0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

9Risultati per "cremor tartaro"

0
Linguine con asparagi e fiori di zucca
37
Pulire gli asparagi, eliminando la parte del gambo più dura. Lavarli e tagliarli a tocchetti. Sbucciare lo scalogno, tritarlo fine facendolo appassire a fiamma media in una padella con l’olio.Unire gli asparagi, salarli e proseguire la cottura per quindici minuti mescolando spesso. Pulire i fiori di zucca ed eliminare il pistillo. Friggerli in abbondante olio caldo per pochi istanti e conservarli in caldo.Sbattere le uova con la panna e il formaggio in una ciotola capiente, mescolando fino a ottenere un composto omogeneo. Cuocere le linguine in acqua bollente salata, scolarle al dente e mantecarle nella padella con gli asparagi, la maggiorana e la crema di uova, panna e formaggio. Aggiungere ad ogni porzione un fiore fritto, pepare e servire.
1
Torta di mele ricetta allan bay modificata
1
Pulire le mele e affettarle sottilmente, lasciarle macerare con succo di limone e zucchero. Mescolare i tuorli con lo zucchero, finché non diventano spumosi, aggiungere il latte e l'olio. Nel frattempo montare gli albumi a neve ferma e aggiungerli all'impasto. Unire la farina e il cremor tartaro mescolando delicatamente dal basso verso l'alto facendo si che l'impasto incorpori aria. Ungere di burro una teglia da 26cm di diametro e spolverizzare con zucchero. Spolverare di zucchero la superficie e Infornare a 170 gradi in forno statico per 40 minuti Sfornare e servire con zucchero a velo o crema all'inglese a parte, buon appetito!😁
2
Tortino di meringa al rabarbaro
31
Per preparare la pasta frolla, mettere insieme in una ciotola la farina integrale di grano tenero, due cucchiai di zucchero di canna e un pizzico di sale. Poi aggiungere e tagliare 110 grami di burro e la philadelphia con le dita. Una volta che il burro e la philadelphia sono diventati come dei piccoli piselli, aggiungere 50 ml d'acqua alla miscela e mescolare e impastare fino a quando il composto non è ben amalgamato. Mettere in frigo per 20 minuti. Preriscaldare il forno a 220˚. Prelevare la pasta dal frigo, dividerla in otto pezzi e stenderla in otto stampi per muffin. Infornare e lasciare cuocere fino a quando la pasta non inizia a dorarsi (15-20 minuti). Rimuovere dal forno e lasciar raffreddare.In una casseruola unire il rabarbaro e ¼ di tazza di acqua. Portare a ebollizione e lasciar cuocere fino a quando il rabarbaro non si rompe e diventa soffice. Dopodiché, frullare il tutto in un robot da cucina fino a quando non si amalgama bene. Quindi, mettere da parte per far raffreddare.Aggiungere il purè di rabarbaro, 280 grammi di zucchero di canna e l'amido di mais in una casseruola. Cuocere a fuoco medio fino a quando la miscela non comincia ad addensarsi. Aggiungere otto tuorli d'uova, sbattere e continuare a cuocere fino a quando la miscela non è in grado di rivestire il dorso di un cucchiaio. Rimuovere dal fuoco e mantecare con tre cucchiai di burro. Versare il composto negli stampi e coprire con una pellicola trasparente. Far raffreddare per due ore.Preriscaldare il forno a 190°. In una ciotola, sbattere tre bianchi d'uovo e il cremor tartaro fino a quando non si montano quasi a neve. Continuare a mischiare i bianchi d'uovo e aggiungere gradualmente (un cucchiaino alla volta) 50 grammi di zucchero di canna.Continuare a mescolare fino a quando gli albumi non si sono stabilizzati e sono in grado di formare piccoli vortici (la miscela dovrebbe anche apparire lucida.) Aggiungerli sul ripieno di rabarbaro, assicurandosi che coprano ogni lato. Cuocere in forno per 12-15 minuti o fino a quando la meringa non è leggermente tostata. Sfornare i tortini e servire.
3
Angel cake
30
Montate a neve molto molto ferma gli albumi, aggiungete il cremor tartaro ed il succo di limone. A poco a poco, facendo sempre andare la planetaria, incorporate lo zucchero una cucchiaiata alla volta. In una terrina mescolate tra loro farina e vanillina. Aggiungetele delicatamente agli albumi con movimenti delicati dal basso verso l'alto per non smontare le uova.Trasferite il composto nello stampo (senza imburrarlo!!). Infornate a 180° C per circa 40 minuti.Trascorso il tempo di cottura sfornate la torta e capovolgete la teglia in modo che, raffreddandosi, non si afflosci su sé stessa.
4
Dolce dimenticato di nigella lawson
27
Riscalda il forno a 220°C ed imburra per bene una teglia.Inizia a montare gli albumi con il sale in una ciotola abbastanza grossa (i bianchi triplicheranno il loro volume ). Quando comincerà ad addensarsi aggiungi poco alla volta lo zucchero, seguito da cremor tartaro e vaniglia, sempre sbattendo; saranno pronti quando risulteranno belli gonfi e lucidi.A questo punto stendi la meringa sulla teglia, livellando la superficie. Metti in forno, spegni immediatamente e "lascia riposare tutta la notte, senza aprirlo e senza pensare di dare anche solo una sbirciatina". Prima di servirlo monta la panna e ricopri delicatamente il dolce; infine spargi la frutta che hai scelto, dopo averla tagliata e amalgamata con i due cucchiaini di zucchero. Taglia in tanti quadrati e servi.
5
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
38
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
6
Alberelli di natale di meringa
14
Con una planetaria o con la frusta elettrica, montare gli albumi, lo zucchero, qualche goccia di limone e il pizzico di cremor tartaro per una decina di minuti. Aggiungere poco alla volta lo zucchero rimanente e il colorante. Montare per altri 10 minuti a velocità sostenuta.Trasferire il composto in un sac à poche con bocchetta liscia o a stella e formar, su una teglia ricoperta da carta forno, prima un cerchio, staccare la bocchetta e formare un cerchio più piccolo e infine staccanuovamente e formare la punta. Non è necessario farli troppo distanziati in quanto non aumenteranno di volume in modo significativo, una distanza di circa 0,5 mm è sufficiente. Decorare gli alberi e infornare a forno caldo a 90° per circa 3 ore. Spegnere il forno e lasciar raffreddare.
7
Torta con ganache al cioccolato e meringa
31
Preriscaldare il forno a 180°. Oliare e foderare con carta da forno tre tortiere da 24-27 cm. Questo permetterà alla vostra torta di essere prelevata molto più facilmente. Mettere da parte.Sbattere insieme la farina, l'amido di mais, la cannella, il lievito e il sale e mettere da parte. Mettere il ​ burro a temperatura ambiente nella ciotola del mixer e mescolare a livello medio-alto fino a quando il composto non diventa spumoso e ben amalgamato (almeno tre minuti). Poi aggiungere 350 gr di zucchero e sbattere per altri tre minuti. Aggiungere la vaniglia e mescolare per combinare. Con il mixer a velocità media, aggiungere le uova (una alla volta) mescolando fino a incorporazione prima di aggiungerne altre. Con il mixer a bassa intensità, aggiungere la il composto di farina e zucchero in tre momenti, alternando con il latte, partendo dalla farina e terminando con la stessa.Dividere l'impasto in modo uniforme tra le tre tortiere e cuocere per 25-30 minuti o fino a quando la torta non diventa dorata e soffice. Dopodiché, lasciar raffreddare le torte nelle tortiere per 10 minuti prima di rigirarle su una griglia per farle raffreddare completamente, (oppure metterle in frigo per accelerare il processo).A questo punto si può passare alla preparazione della crema ganache al cioccolato. Mettere il cioccolato in una ciotola resistente al calore. Quindi, scaldare la panna e lo zucchero di canna in un pentolino a fuoco medio portando a ebollizione. Rimuovere dal fuoco non appena inizia a bollire e versare sul cioccolato, mescolando con un cucchiaio fino a quando il cioccolato non si scioglie. Mescolare fino a quando il tutto non diventa omogeneo.Far raffreddare la crema ganache al cioccolato fino a quando non si addensa. Quando si è pronti all'utilizzo, sbattere la ganache con un cucchiaio o una frusta fino a quando non si addensa completamente. Stendere la ganache sulla superficie di due delle tre torte e mettere da parte, mentre si prepara la meringa.Mettere quattro albumi, 400 gr di zucchero e il cremor tartaro in una ciotola resistente al calore sistemata su una pentola di acqua leggermente bollente e sbattere continuamente fino a quando lo zucchero non si scioglie e gli albumi non diventano caldi al tatto. Questo passaggio richiede almeno 10-15 minuti e richiede un'azione continua di mescolamento. Rimuovere la ciotola dal fuoco e, usando un frullatore, sbattere fino a quando la meringa non prende forma.Per assemblare la torta, mettere la prima torna guarnita con il cioccolato su di un piatto e stendere un sottile strato di meringa. Ripetere con la seconda torta guarnita col cioccolato e terminare con l'ultima torta. Prendere la meringa rimanente e distribuirla sulla superficie e sui lati dell'intera torta. Per finire la torta, prendere un cannello per dolci e sfiorare leggermente la meringa fino a quando non diventa dorata.
8
Spaghettoni al datterino giallo acciughe e guttiau
39
In un pentolino fate dorare con due cucchiai d’olio il cipollotto affettato fine. Quindi unite la salsa di pomodoro (vi consiglio di usare quella di datterino giallo), correggete di sale e profumate con qualche fogliolina di timo fresco. Fate cuocere per circa 15-20 minuti.In abbondante acqua in ebollizione salata fate cuocere gli spaghetti per la metà del tempo indicata nella confezione. Fate finire di risottare gli spaghetti nella salsa. Unite, quasi sul finire, i filetti di acciuga. Porzionate nei piatti, completando con un giro d’olio evo e sfogliette di carasau guttiau.
9
Angel food cake
31
Prima di tutto tritate lo zucchero in un robot da cucina per renderlo molto fine.Mescolate la farina, la maizena e metà dello zucchero e tenete da parte. In una ciotola molto capiente sbattete per un minuto con una frusta a mano gli albumi (rigorosamente a temperatura ambiente), l'acqua, la scorza del limone e il cremor tartaro.A questo punto, usate un frullino elettrico (meglio ancora la planetaria) e iniziate a montare gli albumi a neve, aggiungendo pian piano l'altra metà dello zucchero. Occorreranno circa 20 minuti per ottenere una massa ben montata. E' un passaggio fondamentale, quindi non abbiate fretta!Mettete da parte il frullino elettrico e armatevi di spatola o cucchiaio di legno. Aggiungete agli albumi, poco per volta, il mix di farine e zucchero setacciati. Incorporateli con delicatezza dal basso verso l'alto per non far smontare il composto. Versate il composto nello stampo apposito non imburrato e infarinato.Eliminate l'aria passando la lama di un coltello all'interno dell'impasto creando cerchi concentrici, senza arrivare al fondo.Infornate a 180° per circa 35 min. Estraete dal forno e fate raffreddare il dolce capovolto (in caso non abbiate lo stampo con gli appositi piedini, capovolgete lo stampo da ciambella sul collo di una bottiglia di vetro). Quando sarà perfettamente raffreddato, estraete il dolce dallo stampo. L'umidità permetterà alla torta di staccarsi da sola, qualora non accadesse aiutatevi a staccarla con un coltello. Spolverizzatela con poco zucchero a velo e buon appetito!
10
Chiffon cake al limone
In una ciotola unisci la farina, il lievito e lo zucchero e mescola.Unisci al centro i tuorli, l'olio, il succo e la scorza del limone e sbatti il tutto con un mixer velocemente. Se dovesse risultare troppo denso, unisci un pochino di latte o dell'altro succo di limone.Monta gli albumi con il cremor tartaro, il pizzico di sale e qualche goccia di limone fino ad avere un composto bello sodo. Unisci quest'ultimi all'altro composto mescolando delicatamente con una spatola con movimenti dal basso verso l'alto per non smontare gli albumi.Versa nell'apposito stampo e inforna a 170°C per 50 minuti. Fai la prova stecchino. Lascia raffreddare completamente, sforma e spolverizza con zucchero a velo. Si mantiene circa 4-5 giorni sotto una cupola di vetro.
11
Taralli dolci
14
Mescolate la farina con lo zucchero e raccoglieteli a formare la classica "fontana". Al centro ponete le uova, i tuorli, lo strutto, la vanillina, la scorza grattugiata del limone.Unite il cremor tartaro ed il bicarbonato in una ciotolina e versarteci sopra il latte tiepido.Aggiungete subito il latte con il cremor tartaro ed il bicarbonato agli altri ingredienti e procedete impastando il tutto e formando un panetto omogeneo.Preriscaldate il forno a 180°C in modalità statica.Ricavate circa 15 taralli di 10 cm di diametro dal panetto, formando dei filoncini a cui daremo la forma di ciambelle. Poneteli su una leccarda rivestita di carta forno, ben distanti tra loro, perché lievitano in cottura. Cospargeteli di zucchero semolato.Infornate per circa 20 minuti, finché non risulteranno dorati in superficie. Sfornate e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.