0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

229Risultati per "aceto bianco"

0
Torta  al cacao facile, veloce e soffice
10
Mescola tutti gli ingredienti secchi in una ciotola (farina, zucchero, cacao, bicarbonato e sale). Fai tre buche nelle polveri: in una versaci l'aceto, in una l'olio e nell'ultima l'estratto. Ed ora la cosa più singolare: versa su tutto l'acqua e mescola con un cucchiaio fino a che l'impasto non si sarà amalgamato (60 secondi...).Otterrai un impasto molto liquido: versalo nello stampo imburrato e infarinato e inforna a 180°per circa 45-50 minuti. Prima di sfornare fai sempre la prova stecchino perché l'impasto è molto liquido per cui si cuocerà molto lentamente. Completa la torta con una spolverizzata di zucchero a velo.
1
Coniglio alla ligure
3
Tagliate a pezzi il coniglio, e mettetelo in un recipiente. Tritate finemente: rosmarino, timo, salvia, alloro. Insaporite il coniglio con la metà delle erbe aromatiche tritate, con uno spicchio d’aglio intero e aggiungete 30 grammi di olio extravergine d’oliva oltre a un cucchiaio di aceto. Mescolate e lasciatelo marinare in frigorifero per alcune ore o, volendo anche tutta la notte.In un tegame capiente scaldate olio, fateci appassire la cipolla tritata e rosolatevi i pezzi di coniglio tenendo da parte il fegato. Quando il coniglio ha preso colore versatevi un bicchiere di vino bianco e fatelo evaporare, quindi unite le olive taggiasche, i pinoli e la restante metà di erbe aromatiche mescolando bene il tutto. Salate leggermente.Coprite il coniglio con un coperchio e cuocete a fuoco basso per circa 1 ora. Ogni tanto girate la carne in modo che la cottura sia uniforme e aggiungete se necessario un mestolo di brodo. 10 min prima di terminare la cottura aggiungete il fegato. Servite il coniglio irrorandolo con il sugo di cottura.
2
Bruschetta asparagi e uovo in camicia
26
Cominciate con la preparazione degli asparagi. Puliteli con un pelapatate, eliminando la parte inferiore più dura. Fate una prima cottura al vapore oppure in bollitura. In una padella fate scogliere una noce di burro e unite spezie a vostro piacere (paprika, pepe, maggiorana), unite gli asparagi e fateli saltare qualche minuto per insaporirli. Teneteli da parte coperti con carta alluminio per mantenerli caldi.Sotto il grill del forno o in padella fate dorare le fette di pane unte con un filo di olio. Appoggiatevi sopra gli asparagi, tagliandoli anche a metà.Ora è il momento di dedicarsi all’uovo in camicia! In una pentola capiente versate dell’acqua lasciando tre/quattro dita dal bordo. Versate un pizzico di sale e un cucchiaio di aceto bianco. Non appena comincia a bollire con una frusta girate velocemente creando un vortice. Aprite l’uovo in una ciotola e avvicinandola delicatamente al centro del vortice lasciate scivolare l’uovo….e attendete che la magia si compia! Il bianco si avvolgerà intorno al tuorlo. Cuocete per due minuti, poi con l’aiuto di una spatola forata delicatamente estraetelo e appoggiatelo sopra gli asparagi e il pane. Al momento dell'apertura rimarrete stupiti da questa ricetta veloce e gustosa.
3
Bobotjie
33
Fate rosolare in una casseruola nell'olio la cipolla e l'aglio e affettati finemente. Aggiungete il curry, quindi la carne trita e lasciate rosolare per 5 minuti, mescolando con un cucchiaio di legno.Aggiungete la passata di pomodoro, l'aceto, l'uvetta, i pinoli, e il pane ammorbidito nel latte e ben strizzato. Correggete di sale.Mettete questo composto sul fondo di una pirofila, quindi sbattete uova e la crème fraiche (panna acida), e distribuitele sulla carne se desiderate procedere con la versione originale. In caso contrario coprite il tutto con un leggero strato di pasta sfoglia. A mio parere spezza un po' le consistenze del piatto, dando una nota leggera e croccante. Fate cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti. Fate stemperare prima di servire.
4
Muffin al cacao
21
Riscaldare l’acqua e aggiungere, mescolando, il cacao, fino ad ottenere una cremina priva di grumi.Mescolare tutti gli ingredienti secchi (farina, zucchero, vanillina, sale, bicarbonato), aggiungere la crema di cacao, l’olio e mescolare il tutto fino ad ottenere un composto liscio.Aggiungere infine l’aceto e continuare a mescolare per un minuto circa.Disporre l’impasto nei pirottini e far cuocere a 190 gradi per 30 minuti circa (verificare la cottura con uno stecchino).Lasciar raffreddare e completare con zucchero a velo.
5
Zucchine alla scapece leggere
2
Lava le zucchine e tagliale a fettine sottili. Disponi le fettine su un canovaccio pulito e lasciale tranquille per almeno un paio d'ore (se vuoi anche per una notte intera: io spesso faccio così) Scalda per bene la bistecchiera e inizia a grigliare le fettine. Fai attenzione perché essendo sottoli e avendole fatte un po' asciugare nel canovaccio fanno presto a rosolarsi.Metti le zucchine grigliate in una ciotola, aggiungi tante foglioline di menta, un poco di sale, olio extravergine di oliva e aceto bianco. Prima di guastarle lasciale riposare, mescolando ogni tanto, per qualche ora.
6
Tonno all'aceto balsamico
2
Iniziamo la ricetta per i tonno all'aceto balsamico pulendo ed affettando la cipolla. Prepariamo anche il filetto di tonno, lo tagliamo a tocchetti come in foto. In una padella mettiamo a stufare la cipolla con un po' di olio. Aggiungiamo l'aceto balsamico e lasciamo cuocere per circa 7 minuti.Ora aggiungiamo il tonno. Deve cuocere in ogni sua parte, ma non fatelo cuocere troppo, altrimenti risulterà stopposo. Il tonno è una carne tenera e così deve rimanere. Appena cotto servite subito e gustate!!!!
7
Torta red velvet
2
Iniziare facendo il latticello. In una ciotola mescolare il latte intero(135 gr) lo yogurt bianco naturale(125gr)e il succo di limone (1 cucchiaino) e lasciar riposare 30 minuti a temperatura ambiente.Montare con le fruste elettriche o nella planetaria il burro morbido con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere un uovo leggermente sbattuto, e un cucchiaio di farina preso dal totale. L'impasto si staccherà, aggiungere l'altro uovo e un altro cucchiaio di farina. Aggiungere il colorante al latticello. E setacciare il cacao con la farina. Aggiungere al composto di burro uova e zucchero metà del latticello e subito metà del la miscela di cacao e farina, con le fruste a velocità medio-bassa. Aggiungere l'altra metà del latticello e della miscela di farina e cacao. Aggiungere la vanillina. Si può aggiungere altro colorante se l'impasto non sembra sufficientemente rosso.In una ciotolina mescolare l'aceto con il bicarbonato, si formerà una schiuma. Aggiungerlo all'impasto e mescolare. Imburrare e infarinare tre tortiere da 18 cm in cui dividere l'impasto e infornare a 170 gradi per 25/30 min, facendo la prova stecchino. Oppure utilizzare un' unica tortiera di 20 o 22 cm e poi dividere la torta,una volta sfornata e raffredata, in due o tre strati. In questo caso lasciatela in forno 15 min in più.Per la crema, montare il mascarpone con lo zucchero e poca panna liquida (due cucchiai). Montare a parte la restante panna e uniterla al mascarpone,con un movimento delicato dal basso verso l'alto. Tenere la crema in frigo fino all' utilizzo. Farcire la torta unica divisa in due o tre parti, o le 3 torte, con la crema, utilizzando una sac a poche, per creare dei ciuffettini. Sovrapporre i vari strati e decorare con altra crema, zucchero a velo e lamponi.
8
Capesante al beurre blanc e marsala
1
Asciugate accuratamente le capesante e condire con sale e pepe. Scaldare una padella e aggiungere l'olio d'oliva. Grigliate le capesante da un lato e poi dall'altro. Il tempo per griglare varia a seconda delle dimensioni delle capesante, devono essere dorate, ma il processo deve essere veloce. Togliete dalla padella e mettere da parte.Ora, in un pentolino, aggiungete la cipolla tritata finemente insieme con il vino e l'aceto e lasciate a fuoco basso in modo che il liquido comincia a evaporare. Non c'è bisogno di aggiungere sale. Ridurre fino a quando c'è solo uno o due cucchiai di questa salsa. In quel momento andare con l'aggiunta di cubetti di burro, uno alla volta, ed emulsionare con l'aiuto di una frusta.Servite le capesante nel loro conchiglie, cospargere con lasalsa beurre blanc e guarnire con le mandorle tritate.
9
Peperoni capperi e aceto balsamico
3
Laviamo i peperoni, priviamoli del picciolo e tagliamoli a falde spesse 1 cm togliendo i filamenti e i semini interni.Trasferiamoli quindi in un ampio tegame antiaderente e aggiungiamo lo scalogno e l’aglio tritati finemente, l’olio, l’aceto balsamico, la maggior parte dei capperi, un pizzico di sale grosso, 1 pizzico di pepe nero , copriamo e mettiamo a cuocere a fuoco lento per circa 40/45 minuti.Cerchiamo di scoprire il meno possibile in modo tale da far cuocere i peperoni con il loro stesso vapore, in alternativa di tanto in tanto scuotiamo il tegame. Devono diventare teneri ma restare croccanti e non sfatti. A cottura ultimata spegniamo e aggiungiamo il restante dei capperi. Cospargiamo con il prezzemolo tritato, trasferiamoli in una ciotola e lasciamoli insaporire un po’ prima di servirli. Freddi sono ottimi ed ecco perchè si prestano molto bene in un’antipasto.
10
Flan di asparagi con uovo in camicia
28
Per prima cosa preparare i flan: Preriscaldare il forno a 180°. Lavare e pulire bene gli asparagi, eliminare la parte più chiara e dura del gambo e raschiare 2/3 del gambo con un pelapatate in modo da eliminare la parte esterna più dura. Tagliare gli asparagi grossolanamente. In una padella, scaldare l’olio e soffriggere lo scalogno tritato finemente. Aggiungere quindi gli asparagi e 1 bicchiere di acqua e cuocere per circa 10 minuti. Nel frullatore poi versare gli asparagi, la panna fresca, le uova, sale e pepe e frullare. Imburrare gli stampini per i flan (a meno che non siano in silicone come il mio) e versare il composto in ciascun stampino. Posizionare gli stampini in una teglia dove verseremo dell’acqua fino a ricoprire lo stampino di 3/4. Infornare a 180° per circa 20 minuti.Nel frattempo preparare la fonduta di parmigiano: in un pentolino scaldare il latte con la panna, aggiungere il parmigiano e mescolare bene fino a creare una crema. Mettere da parte. Per il crumble: Sbriciolare i taralli al coltello per ottenere il crumble. Tritare le mandorle finissime a farina. Aggiungere il pepe rosa tritato fine e del timo fresco. Mettere da parte. Per l’uovo in camicia: Mettere a bollire in un pentolino dai bordi alti acqua salata a cui avremo aggiunto un cucchiaio di aceto. Sgusciare l’uovo in una ciotolina facendo attenzione a non rompere il tuorlo. Quando l’acqua avrà raggiunto il bollore, con l’aiuto di un cucchiaio creare un vortice e far scivolare al centro dello stesso l’uovo. Abbassare di colpo la fiamma e cuocere per circa 3/4 minuti. Quando tutto sarà pronto, non ci resterà che impiattare, versando al centro del piatto la fonduta di parmigiano, adagiarvi con delicatezza il flan di asparagi, appoggiare sopra il flan il nostro ovetto in camicia e spolverizzare il piatto con il crumble di taralli e mandorle aromatizzato al pepe rosa e timo.
11
U stummu allisciatu
2
Per prima cosa bisogna preparare una salsa tartara, prendete due uova e metteteli a bollire mentre in un tagliere tritate finemente un ciuffetto di erba cipollina, uno di prezzemolo e uno di dragoncello. Poi lavate mezzo cucchiaino di capperi sotto sale e tritate finemente anche questi. Trascorsi 15 minuti togliete dal fuoco il tegamino con le uova e passatelo, con il suo contenuto, sotto l’acqua fredda. Sgusciate le uova e togliete il bianco mettendo i tuorli in una boule.Adesso passate un cucchiaino di aceto bianco sui tuorli e cominciate a pestarli con lo stesso cucchiaino, quindi aggiungete gli odori (un po di prezzemolo lasciatelo per decorare il piatto alla fine), i capperi tritati precedentemente, 60 ml di olio di semi a filo e sbattete con una frusta sino ad ottenere cremosità.Per la sfilettatura dello sgombro, già squamato e privo di interiora: dapprima rimuovete con un paio di forbici tutte le pinne senza dimenticare la dorsale, quindi con un apposito coltello praticate una incisione all'altezza della gola, perpendicolarmente al pesce, sino a toccare la spina dorsale, seguite la dorsale con il coltello tenendo l'altra mano appoggiata al dorso dello sgombro. Ottenuti i due filetti con una pinzetta rimuovete le spine, lavateli e lasciateli ad asciugare su carta.Mentre si sfiletta lo sgombro si mette l’acqua a bollire in un pentolino e raggiunta la temperatura si sala e si aggiungono 40 di grammi di fregola sarda. Quando manca poco alla fine cottura della fregola, saltate i filetti di sgombro in padella con un cucchiaio o due di olio evo (e se volete un rametto di rosmarino), attenzione a non rompere i filetti. Impiattate versando la salsa al centro del piatto ottenendo una montagnola che poi pian piano pressando sulla cima fate in modo divenga una cerchio sul piatto, disponete sopra la fregola e quindi il filetto, condite con un filo di olio evo.