0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

41Risultati per "cipolla bionda"

0
Amatriciana risottata glutenfree o senza glutine
3
Avendo deciso di preparare questo primo piatto con la cottura risottata ho deciso di utilizzare una teglia alta e larga in modo da poter contenere tutti gli ingredienti. Nel tegame fare un giro di olio abbondante. Fare un trito con la cipolla e metterla nel tegame con il guanciale tagliato a pezzetti, coprire con il coperchio magico ed iniziare la cottura. Dovrà essere fatta a fuoco medio per 5/6 minuti. Trascorso questo tempo, togliere il coperchio ed aggiungere i pomodori pelati, rimettere il coperchio e far cuocere per 10 minuti sempre a fuoco medio Trascorso il tempo della cottura del pomodoro aggiungere la pasta, dare una mescolata e versare due bicchieri di acqua, ricoprire il tegame con il coperchio e far cuocere controllando di tanto in tanto la cottura della pasta.Se necessario aggiungere altra acqua calda, controllare la sapidità del sugo, rimettere il coperchio e portare a cottura la pasta (in media saranno 10/12 minuti). Finita la cottura spolverare con del pecorino, spegnere la fiamma e tenere il tegame coperchio ancora per 5 minuti. Servire questa deliziosa amatriciana con ancora una spolverata di pecorino.
1
Pennoni rigati con melanzane, menta e caciocavallo
17
Pelare per ¾ le melanzane, tagliarle a cubetti, salarle con sale grosso e farle spurgare per almeno mezz’ora. Saltare poi in padella le melanzane con l’olio e l’aglio e poi frullare il tutto aggiungendovi un pò d’acqua di cottura e alcune foglioline di menta.Cuocere i penne rigate Bio in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Mantecare la pasta fuori fiamma con la crema di melanzane, aggiungendo il caciocavallo a scaglie. Impiattare e decorare il piatto con le mandorle tostate e foglioline di menta.
2
Gnocchi con zucca
2
Mettere l'acqua per cuocere gli gnocchi di patate. Nel frattempo ridurre la zucca in piccoli cubettini poi stufarla con cipolla e olio. Cuocere per 10min aggiungendo di volta in volta un po' d'acqua. Premere con uno schiaccia patate la zucca direttamente in padella e aggiungere il sale. Mettere gli gnocchi a cuocere e aggiungere nella padella della zucca panna e gorgonzola.Infine a cottura ultimata della pasta, unire gli gnocchi direttamente con la salsa e impiattare. Aggiungendo dei gherigli di noci.
3
Grecata di patate e finocchi
32
Pulisci i finocchi ie tagliali a spicchi. Lava le patate novelle, strofinandole in un canovaccio per pulirle bene, e tagliale a spicchi senza sbucciarle. Monda le cipolle borettane e tagliale a metà.Versa le verdure in una teglia foderata di carta forno. Aggiungi le olive taggiasche e condisci con olio extravergine di oliva, sale e pepe nero macinato fresco.Cuoci in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti, girando le verdure a metà cottura e aggiungendo eventualmente un cucchiaio di acqua se le verdure sono troppo secche. Servi la grecata tiepida, con un filo d'olio a crudo.
4
Polpettine di ceci e zucchine
33
Innanzitutto tagliare mezza cipolla finemente e farla soffriggere con 2 cucchiaini d'olio. Nel frattempo gattuggiare le zucchine con l'aiuto di una grattuggia a fori larghi.Unire le zucchine grattugiate, sale, pepe, e saltare in padella per 10/15 minuti. Sminuzzare le foglioline di basilico. In un mixer frullare i ceci scolati e sciacquati unendo il basilico e metà delle zucchine.In una terrina unire il patè di ceci con le zucchine cotte, se il composto risultasse troppo asciutto aggiungere un pochino d'acqua o un filo d'olio, in caso contrario, se il composto è troppo morbido aggiungere 1 o 2 cucchiai di pangrattato.Formare delle polpettine schiacciate e passarle nel pangrattato. Accendere il forno a 180*, porre su una teglia con carta da forno le polpettine. Cuocere per circa 30 minuti. Oppure, scaldare un filo d’olio extra vergine in padella a fuoco medio e cuocere le polpette fino a doratura.
5
Farfalle avocado e gamberetti
43
Mettete a bollire l'acqua in una pentola. Nel frattempo, tagliate a metà l'avocado, privatelo del nocciolo centrale, sbucciatelo e tagliate la polpa a dadini. Mettetela ad insaporirsi con il succo di limetta ed una macinata di pepe.Saltate velocemente i gamberi in una padella antiaderente. Quando l'acqua bollirà, calate le farfalle e lessatele per il tempo indicato sulla confezione, scolatele e fatele raffreddare.Scolate l'avocado dal succo di limetta e conditeci le farfalle aggiungendo anche i gamberetti. Vedrete che il composto di avocado, lime e gamberetti si legherà perfettamente alle farfalle grazie alla particolare qualità di questa pasta. Infatti oltre a contenere betaglucano, che riduce il colesterolo nel sangue, la pasta Cuore Mio Granoro rimane sciolta nel piatto in quanto la vera maestria nella produzione della pasta la si testa sui formati lisci che non devono mai attaccarsi tra loro.Date il tocco finale al piatto con qualche fogliolina di menta tritata ed una grattugiata di scorza di limetta e servite!
6
Gnocchi in salsa di ricotta e bottarga con piselli
32
Affettate finemente la cipolla e fatela dorare in padella con dell'olio extravergine d'oliva. Quando sarà appassita, unite i piselli e fate cuocere per circa 10 minuti, unite quindi gli spinaci e fate appassire. Correggete di sale e trasferite in una ciotola.Portate a bollore abbondante acqua salata, quindi cuocete gli gnocchi. Tenete da parte l'acqua di cottura.Nella stessa padella nella quale avete cotto i pisellini, fate tostare con un filo d'olio gli gnocchi. Quando saranno appena dorati, unite la ricotta e qualche cucchiaio di acqua di cottura. Fate amalgamare e legare il tutto.A questo punto unite i pisellini e gli spinaci, completando, a fuoco spento, con una spolverata leggera di bottarga.
7
Cannelloni ripieni di ragu
17
Iniziamo a preparare i cannelloni ripieni di ragù,aggiungiamo olio di oliva,tagliate a pezzettini la cipolla e le carote,lasciate cuocere le verdure a fuoco basso,per renderle morbide senza farle colorire,e infine la carne macinata e gli aromi per preparare il ragù.Lasciate cuocere per mezz'ora ha fine cottura aggiungete un bicchiere di vino bianco.Aggiungere sale,fino o grosso,lasciatela cuocere,aggiungete il pomodoro in bottiglia è continuate la cottura per un 2.3 ore fiamma moderata.Quando il ragù sarà cotto abbassare la temperatura di una preparazione per solidificarla,arrestarne la cottura o portarla a una temperatura desiderata.Separare il cibo è mettere il ragù a scolare per riempire i cannelloni.Consiglio sempre di preparare il ragù per i cannelloni un giorno prima e metterlo a scolare per 2 ore. Aggiungere il ripieno del ragù quando lo mettiamo dentro i cannelloni.Preparate nel frattempo la besciamella,una teglia per preparare i cannelloni ripieni di ragù,il procedimento,dovete riempire i cannelloni è poi mettete uno strato di salsa,la besciamella se preferite unite la besciamella con la salsa,rifate un’altro giro è cospargere una spolverata di parmigiano.Servite i cannelloni ripieni di ragù,buon pomeriggio servite è gustate,sono sicura che rifarete la prossima volta i cannelloni.
8
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
42
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
9
Risotto alla ricotta e zafferano
6
In una padella mettete l'olio extra vergine di oliva e la cipolla tritata, lasciate stufare qualche secondo con un cucchiaio abbondante di acqua calda (si evita il soffritto)Aggiungere il riso e lasciarlo tostare, sfumate con un mestolo di brodoaggiungete qualche pistillo di zafferano, aggiungete il brodo e fateli sciogliere, mescolando bene...lasciate cuocere il riso, aggiungendo brodo all'occorrenza..Quando il riso, sarà quasi a cottura, unire la ricotta, mescolate e spegnete il fuocoMantecate con il burro e il parmigiano, servite con qualche pistillo decorativo
10
Seitan su crema di piselli
6
Mettete in una padella, l'olio evo e la cipolla tritata, fate soffriggere qualche minuto con 2 cucchiai di acqua bollente (cosi' eviterete il soffritto)aggiungete i piselli surgelati e la patata a tocchetti, coprite di acqua e lasciate cuocere per 15 mn.In una padella antiaderente, mettete un filo d'olio e l'aceto balsamico e fate cuocere il seitan per circa 10 mn, rigirandolo spesso, se dovesse asciugare troppo, aggiungete 1 o 2 cucchiai di acqua calda, aggiungete i semi di girasole e finite la cottura.trasferite i piselli in una ciotola a bordi alti, aggiungete il parmigiano e un filo d'olio e frullate con il frullatore ad immersione.Impiattate, mettendo la crema di piselli, il seitan e guarnendo con l'aceto balsamico e semi di girasole.
11
Calamari ripieni e piselli
5
Iniziamo la ricetta pulendo i Calamari, ma vi consiglio di farvelo pulire dal pescivendolo così accorciare i tempi. Altrimenti procedete cosi: tagliate la testa, incidente con un coltello appena sotto agli occhi, così da eliminarli insieme al dente ne che si trova al centro. Poi svuotate bene le sacche e lavatele tutto sotto acqua corrente. Lasciate sgocciolare.Su di un tagliere tagliate a piccoli pezzettini tutti i tentacoli e trasferiteli in una terrina, dove andrete ad aggiungere le fette di pane bagnate nel latte,strizzato e sbricciolate, il parmigiano grattugiato , il pepe, il sale,il prezzemolo ed i pinoli tritati grossolanamente. Amalgamare bene il tutto e trasferiteli questo ripieno in una SAC-POSC.Riprendiamo le sacche dei Calamari ed incominciamo a riempire. Se non avete la SAC-POSC , potete utilizzare un cucchiaino. Riempiti tutti , fermiamo la chiusura con uno stuzzicadenti, da parte a parte.Prepariamo un soffritto di carota e cipolla tritatiin una bella padella grande, aggiungiamo i Calamari ripieni, facciamoli rosolare da ambo i lati e poi sfumiamo con del vino bianco. Lasciamo evaporare ed aggiungiamo i piselli e la salsa di pomodoro. Aggiustiamo di sale ed aggiungiamo acqua fino a quasi coprire i Calamari. Lasciate cuocere per circa 40 minuti. Ecco pronti i Calamari ripieni e piselli.