0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

6Risultati per "gamberoni"

0
Linguine con asparagi e fiori di zucca
37
Pulire gli asparagi, eliminando la parte del gambo più dura. Lavarli e tagliarli a tocchetti. Sbucciare lo scalogno, tritarlo fine facendolo appassire a fiamma media in una padella con l’olio.Unire gli asparagi, salarli e proseguire la cottura per quindici minuti mescolando spesso. Pulire i fiori di zucca ed eliminare il pistillo. Friggerli in abbondante olio caldo per pochi istanti e conservarli in caldo.Sbattere le uova con la panna e il formaggio in una ciotola capiente, mescolando fino a ottenere un composto omogeneo. Cuocere le linguine in acqua bollente salata, scolarle al dente e mantecarle nella padella con gli asparagi, la maggiorana e la crema di uova, panna e formaggio. Aggiungere ad ogni porzione un fiore fritto, pepare e servire.
1
Gamberoni avvolti
6
Pulire i gamberi avendo cura di lasciare intatte le code. Sciacquare i gamberi. Marinare i gamberi in una emulsione di olio, sale e pepe, per mezz'ora. Avvolgere ogni gambero in una fetta di pancetta partendo dalla coda e arrotolarla ben stretta. Adagiare i gamberi in una teglia rivestita con carta forno e cuocere a 200 gradi per 8 minuti circa.Servire i gamberi guarnendoli con glassa di aceto balsamico e una dadolata di arance condita con sale e semi di papavero.
2
Gamberoni grigliati
24
Preriscaldate la griglia a fuoco medio. Nel mentre, lavate i gamberoni sotto acqua corrente. Incidete delicatamente con un coltellino il dorso e aiutandovi con uno stuzzicadenti eliminate il budellino nero, sfilandolo all'altezza della testa e avendo cura di non romperlo. Per eliminare il carapace, rimuovete prima la testa, piegandola semplicemente e tirandola fino a staccarla. Togliete poi le zampe afferrandole tra le dita e strappandole. Inserite le dita sotto il carapace e staccatelo. Per preparare la salsina, aggiungete il vino bianco, il burro e lo spicchio d'aglio in un pentolino a fuoco basso. Quando il burro si è sciolto e l'aglio è profumato spegnete il fuoco. Condite i gamberoni con un filo d'olio e un pizzico di sale. Trasferiteli sulla griglia e lasciateli grigliare per circa 3-4 minuti su tutti i lati. Il tempo per grigliare varia a seconda delle dimensioni dei vostri gamberoni. Dopodiché, impiattare i gamberoni grigliati. Cospargeteli con la salsina e servite.
3
Spaghetti integrali con gamberoni
32
Mettete a bollire l'acqua per gli spaghetti. Iniziate a pulire i gamberoni, io ne ho lasciati due interi, mentre al resto dei gamberoni ho tolto tutto il carapace e la testa lasciando soltanto la codina, solo per una questione estetica. Eliminate la testa dei gamberoni, poi i piedini e poi il guscio, con molta delicatezza.Eliminate la testa dei gamberoni, poi i piedini e poi il guscio, con molta delicatezza. Prendete una padella ampia, versateci dell’ olio d’ oliva, rosolateci un aglio. Aggiungete i pomodorini tagliati a metà, lasciate cuocere per 2 minuti. Unite i gamberoni e il peperoncino, saltate il tutto, salate senza esagerare. A fuoco spento aggiungete il prezzemolo tritato.Cuocete la pasta al dente, continueremo la cottura in padella ancora per un minuto. Tenete da parte un po’ di acqua di cottura che servirà a mantecare gli spaghetti. Versate gli spaghetti in padella, spadellando per un minuto aggiungendo un pochino d’acqua di cottura e il pepe nero.Ancora un po' di prezzemolo ed è pronto.
4
Noodles con gamberi e verdure
13
Innanzitutto si tagliano le verdure a striscioline, o bastoncini. Io per comodità, svogliatezza, tempi di cottura le grattugio a julienne. Si fanno saltare in padella con un po’ di olio e un pizzico di sale, e si aggiungono poi due cucchiai di salsa di soia, infine i gamberoni.Attenzione a non eccedere con la salsa di soia, perché potrebbero risultare stucchevoli. Cuocere i Noodles per due o tre minuti in acqua salata, scolare e saltare insieme alle verdure.Eventualmente aggiungere un altro cucchiaio o due di salsa di soia, per “colorare” e insaporire i Noodles. Infine, una spolverata di sesamo, che precedentemente sia stato fatto saltare in padella qualche minuto.
5
Tortiglioni con prosciutto, mele e caciocavallo
10
Far fondere il burro in una padella capiente. Unire il prosciutto cotto tagliato a tocchetti e la mela ridotta in fettine sottili, salare e lasciare rosolare il tutto per 5 minuti, finché la mela si ammorbidirà ed il prosciutto sarà leggermente dorato.Unire poi il radicchio tagliato a listarelle e le bietole precedentemente sbollentate e lasciar cuocere ancora qualche minuto.Cuocere i tortiglioni in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Aggiungerli alle verdure mantecando il tutto per qualche minuto. Servire con una manciata di pistacchi tritati grossolanamente, il pepe macinato fresco e il caciocavallo silano a fettine sottili.
6
Zuppa di mare
4
Dopo aver pulito tutti gli ingredienti tagliare le canocchie e i gamberi centralmente per poterle mangiare poi facilmente.Preparare i soffritto inserendo la cipolla a fettine, l'aglio schiacciato, i peperoni a fettine sottili, l'oilio e il sale e lasciar andare a fuoco lento per cinque minuti.Aggiungere le seppie tagliate a pezzi grandi e sfumare un bicchiere di vino bianco. Aggiungere cinque, sei pomodori pelati a pezzettoni e cuocere per dieci minuti.Aggiungere tutta la restante parte dei pomodori pelati fatta a salasa (mixata con il minipimer) e cuocere a fiamma moderata. Con la prova della forchetta testare la cottura della seppia. Se la seppia risulta tenera aggiungere tutti gli altri ingredienti. Dopo dieci minuti dal l'aggiunta degli ingredienti spegnere e togliere dal fuoco.Per la presentazione del piatto, separare tutto il pesce dal sugo e metterlo su una pirofila mentre il sugo andrà nei piatti con i crostini di pane.
7
Risotto al profumo di mare
1
Iniziamo la ricetta per il risotto al profumo di mare mette do a bagno le vongole veraci con acqua e sale, per farle spurgare. Nel frattempo puliamo le cozze dal bisso (barbetta che esce fuori)e le rischiamo con un coltello spelucchino per rimuovere i denti di cane sulla corazza. Per completare la pulizia, spazzolatele sotto l'acqua.Ora passiamo al moscardino, questo l'ho fatto pulire direttamente dal pescivendolo , così l'ho solo dovuto tagliare a pezzetti. Un consiglio, togliete la pelle più scura dalla testa,così la carne resterà più morbida. Ora è il momento dei gamberoni. Alcuni li ho privati delle teste, che ho messo subito a bollire in acqua salata con un pezzo di cipolla, in modo da avere un fumetto(brodo) di pesce per far cuocere il riso. Mentre bolllono , con l'aiuto di una forchetta , schiacciate le teste in modo da far uscire tutto il sapore.Ho eliminato tutte le antenne tagliandole corte alla base ed ho lavato sotto l'acqua corrente. Prendiamo una bella padella capiente , mettiamo l'olio e l'aglio a rosolare, aggiungiamo il moscardino tagliato a pezzetti, e lo sfumiamo con il vino biancoIN un altra padella con olio e aglio, facciamo schiudere le vongole veraci. E le mettiamo da parte. Allo stesso modo procediamo con le cozze e mettiamo da parte. I fondi di cottura delle cozze e delle vongole lo aggiungiamo al moscardino che deve finire di cuocere. È quello che ci impiega più tempo (una buona mezz'ora).Il fumetto sarà pronto!!!! Aggiungiamo il riso al moscardino, lo facciamo toste leggermente e poi sfumiamo con del vino bianco. Una volta evaporato il vino, incominciamo ad aggiungere un po' di brodo di pesce.Lasciamo cuocere il riso, sempre irrorandolo con il brodo ed a 5 minuti della fine cottura, aggiungiamo i gamberoni e proprio all'ultimo i mitili, cioè cozze e vongole. Facciamo insaporire bene, aggiungiamo prezzemolo tritato in abbondanza . Ecco il vostro risotto al profumo di mare!!!!!
8
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
37
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!