Puliamo il cavolfiore, mondandolo dalle cimette, foglie e dalle parti di gambo più dure. lo laviamo con cura ed insieme ad una cipolla rossa e ad una patata di medie dimensioni lo trasferiamo in pentola con acqua e sale. Lasciamo cucinare per circa mezz'ora verificandone la cottura punzecchiando la patata ed i gambi del cavolfiore con una forchetta. Trasferiamo il contenuto delle pentola in un mixer e frulliamo il tutto. Aggiungiamo una noce di burro, un paio di cucchiai di formaggio pepato grattugiato della noce moscata e del pepe, quindi regoliamo di sale e procediamo ad una ulteriore frullata. La nostra crema è pronta.Cuociamo i rigatoni in acqua salata, nel frattempo tagliamo i formaggi e lo speck a cubetti. In un padellino con una noce di burro, rosoliamo lo speck sino a renderlo croccante. Scoliamo i rigatoni a ¾ di cottura ed incorporiamoli con i formaggi, la crema di cavolfiore, lo speck e il pecorino grattugiato.Stendiamo la sfoglia con un mattarello e ne tagliamo una striscia delle dimensioni della vaschetta da mettere in forno. Foderiamo la vaschetta con la sfoglia fino a svasare in modo da poter chiudere poi agevolmente. Riempiamo con il composto e poi chiudiamo con un coperchio di sfoglia, ripiegando i bordi svasati della sfoglia usata per foderare. Aiutandoci con della carta assorbente imbevuta di olio, spugniamo la sfoglia ed inforniamo a 180°C per circa 20 minuti.
Timballo di rigatoni, speck e crema di cavolfiore

Timballo di rigatoni, speck e crema di cavolfiore

Senza Uova, Crostacei, Arachidi +6

Frutta a guscio

Pesce

Semi di sesamo

Molluschi

Sedano

Senape

Preparazione

15

minuti

Cottura

50

minuti

Tempo totale

1:05

ore

Nutrizione

938

chilocalorie

perpersone

  • 250 g
    Rigatoni
  • 1 foglio
    Pasta sfoglia
  • 600 g
    Cavolfiore
  • 1
    Cipolla rossa di tropea
  • 120 g
    Papate
  • Quanto basta
    Noce moscata
  • Quanto basta
    Pepe nero
  • Quanto basta
    Burro
  • 100 g
    Formaggio pepato grattuggiato
  • 80 g
    Caciocavallo ragusano
  • 80 g
    Scamorza
  • 80 g
    Speck

Preparazione

Presentazione

Il timballo è una tradizione della mia terra e rappresenta la ricerca dell'opulenza, dello sfarzo con quello che si ha a disposizione. In questo caso quindi non mi piace seguire regole, se non quella di rendere gustoso ciò che ho a disposizione al momento.

Step 1

Puliamo il cavolfiore, mondandolo dalle cimette, foglie e dalle parti di gambo più dure. lo laviamo con cura ed insieme ad una cipolla rossa e ad una patata di medie dimensioni lo trasferiamo in pentola con acqua e sale. Lasciamo cucinare per circa mezz'ora verificandone la cottura punzecchiando la patata ed i gambi del cavolfiore con una forchetta.

Step 2

Trasferiamo il contenuto delle pentola in un mixer e frulliamo il tutto. Aggiungiamo una noce di burro, un paio di cucchiai di formaggio pepato grattugiato della noce moscata e del pepe, quindi regoliamo di sale e procediamo ad una ulteriore frullata. La nostra crema è pronta.

Step 3

Cuociamo i rigatoni in acqua salata, nel frattempo tagliamo i formaggi e lo speck a cubetti. In un padellino con una noce di burro, rosoliamo lo speck sino a renderlo croccante. Scoliamo i rigatoni a ¾ di cottura ed incorporiamoli con i formaggi, la crema di cavolfiore, lo speck e il pecorino grattugiato.

Step 4

Stendiamo la sfoglia con un mattarello e ne tagliamo una striscia delle dimensioni della vaschetta da mettere in forno. Foderiamo la vaschetta con la sfoglia fino a svasare in modo da poter chiudere poi agevolmente. Riempiamo con il composto e poi chiudiamo con un coperchio di sfoglia, ripiegando i bordi svasati della sfoglia usata per foderare. Aiutandoci con della carta assorbente imbevuta di olio, spugniamo la sfoglia ed inforniamo a 180°C per circa 20 minuti.

Note

Nella preparazione della crema non ho aggiunto latte e farina, perché già cosi (grazie alla presenza dell'amido della patata) si ottiene una buona cremosità. Se pensate di non usarla immediatamente, trasferitela dal mixer in un apposito contenitore e conservatela in frigo. La pasta va scolata per bene, in modo che il composto da inserire dentro lo scrigno di sfoglia non rilasci acqua di cottura. Le vaschette vanno imburrate per bene, prima di essere foderate con la sfoglia.

Utensili

  • Pentola
  • Mixer
  • Mattarello
  • Vaschette di alluminio

Valori nutrizionali I valori nutrizionali sono calcolati sulla singola porzione

Calorie
938
kcal
Colesterolo
24
mg
 
 

Commenti

Per commentare una ricetta devi accedere.