0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

13Risultati per "albicocche disidratate"

0
Croccantini di albicocca e mandorle
31
Rivestire una teglia quadrata di 20-22 cm con carta da forno. In un mixer da cucina, grattugiare finemente le mandorle (fermarsi prima di iniziare a trasformarle in burro). Versarle in una ciotola.Mixare i datteri snocciolati, le albicocche secche e il sale marino fino a quando i frutti essiccati non formano in una pasta. Potrebbero gonfiarsi nel mixer. In questo caso fermatevi e bucate il composto con un cucchiaio prima di continuare.Scomporre il composto di frutta e aggiungere le mandorle nel mixer. Mixate fino a quando le mandorle tritate sono incorporate in modo uniforme nella miscela di frutta. Versate il composto nella teglia, usate le mani per creare uno strato uniforme.Raffreddare la teglia in freezer per almeno 30 minuti, quindi utilizzare un coltello affilato per tagliare la miscela di frutta e mandorle in piccoli quadrati o barre.Avvolgere ogni croccantino singolarmente. Dovrebbero durare per un paio di settimane a temperatura ambiente, ma conservatele in frigorifero o nel congelatore per una gustarle anche dopo.
1
Biscotti d'avena con gocce di cioccolato
32
Preriscaldate il forno a 180°. Stendete le mandorle in una teglia. Infornatele e tostatele per 8-10 minuti, mescolando una volta a metà cottura. Terminata la tostatura, togliete la teglia dal forno e mantenete caldo il forno. Dopodiché, trasferite le mandorle tostate nel robot da cucina. Processatele per circa 5 minuti. Aggiungete il miele, l'uovo, il bicarbonato di sodio e il sale e processate per altri 2 minuti.Trasferire il composto in una ciotola di medie dimensioni e aggiungete le albicocche tritate grossolanamente, le gocce di cioccolato e i fiocchi d'avena. Mescolate fino a quando il tutto non è ben amalgamato e omogeneo. Introducete la ciotola in frigorifero per 10 minuti di modo da raffreddarlo e rassodarlo leggermente.Prelevate la ciotola dal frigo. Con le mani umide e l'aiuto di un cucchiaio formate una piccola palla d'impasto e stringetela fino a quando non diventa di circa 3 cm. di larghezza e molto compatta. (Ho trovato utile avere una ciotola di acqua a portata di mano poiché la miscela può diventare appiccicosa ed è più facile avere le mani bagnate durante la manipolazione). Dall'impasto dovreste ricavare circa quindici palline.Disponete le palline su di una leccarda foderata con carta da forno e appiattitele leggermente con il palmo della mano. Introducete in forno e lasciate cuocere per 7-9 minuti o fino a quando i bordi non sono diventati leggermente marroni-dorati. Terminata la cottura, lasciate raffreddare i biscotti per 10 minuti e poi trasferiteli su di una rastrelliera per completare il raffreddamento.Serviteli accompagnandoli con delle fragole oppure conservateli in un contenitore ermetico, manterranno bene per 3-5 giorni.
2
Pennoni rigati con melanzane, menta e caciocavallo
17
Pelare per ¾ le melanzane, tagliarle a cubetti, salarle con sale grosso e farle spurgare per almeno mezz’ora. Saltare poi in padella le melanzane con l’olio e l’aglio e poi frullare il tutto aggiungendovi un pò d’acqua di cottura e alcune foglioline di menta.Cuocere i penne rigate Bio in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Mantecare la pasta fuori fiamma con la crema di melanzane, aggiungendo il caciocavallo a scaglie. Impiattare e decorare il piatto con le mandorle tostate e foglioline di menta.
3
Mince pies vegan
6
Per la frolla, setaccia la farina con l’amido di mais e il lievito, poi aggiungi la scorza grattugiata dell’arancia. In una ciotola, mescola olio e malto (o sciroppo d’agave), e uniscili agli ingredienti secchi, iniziando a impastare. Aggiungi poi anche l’acqua tiepida, poca alla volta, amalgamando il tutto. Versa sulla spianatoia e lavora bene l’impasto formando una palla. Lascia riposare per mezz’ora, avvolto in uno strofinaccio, e nel frattempo prepara il ripieno.Metti nel boccale del mixer la mela sbucciata e tagliata a pezzi, le prugne denocciolate, le albicocche secche, le nocciole e un cucchiaio abbondante di sciroppo di acero (o due cucchiai, a seconda del gusto). Frulla brevemente: devi ottenere una farcia non omogenea.Ungi leggermente le cavità di uno stampo da muffin. Stendi la pasta in una sfoglia dello spessore di qualche millimetro, e ricava sei cerchi (attenzione, più grandi di quelli dello stampo dei muffin) e sei stelle, poi fodera con i cerchi di pasta le cavità dello stampo. Riempi con la farcia di frutta, e copri le tortine con le stelle di frolla.Cuoci in forno a 180° per circa 10-15 minuti, finché le stelle non sono leggermente dorate. Se vuoi, puoi servire le tortine leggermente spolverizzate con dello zucchero a velo.
4
Cous cous di mais con verdurine
7
Mescolate il cous cous con due cucchiai di olio e amalgamate, versatevi sopra 300ml di acqua bollente salata e lasciate riposare per circa 5/7 minuti. Quindi sgranate con una forchetta e tenete da parte.Preparate le verdurine: lavate accuratamente le zucchine, tagliatele a dadini e saltatele nel wok con un filo d'olio evo fino a doratura. Spegnete, salate e tenete da parte; procedete allo stesso modo con le melanzane, tagliatele a dadini, saltatele in padella, salate e tenete da parte; lavate e pelate le carote, tagliatele a tocchetti e saltate nel wok con un filo d'olio evo lasciandole croccanti. Prima di spegnere aggiungete l'uvetta, salate e tenete da parte. Nella stessa padella, mettete i ceci scolati e fateli saltare qualche minuto. Spegnete e tenete da parte.Tritate grossolanamente al coltello le mandorle pelate e tagliate a filetti le albicocche disidratate. Preparate la citronette con due cucchiai di olio e due di miele, il succo di un limone, sale e pepe.Assemblate in un piatto il cous cous con gli ingredienti tiepidi (non caldi), regolate di sale e pepe, grattugiate la scorza di un limone non trattato, aggiungete qualche fogliolina di basilico, un spolverata di cannella e condite con la citronette. Mescolate delicatamente e lasciate riposare qualche oretta prima di servire in modo da far amalgamare bene i sapori.
5
Farfalle avocado e gamberetti
43
Mettete a bollire l'acqua in una pentola. Nel frattempo, tagliate a metà l'avocado, privatelo del nocciolo centrale, sbucciatelo e tagliate la polpa a dadini. Mettetela ad insaporirsi con il succo di limetta ed una macinata di pepe.Saltate velocemente i gamberi in una padella antiaderente. Quando l'acqua bollirà, calate le farfalle e lessatele per il tempo indicato sulla confezione, scolatele e fatele raffreddare.Scolate l'avocado dal succo di limetta e conditeci le farfalle aggiungendo anche i gamberetti. Vedrete che il composto di avocado, lime e gamberetti si legherà perfettamente alle farfalle grazie alla particolare qualità di questa pasta. Infatti oltre a contenere betaglucano, che riduce il colesterolo nel sangue, la pasta Cuore Mio Granoro rimane sciolta nel piatto in quanto la vera maestria nella produzione della pasta la si testa sui formati lisci che non devono mai attaccarsi tra loro.Date il tocco finale al piatto con qualche fogliolina di menta tritata ed una grattugiata di scorza di limetta e servite!
6
Bavarese di albicocche
25
Montare le tre uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso,unire la farina e il sale mescolando dal basso verso l' alto con delicatezza. Versare il composto in una placca con carta forno e infornare a 170°per 9-10minuti. Sfornare e far raffreddare .Una volta freddo, ricavare due dischi uno da 18 cm e uno da 20cm di diametro .Prepariamo la crema pasticcera ,montare i due tuorli con lo zucchero e la farina unire il latte caldo mettere sul fuoco e far cuocere la crema, poi versarla in una ciotola e coprirla con pellicola e attendere che si raffreddi.Prepariamo la geleé ,mettiamo i 180 g di polpa di albicocca in un tegame con lo zucchero, facciamo riscaldare e uniamo la colla di pesce amollata in acqua fredda e strizzata ,versiamo in un anello da 18 cm e mettiamo in freezer per 30 minuti.Prepariamo la bavarese ,dai 200 g di polpa di albicocca ne preleviamo 50g ,scaldiamo e facciamo sciogliere la colla di pesce ammollata e strizzata ,uniamo questo composto al resto della polpa di albicocche.Mescolare composto ottenuto con i 200 g di crema pasticcera , poi unite lo zucchero e la panna montata.Montiamo il dolce ,prendiamo un anello da 20 cm di diametro lo poniamo sul piatto di servizio , dentro inseriamo il disco da 20cm di pan di spagna. Successivamente versiamo metà bavarese ,mettiamo l'altro disco di pan di Spagna da 18cm , la gelatina e finiamo con l'altra crema bavarese, livelliamo bene e mettiamo il dolce in frigo per 7-8 ore .Una volta trascorse queste ore idecoriamo con frutta fresca e ciuffi di panna montata il nostro dolce .Risultato finale.
7
Torta cocco e albicocche
1
Fare la Torta cocco e albicocche è molto semplice. Laviamo accuratamente le albicocche e dopo averle sbucciate tagliamone la metà a dadini e metà a fettine,  quindi teniamole da parteIn una terrina montiamo le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto bianco e spumoso. Quindi aggiungiamo l'olio, l'acqua e molto gradualmente la farina precedentemente setacciata.Incorporiamo il cocco,  lo yogurt e per ultimo il lievito. Solo adesso possiamo unire le albicocche a tocchetti avendo però l'accortezza di passarle nella farina per evitare che affondino in fondo alla teglia.Bene...tutto è pronto. Prendiamo ora una tortiera di medie dimensioni...24/26 cm, foderiamola con un foglio di carta da forno bagnata e strizzata e versiamoci dentro il composto. Terminiamo mettendo a raggiera le albicocche a fettine.Non resta che mettere il dolce in forno a 180 gradi in modalità statica per 40 minuti. Superata la prova stecchino, spengiamo e teniamo la Torta cocco e albicocche ancora in forno per qualche minuto.
8
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
42
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
9
Filetto in crosta su crema di albicocche
2
Iniziamo con la crema di albicocche. Sbucciamo i frutti, li denoccioliamo e li tagliamo a cubetti in un pentolino. A parte mettiamo un foglio di gelatina ad ammorbidire in acqua fredda. Versiamo lo zucchero nel pentolino insieme alle albicocche e riscaldiamo a fiamma bassa per circa un quarto d'ora. Mescoliamo di tanto in tanto con un cucchiaio di legno., poi togliamo dal fuoco e, dopo averla strizzata per bene, aggiungiamo la gelatina. Mescoliamo un ultima volta e lasciamo a riposare a parte.Lavoriamo le due fette di filetto con del sale e del pepe, massaggiandole per bene da entrambi i lati. Quindi mettiamo da parte e lasciamo che la carne si aromatizzi.Prepariamo un trito di scalogno e di timo. Poi apriamo tre uova, mettendo da parte un rosso. Sbattiamo il bianco e le altre due uova con lo scalogno ed il timo, regoliamo di sale e friggiamo in un velo di olio evo. Lasciamo le due frittate ad asciugare su carta assorbente.Versiamo i funghi lavati i un mixer con lo spicchio d'aglio a pezzettini. Mixiamo sino ad ottenere una consistenza cremosa, quindi versiamo il trito in un padellino ed a fiamma viva lo tostiamo per eliminare l'acqua dei funghi. Non appena ci accorgiamo che il composto ha rilasciato la maggior parte del liquido, aromatizziamo con del timo tritato e mettiamo da parte a riposare.In una padella calda scottiamo le fette di carne su ogni lato (circa 40 secondi per lato) e sui bordi. Poi in un piatto le spennelliamo con della senape. Stendiamo uno strato di pellicola e vi posiamo sopra, nell'ordine, le fette di prosciutto crudo, la frittata, la crema di funghi e la carne. Arrotoliamo per bene e lasciamo riposare per una decina di minuti. Stendiamo la pasta sfoglia e vi adagiamo sopra l'involucro tirato fuori dalla pellicola. Prima di avvolgerlo nella sfoglia, bagniamo i bordi con il tuorlo. Dopo aver chiuso effettuiamo dei tagli trasversali sulla sfoglia, spennelliamo con il tuorlo ed inforniamo a 200°C per 20 minuti.
10
Albicocche al miele con crema di ricotta
Scaldare la ricotta in un pentolino e poi montarla, da calda, con il frullatore a immersione insieme a un cucchiaino di zucchero a velo, poi metterla in frigo a riposare per qualche ora.Tagliare in due le albicocche, privarle del nocciolo e farle cuocere per pochi minuti in un pentolino con il miele, l'acqua e il succo di limone.Assemblare il dessert, mettendo in un bicchiere tre o più pezzi di albicocca (freddi) con un po' del loro "sughetto", un cucchiaio abbondante di crema di ricotta (anche lei ben fredda) e un po' di mandorle a lamelle. Et voilà, les jeux sont faits.
11
Tortini di pane al cacao, amaretti e albicocche
14
Per prima cosa prendete il pane raffermo e tagliatelo in tocchetti. Versate in una ciotola larga e bassa il latte a temperatura ambiente oppure freddo di frigo e inzuppatevi il pane poco per volta. Immergete il pane nel latte per qualche secondo fino a renderlo più morbido; poi strizzatelo e riponetelo in una ciotola. Proseguite fino a che non avrete esaurito la quantità di pane. Utilizzando una forchetta schiacciate leggermente il pane in modo da renderlo una poltiglia. Unite a questo punto il cacao in polvere, le gocce di cioccolato fondente, gli amaretti sbriciolati grossolanamente e lo zucchero e amalgamate il composto. Lavate e tagliate le albicocche in piccole pezzi e unitele all'impasto mescolando. Rivestite con della carta forno due stampini a cerniera del diametro di 10 cm e dividete il composto tra i 2 stampi, livellandolo con una spatola. Spolverizzate la superficie con degli amaretti sbriciolati o tritati e infornate a 180° per circa 35 minuti. Terminata la cottura, lasciate raffreddare i tortini, riponeteli in frigo per un'ora e servite spolverizzandoli con dello zucchero a velo.