0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

167Risultati per "Prezzemolo"

0
Carote trifolate al prezzemolo
Laviamo e peliamo le carote, tagliamole a rondelle e nel frattempo mettiamole in una terrina con dell’acqua. Prendiamo ora un tegame antiaderente e trasferiamoci le carote gocciolanti, aggiungiamo uno scalogno affettato finemente, due cucchiai di olio, un pizzico di sale grosso ed alcuni aghi di rosmarino. .A questo punto copriamo con un coperchio e mettiamo sul fuoco a fiamma bassa. Cerchiamo di non scoprire il tegame ma casomai di scuoterlo di tanto in tanto in questo modo le carote cuoceranno con il succo che tirano fuori da questa cottura lenta e dal vapore che si viene a creareDopo 15/20 minuti possiamo verificarne la cottura e spegnere o eventualmente aggiungere un pochino di acqua. Bene, il nostro delizioso e vitaminico contorno è pronto, non resta che guarnirle con abbondante prezzemolo e servire. Ottime sia calde che fredde.
1
Bavette con salsa di carote, tonno e prezzemolo.
1
Iniziate tagliando finemente la cipolla e fatela rosolare in padella con poco olio evo. Sbucciate le carote, tagliatele a dadini e aggiungetele in padella con un po' di pepe. Dopo qualche minuto aggiungete la scatola di tonno alle carote in padella. Mettete dell'acqua in una pentola per poi cuocere le bavette. Tagliate finemente il prezzemolo. A questo puntato frullare le carote e il tonno con la panna vegetale e il prezzemolo con un mixer ad immersione. Otterrete una salsa dolce ed omogenea. Rimettere il composto in padella con un filo d'olio e far cuocere per due minuti. Buttate le bavette nella pentola con acqua e salate a vostro piacimento. Dopo 7-10 minuti la pasta sarà cotta. Mantecate le bavette in padella con la salsa a fuoco lento, aggiungete ancora qualche ciuffo di prezzemolo e servite.
2
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
41
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
3
Tartare di polpo e patate con crema di prezzemolo
30
Mettiamo il polpo in una pentola con acqua e un pizzico di sale. Dopo qualche minuto aggiungiamo il vino, la carota, la costa di sedano, la cipolla e facciamo cuocere per circa 40 minuti dal momento in cui inizia a bollire (Vale sempre e comunque la prova forchetta).Non appena cotto scoliamo il polpo e tagliamolo a quadratini, possibilmente della stessa grandezza. Mettiamo la dadolata in una ciotola e condiamo con olio, succo di limone sale e pepe. Mescoliamo e teniamo da parte.Lessiamo le patate in acqua e sale e non appena pronte le peliamo e tagliamo anche queste in una dadolata piuttosto piccola stessa cosa la facciamo con i pomodori. Mescoliamo al polpo e nel frattempo prepariamo la crema di prezzemolo.In un frullatore inseriamo le foglie di prezzemolo precedentemente lavate qualche quadratino di patata e l’olio a filo necessario per rendere il composto cremoso.Con un coppapasta formiamo la tartare e cospargiamo con crema di prezzemolo.
4
Fusilli di grano saraceno con taleggio
29
Mettete a cuocere la pasta. Nel frattempo in una padella scaldate la panna e aggiungete il taleggio tagliato a pezzetti, fate andare a fuoco basso continuando a mescolare fino a ottenere una crema liscia.Scolate la pasta e tuffatela nella padella con la crema di taleggio. Mescolate per far assorbire la crema ai fusilli, aggiungete una spolverata di prezzemolo e servite nei piatti. Aggiungete il tocco finale con la croccantezza dei gherigli di noce.
5
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
42
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
6
Carpaccio di melone, zucchine ed alici marinate
16
Anche se il piatto è molto veloce, a meno che non vogliate prendere ingredienti già pronti...cosa che vi sconsiglio vivamente, dovrete solo avere un pò di pazienza per la preparazione.Innanzitutto pensiamo alle alici. Dopo averle pulite e private della lisca centrale, laviamole accuratamente, mettiamole in una ciotolina, copriamole con aceto di vino bianco e lasciamole marinare per 24 ore.Passiamo ora alla zucchina...cerchiamo di sceglierne una non troppo grande, dopo averla lavata con un pelapatate affettiamola ottenendo delle fettine sottilissime che andremo a far marinare per un paio di ore nel succo di un limone.Con lo stesso pelapatate non resta in ultimo che ricavare dal melone delle altrettante fettine sottili.Ora tutto è pronto. Non resta che alternare in ciascun piattino le fettine di zucchine, quelle di melone e le alici marinate creando il nostro carpaccio. Terminiamo il piatto aggiungendo un pizzico di sale, un filo di olio e abbondante prezzemolo.
7
Ravioli ripieni alle cozze e pesto
5
Prepariamo la sfoglia, tiriamola con la macchinetta fino al penultimo numero.Prepariamo il pesto e uniamo le cozze pulite, aperte e sminuzzate al coltelloAmalgamiamo il tutto con qualche pinolo interoMettiamo un po’ di composto sulla sfoglia, distanziando con l’aiuto di un coppa pasta, per avere lo spazio per tagliare i ravioli e sigillarli. Chiudiamo la sfoglia sovrapponendola, bagnandone i bordi per sigillare perfettamente, tagliamo con un coppa pasta tondo, sigilliamo con le dita e decoriamo il contorno con i rebbi di una forchettaLessiamo in abbondante acqua salata per 3-4 mnIn una padella mettiamo un filo d’olio, qualche cozza, uno spicchio d’aglio e facciamo saltare i ravioli scolati con un mestolo forato
8
Spaghettoni al datterino giallo acciughe e guttiau
44
In un pentolino fate dorare con due cucchiai d’olio il cipollotto affettato fine. Quindi unite la salsa di pomodoro (vi consiglio di usare quella di datterino giallo), correggete di sale e profumate con qualche fogliolina di timo fresco. Fate cuocere per circa 15-20 minuti.In abbondante acqua in ebollizione salata fate cuocere gli spaghetti per la metà del tempo indicata nella confezione. Fate finire di risottare gli spaghetti nella salsa. Unite, quasi sul finire, i filetti di acciuga. Porzionate nei piatti, completando con un giro d’olio evo e sfogliette di carasau guttiau.
9
Strudel di frittata
3
Lavorare con la frusta le uova con la panna e un pizzico di sale.Sistemare il composto in una teglia rettangolare ricoperta con carta da forno e cuocere nel forno preriscaldato a 150 gradi per 15 minuti.Amalgamare la ricotta con un trito di erbe aromatiche tritate finemente. Aggiustare di sale.Appena la frittata si sarà un po' intiepidita, distribuire le fette di prosciutto, spalmare la ricotta e distribuire la rucola (q.b.).Arrotolare lo strudel su se stesso, avvolgerlo nella pellicola e riporre in frigo per 2 ore.Servire lo strudel di frittata tagliato a fette spesse.
10
Insalata croccante
3
Scolate i ceci dalla loro salamoia con un colino e sciacquateli e con acqua fredda fino a quando non appare più la schiuma. Versateli in una ciotola.Lavate i pomodori, eliminate i piccioli e tagliateli a pezzetti. Uniteli ai ceci.Lavate bene qualche foglia di prezzemolo, tritate e aggiungete alla ciotola di ceci e pomodorini.Unite una manciata di semi di zucca e i frutti rossi disidratati.Condite con un cucchiaio di olio evo e unite i crostini prima di servire.
11
Crocchette   di patate vegane
1
lavare e lessare le patate x il tempo necessario.Fare raffreddare,sbucciarle e passarle nello schiacciapatate oppure schiacciarle con i lembi di una forchetta. Nel mixer grattugiate il tofuAmalgamare bene il tutto earomatizzare con orezzemolo sale e pepe.Secrocchetet avete difficolta a far le crocchette potete aggiungere un cucchiaio di pane grattugiatoFormare le crocchette e impanarle con il pane grattugiatoFriggere in olio fino a farle dorarescolare su carta assorbente e servire tiepide.