0Filtri

Cancella tutto

Ingredienti

Tempo

Calorie

Carboidrati

Grassi

Proteine

Colesterolo

Latte

Glutine

Uova

Soia

Grano

Crostacei

Arachidi

Frutta a guscio

Pesce

Verdura

Mostra tutte

Antipasti

Primi piatti

Secondi piatti

Contorni

Zuppe

Insalate

Salse e condimenti

Pizze e torte salate

Dolci

Bevande

Vegana

Vegetariana

Cucine regionali

Cucine internazionali

1497Risultati per "granella di mandorle"

0
Clafoutis alle ciliegie
25
Per preparare il clafoutis iniziate a lavare le ciliegie, poi asciugatele e denocciolatele. In una ciotola montate le uova con lo zucchero. Aggiungete i semi di una bacca di vaniglia, la farina e il latte. Per ultimo unite il burro fuso. Montate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.Imburrate 4 stampini e distribuitevi dentro le ciliegie. Potete preparare il clafouits in uno stampo rotondo di circa 25 cm di diametro o in stampini singoli.Versate il composto negli stampini, distribuite sopra le mandorle a lamelle e cospargete con 2 cucchiaini di zucchero. Infornate il clafoutis in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 25-30 minuti, se optate per lo stampo unico prolungate la cottura per altri 15 minuti.
1
Cheesecake con cotto di fichi
30
Sminuzziamo i biscotti aiutandoci con un frullatore o mixer. Sciogliamo il burro nel forno a microonde ed uniamolo ai biscotti. Disponiamo su un foglio di carta da forno poggiato su un vassoio i coppapasta o piccole forme per torte. Adagiamo i biscotti, distribuiamoli uniformemente e mettiamo in frigo per circa 1 ora.Lavoriamo con una frusta il formaggio philadelphia fino a renderla cremosa, aggiungiamo la panna molto delicatamente senza smontarla.Nel frattempo mettiamo la colla di pesce in un po' di acqua, la facciamo ammorbidire, la strizziamo e la mettiamo in un pentolino facendola sciogliere, a fiamma bassissima, con il cotto di fichi. Non appena tiepida l’aggiungiamo al composto cremoso. Mescoliamo bene, tiriamo fuori dal frigo gli stampi e versiamo all'interno la crema ottenuta.Livelliamo bene e rimettiamo in frigo. Dopo un ora o prima di servire la cheesecake le decoriamo con cotto di fichi, granella di mandorle e foglie di menta.
2
Pennoni rigati con melanzane, menta e caciocavallo
11
Pelare per ¾ le melanzane, tagliarle a cubetti, salarle con sale grosso e farle spurgare per almeno mezz’ora. Saltare poi in padella le melanzane con l’olio e l’aglio e poi frullare il tutto aggiungendovi un pò d’acqua di cottura e alcune foglioline di menta.Cuocere i penne rigate Bio in abbondante acqua salata e scolarli al dente. Mantecare la pasta fuori fiamma con la crema di melanzane, aggiungendo il caciocavallo a scaglie. Impiattare e decorare il piatto con le mandorle tostate e foglioline di menta.
3
Torta di zucca e cioccolato gluten free
29
Grattugiate la zucca con una mandolina: potete anche usare il frullatore. Grattugiate la buccia del limone. Tritate le mandorle molto finemente, con l'aiuto di un mixer. Separate i tuorli delle uova dai rossi.In una ciotola piuttosto grande versate lo zucchero, la scorza di limone e i rossi d'uovo, quindi montate con una frusta elettrica (o mettete tutto in planetaria, se ne avete una). Quando tutti gli ingredienti sono ben amalgamati, unite la zucca grattugiata e le mandorle e mescolate ancora tutto per qualche minuto. Alla fine unite la farina setacciata assieme al lievito e al pizzico di sale, e mescolate bene.Montate a neve non troppo ferma le chiare d'uovo e versatele nel preparato di uova, zucchero, zucca mandorle. Mescolate dolcemente, dal basso verso l'alto finché le due miscele saranno perfettamente integrate.Imburrate uno stampo da 26 cm e infarinatelo, eliminando la farina in eccesso. Versate la torta nello stampo e fatela cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa quaranta minuti in modalità ventilata: il tempo di cottura, come sempre, dipende dal forno. Quando la torta è ben fredda preparate la ganache al cioccolato. In un pentolino portate a bollore 100 grammi di panna (anche vegetale) o latte, come preferite. Spegnete il fuoco e versateci 200 grammi di cioccolato fondente e il mezzo cucchiaino di cannella in polvere. Mescolate fino a ottenere una crema liscia e senza grumi. Versate la crema nell'ìncavo superiore della torta se avete usato uno stampo come il nostro, altrimenti sulla parte superiore facendo attenzione che non coli ai lati.
4
La torta perfetta, la rein de saba di julia child
17
Per prima cosa riscaldare il forno a 180° e imburrare ed infarinare una teglia apribile da 20 cm. Sciogliere il cioccolato con il caffè o il rhum a bagno maria. Montare il burro con lo zucchero ed ottenete una crema spumosa. Sbattere i tuorli ed incorporarli al composto di burro e zucchero poco per volta continuando a montare. A parte montare gli albumi a neve e aggiungere un cucchiaio di zucchero continuando a montare. A questo punto incorporare il cioccolato fuso al composto di burro, poi aggiungervi la farina di mandorle, il sale e l’essenza di mandorle. Incorporare un quarto degli albumi montati dal basso verso l’alto, poi procedere alternando albumi e farina, cercando di non smontare tutto, fino ad aver aggiunto tutti gli ingredienti. Versare l’impasto nella tortiera e cuocere in forno per 25 minuti, quindi trasferirla su una griglia a raffreddare completamente. Nel frattempo preparare la copertura: sciogliere il cioccolato con il caffè o il rhum a bagno maria, aggiungere il burro un po’ per volta amalgamando bene con una frusta. Quindi sbattere il composto ad esempio con la planetaria, ma se non ce l’avete, io ho fatto con il robot e l’accessorio con cui di solito monto la panna. Distribuire la crema ottenuta sulla torta con una spatola e decorare il bordo con mandorle a scaglie.
5
Pasta con piselli gamberi e zafferano
40
Prima di tutto ci preoccupiamo di sgranare i piselli. Li raccogliamo in una ciotola. Mettiamo sul fuoco un pentolino con acqua e sale, non appena bolle versiamo all’ interno i piselli per pochissimi istanti. Laviamo i pomodorini e li tagliamo a metà. In una padella scaldiamo un cucchiaio di olio con lo scalogno sminuzzato. Versiamo all’ interno i pomodorini e lasciamo cuocere. Nel frattempo puliamo le mazzancolle. Eliminiamo testa, zampe, carapace e filamento nero (interiora) e le passiamo sotto l’acqua e li versiamo nella padella insieme ai pomodori. Lasciamo cuocere per qualche minuto e se necessario aggiungiamo un mestolo di brodo. A questo punto inseriamo anche i pisellini e qualche pistillo di zafferano. Mescoliamo bene , togliamo dal fuoco e lasciamo da parte. Cuociamo le pasta in acqua e sale. Non appena al dente le scoliamo e le versiamo in padella insieme al condimento, le mescoliamo affinché possano assorbire e quindi “accogliere” il condimento alla perfezione, grazie alla trafilatura al bronzo.
6
Torta di grano saraceno
Lavorare lo zucchero con l’olio. Aggiungere i tuorli e successivamente la farina mescolata a lievito e le mandorle. Montare gli albumi a neve e amalgamarli all’impasto. Cuore in uno stampo imburrato e infarinato a 170 °C per 50 minuti. Fare raffreddate, tagliare a metà e farcire con la marmellata.
7
Crumble di mele vegano
29
Sbuccia le mele, togli il torsolo e taglia la polpa a dadini. Versali in una ciotola e aggiungi cannella e succo di limone. Lascia macerare.Intanto, prepara il crumble: unisci in una ciotola i fiocchi d'avena, la farina di grano saraceno e la granella di mandorle. Mescola la crema di mandorle insieme allo sciroppo d'agave e versalo nella ciotola con gli altri ingredienti, poi aggiungi un pizzico di sale e impasta il tutto con le mani fino a ottenere delle briciole grossolane.Ungi leggermente le cocotte, poi riempile con le mele fino al bordo e copri con il crumble. Inforna a 190° per una ventina di minuti, fino a quando i crumble di mele saranno dorati e i succhi della frutta leggermente caramellati.
8
Fusilli “cuore mio” vongole e pesto di melanzane
37
Sciacquate per bene le vongole e lasciatele spurgare almeno per 1 ora in acqua fredda.Preparate il pesto di melanzane: lavate e asciugate le vostre melanzane, eliminate il picciolo e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Praticate delle incisioni con un coltello su tutta la polpa e infornatele a 200° forno ventilato per circa 20 minuti o finché la polpa non sarà ben ammorbidita.Scavate la polpa delle melanzane con un cucchiaio, lasciatela raffreddare e strizzatela per eliminare l’eccesso di acqua. Tritatela in un mixer con 3⁄4 foglie di basilico, qualche pomodorino, un filo d’olio e i 2 cucchiai di parmigiano fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se desiderate ottenere una consistenza ancora più vellutata potete passare in un setaccio a maglie fini il pesto. Tenete da parte.Dedicatevi alle vongole. In una padella capiente soffriggete leggermente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi aggiungete le vongole. Sfumate con del vino bianco e lasciate che i molluschi si aprano completamente.Sgusciate le vongole lasciandone una manciata per la decorazione e filtrate il loro sughetto che vi servirà, poi, per la mantecatura.Tagliate i pomodorini a dadini piccoli e scaldateli leggermente in una padella con un altro spicchio d’aglio e un filo d’olio.É arrivato finalmente il momento clou della ricetta: l’entrata in scena dei meravigliosi fusilli “Cuore mio” . Lessateli in acqua bollente salata per 10 minuti, mantenendoli al dente. Terranno egregiamente la cottura e saranno ottimi protagonisti del vostro piatto.Scolate i fusilli e saltateli nella padella con i pomodorini aggiungendo il sughetto delle vongole lasciato da parte. Unite anche le vongole sgusciate e 2 cucchiai di pesto di melanzane, mantecando bene i fusilli “Cuore mio “ che cattureranno perfettamente il condimento.In un padellino saltate le briciole di mollica di pane con un filo d’olio fino a che non diverranno dorate e croccanti.É il momento dell’impiattamento: adagiate un cucchiaio abbondante di pesto di melanzane sulla base del piatto, sistemate i fusilli e decorate con le vongole tenute da parte con il guscio e le briciole di pane croccante. Terminate con una fogliolina di basilico e buon appetito!
9
Plumcake zucca cioccolato e mandorle
31
Sbucciare la zucca e ridurla a dadini. Cuocerli in forno a 180 * per mezz'ora. Poi schiacciarla e ridurla in polpa. Mescolarla col latte.Lasciare il forno acceso, statico. Intanto montare lo zucchero, le spezie e le uova, con la planetaria, o con la frusta, fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere, nell'ordine : farina mescolata col lievito, latte e zucca, olio di semi. Continuare a lavorare con la frusta.Aggiungere la presa di sale. Incorporare a mano la cioccolata e le mandorle, dopo averle passate nella farina per evitare che cadano nel composto. Versare il composto in uno stampo da plumcake foderato con carta forno. Cuocere a 170 * per 50 minuti.
10
Sarde fritte con insalata fresca d'inverno
1
Come prima cosa pulite le sarde togliendo la testa e le interiora, quindi apritele lungo la lisca e tiratela via lasciando solo la coda, otterrete dei filetti come quelli sotto in foto. Mettete in una terrina il pangrattato con il parmigiano, i capperi lavati e tritati, il prezzemolo tritato e un pizzico di sale, mescolate il tutto.Nel frattempo mettete le uova con un pizzico di sale in un'altra terrina e sbattetele con una forchetta. Passate i filetti di sarda prima nell'uovo e poi nel pangrattato condito pressandolo bene così da creare una panatura compatta e uniforme.Mettete in una padella l'olio e friggete le sarde su entrambi i lati, ci mettono davvero poco, diciamo che basteranno in totale 3 minuti. Tirateli fuori e poggiateli su della carta assorbente. Nel frattempo preparate l'insalata. Tagliate i pomodorini in quattro, il sedano a pezzetti, denocciolate le olive, pelate a vivo le arance e tagliatela a pezzetti. Mettete il tutto in una ciotola, aggiungete le scaglie di mandorla e condite con sale, olio e pepe nero macinato al momento. Servite le sarde fritte accompagnate con l'insalata.
11
Crostata di prugne e mandorle
31
Preparate la pasta frolla mescolando il burro ammorbidito con lo zucchero a velo, la scorza del limone grattugiata fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete l’uovo, i tuorli, un pizzico di sale ed amalgamate bene gli ingredienti. Incorporate la farina setacciata assieme al lievito ed impastate per qualche minuto. Formate il panetto, avvolgetelo con la pellicola e mettetelo a riposare in frigo circa mezz’ora.Nel frattempo sbriciolate o frullate i savoiardi in un mixer. Lavate le prugne, tagliatele a metà ed eliminate i noccioli, poi tagliatele a spicchi. Mettete le prugne in una ciotola, aggiungete il succo di limone, lo zucchero, 2 cucchiai di savoiardi sbriciolati, le scaglie di mandorle, cannella in polvere e mescolate.Accendete il forno a 175°C. Prendete 2/3 di frolla (il resto rimettete in frigo che servirà per farla sbriciolare sopra la crostata) e stendetela con il mattarello su una spianatoia infarinata oppure carta da forno formando un cerchio dello spessore di 5 mm e leggermente più grande dello vostro stampo.Imburrate lo stampo da crostata da 26 cm, trasferite la frolla stesa e arrotolata intorno al mattarello leggermente infarinato, per poi srotolarla direttamente nello stampo. Spingete con le dita la pasta frolla negli angoli dello stampo per farla aderire bene alle pareti. Passate il mattarello sopra il bordo, in modo da eliminare la pasta in eccesso. Bucherellate la base della crostata con i rebbi di una forchetta per non farla gonfiare durante la cottura e lasciatele riposare in frigorifero 10-15 minuti prima di infornarla. Cospargete sul fondo della crostata i savoiardi sbriciolati, distribuitevi sopra le prugne a raggiera, aggiungete anche le mandorle tritate o a scaglie.Prendete 1/3 di pasta frolla rimasta (deve essere fredda) e grattugiatela con i fori grandi lasciandola cadere su tutta la superficie della crostata. Infornate il dolce a 175°C per circa 35 minuti fino a quando la frolla diventerà dorata. Sfornate la crostata, lasciatela raffreddare e spolverizzate con lo zucchero a velo.