0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

14Risultati per "gamberetti"

0
Linguine zucchine e gamberetti
2
Lavate i gamberetti, tagliate la cipolla ad anelli, le zucchine a rondelle e i pomodorini in due parti. Soffriggete la cipolla in una padella con i bordi alti con mezzo bicchiere di olio EVO caldo. Unite i pomodorini e lasciare qualche minuto sul fuoco. Aggiungete poi le zucchine a rondelle e fatele saltare per 4-5 minuti. Aggiungete i gamberetti sgusciati, sfumate con il vino bianco. Salate e fate insaporire per pochi istanti; aggiungete il basilico tritato grossolanamente.Unite le linguine lessate al dente, aggiungete il parmigiano una foglia di basilico e servite!
1
Pappardelle con gamberetti e pistacchio
27
Sciacquare i gamberetti e poi sgusciarli, rimuovendo la testa, le zampe e il carapace. Togliere anche l'intestino utilizzando uno stuzzicadenti.Tritare molto finemente l'aglio e la cipolla mondati, quindi farli soffriggere in un tegame con un filo d'olio. Dopo qualche minuto aggiungere i gamberetti, farli insaporire per qualche istante e poi sfumare con il vino bianco. Regolare di sale e di pepe e lasciar cuocere per un paio di minuti finché non risulteranno cotti. Prima di spegnere la fiamma, aggiungere metà della farina di pistacchio e mescolare energicamente per farla amalgamare.Lessare la pasta e poi scolarla al dente, tenendo da parte un po' di acqua di cottura. Versare le pappardelle nel tegame con il condimento e accendere la fiamma. Mantecare il tutto aggiungendo la restante farina di pistacchio insieme a qualche mestolo di acqua di cottura. Impiattare subito e servire in tavola.
2
Rustiche con scampi e calamari su crema di piselli
38
Tritare la cipolla e metterla a soffriggere in una casseruola con due cucchiai di olio, una volta imbiondita unire i piselli e allungare con il brodo vegetale e lasciar cuocere a fuoco lento per circa sei minuti.Frullare al mixer e poi passare la crema di piselli al colino in modo che risulti omogenea. Ripassare la crema a fuoco basso per due minuti aggiungendo l'olio che avrete aromatizzato con salvia, rosmarino e aglio.Tagliare in due, per la lunghezza, le code di scampi e a listarelle i calamaretti. Saltarli in padella con due cucchiai di olio per circa due minuti. Unire i pomodori e lasciar cuocere per alcuni minuti. Poi togliere dal fuoco e aggiustare di sale e pepe.Cuocere le reginette in abbondante acqua salata e scolare al dente. Ripassarle in padella con il condimento preparato. Stendere un velo di crema di piselli sul fondo del piatto da portata e disporre al centro le reginette con la salsa di scampi e calamaretti. Guarnire con prezzemolo tritato e servire.
3
Risotto ai carciofi e gamberetti
25
Asciugate i gamberetti sgusciati e puliti e metteteli in una ciotola di medie dimensioni. Quindi mescolateli con un cucchiaino di sale e un pizzico di pepe.Riscaldate un cucchiaio di burro in una piccola padella a fuoco alto. Aggiungete i gamberetti e fate rosolare per uno o due minuti, fino a quando non diventano cotti esternamente, ma non abbastanza cotti internamente (continueranno a cucinarsi anche quando li toglieremo dalla padella). Poi trasferiteli in una ciotola e metteteli da parte. Mettete tre tazze di acqua con circa un cucchiaino di sale in una piccola pentola. Scaldate fino a ebollizione e tenete al caldo mentre iniziate a preparare il risotto. Scaldate due cucchiai di burro in una pentola di 9/12 cm. di profondità a fuoco medio. Aggiungete lo scalogno tritato e fate cuocere fino a quando non soffrigge leggermente, (circa 3/4 minuti). Aggiungete l'aglio e fate cuocere un minuto in più.Aggiungete anche il risotto nella pentola e mescolate fino a quando non diventa omogeneo. Aggiungete mezzo bicchiere di vino bianco secco. Abbassate a fuoco lento e mescolate lentamente fino a quando il vino non viene assorbito dal riso.Una volta che il riso ha assorbito il vino, incorporate i cuori di carciofo tagliati e iniziate ad aggiungere l'acqua leggermente salata precedentemente scaldata. Aggiungete mezza tazza alla volta, sempre mescolando lentamente per consentire al riso di assorbirla prima di aggiungerne ancora. Avrete bisogno di 2/3 tazze di acqua. Smettete di aggiungere acqua quando il riso è cotto ma ancora un po' al dente.Aggiungete i gamberetti e il prezzemolo tritato. Potete eventualmente guarnire con una leggera spolverata di pepe e qualche leggera scaglia di parmigiano. Servite subito.
4
Ceviche di capesante e gamberetti
25
Sciacquare i gamberetti e le capesante e asciugarli. Tagliare i gamberetti a metà e le capesante in pezzi di dimensioni simili (ho tagliato le mie capesante in 6 piccoli pezzi). Metterli in una ciotola.Versare il succo di lime e il succo premuto di un limone sulle capesante e sui gamberetti. Aggiungere gli scalogni tritati, il peperoncino jalapeno tritato e l'erba cipollina tagliata a fette sottili. Mescolare il tutto con le mani per combinare. Aggiungere un pizzico di sale e di pepe macinato, mescolare di nuovo, poi coprire ermeticamente con una pellicola trasparente. Mettere in frigorifero per almeno 2 ore. Infine servire.
5
Spaghetti, crema di peperoni all'arancia e baccalà
41
Lavare bene l'arancia, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Lavare il basilico, asciugarlo e staccare le foglie.Lavare e asciugare i peperoni e metterli in forno a 250° per 25 minuti circa. Farli raffreddare, togliere la pelle e i semi e frullarli con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea, insieme alla buccia e al succo dell'arancia, al basilico (tenerne da parte alcune foglie per guarnire i piatti), alle acciughe e ai capperi. Aggiustare eventualmente il sapore con sale e pepe.Far tostare il pane grattugiato insieme ad un cucchiaio di olio e mettere da parte. Sciacquare e asciugare il filetto di baccalà, poi farlo cuocere in una pentola antiaderente calda per circa 3 minuti per lato. Ridurlo poi in piccoli pezzi. Aggiustare eventualmente di sale e pepe, se necessario.Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. In una pentola capiente trasferire il condimento a base di peperoni e farlo scaldare insieme al baccalà, tenendone da parte qualche tocchetto. Scolare la pasta al dente, basterà un minuto in meno, tengono davvero bene la cottura, e trasferirla in questa pentola. Farla insaporire per qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.Impiattare aggiungendo il pesce tenuto da parte, le foglioline di basilico, il pane tostato e concludere con un filo d'olio. Ed ecco che questi meravigliosi spaghetti, con grano selezionato e coltivato completamente in Italia, sono pronti per essere gustati in tutta la loro bontà!
6
Tagliatelle con zucchine e gamberetti
5
Tritare lo scalogno finemente, lavare e tagliare a cubetti le zucchine.Sgusciare i gamberetti ed eliminare il filamento intestinale sul dorso aiutandosi con uno stuzzicadenti quindi sciacquarli abbondantemente sotto l'acqua corrente.In una padella antiaderente rosolare lo scalogno per qualche minuto poi aggiungere la passata di pomodoro e proseguire la cottura per una decina di minuti.In un'altra pentola rosolare lo spicchio di aglio schiacciato e quando inizierà a rilasciare il suo aroma eliminarlo. aggiungere le zucchine e saltarle per qualche minuto a fiamma vivace senza bruciarle.Unire i gamberetti, aggiustare di sale e pepe e cuocere per qualche minuto.Trasferire le zucchine e i gamberetti nella padella del sugo, unire la panna e mescolare delicatamente a fiamma media per amalgamare i sapori.Lessare le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolarle e trasferirle nel condimento. Spolverare con del prezzemolo tritato e servire subito.
7
Zucchine con grano e gamberetti
27
Facciamo cuocere i gamberetti in un pentolino con acqua sale e una tazzina di aceto rispettando i tempi di cottura consigliati sulla busta.In un’altra pentola mettiamo a cuocere il sedano, la carota, la patata, i pomodorini e lo spicchio di aglio. Non appena sarà pronto il brodo, eliminiamo le verdure e lasciamo cuocere il grano. In questo modo risulterà più sapido. Regoliamo di sale e non appena pronto lo scoliamo e lo teniamo da parte.Laviamo, mondiamo e tagliamo le zucchine a cilindri di 3-4 centimetri. Sbollentiamole in acqua (o meglio ancora cuocetele a vapore se ne avete la possibilità) per pochi minuti e poi con l’aiuto di uno scavino facciamo un foro al centro. In una padella scaldiamo un filo di olio con uno spicchio di aglio e versiamo all’interno ¾ dei gamberetti che il grano.Aggiungiamo un pizzico di paprika dolce, amalgamiamo bene e regoliamo con sale e pepe. Riempiamo ogni cilindro di zucchina con il grano e i gamberetti. Ultimiamo poggiando un gamberetto su ogni zucchina e qualche fogliolina di menta.
8
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
42
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
9
Casarecce con zucchine gamberetti e zafferano
3
Iniziamo la ricetta per le casarecce con  zucchine gamberetti e zafferano spuntando e tagliando a fettine le zucchine. io ho usato un temperino grande per carote, cosi da avere un taglio diverso, a spirale e sottile.In una padella facciamo rosolare con olio, lo spicchio di aglio. Non appena ha preso colore, aggiungiamo le zucchine e le lasciamo cuocere alcuni minuti. Aggiungiamo i gamberetti sgusciati e sfumiamo con un pochino di vino biancoAggiungiamo lo zafferano. Nel frattempo in una pentola con acqua salata in ebollizione, mettiamo a cuocere le casarecce. Scoliamole al dente ed aggiungiamole in padella con il preparato di zucchine e gamberetti. Facciamole legare con gli ingredienti e cospargiamo con abbondante prezzemolo. Aggiungiamo un filo di olio a crudo e serviamo subito.
10
Rotolini gamberetti e crema di cavolfiore
1
Dapprima dobbiamo cucinare il cavolfiore, quindi iniziamo mondandolo dalle cimette, foglie e dalle parti di gambo più dure. lo laviamo con cura ed insieme ad una cipolla rossa e ad una patata di medie dimensioni li trasferiamo in pentola con acqua e sale. Lasciamo cucinare per circa mezz'ora verificandone la cottura punzecchiando la patata ed i gambi del cavolfiore con una forchetta. Laviamo i gamberetti e li lasciamo a scolare in un colino.Trasferiamo il contenuto delle pentola in un mixer e frulliamo il tutto. Io non ho aggiunto latte e farina, perché già cosi (grazie alla presenza dell'amido della patata) si ottiene una buona cremosità. Invece, aggiungiamo una noce di burro, un paio di cucchiai di formaggio pepato grattugiato, della noce moscata e del pepe, quindi regoliamo di sale e procediamo ad una ulteriore frullata. La nostra crema è pronta.Mentre l'acqua per la pasta bolle, in un padellino tostiamo il pangrattato. Quando mancano un paio di minuti alla fine cottura della pasta, in un saltapasta scottiamo i gamberetti in un filo d'olio. Trasferiamo la pasta nel saltapasta ed aggiungiamo la crema di cavolfiore e il pangrattato tostato.
11
Pasta ripiena con ricotta e gamberetti
24
Per la pasta: In un frullatore elettrico frulliamo le uova con la rapa rossa. Su una spianatoia mettiamo la farina e formiamo un buco al centro. Inseriamo poco per volta un cucchiaio di olio e il composto di rapa rossa e aiutandoci con una forchetta facciamo amalgamare il composto per bene. Lavoriamo con le mani l’ impasto per qualche minuto così da ottenere una palla liscia ed omogenea. Avvolgiamo con la pellicola e lasciamo riposare per circa 30/40 minuti.Nel frattempo prepariamo il ripieno, quindi in una piccola padella scaldiamo l’olio con uno spicchio di aglio, versiamo i gamberetti e lasciamo cuocere per 10 minuti. Togliamo dal fuoco e non appena freddi li sminuzziamo con un coltello. In una ciotola uniamo la ricotta, i gamberetti sminuzzati, il tuorlo di uovo, il formaggio, il pizzico di sale e un po’ di pepe.A questo punto infariniamo bene il piano di lavoro, mettiamo il composto ottenuto in una sac à poche e tiriamo la sfoglia più sottile che possiamo. Distribuiamo delle noci di ripieno alla stessa distanza tra loro e copriamo con altra sfoglia. Con uno stampo taglia pasta ricaviamo dei tortelli .Lessiamoli in abbondante acqua e sale e nel frattempo in una padella sciogliamo del burro con semi di papavero. Non appena cotti li scoliamo delicatamente altrimenti rischiamo di romperli e li passiamo in padella. Li passiamo per un paio di minuti e poi impiattiamo immediatamente senza farli rompere.