sul cioccolato tritato ed emulsionare con il frullatore ad immersione cercando di non incorporare aria (altrimenti compariranno sulla glassa delle minuscole bollicine).

Step 8

Non appena la glassa raggiunge la temperatura di 37 °C versarla sulla torta fredda collocata su una griglia sopraelevata, partendo dai bordi e spostandosi verso il centro. Livellare subito la superficie con una spatola in modo da assottigliare lo strato di glassa e renderlo omogeneo. (In questa fase è necessario raccogliere e mettere da parte la glassa avanzata e colata al di sotto della griglia per poi utilizzarla per la decorazione finale).

Step 9

Prima di procedere con la realizzazione della scritta “Sacher”, conviene riporre la torta glassata in frigo per almeno mezz’ora. (Se invece procedessimo subito con la decorazione, la scritta non rimarrebbe impressa sul dolce).

Step 10

Appena la glassa sulla superficie del dolce si è solidificata possiamo procedere con la scritta e le decorazioni con il conetto o il sac à poche. Siccome nel frattempo la ganache che abbiamo messo da parte per la decorazione si sarà rassodata, sarà necessario riportarla alla corretta temperatura utilizzando il forno a microonde. Io per esempio l’ho riscaldata per 3 volte consecutive a intervalli di 15 secondi ciascuno alla potenza di 350 Watt e mescolando tra un intervallo e l’altro.

Note

La torta “Sacher” si conserva in frigo per 2-3 giorni. Va consumata a temperatura ambiente quindi è meglio estrarla dal frigo almeno 2 o 3 ore prima di essere servita.

Utensili

  • Coltello da torta
  • Planetaria
  • Frusta
  • Forno a microonde
  • Mixer
  • Misurino a cucchiaio
  • Bilancia
  • Setaccio
  • Spatola
  • Frullatore ad immersione
  • Stampo a mezzo uovo
  • Stampo
  • Teglia quadrata dal lato di 20 cm
  • Pellicola
  • Frullatore
  • Pentolino
  • Griglia
  • Decora verdure a spirale

Valori nutrizionali I valori nutrizionali sono calcolati sulla singola porzione

Calorie
558
kcal
Colesterolo
157
mg
 
 

Commenti

Per commentare una ricetta devi accedere.