0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

425Risultati per "Grana"

0
Cialdine di grana e semi
Preriscaldare il forno a 130 *CMescolare il grana con i semiRicoprire la placca del forno con un foglio di carta da fornoDisporre, a cucchiaiate ben distanziate, la miscela sulla placca. InfornareDopo 5 minuti estrarre le ciladine dal forno, e, aiutandovi con un coltello, rimuoverle dalla placa e disporle su un piatto a raffreddare
1
Risotto alla barbabietola e grana
6
Preparate il brodo vegetale e tenetelo caldo da parte. Tagliate a fette 200 gr. di barbabietola e a cubetti la restante parte, conservando il succo (fig. 1). Frullate le fette con un mestolo di brodo vegetale caldo e il succo stesso delle barbabietole. Aggiustate leggermente di sale (fig. 2)Pulite la cipolla, tritatela finemente e fatela imbiondire in una casseruola dal fondo spesso con un filo di olio. Aggiungete il riso e fatelo tostare per qualche minuto (fig. 3). Sfumate con il vino bianco e fate evaporare. Procedete versando un mestolo di brodo per volta facendo assorbire sempre mescolando (fig. 4).A metà cottura aggiungete le barbabietole frullate ed amalgamatele al risottoNel frattempo, preparate la fonduta, facendo sciogliere in un pentolino il grana grattugiato con il latte per 2' a fuoco dolce. Spegnete e aromatizzate con una spolverata di pepe e di noce moscata. Incorporatene più della metà al risotto ormai pronto, mantecate e fate sciogliere ancora caldo una noce di burro. Servite guarnendo con il resto della fonduta, i cubetti di barbabietola messi da parte e scagliette di grana intere. Il vostro risotto alla barbabietola e grana è pronto!
2
Insalata di carciofi crudi rucola e grana
7
Semplicemente pulire bene i carciofi privandoli delle foglie esterne, delle cime appuntite, della peluria interna e di parte del gambo (non tutto, privato della scorza esterna e affettato fine io lo mangio insieme a cuori e foglie), affettarlo finemente su un tagliere a lamelle sottilissime. irrorarlo con il succo di mezzo limone per non farlo annerire.Comporre l'insalata distribuendo nei piatti i carciofi affettati sopra un letto di rucola fresca risciacquata e asciugata, e poi cospargere di una generosa manciata di petali di grana o parmigiano reggiano non troppo stagionato.Salare, pepare e irrorare di olio extravergine di oliva di buona qualità, e l'altra metà di limone spremuto sopra.Accompagnare con pane toscano o integrale per un fresco antipasto o piatto forte invernale.
3
Uovo in camicia alla curcuma su fonduta di grana
7
Puliamo i cipollotti e li lessiamo in acqua bollente per qualche minuto, quindi li avvolgiamo nel lardo per poi passarli in un padellino sino a rendere croccante lo strato esterno. Versiamo il latte in un pentolino con la fecola e poco prima dell'ebollizione aggiungiamo la noce moscata, il pepe ed un pizzico di sale. Togliamo dalla fiamma ed aggiungiamo il grana, quindi mescoliamo con una frusta sino al raggiungimento della cremosità.Riempiamo di acqua per 3/4 una pentola abbastanza capiente e la mettiamo sul fuoco. Rompiamo l'uovo in una tazza e aggiungiamo una punta di cucchiaino di curcuma. Appena l'acqua sta per bollire vi aggiungiamo qualche goccia di aceto bianco, quindi con una frusta creiamo un vortice e ci versiamo dentro l'uovo continuando a mescolare l'acqua sin quando il bianco non avvolge il tuorlo. A questo punto con una schiumarola togliamo l'uovo dalla pentola e lo lasciamo a scolare per qualche minuto.Impiattiamo versando dapprima la fonduta, quindi i cipollotti e poi l'uovo in camicia, spolveriamo il piatto con dell'erba cipollina tritata finemente e poco prima di servire incidiamo l'uovo in modo che fuoriesca il rosso.
4
Porcini e risotto con cialda di grana padano
3
Ho fatto stufare a fuoco dolce,uno scalogno tritato con del timo,olio e acqua,una volta stufato,ho aggiunto i porcini a dadini alzando la fiamma e salando a fine cottura. Ho fatto una cialda di grana e arrostito le cappelle di porcino con timo,olio e aglio in forno. Ho portato a cottura il risotto,precedentemente tostato a secco,con brodo di pollo,aggiungendo a metà cottura lo scalogno con i porcini. Ho mantecato con olio evo di olivastra seggianese,grana padano e burro di frezeer. Ho impiattato il riso adagiando sopra la cialda e la cappella del porcino,finendo il tutto con 2 rametti di timo.
5
Frittelle di ricotta
6
Se come me usate la ricotta confezionata, scolatela bene prima di usarla; se invece usaste quella sfusa, aggiungete la farina solo se necessario, in quanto quella tende ad essere più asciutta. Raduniamo la ricotta e gli aromi nella ciotola, con l’uovo intero. Cominciamo a lavorare con la frusta sino a ottenere un composto liscio, ci vorranno pochi secondi.Aggiungiamo il formaggio e parte della farina, è sempre meglio aggiungerla poco per volta così da controllare la consistenza dell’impasto. Lavoriamo ancora con la frusta, controllando che non ci siano grumi.Tritiamo al coltello qualche foglia di basilico e la uniamo al composto, incorporando con la spatola. Mettiamo a scaldare un dito d’olio nella padella. Non sarà una frittura ad immersione.Dobbiamo ottenere un composto compatto che tenga la forma. Usando due cucchiai, formiamo le frittelle nella padella, avendo cura di non riempirla troppo. Io per una da 24 ne ho fritto 4 per volta, per poterle controllare meglio e per non abbassare drasticamente la temperatura dell’olio. Facciamo dorare da un lato prima di girare delicatamente (io solitamente uso due forchette, fate piano perché sono molto morbide e delicate).Una volta cotte lasciamo scolare sulla carta assorbente e serviamo con l’insalata!
6
Linguine, zucchine e zafferano
8
taglia a pezzetti le zucchine e saltale in padella con un po' di acqua, sale e un filo d'oliodurante la cottura della pasta, in una tazzina di caffè metti un po' di acqua di cottura della pasta e sciogli una bustina di zafferanoversa la pasta in una ciotola e manteca insieme allo zafferano, qualche zucchina,un filo d'olio e il parmigianoimpiatta, spolvera col pepe e guarnisci con altre zucchine e altro parmigiano
7
Bocconcini di polenta al gorgonzola
Preparare la polenta a cottura rapida seguendo le istruzioni riportate sulla confezione.Trasferire la polenta in una terrina e aggiungere subito il burro e il Grana amalgamando bene, quindi lasciare intiepidire il composto.Con il composto formare delle palline grandi quanto una noce inserendo al centro di ognuna un pezzetto di gorgonzola.Sciogliere il gorgonzola restante a bagnomaria aggiungendo la panna.Servire i bocconcini di polenta irrorandoli con la crema al gorgonzola calda.
8
Risotto agli asparagi e prosciutto
2
Elimina la parte finale più dura degli asparagi, lavali bene e cuocili a vapore per 10 minuti.In una padella versa l'olio e fai soffriggere il cipollotto fresco, precedentemente tritato, per 3 minuti poi aggiungi il prosciutto cotto a listarelle, gli asparagi lessati, tagliati a tocchetti, e fai insaporire per qualche minuto.Aggiungi il riso e fai tostare circa 2 minuti. Versa il brodo, un mestolo per volta, sino ad assorbimento e mescola costantemente. Porta a cottura il riso per il tempo indicato sulla confezione.Spegni il fuoco e manteca con il grana padano grattugiato e olio evo.
9
Sformatino zucchine, ricotta e guanciale
4
Iniziamo dalla preparazione dalla cremina usata per decorare il piatto: laviamo il basilico e mettiamo le foglie in un mixer con un paio di cubetti di ghiaccio (vi serviranno per mantenere il più possibile il colore). Aggiungiamo due cucchiai di ricotta, uno di grana e mixiamo. Ottenuta la crema la conserviamo in frigo.Laviamo una zucchina verde e la tagliamo a rondelle, quindi la friggiamo in olio di semi e, a frittura ultimata, facciamo asciugare su carta assorbente. In un padellino facciamo rosolare, nel proprio grasso, le fettine di guanciale sminuzzate.Tritiamo uno scalogno in un piatto con due uova. Sbattiamo, con una forchetta o una frusta, ed incorporiamo nell'ordine il grana, la ricotta, le zucchine e il guanciale. Imburriamo per bene dei pirottini di alluminio e vi versiamo dentro il nostro composto. Inforniamo a 180°C per mezz'ora.
10
Rotolo di patate, agretti, crescenza e prosciutto
2
Sciacquare le patate, inciderne leggermente la buccia e cuocerle per 10 minuti in forno a microonde alla massima potenza, coperte con l'apposita campana.Pelarle e schiacciarle il una terrina. Aggiungervi un uovo intero, un pezzetto di burro, il grana grattugiato e un pizzico di sale. Mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.Stendere il composto di patate, premendo bene con le mani, su un foglio di carta forno bagnato e strizzato e farcirlo con il prosciutto, gli agretti precedentemente sbollentati e la crescenza.Chiudere il rotolo aiutandosi con la carta forno e, nella stessa, avvolgerlo come fosse una "caramellona", poi metterlo in una teglia da forno.Cuocere in forno a 200° per 40 minuti circa. Dopo i primi venti minuti, estrarlo, girarlo con l'apertura verso il basso e rompere la carta forno, in modo che l'eventuale umidità creatasi all'interno possa fuoriuscire.
11
Cupcakes salati di zucchine e mousse di prosciutto
2
Per prima cosa sbattere le uova con le fruste elettriche o in planetaria. Aggiungere quindi il latte e l’olio e mescolare. A parte grattugiare la zucchina ed unirla al composto di uova. Unire quindi la farina setacciata con il lievito. Salare e pepare e per ultimo aggiungere il formaggio tagliato a dadini e quello grattugiato. Distribuire nello stampo dei muffins dove avremo sistemato i pirottini. Infornare in forno già caldo a 175° per circa 15 minuti. Una volta cotti far intiepidire.Preparare quindi il frosting, io ho utlizzato il Bimby: tritare il prosciutto cotto (Vel 8 per 10 secondi). Unire quini la ricotta e amalgamare bene (Vel 5 10 secondi). Inserire il frosting nella sac a poche e guarnire ciascun cupcake. Terminare con il sale rosso e semi di papavero a volontà.