0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

368Risultati per "crema alle nocciole"

0
Sablè al cacao e crema di nocciole
11
Setacciare insieme la farina, la fecola, il cacao, lo zucchero e il sale. Mescolare bene e amalgamare il burro a temperatura ambiente ottenendo delle briciole fini poi aggiungere l'albume e lavorare velocemente l'impasto. Lasciare riposare avvolto in pellicola per circa mezz'ora poi stenderlo a 3mm e ricavare con l'apposito stampino di forma circolare 60 cerchi, la metà dei quali con foro centrale a forma di stella. Infornare a 180° per 10 minuti poi lasciare raffreddare completamente, altrimenti nella sovrapposizione quello con la stella potrebbe rompersi.Su ogni base di biscotti senza foro porre un cucchiaino di crema alla nocciola e chiudere con l'altra parte forata. Siccome il biscotto forato tenderà a essere molto sottile e fragile, se la crema fosse non proprio spalmabile metterla in una sac-a-poche e in microonde qualche secondo, da poterla sciogliere un minimo.
1
Crostata con crema di nocciole morbidissima
27
Per prima cosa, dovete preparare la pasta frolla, mescolando velocemente tutti gli ingredientiSenza far riposare la frolla, stendetela su una teglia da crostata imburrata e infarinata, lasciatene un pochino per le strisciolineAggiungete la crema di nocciole e fate le strisciolinecoprite la crostata con un foglio di alluminio e fatela riposare in frigorifero almeno 30 minuti. Dopo il riposo, infornate la crostata con tutto il foglio di alluminio a 180 gradi per circa 25 minuti. Regolatevi sempre con il vostro forno, Sfornate la crostata, fatela freddare e gustatela. Rimarrà cremosa e morbida fino all'ultimo pezzetto.
2
Torta gelato panna e cioccolato
4
Montare la panna ben ferma, versarla in una ciotola, aggiungere lo yogurt e il latte condensato, mescolare delicatamente con una spatola.Rivestire con pellicola uno stampo da plum-cake, versare meta’ della crema ottenuta, livellarla, inserire con un cucchiaino la crema nocciolata. Ripetere l’operazione versando la restante crema e livellare. Porre in freezer lasciandolo per 6/8 ore ( io l’ho preparato di sera l’ho lasciato tutta la notte)Sciogliere nel microonde il cioccolato a barretta ( o bagno maria) riprendere il dolce, girarlo su di un vassoio ricoperto da carta forno, versare il cioccolato e livellarlo con una spatola, spolverare con granella alla nocciola. Riporre in frigo per altre 2 ore per farlo rassodare bene. Servire.
3
Le girelle vaniglia e cioccolato
9
Montare con la frusta i tuorli con lo sciroppo d'agave, quando è ben spumoso, aggiungere sempre mescolando 4 cucchiai di latte vegetale. A parte, in un'altra terrina, montare gli albumi a neve. Unire i due composti senza smontare, mescolando dall'alto in basso con l'aiuto di una spatola e gradualmente unire le farine precedentemente setacciate sempre mescolando delicatamente.A questo punto dividere l'impasto in due parti. Nella prima unire la vaniglia e nel secondo aggiungere il cacao setacciato con 2 cucchiai di latte vegetale.Ungere una teglia della lunghezza di circa 35cm x 25cm e posizionare la carta forno sul fondo. Stendere con l'aiuto di una spatola piatta l'impasto alla vaniglia ed infornare a forno caldo a 200 °C per 5-6 minuti. Togliere la placca dal forno e stendere subito l'impasto al cacao livellando bene e infornare ancora per altri 6 minuti circa.Sfornare e posizionare un foglio di carta forno ed un canovaccio pulito sulla superficie e capovolgere il tutto avendo la base al cacao sotto e quella alla vaniglia sopra. Togliere con cura la carta forno. Bagnare la superficie con il latte vegetale con l'aiuto di un cucchiaio e quindi spalmare con la crema alla nocciola. Partendo dal lato più lungo iniziare ad arrotolare la base con l'aiuto della carta forno, senza toccare con le mani il bordo al cioccolato per non rovinarlo. Cercare di stringere il rotolo ben bene fino alla fine del lato opposto. Avvolgere il rotolo in carta forno e poi in un foglio di pellicola trasparente, chiudendolo bene. Posizionare il tutto in frigorifero per circa 4 ore.Sciogliere poi il cioccolato fondente e posizionarlo in una ciotolina larga. Togliere il rotolo dal frigorifero e tagliare delle fette alte circa 1,5cm. Toccandole meno possibile, bagnare un lato di ogni girella. Lasciare raffreddare su una gradella con la parte del cioccolato in alto.
4
Crostata alle nocciole con crema al cioccolato
20
Prepara la frolla unendo il burro morbido con lo zucchero ed il sale mescolando con i polpastrelli. Unisci poi l'uovo e le mandorle poi mescola ancora. Infine unisci la farina e impasta brevemente fino ad ottenere una palla, schiacciala un pochino e avvolgi nella pellicola. Poni in frigo per almeno due ore.Togli la frolla e stendila a mezzo centimetro di spessore, fodera il fondo dello stampo con carta forno e poni la frolla, formando un bordo di almeno 4-5 cm. Bucherella il fondo, copri con altra carta forno e poni dei pesi di cottura (es. fagioli e ceci secchi). Cuoci a 160°C per 20 minuti, sforna a lascia intiepidire. Non spegnere in forno, ma abbassa la temperatura a 140°C.La frolla sarà ancora cruda, va bene così perchè andrà a cuocere nuovamente. Togli i pesi di cottura e la carta forno. Prepara la crema sbattendo bene le uova con lo zucchero per ottenere un composto spumoso.Intanto sciogli il burro con il cioccolato e fai intiepidire. Unisci il cioccolato al composto di uova e zucchero e mescola con una frusta a mano. Versa nello stampo e inforna nuovamente per 25-30 minuti. Sforna e lascia raffreddare.
5
Spaghetti con crema di zucchine, ricotta e menta
28
Laviamo le zucchine, le spuntiamo e le lessiamo in acqua e sale. Non appena risultano cotte, le preleviamo e le frulliamo in un bicchiere con un frullatore ad immersione. Aggiungiamo anche la ricotta e 3-4foglie di menta Se c’è necessita aggiungiamo al composto la stessa acqua di cottura delle zucchine così da rendere la crema più fluida.Prepariamo una padella sul fuoco e all’interno distribuiamo il composto di zucchine A questo punto cuociamo gli spaghetti in acqua e sale Ci vorranno esattamente 7 minuti. Quindi trascorsi i primi 4 minuti, preleviamo la pasta e continuiamo la cottura in padella.Saltiamo bene gli spaghetti fino a terminare la cottura sempre amalgamando. Serviamo nei piatti ultimando con noci di ricotta, scorzetta di lime grattugiata granella di nocciole e foglie di menta.
6
Crostata di farro con crema allo yogurt e sorpresa
15
Per prima cosa armiamoci di pazienza perchè il processo sarà alquanto laborioso! Fatto ciò, iniziamo con il preparare la frolla al farro con il classico procedimento: farina e zuccherro a fonfana, uovo e burro a pezzetti freddo di frigo e via a impastare. Per non surriscaldare troppo il burro, meglio inizare ad amalgamare con i rebbi di una forchetta e poi continuare a mano fino a formare una palla. Avvolgiamo la palla nella pellicola e lasciamo riposare la frolla in frigo per circa un'oretta.Tracorso il tempo di risposo della frolla, stendiamo la stessa con un mattarello e rivestiamo una teglia per crostata di circa 25 cm di diametro precedentemente imburrata e infarinata. Procediamo quindi con la cottura in bianco della frolla: 25 minuti circa con i fagioli o le palline di ceramica e altri 15 senza, giusto per far dorare i bordi.Terminata la cottura della frolla, lasciamola raffreddare a temperatura ambiente. Nel frattempo, facciamo sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente, aggiungendo 2 o 3 cucchiai di latte di cocco (non troppo, giusto per rendere il tutto più morbido!). Se avete retto alla tentazione di affondare il cucchiaino nel cioccolato, stendetene un velo al centro della frolla e lasciate solidificare in frigo. I tempi di solidificazione variano... per me ci sono voluti circa 50 minuti, durante i quali mi sono dedicata alla preparazione della crema allo yogurt. Mettiamo il foglio di gelatina in acqua fredda per 10 minuti. Lavoriamo con le fruste elettriche a velocità media lo yogurt, la ricotta e lo zuccherro a velo sino ad ottenere un composto bello cremoso. Sciogliamo la gelatina in un velo di latte di cocco precedentemente scaldato e aggiungiamolo alla crema. Lavoriamo ancora il tutto con le fruste e mettiamo la crema a riposare in una ciotola coperta dalla pellicola per farla rassodare. Trascorsa una mezz'ora (durante la quale spero non mi abbiate maledetto per questa ricetta lunga e laboriosa), estraiamo la crema e mettiamola in una sac a poche. Riempiamo la frolla (e il cioccolato) con la crema e cospargiamo il tutto con frutti di bosco e granella di nocciole. Far riposare la crostata in figo per circa 2 ore prima di servive!
7
Crema alle fragole
4
Lavate le fragole, privatele del picciolo e tagliatele a pezzetti (se usate il frullatore, quest'ultimo passaggio non è necessario).Mettete le fragole con il latte, nel frullatore ed azionatelo fino ad ottenere una purea omogenea. Se usate il frullatore ad immersione, ponete le fragole a pezzetti ed il latte in una ciotola capiente e frullate.In un pentolino dal fondo spesso, mettete l'amido, lo zucchero e la vanillina. Aggiungete qualche cucchiaiata di composto di fragole e latte e mescolate con attenzione, con l'ausilio di una frusta a mano, per non creare grumi. Aggiungete quindi, il resto del composto di fragole e mescolate.Ponete il pentolino sul fuoco a fiamma moderata e mescolando con un cucchiaio di legno, portando a bollore. Spegnete il fuoco, versate in una ciotola, coprite con pellicola a contatto e lasciate raffreddare. La crema è pronta per essere consumata!
8
Crema di fave con pecorino e nocciole
Fare la Crema di fave con pecorino e nocciole è molto semplice. Sbucciamo le fave eliminando anche il picciolo di attaccatura al baccello.Portiamo a bollore un pentolino con dell’acqua leggermente salata, tuffiamoci le fave e sbollentiamole per 5 minuti Una volta scolate lasciamole intiepidire per poi eliminare la buccia esterna più dura.Mettiamole in una caraffa, aggiungiamo un cucchiaio di olio, 2 di acqua, un pizzico di sale e uno di pepe, quindi con un frullatore ad immersione omogeneizziamo il tutto ottenendo la nostra cremaNel frattempo tostiamo sia le nocciole che il pane fatto a dadini e dividiamo il pecorino in piccole cubetti.Prendiamo due bicchierini da monoporzione, suddividiamo al loro interno la crema e mettiamo in superficie il pane, le nocciole e il pecorino.Terminiamo con delle foglioline di menta e appena qualche goccia di olio. Perfetto il nostro golosissimo finger food a base di Crema di fave con pecorino e nocciole è pronto per essere gustato.
9
Pasta con crema di fagiolini peperoni croccanti
32
Laviamo i peperoni e tagliamoli a fette non troppo piccole. In una padella scaldiamo un filo di olio e non appena caldo aggiungiamo la cipolla a fette.La facciamo appassire e quando inizia a dorarsi aggiungiamo i peperoni. Li lasciamo cuocere per circa 15 minuti coperti . I peperoni non si devono appassire completamente ma devono restare croccanti (ma valutate sempre in base al vostro gusto)Nel frattempo prendere i fagiolini e li frullate con un frullatore ad immersione allungando di tanto in tanto con mestoli di brodo vegetale così da ottenere una crema.Cuociamo la pasta in acqua e sale.Versiamo la crema in una padella capace e non appena la pasta è al dente la spostiamo in padella in modo da continuare la cottura. Non appena pronta aggiungiamo una metà dei peperoni e mescoliamo ancoraImpiattiamo e completiamo aggiungendo un filo di olio extra vergine di oliva, altri peperoni e la granella di nocciole
10
Crostata ai lamponi ripieni di crema pasticciera
1
Frullare le nocciole precedentemente tostate in forno per 10'ca a 100°C. Lavorare burro e zucchero a velo in una ciotola;unire le polveri (farina setacciata e farina di nocciole)ed infine l'uovo. Compattare l'impasto e passarlo in frigo coperto con la pellicola, per almeno 2 ore.Stendere la frolla e rivestire la tortiera; bucherellare il fondo e cuocere in bianco coprendo con carta forno e biglie di ceramica (o ceci secchi) per 15' a 180°C gli ultimi due minuti senza carta e pesiPer la crema: In una boule di vetro, sbattere le uova con lo zucchero; unire le polveri setacciate e la polpa di vaniglia ed infine i liquidi. Cuocere alla max potenza per 2'; mescolare velocemente e ripetere l'operazione per almeno altre 2 volte (ve ne accorgete quando la mescolate se è pronta). Travasare la crema in un altro contenitore ben pulito e coprire con pellicola a contatto. Raffreddare in frigo Lavare delicatamente i lamponi, asciugarli e riempirli con la crema pasticciera usando un sac a poche al quale avremo tagliato un po' la punta per permettere il passaggio della crema nei lamponi.Riempire il guscio di frolla alle nocciole con la crema pasticciera; decorare con i lamponi e spolverizzare di zucchero a velo prima di servire
11
Pasta con crema alle fave
3
Prima di tutto pulire le fave, staccando una delle due estremità del bacello, tagliando il bacello a metà in modo da aprirlo completamente ed estrarre i semi facendo scorrere il pollice lungo tutto il bacello. Togliere l’escrescenza e con le dita esercitare una lieve pressione sulla buccia in modo da staccare la pellicola esterna della fava. (armatevi di pazienza, ma sarete ricompensate!). Le nostre fave sono ora pronte per essere cucinate.Cuocere le fave in abbondante acqua per circa 10 minuti, scolarle e ridurle in purea con l’aiuto di un mixer. Tagliare finemente lo scalogno e farlo rosolare in una pentola dai bordi alti con un filo di olio. Aggiungere la purea di fave e scaldare. Nel frattempo cuocere la pasta in abbondante acqua salata , una volta pronta, scolare e aggiungere la pasta alla purea di fave. Aggiungere mezzo bicchiere di acqua di cottura della pasta nel caso in cui si volesse una consistenza più liquida.Versare in una terrina, condire con un filo di olio a crudo, delle fave lasciate intere, del prezzemolo fresco e del timo.