0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

1642Risultati per "cipolla rossa di tropea"

0
Penne integrali con cipolla e sgombro
5
Tagliare le due cipolle a fettine e lasciarle soffriggere in olio d'oliva. Nel frattempo, lasciar sgocciolare i filetti di sgombro. Quando saranno abbastanza morbide, salare e aggiungere il rosmarino precedentemente tritato. Aggiungere poi i filettini di sgombro e aggiungere la pasta. Facile no?
1
Pennoni rigati con melanzane, menta e caciocavallo
18
Pelare per ¾ le melanzane, tagliarle a cubetti, salarle con sale grosso e farle spurgare per almeno mezz’ora. Saltare poi in padella le melanzane con l’olio e l’aglio e poi frullare il tutto aggiungendovi un pò d’acqua di cottura e alcune foglioline di menta.Cuocere i penne rigate Bio in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Mantecare la pasta fuori fiamma con la crema di melanzane, aggiungendo il caciocavallo a scaglie. Impiattare e decorare il piatto con le mandorle tostate e foglioline di menta.
2
Focaccia in padella con cipolla caramellata
5
In un bollilatte versate dell'acqua e fatela intiepidire sul fuoco. In una coppa capiente unite la farina, il lievito, un filo d'olio e tanta acqua tiepida quanta ne richiede l'impasto.Aggiungete un cucchiaino di sale e amalgamate il tutto.Coprite il panetto con la pellicola e mettetela a lievitare per 3 ore.Tagliate la cipolla a dadini e mettetela in una pentola con dell'acqua, lo zucchero semolato e lo zucchero di canna.Coprite col coperchio e fate cuocere per 6-7 minuti. Togliete il coperchio e fate restringere. Nel frattempo tagliate a dadini la mozzarella.Oleate una padella antiaderente e fatela intiepidire sul fuoco. Stendete lì la vostra pizza, chiudete col coperchio e fate cuocere il primo lato.Girate la pizza e con un pennello, spennellate con dell'olio. Salate.Stendete la mozzarella, la cipolla caramellata e la sottiletta al grana, chiudete e lasciate cuocere. Ci vorranno un paio di minuti per lato.
3
Polpette di salmone
4
Pulisci il salmone della pelle e dalle spine. Lavalo, asciugalo e tritalo. Pulisci e trita la cipolla. Lava, asciuga e trita l'erba cipollina. Mescola tutto e aggiungi l' uovo e il sale. Aggiungi anche il pangrattato, poco a poco, sino a raggiungere la consistenza desiderata.Forma delle piccole palline con le mani, passale nella farina e adagiale sulla teglia Crisp foderata con carta forno. Cuoci per 12 minuti in forno microonde, girando a metà cottura tutte le polpette. Lava i pomodori, asciugali e tagliali a spicchi. Pulisci e taglia a fette sottili la cipolla. Mescola le verdurein una ciotola e condisci con aceto balsamico, olio e sale. Servi le polpette insieme all'insalata.
4
Tonno all'aceto balsamico
2
Iniziamo la ricetta per i tonno all'aceto balsamico pulendo ed affettando la cipolla. Prepariamo anche il filetto di tonno, lo tagliamo a tocchetti come in foto. In una padella mettiamo a stufare la cipolla con un po' di olio. Aggiungiamo l'aceto balsamico e lasciamo cuocere per circa 7 minuti.Ora aggiungiamo il tonno. Deve cuocere in ogni sua parte, ma non fatelo cuocere troppo, altrimenti risulterà stopposo. Il tonno è una carne tenera e così deve rimanere. Appena cotto servite subito e gustate!!!!
5
Pasta con piselli gamberi e zafferano
44
Prima di tutto ci preoccupiamo di sgranare i piselli. Li raccogliamo in una ciotola. Mettiamo sul fuoco un pentolino con acqua e sale, non appena bolle versiamo all’ interno i piselli per pochissimi istanti. Laviamo i pomodorini e li tagliamo a metà. In una padella scaldiamo un cucchiaio di olio con lo scalogno sminuzzato. Versiamo all’ interno i pomodorini e lasciamo cuocere. Nel frattempo puliamo le mazzancolle. Eliminiamo testa, zampe, carapace e filamento nero (interiora) e le passiamo sotto l’acqua e li versiamo nella padella insieme ai pomodori. Lasciamo cuocere per qualche minuto e se necessario aggiungiamo un mestolo di brodo. A questo punto inseriamo anche i pisellini e qualche pistillo di zafferano. Mescoliamo bene , togliamo dal fuoco e lasciamo da parte. Cuociamo le pasta in acqua e sale. Non appena al dente le scoliamo e le versiamo in padella insieme al condimento, le mescoliamo affinché possano assorbire e quindi “accogliere” il condimento alla perfezione, grazie alla trafilatura al bronzo.
6
Sgombro in carpione
1
Pulire due sgombri, sfilettarli, eliminare le lische e ricavarne 4 fette. Mescolare il vino, l'aceto bianco, lo zucchero, le uvette, i chiodi di garofano, i grani di pepe, un po' di sale e portare a ebollizione.Una volta raggiunto il bollore, spegnere il fuoco e aggiungere la cipolla tagliata a mondolina con i filetti di sgombro.Lasciare marinare fino a raffreddamento. Impiattare i filetti di sgombro sopra a un mestolo di carpione e terminare con qualche pinolo.
7
Timballo di rigatoni, speck e crema di cavolfiore
25
Puliamo il cavolfiore, mondandolo dalle cimette, foglie e dalle parti di gambo più dure. lo laviamo con cura ed insieme ad una cipolla rossa e ad una patata di medie dimensioni lo trasferiamo in pentola con acqua e sale. Lasciamo cucinare per circa mezz'ora verificandone la cottura punzecchiando la patata ed i gambi del cavolfiore con una forchetta. Trasferiamo il contenuto delle pentola in un mixer e frulliamo il tutto. Aggiungiamo una noce di burro, un paio di cucchiai di formaggio pepato grattugiato della noce moscata e del pepe, quindi regoliamo di sale e procediamo ad una ulteriore frullata. La nostra crema è pronta.Cuociamo i rigatoni in acqua salata, nel frattempo tagliamo i formaggi e lo speck a cubetti. In un padellino con una noce di burro, rosoliamo lo speck sino a renderlo croccante. Scoliamo i rigatoni a ¾ di cottura ed incorporiamoli con i formaggi, la crema di cavolfiore, lo speck e il pecorino grattugiato.Stendiamo la sfoglia con un mattarello e ne tagliamo una striscia delle dimensioni della vaschetta da mettere in forno. Foderiamo la vaschetta con la sfoglia fino a svasare in modo da poter chiudere poi agevolmente. Riempiamo con il composto e poi chiudiamo con un coperchio di sfoglia, ripiegando i bordi svasati della sfoglia usata per foderare. Aiutandoci con della carta assorbente imbevuta di olio, spugniamo la sfoglia ed inforniamo a 180°C per circa 20 minuti.
8
Spaghettoni al datterino giallo acciughe e guttiau
44
In un pentolino fate dorare con due cucchiai d’olio il cipollotto affettato fine. Quindi unite la salsa di pomodoro (vi consiglio di usare quella di datterino giallo), correggete di sale e profumate con qualche fogliolina di timo fresco. Fate cuocere per circa 15-20 minuti.In abbondante acqua in ebollizione salata fate cuocere gli spaghetti per la metà del tempo indicata nella confezione. Fate finire di risottare gli spaghetti nella salsa. Unite, quasi sul finire, i filetti di acciuga. Porzionate nei piatti, completando con un giro d’olio evo e sfogliette di carasau guttiau.
9
Cloud egg e insalata pantesca
2
Insalata: Lavare le patate e metterle a bollire in una casseruola. Pulire la cipolla, tagliarla a metà e immergerla in un pentolino con acqua e aceto, accendere il fuoco, portare ad ebollizione e cuocere per circa 12 min.Una volta che le patate saranno cotte, scolarle e lasciare raffreddare, dopodiché tagliarle a fette sottili di circa 5 mm. Aggiungere alle patate la cipolla cotta e affettata, i pomodorini tagliati a spicchi, le olive, i capperi e qualche foglia di basilico. Condite con olio e saleCloud eggs: Rompere le uova separando l'albume dal tuorlo. Montare a neve gli albumi aggiungendo un pizzico di sale e una macinata di pepe. Accendere il forno a 220 gradi.Adagiare gli albumi su una teglia rivestita con carta da forno creando due nuvolette di forma arrotondata e, con l'aiuto di un cucchiaio, formare un piccolo avvallamento al centro che servirà per ospitare il tuorlo. Infornare per circa 5 min.Togliere gli albumi dal forno che si saranno leggermente rassodati e adagiare il tuorlo al centro della nuvola. Infornare nuovamente per altri 3 minuti circa. Togliere le uova dal forno e servirle con l'insalata pantesca.
10
Rotolini gamberetti e crema di cavolfiore
1
Dapprima dobbiamo cucinare il cavolfiore, quindi iniziamo mondandolo dalle cimette, foglie e dalle parti di gambo più dure. lo laviamo con cura ed insieme ad una cipolla rossa e ad una patata di medie dimensioni li trasferiamo in pentola con acqua e sale. Lasciamo cucinare per circa mezz'ora verificandone la cottura punzecchiando la patata ed i gambi del cavolfiore con una forchetta. Laviamo i gamberetti e li lasciamo a scolare in un colino.Trasferiamo il contenuto delle pentola in un mixer e frulliamo il tutto. Io non ho aggiunto latte e farina, perché già cosi (grazie alla presenza dell'amido della patata) si ottiene una buona cremosità. Invece, aggiungiamo una noce di burro, un paio di cucchiai di formaggio pepato grattugiato, della noce moscata e del pepe, quindi regoliamo di sale e procediamo ad una ulteriore frullata. La nostra crema è pronta.Mentre l'acqua per la pasta bolle, in un padellino tostiamo il pangrattato. Quando mancano un paio di minuti alla fine cottura della pasta, in un saltapasta scottiamo i gamberetti in un filo d'olio. Trasferiamo la pasta nel saltapasta ed aggiungiamo la crema di cavolfiore e il pangrattato tostato.
11
Risotto ai mirtilli burrata e cipolle di tropea
Iniziare la preparazione con il brodo vegetale. Intanto lavare i mirtilli ed asciugarli delicatamente. Frullarli nel frullatore fino ad ottenere una purea di un bel colore viola acceso. Lasciarne qualcuno intero che servirà come decorazione. Tenere da parte. Tagliare a fettine lo scalogno e farlo soffriggere con il burro in padella. Aggiungere il riso e farlo tostare qualche minuto. Bagnare con il vino (o birra) e far sfumare. Poco per volta unire il brodo vegetale bollente, un mestolo alla volta e solo dopo che quello precedente sia stato bene assorbito. Continuare così la cottura del risotto secondo il tempo indicato nella confezione. Nel frattempo caramellare la cipolla di Tropea, tagliando a fettine sottili e facendola saltare in padella con un cucchiaio di zucchero di canna e un cucchiaio di acqua. Ci vorranno circa 5 minuti. Lasciare da parte. Quando mancheranno un paio di minuti alla fine della cottura del riso, unire la purea di mirtilli. Mescolare bene e terminare la cottura. Alla fine, spegnere la fiamma e mantecare con la burrata (lasciandone qualche pezzetto da parte che servirà per decorare). Salare e pepare. Servire decorando con i mirtilli lasciati interi, i pezzetti di burrata, le cipolle caramellate e per ultimo guarnire con del basilico (io sono rimasta nella stessa tonalità di colore, utilizzando il basilico viola!). Buon appetito!