0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

2461Risultati per "farina di mais"

0
Torta con amaretti e farina di mais
14
Per prima cosa lavorate il burro morbido con lo zucchero semolato fino ad ottenere un composto spumoso. Unite i tuorli, uno alla volta e mescolate per bene. Sbriciolate gli amaretti (tutti tranne 5) nel robot da cucina. Mescolate le farine con il lievito e gli amaretti in polvere. Unite al composto di burro gli ingredienti secchi, unendo anche il liquore amaretto. Otterrete un composto sodo. Montate i tre albumi a neve ferma, unendo un pizzico di sale. Con una spatola mescolate gli albumi al composto di amaretti, fino ad ottenere un composto omogeneo. Distribuite il composto in uno stampo da 22 cm di diametro (possibilmente a cerniera) imburrato ed infarinato, livellate la superficie e cuocete la torta con amaretti e farina di mais in forno caldo a 175 gradi per circa 35-40 minuti, la torta non crescerà molto. Fate la prova stecchino! Quando la torta è cotta, sfornatela. Fatela riposare 5 minuti nello stampo, poi estraete la torta dallo stampo e fatela raffreddare del tutto su una gratella per dolci. Quando la torta è fredda, spolverizzatela di zucchero a velo e decoratela con gli amaretti tenuti da parte. E’ davvero deliziosa!
1
Calamari fritti con farina di mais ed erbe aromati
1
Per prima cosa lavare bene e pulire i calamari e tagliarli ad anelli,asciugandoli con un po di carta assorbente. Tritare bene il prezzemolo ed il basilico ed aggiungerlo alla farina.Il quantitativo di erbe aromatiche da aggiungere alla farina è soggettivo ognuno ne metta a seconda del gusto che vuole dare alla panatura.Passate i calamari nella farina insaporita con le erbe,badando di impanarli per bene.Scaldare l’olio e non appena avrà raggiunto la temperatura ideale ,friggere i calamari pochi per volta facendo attenzione a non rovinare la panatura.Un consiglio: impanate poco prima di friggere.Scolare i calamari una volta dorati su carta assorbente e salarli.I vostri calamari sono pronti per essere gustati. BUON APPETITO
2
Pizze di polenta
3
Mettere l'acqua fredda in una pentola ed aggiungere la farina (setacciata) mescolando bene con una frusta a mano in modo da non formare grumi. Aggiungere tutta la farina per ottenere un impasto abbastanza denso...non liquido...neanche durissimo...tipo quando facciamo un ciambellone...quella consistenzaAggiungiamo un pizzico di sale e mettiamo sul fuoco. Giriamo in continuazione a cuociamo per una mezz'oretta , in questo modo diamo gia' una mezza cottura alle nostre pizze di polenta.Con il passare del tempo notiamo che l'impasto comincia a staccarsi dalle pareti e ad addensarsi. Essendo diventato piu' solido lo possiamo trasferire su un piano infarinato con la farina della polenta lasciandolo raffreddare per qualche minuto.Bene ora dividiamo il panetto in 4 pallette e appiattiamole con le mani aiutandoci sempre con la farina formando appunto delle pizzette rotonde dallo spessore di 1 cm.Non ci resta che cuocerle.. come vi dicevo...o avete un bel forno o stufa a legna...dove potete cuocerle per qualche minuto, o le cuocete su una padella antiaderente ben infuocata per circa 15 minuti girandole spessoUna volta belle dorate possiamo adagiarle su di un piatto da portata.A questo punto potete farcirle come volete...diciamo la verita'...la farcitura per eccellenza sono i broccoletti con la salsiccia...ma sono ottime con qualsiasi verdura. Sono inoltre leggerissime e adatte anche agli intolleranti...ora che le so fare!!!!
3
Ciambelline al caffè con miele e maus
13
Setacciamo le due farine insieme, aggiungiamo il lievito e teniamo da parte. In una terrine montiamo l’uovo insieme al miele fino a formare un bel composto, aggiungiamo quindi il caffè e l’olio.Uniamo molto lentamente il mix di farine e continuiamo a lavorare l’impasto sul piano utilizzando tutta la farina setacciata ed ottenendo così una bella palla morbida e liscia. Nel caso possiamo aiutarci con poca altra farina.Stacchiamo ora dei pezzetti di impasto, formiamo un cordoncino di 20 cm circa e unendo le due estremità attorcigliamolo chiudendolo in tondo e formando la nostra ciambellina. In alternativa possiamo fare biscotti di qualsiasi forma.Al termine degli ingredienti trasferiamo i biscotti su una placca ricoporta con abbondante carta da forno e passiamo alla cottura. Basteranno 20 minuti a 180 gradi in modalità statica per poi ottenere golosi biscottini da utilizzare al meglio!!!
4
Biscottini vegani croccanti al couscous
28
Accendere il forno a 180°C in modalità ventilato. In una ciotola unire tutti gli ingredienti secchi e mescolarli con un cucchiaio di legno. Poi unire olio e acqua e impastare a mano formando un panetto che non risulterà bello compatto come quello della pasta frolla.Formare della palline grandi circa come delle noci, e con le mani infarinate schiacciarle tra i palmi delle mani in modo da appiattirli. Disporre i biscotti sulla teglia foderata di carta forno leggermente distanziati l'uno dall'altro.Farli cuocere per 15-20 minuti, toglierli dal forno e farli raffreddare almeno 10 minuti. A mio avviso sono più buoni dopo qualche giorno, e si conservano tranquillamente in un contenitore ermetico per 2 settimane.
5
Tortillas di mais vegetariane
2
in un recipiente a sponde alte mescolate le due farine, e il sale; versate poco a poco l’acqua e l’olio. Impastate fino ad ottenere un’impasto liscio ed omogeneo. Se poi dovesse risultare un pò appiccicoso aggiungete una presa di farina. Lasciate riposare per 30′, nel frattempo dedicatevi al ripieno. In un tegame antiaderente mettete un filo d’olio, e tutte le verdure ridotte a cubettini.Avviate la cottura a fiamma bassa. Aggiungete 1/2 bicchiere d’acqua e le due spezie. Aggiustate di sale e cuocete pe 15′. A parte scaldate un tegame antiaderente del diametro di circa 20 cm. Dividete l’impasto in circa 8 parti; fate delle sfere, infarinate una base in legno e con un mattarello stendete le palline come a formare dei dischi sottili.Sistemate il primo disco dentro il tegame ma senza alcun condimento. Cuocete per un paio di minuti per parte. Disporre su un piatto di portata e tenete coperte le tortillas con un asciugamano da cucina. Fate così per tutte le palline. Servite le tortillas su un piatto da portata, aperte o da gustare piegate in due tipo portafoglio.
6
Amor polenta il dolce con il mais
28
Unire in planetaria il burro, lo zucchero, le uova, il sale e mescolare bene. Aggiungere il rhum e la vaniglia sempre mescolando.Setacciare la farina 00 con il lievito e unirla alla farina di mais e di mandorle direttamente in planetaria mescolando a bassa velocità.Amalgamare bene il tutto e versare in stampini di piccole dimensioni per dare la forma desiderata. Infornare a 180° per circa 15 minuti controllando con uno stecchino la cottura.
7
Nuggets di pollo
21
Se usate il petto di pollo, privatelo degli eventuali pezzetti di grasso, tagliatelo a pezzetti e mettetelo nel mixer. Se usate il macinato, ovviamente potete saltare questo passaggio. In una terrina unite il pollo tritato, il pane raffermo bagnato e strizzato bene, un cucchiaino di senape e un pizzico di sale e amalgamate fino ad ottenere un impasto omogeneo. Preparate la pastella mescolando l’uovo sbattuto con la farina e il latte. Prelevate un po’ di pollo per volta e date la forma che volete alle polpettine, poi intingetele prima nella pastella, aiutandovi con una forchetta, e poi nel pangrattato mescolato alla farina di mais. Friggete i nuggets in olio ben caldo finché non diventano belli dorati.
8
Crostini di polenta con alici marinate e pinoli
3
Realizzare i Crostini di polenta con alici marinate e pinoli non è affatto difficile, l'unica accortezza che vi chiedo è quella sia di preparare la polenta con qualche ora di anticipo in modo da farla raffreddare sia di preparasi le alici marinate il giorno prima...qualora non vogliate comprare quelle già pronte.Per le alici basta pulirle e metterle sotto aceto 24 ore prima..Per la polenta invece portiamo a bollore 250 ml di acqua, aggiungiamo un pizzico di sale , la farina di polenta, giriamo in continuazione e lasciamola cuocere per 8 minuti.Trasferiamola quindi su una teglia ricoperta da un foglio di carta da forno e livelliamola formando una base mantenendo uno spessore di 1 cm circa.Una volta fredda con un coppa pasta di medie dimensioni ricaviamo 6/8 medaglioni che andremo a grigliare su una piastra ben calda da ambo le parti.Nel frattempo laviamo e dividiamo in 4 i pomodorini. Disponiamo i medaglioni su un piatto di portata, su ciascuno mettiamo i pomodorini, un paio di filetti di alici, dei pinoli e una manciata di basilico.Insaporiamo con un pizzico di sale e irroriamo con un filo di olio. I nostri Crostini di polenta con alici marinate e pinoli sono pronti da servire...buon appetito!!!
9
Turtlen ricotta e patate
24
Iniziamo dall’impasto. disponiamo le due farine su di un piano, aggiungiamo un pizzico di sale, 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, e poco alla volta l’acqua calda E’ importante che l’acqua sia calda perché rende l’impasto molto più elastico. Impastiamo il tutto fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea che andremo a far riposare dentro una bustina per una mezz’orettaNel frattempo sbucciamo le patate, tagliamole a tocchetti e facciamole cuocere in un pentolino con dell’acqua fredda. Quindi scoliamole , schiacciamole con uno schiacciapatate e amalgamiamole alla ricotta. Insaporiamo il composto con sale e pepe o a preferenza noce moscataRiprendiamo ora la pasta, stendiamola molto sottile e con un coppapasta ricaviamone dei dischi di numero paro. Su metà dischi mettiamo un cucchiaio di ripieno e chiudiamo il turtlen sovrapponendo un altro disco e sigillando bene i bordi. Continuiamo così fino al termine degli ingredienti Ora non resta che passare i nostri golosi turtlen in forno, ma prima per rendere la superficie più croccante spennelliamoli con acqua mista ad olio e impaniamoli con farina di mais e pangrattato. Cuociamoli a 180 gradi per 15/20 minuti. Una volta ben dorati possiamo sfornarli e gustarli caldi
10
Crostatine di polenta con ricotta e patate estive
19
Fare le Crostatine di polenta con ricotta e patate estive è molto semplice.. Iniziamo dalle crostatine. In una pentola portiamo a bollore 500 ml di acqua, aggiungiamo un pizzico di sale, versiamo tutta in una volta la farina e giriamo per 8 minuti…il tempo necessario per farla cuocere.Quindi spengiamola e suddividiamola in 4/6 formine per crostatine dandogli la forma con l’aiuto di un cucchiaio umido di acqua. Quindi trasferiamole in forno a 180 gradi per 10 minuti per dorarle leggermente,Passiamo all’insalata estiva. Laviamo e sbucciamo la patata con la carota. Facciamola a tocchetti e lessiamo entrambe in acqua fredda fino a cottura. Scoliamole e lasciamole raffreddareTrasferiamole ora in una ciotola e aggiungiamo i pomodorini tagliati, il cetriolo a dadini, le olive fatte a rondelle, i capperi e abbondante basilico. Condiamo con un pizzico di sale ed un filo di olio.Riprendiamo e sformiamo le nostre crostatine di polenta. Spalmiamo su ciascuna un cucchiaio di ricotta e riempiamole con la nostra insalata. Terminiamo con altro basilico ed eventualmente altro olio se vi occorre, Le nostre Crostatine di polenta con ricotta e patate estive sono prontissime per essere gustate…credetemi saranno un successo.
11
Nachos al forno
30
Ho fatto una fontana con le farine e un pizzico di sale, ho messo al centro l’olio e un po’ d’acqua e ho impastato, aggiungendo la restante acqua un po’ per volta, fino ad ottenere un panetto sodo e liscio. Ho fatto riposare il panetto coperto da una ciotola per mezz’ora. Ho steso l’impasto in una sfoglia sottile circa un millimetro con il mattarello. Ho tagliato la sfoglia a triangolini e li ho adagiati sulla leccarda foderata di carta forno e unta con un filo d’olio steso col pennello di silicone. Ho pennellato un pochino d’olio anche sopra le “polentine”. Li ho infornati per circa cinque minuti a 180°, controllandoli a vista, perché è un attimo che scuriscono troppo.