0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

12Risultati per "cremor tartaro"

0
Torta di mele ricetta allan bay modificata
1
Pulire le mele e affettarle sottilmente, lasciarle macerare con succo di limone e zucchero. Mescolare i tuorli con lo zucchero, finché non diventano spumosi, aggiungere il latte e l'olio. Nel frattempo montare gli albumi a neve ferma e aggiungerli all'impasto. Unire la farina e il cremor tartaro mescolando delicatamente dal basso verso l'alto facendo si che l'impasto incorpori aria. Ungere di burro una teglia da 26cm di diametro e spolverizzare con zucchero. Spolverare di zucchero la superficie e Infornare a 170 gradi in forno statico per 40 minuti Sfornare e servire con zucchero a velo o crema all'inglese a parte, buon appetito!😁
1
Pennoni rigati con melanzane, menta e caciocavallo
17
Pelare per ¾ le melanzane, tagliarle a cubetti, salarle con sale grosso e farle spurgare per almeno mezz’ora. Saltare poi in padella le melanzane con l’olio e l’aglio e poi frullare il tutto aggiungendovi un pò d’acqua di cottura e alcune foglioline di menta.Cuocere i penne rigate Bio in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Mantecare la pasta fuori fiamma con la crema di melanzane, aggiungendo il caciocavallo a scaglie. Impiattare e decorare il piatto con le mandorle tostate e foglioline di menta.
2
Angel food cake
2
Con l'ausilio delle fruste elettriche, montate a neve ben ferma gli albumi, che dovranno essere a temperatura ambiente o ridcaldati a 40°C.Aggiungete il cremor tartaro e poi la vanillina.Aggiungete lo zucchero a velo e lo zucchero semolato in più riprese.Unite la farina setacciata, un po' per volta, ed il sale ed incorparatela con una spatola, con movimenti delicati, per non smontare il composto.Preriscaldate il forno a 160°/170° C. Versate il composto in una teglia da chiffon cake (quelle con i piedini ed il fondo che si stacca) di 26 cm di diametro, rigorosamente non imburrata. Infornate per circa 35 minuti. Sfornate, capovolgete su un piatto da portata, e lasciatela raffreddare. Una volta fredda, staccatela passando leggermente un coltello con lama liscia, lungo il bordo. Decoratela a piacere e servitela.
3
Tortino di meringa al rabarbaro
32
Per preparare la pasta frolla, mettere insieme in una ciotola la farina integrale di grano tenero, due cucchiai di zucchero di canna e un pizzico di sale. Poi aggiungere e tagliare 110 grami di burro e la philadelphia con le dita. Una volta che il burro e la philadelphia sono diventati come dei piccoli piselli, aggiungere 50 ml d'acqua alla miscela e mescolare e impastare fino a quando il composto non è ben amalgamato. Mettere in frigo per 20 minuti. Preriscaldare il forno a 220˚. Prelevare la pasta dal frigo, dividerla in otto pezzi e stenderla in otto stampi per muffin. Infornare e lasciare cuocere fino a quando la pasta non inizia a dorarsi (15-20 minuti). Rimuovere dal forno e lasciar raffreddare.In una casseruola unire il rabarbaro e ¼ di tazza di acqua. Portare a ebollizione e lasciar cuocere fino a quando il rabarbaro non si rompe e diventa soffice. Dopodiché, frullare il tutto in un robot da cucina fino a quando non si amalgama bene. Quindi, mettere da parte per far raffreddare.Aggiungere il purè di rabarbaro, 280 grammi di zucchero di canna e l'amido di mais in una casseruola. Cuocere a fuoco medio fino a quando la miscela non comincia ad addensarsi. Aggiungere otto tuorli d'uova, sbattere e continuare a cuocere fino a quando la miscela non è in grado di rivestire il dorso di un cucchiaio. Rimuovere dal fuoco e mantecare con tre cucchiai di burro. Versare il composto negli stampi e coprire con una pellicola trasparente. Far raffreddare per due ore.Preriscaldare il forno a 190°. In una ciotola, sbattere tre bianchi d'uovo e il cremor tartaro fino a quando non si montano quasi a neve. Continuare a mischiare i bianchi d'uovo e aggiungere gradualmente (un cucchiaino alla volta) 50 grammi di zucchero di canna.Continuare a mescolare fino a quando gli albumi non si sono stabilizzati e sono in grado di formare piccoli vortici (la miscela dovrebbe anche apparire lucida.) Aggiungerli sul ripieno di rabarbaro, assicurandosi che coprano ogni lato. Cuocere in forno per 12-15 minuti o fino a quando la meringa non è leggermente tostata. Sfornare i tortini e servire.
4
Angel cake
30
Montate a neve molto molto ferma gli albumi, aggiungete il cremor tartaro ed il succo di limone. A poco a poco, facendo sempre andare la planetaria, incorporate lo zucchero una cucchiaiata alla volta. In una terrina mescolate tra loro farina e vanillina. Aggiungetele delicatamente agli albumi con movimenti delicati dal basso verso l'alto per non smontare le uova.Trasferite il composto nello stampo (senza imburrarlo!!). Infornate a 180° C per circa 40 minuti.Trascorso il tempo di cottura sfornate la torta e capovolgete la teglia in modo che, raffreddandosi, non si afflosci su sé stessa.
5
Farfalle avocado e gamberetti
43
Mettete a bollire l'acqua in una pentola. Nel frattempo, tagliate a metà l'avocado, privatelo del nocciolo centrale, sbucciatelo e tagliate la polpa a dadini. Mettetela ad insaporirsi con il succo di limetta ed una macinata di pepe.Saltate velocemente i gamberi in una padella antiaderente. Quando l'acqua bollirà, calate le farfalle e lessatele per il tempo indicato sulla confezione, scolatele e fatele raffreddare.Scolate l'avocado dal succo di limetta e conditeci le farfalle aggiungendo anche i gamberetti. Vedrete che il composto di avocado, lime e gamberetti si legherà perfettamente alle farfalle grazie alla particolare qualità di questa pasta. Infatti oltre a contenere betaglucano, che riduce il colesterolo nel sangue, la pasta Cuore Mio Granoro rimane sciolta nel piatto in quanto la vera maestria nella produzione della pasta la si testa sui formati lisci che non devono mai attaccarsi tra loro.Date il tocco finale al piatto con qualche fogliolina di menta tritata ed una grattugiata di scorza di limetta e servite!
6
Dolce dimenticato di nigella lawson
28
Riscalda il forno a 220°C ed imburra per bene una teglia.Inizia a montare gli albumi con il sale in una ciotola abbastanza grossa (i bianchi triplicheranno il loro volume ). Quando comincerà ad addensarsi aggiungi poco alla volta lo zucchero, seguito da cremor tartaro e vaniglia, sempre sbattendo; saranno pronti quando risulteranno belli gonfi e lucidi.A questo punto stendi la meringa sulla teglia, livellando la superficie. Metti in forno, spegni immediatamente e "lascia riposare tutta la notte, senza aprirlo e senza pensare di dare anche solo una sbirciatina". Prima di servirlo monta la panna e ricopri delicatamente il dolce; infine spargi la frutta che hai scelto, dopo averla tagliata e amalgamata con i due cucchiaini di zucchero. Taglia in tanti quadrati e servi.
7
Alberelli di natale di meringa
15
Con una planetaria o con la frusta elettrica, montare gli albumi, lo zucchero, qualche goccia di limone e il pizzico di cremor tartaro per una decina di minuti. Aggiungere poco alla volta lo zucchero rimanente e il colorante. Montare per altri 10 minuti a velocità sostenuta.Trasferire il composto in un sac à poche con bocchetta liscia o a stella e formar, su una teglia ricoperta da carta forno, prima un cerchio, staccare la bocchetta e formare un cerchio più piccolo e infine staccanuovamente e formare la punta. Non è necessario farli troppo distanziati in quanto non aumenteranno di volume in modo significativo, una distanza di circa 0,5 mm è sufficiente. Decorare gli alberi e infornare a forno caldo a 90° per circa 3 ore. Spegnere il forno e lasciar raffreddare.
8
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
42
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
9
Torta con ganache al cioccolato e meringa
32
Preriscaldare il forno a 180°. Oliare e foderare con carta da forno tre tortiere da 24-27 cm. Questo permetterà alla vostra torta di essere prelevata molto più facilmente. Mettere da parte.Sbattere insieme la farina, l'amido di mais, la cannella, il lievito e il sale e mettere da parte. Mettere il ​ burro a temperatura ambiente nella ciotola del mixer e mescolare a livello medio-alto fino a quando il composto non diventa spumoso e ben amalgamato (almeno tre minuti). Poi aggiungere 350 gr di zucchero e sbattere per altri tre minuti. Aggiungere la vaniglia e mescolare per combinare. Con il mixer a velocità media, aggiungere le uova (una alla volta) mescolando fino a incorporazione prima di aggiungerne altre. Con il mixer a bassa intensità, aggiungere la il composto di farina e zucchero in tre momenti, alternando con il latte, partendo dalla farina e terminando con la stessa.Dividere l'impasto in modo uniforme tra le tre tortiere e cuocere per 25-30 minuti o fino a quando la torta non diventa dorata e soffice. Dopodiché, lasciar raffreddare le torte nelle tortiere per 10 minuti prima di rigirarle su una griglia per farle raffreddare completamente, (oppure metterle in frigo per accelerare il processo).A questo punto si può passare alla preparazione della crema ganache al cioccolato. Mettere il cioccolato in una ciotola resistente al calore. Quindi, scaldare la panna e lo zucchero di canna in un pentolino a fuoco medio portando a ebollizione. Rimuovere dal fuoco non appena inizia a bollire e versare sul cioccolato, mescolando con un cucchiaio fino a quando il cioccolato non si scioglie. Mescolare fino a quando il tutto non diventa omogeneo.Far raffreddare la crema ganache al cioccolato fino a quando non si addensa. Quando si è pronti all'utilizzo, sbattere la ganache con un cucchiaio o una frusta fino a quando non si addensa completamente. Stendere la ganache sulla superficie di due delle tre torte e mettere da parte, mentre si prepara la meringa.Mettere quattro albumi, 400 gr di zucchero e il cremor tartaro in una ciotola resistente al calore sistemata su una pentola di acqua leggermente bollente e sbattere continuamente fino a quando lo zucchero non si scioglie e gli albumi non diventano caldi al tatto. Questo passaggio richiede almeno 10-15 minuti e richiede un'azione continua di mescolamento. Rimuovere la ciotola dal fuoco e, usando un frullatore, sbattere fino a quando la meringa non prende forma.Per assemblare la torta, mettere la prima torna guarnita con il cioccolato su di un piatto e stendere un sottile strato di meringa. Ripetere con la seconda torta guarnita col cioccolato e terminare con l'ultima torta. Prendere la meringa rimanente e distribuirla sulla superficie e sui lati dell'intera torta. Per finire la torta, prendere un cannello per dolci e sfiorare leggermente la meringa fino a quando non diventa dorata.
10
Key lime pie
Tritiamo i biscotti e aggiungiamo il burro fuso.Con il composto foderiamo uno stampo a cerniera da 22cm.Inforniamo a 180 gradi per 10 minuti.Sbattiamo bene i tuorli, aggiungiamo il latte condensato e la scorza di lime.Aggiungiamo pian piano il succo di lime fino a ottenere una crema omogenea.Sforniamo la base di biscotti e lasciamo intiepidire.Spalmiamo la crema sulla base e inforniamo per circa 10 minuti finché si solidifica.Montiamo gli albumi a neve ben ferma con lo zucchero e il cremor tartaro.Spalmiamo sulla crema ancora calda e inforniamo per 5 minuti fino a imbrunire la superficie.Lasciare raffreddare e tenere in frigorifero per almeno tre ore.
11
Angel food cake
31
Prima di tutto tritate lo zucchero in un robot da cucina per renderlo molto fine.Mescolate la farina, la maizena e metà dello zucchero e tenete da parte. In una ciotola molto capiente sbattete per un minuto con una frusta a mano gli albumi (rigorosamente a temperatura ambiente), l'acqua, la scorza del limone e il cremor tartaro.A questo punto, usate un frullino elettrico (meglio ancora la planetaria) e iniziate a montare gli albumi a neve, aggiungendo pian piano l'altra metà dello zucchero. Occorreranno circa 20 minuti per ottenere una massa ben montata. E' un passaggio fondamentale, quindi non abbiate fretta!Mettete da parte il frullino elettrico e armatevi di spatola o cucchiaio di legno. Aggiungete agli albumi, poco per volta, il mix di farine e zucchero setacciati. Incorporateli con delicatezza dal basso verso l'alto per non far smontare il composto. Versate il composto nello stampo apposito non imburrato e infarinato.Eliminate l'aria passando la lama di un coltello all'interno dell'impasto creando cerchi concentrici, senza arrivare al fondo.Infornate a 180° per circa 35 min. Estraete dal forno e fate raffreddare il dolce capovolto (in caso non abbiate lo stampo con gli appositi piedini, capovolgete lo stampo da ciambella sul collo di una bottiglia di vetro). Quando sarà perfettamente raffreddato, estraete il dolce dallo stampo. L'umidità permetterà alla torta di staccarsi da sola, qualora non accadesse aiutatevi a staccarla con un coltello. Spolverizzatela con poco zucchero a velo e buon appetito!